annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Coleotteri del Sud America

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Coleotteri del Sud America

    Ciao a tutti!!

    da qualche giorno che mi gira una malsana idea per la capoccia..
    Sarebbe possibile mettere nel mio terrario (100Lx45Px65H) delle tinctorius, qualche bel coleottero sudamericano? Giusto per mettere ancora un po' di movimento l dentro?

    Ho un po’ sbirciato su un noto sito che vende larve e coleotteri e ho trovato ad esempio il Golofa eacus originario del Per


    o alcune varianti del Dynastes hercules provenienti da Colombia/Costa Rica


    Secondo voi possibile? Potrebbero essere un pericolo per le mie ranocchie?
    O come detto a inizio post, una malsana idea e in quanto tale va evitata?

    Grazie a tutti!! Soprattutto per non insultarmi.. perch non mi insulterete vero?

  • #2
    Per me potresti anche provare, con l'accortezza di studiarti bene la biologi di questi insetti.
    Ovvero che siano pacifici e vegetariani.
    Non credo se abbiano cobo a sufficenza vadano a infastidire le rane, soprattutto se grandi come le tinctorius, ma accertatene magari nella sez giusta.
    www.ranitomeya.weebly.com

    Commenta


    • #3
      Grazie Diego!!
      da quel che ho letto finora (non tantissimo, ma era giusto per capire se portare un minimo avanti l'idea o meno) mi pare d'aver capito che mangiano frutta (tipo pezzi di banana) e gelatine apposite..

      Ora prova a sentire anche i mastri insettiferi!

      Commenta


      • #4
        No, non possibile.
        Gli adulti di quei coleotteri, oltre ad essere molto pi grossi di una dendro, poco delicati (sembrano degli spazzaneve quando si muovono), molto costosi e poco duraturi (vivono poco), hanno bisogno di essere alloggiati singolarmente (i maschi sono aggressivi sia con altri maschi, sia con le femmine che possono anche essere stritolate durante l'accoppiamentro) e le larve che nasceranno sono molto delicate, richiedono anni per svilupparsi e richiedono poca umidit, oltre che molto substrato ricco di legno marcio e foglie secche, per nutrirsi.

        Commenta


        • #5
          come dicevo in apertura... un'idea malsana..

          grazie a tutti comunque!!!

          Commenta


          • #6
            Per magari qualche specie facile e magari piu resistente esiste, solo che noi ranofili non le conosciamo.
            www.ranitomeya.weebly.com

            Commenta


            Sto operando...
            X