annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

qualche info su dendrobates tinctorius

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • qualche info su dendrobates tinctorius

    Salve a tutti, è da un po' che leggo informazioni su questi argomenti e volevo farvi una domanda su delle questioni che non sono riuscito a chiarire:

    1)sulle schede trovate in rete ho letto che la temperatura consigliata per questa specie è fra i 25 e i 30, però leggevo anche post dove si sconsigliava di tenerle a 30 gradi, quindi quale può essere un limite sopportabile? (chiedo anche se è presto in vista dell'estate, visto che in casa le temperature arrivano appunto a 30 gradi circa e quindi dovrei metterle in cantina in caso)

    2) quale può essere un prezzo onesto da fiera per questa specie?

    3) quanto dev'essere alto il substrato di torba? 5 cm andrebbe bene?

    4) le riproduzioni sono facili da ottenere? qual'è la temperatura e l'umidità ideale per le riproduzioni?

    grazie
    Francesco.

  • #2
    Originariamente inviato da Francesco B. Visualizza il messaggio

    1)sulle schede trovate in rete ho letto che la temperatura consigliata per questa specie è fra i 25 e i 30, però leggevo anche post dove si sconsigliava di tenerle a 30 gradi, quindi quale può essere un limite sopportabile? (chiedo anche se è presto in vista dell'estate, visto che in casa le temperature arrivano appunto a 30 gradi circa e quindi dovrei metterle in cantina in caso)

    2) quale può essere un prezzo onesto da fiera per questa specie?

    3) quanto dev'essere alto il substrato di torba? 5 cm andrebbe bene?

    4) le riproduzioni sono facili da ottenere? qual'è la temperatura e l'umidità ideale per le riproduzioni?

    grazie
    Francesco.
    Ti rispondo su quello che so : la temperatura va di notte a 21 e di giorno 27° temperature più alte sono sconsigliate(le tinctorius morph azureus che sono piu delicate a 30° muoiono)Dimenticavo spostare un terrario nei periodi estivi non è impossibile ma è un lavoro molto molto scomodo ,io non lo farei.

    In fiera le trovi a partire da 35€ ma sono piccole 2,5cm e dato che ho avuto una brutta esperienza in passato ti consiglio di stare sui 3,5cm o più e le dovresti trovare sui 50/60€.

    Io sono alle prime armi ma con un nebulizzatore che fa piovere circa ogni due ore e mezza di giorno e niente di notte per un totale di 5 nebulizzazioni giornaliere e una temperatura che varia dai 20° di notte e 25 di giorno ho assistito alla fase di corteggiamento già dopo un mese ,anche se non hanno deposto perchè sono ancora piccole 3,5cm circa.

    Commenta


    • #3
      la torba 5 cm + 5 di argilla espansa va benissimo.. interponi un pezzo di tessuto non tssuto tra l'argilla e la torba.. cosi non si mischiano !
      se hai 30 gradi in estate, pensa bene a che dendrobates prendere... perchè come dice natan, alcune muoiono a quelle temperature... altre lo sopportano bene, ad esempio le leucomelas !!!

      Commenta


      • #4
        Se hai 30 gradi d'estate non prendere le dendro, se schiattano sono gran delusioni Le leuco arrivano a 30 ma non vivono bene a 30 gradi
        [URL="http://www.ranitomeya.weebly.com"]www.ranitomeya.weebly.com[/URL]
        Felice come un girino di pumilio quando vede il culo della madre

        Commenta


        • #5
          grazie a tutti delle risposte
          immaginavo il problema del caldo, non tenterò di allevarle se questo vuol dire farle vivere male.

          Tuttavia essendo le dendrobates in generale, fra gli anfibi, quelli che più mi piacciono al momento, vorrei provare a trovare qualche soluzione prima di lasciare perdere il pensiero di prenderle e per quasto scrivo così lontano dall'estate in modo da eventualmente prepararmi

          Io ho poca esperienza con gli anfibi ma allevo invertebrati d'acqua dolce da qualche anno, per esempio per alcune loro specie il limite massimo di temperatura è 27gradi, dopo muoiono. In questo caso risolvo con una ventola e accendendo le luci di notte.
          Ora immagino che per gli anfibi questa soluzione sia da escludere perchè, anche con una buona vaporizzazione, l'aria e la loro pelle si seccherebbe con una ventola anche se questa fosse posizionata in modo da non colpire direttamente loro, giusto?

          un'altra soluzione sarebbe mettere un condizionatore fisso nella camera (che mi risolverebbe anche il problema per gli acquari definitivamente), può essere una soluzione valida?

          Altrimenti la soluzione più economica sarebbe spostarle in cantina per luglio e agosto dove sono sicuro che le temperature sono inferiori ai limiti che mi avete suggerito...

