annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Triturus Marmoratus...che scoperta!

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Triturus Marmoratus...che scoperta!

    Ragazzi, ieri in fiera ho scoperto delle creaturine fantastiche! Se ne è innamorato anche mio marito che da totale profano ha proposto di prenderne per metterli insieme ai Cynops!
    Meno male che abbiamo la casa piccola altrimenti quelle meravigliese bestiole erano nostre! Espositore straniero, nascosti in una vaschettina striminzita zampettavano 5-6 esemplari verdi con riga sul dorso arancio....uno spettacolo! Sono andata subito