          Quali soluzioni utilizzate voi per il caldo? o quali utilizzereste nel mio caso (se ne esistono di valide)?

          un'altra cosa: che funzione ha l'argilla espansa come substrato? è essenziale? perchè io avevo messo solo torba perchè avevo letto così, ma in caso posso rifare il substrato

          scusate se vi assillo con le domande ma voglio essere informato nel prendere una delle scelte possibili (anche se questa fosse rinunciare)

          grazie.
          Francesco.
          Ultima modifica di Francesco B.; 23-11-2011, 14:30.

          Commenta


          • #6
            l'argilla serve per drenare l'acqua... che viene eliminata piu facilmente e si evitano ristagni pericolosi.... hai il foro di scolo ?

            comunque, il condizionatore è il meglio.. se hai anche acquari, risolvi alla grande... non so che dimensioni ha il tuo terrario ma i miei cubi da 50 arredati e bagnati non sono per nulla simpatici da spostare...

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Francesco B. Visualizza il messaggio
              Salve a tutti, è da un po' che leggo informazioni su questi argomenti e volevo farvi una domanda su delle questioni che non sono riuscito a chiarire:

              1)sulle schede trovate in rete ho letto che la temperatura consigliata per questa specie è fra i 25 e i 30, però leggevo anche post dove si sconsigliava di tenerle a 30 gradi, quindi quale può essere un limite sopportabile? (chiedo anche se è presto in vista dell'estate, visto che in casa le temperature arrivano appunto a 30 gradi circa e quindi dovrei metterle in cantina in caso)

              2) quale può essere un prezzo onesto da fiera per questa specie?


              4) le riproduzioni sono facili da ottenere? qual'è la temperatura e l'umidità ideale per le riproduzioni?

              grazie
              Francesco.

              Come ti è stato suggerito, meglio evitare di superare i 30 gradi: la specie regge bene il caldo però non per periodi eccessivamente lunghi. Un condizionatore è una soluzione ottimale, anche perchè climatizzi la stanza ed eviti di spostare le rane a seconda delle stagioni. Una temperatura estiva diurna di 28 gradi è ben tollerata in genere ( come massima , intendo) per la specie in questione.

              Il prezzo "onesto" è qualcosa di indefinibile: puoi trovare ranocchietti neometamorfosati a 30 Euro ( scelta un po' da ponderare) e medium size a 40-70, poi dipende dalla locality che ti interessa reperire. Alle fiere non troverai varietà particolari ma con un po' di fortuna qualcosa puoi riuscire a beccarla. Una locality "comune" può costare come detto dai 30 Euro in su, quelle più rare, purtroppo non reperibili se non all'estero, arrivano anche a 200 Euro a esemplare di buona linea.

              La riproduzione non è impossibile ma bisogna aspettare all'incirca il secondo anno di età e , avendo esemplari sessati, sottoporli a delle variazioni climatiche che, assieme ad altri elementi, concorrono a stimolare gli accoppiamenti.

              Commenta


              • #8
                scusate a tutti se mi intrometto...vorrei sapere se anche le auratus riescono a reggere, anche se per brevi periodi, i 30°C?

                Commenta


                • #9
                  no, le uniche che regono i 30 gradi per brevi periodi sono le leucomelas
                  www.ranitomeya.weebly.com

                  Commenta


                  • #10
                    grazie a tutti per le risposte, e condizionatore sia
                    avrei un'altra domanda forse stupida
                    quando si acquistano queste specie, come si fa a sapere se sono realmente esemplari allevati in cattività o se sono catturati in realtà? si può avere la certezza? forse le dimensioni? ho letto in giro che esiste anche un commercio illegale di esemplari catturati ma spacciati per allevati e che ci sono tanti rivenditori dell'est tipo cechi e ungheresi... e non mi vorrei avvelenare! , se non si può avere la certezza rinuncio...

                    Commenta


                    • #11
                      Nelle rane gli import costano di più di quelle allevate perciò direi che nessuno cercherà di fregarti
                      [URL="http://www.ranitomeya.weebly.com"]www.ranitomeya.weebly.com[/URL]
                      Felice come un girino di pumilio quando vede il culo della madre

                      Commenta


                      • #12
                        se ti rifilano i wild per cb, te li ritiro tutti io nessun problema.. hihi.. a parte gli scherzi.. quanti saranno gli importatori regolari europei ?? non credo siano molti !!

                        Commenta


                        • #13
                          eh ma infatti io parlavo di quelli irregolari perchè leggevo qua L

                          Commenta


                          • #14
                            Non penso ti vendano una rana wild che costa 300€ a 30€ si darebbero la fregatura da soli ,perlomeno non nel nostro mercato.

                            Commenta


                            • #15
                              Se ti affidi ad importatori noti , in particolare i "soliti noti" tra Nord Germania e Olanda, le rane sono in genere provenienti da importazioni canadesi e americane, compresa una quota wild della Inibico Project. Il "mercato" orientale con le sue eventuali "zone d'ombra" credo sia una realtà a noi poco conosciuta......

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X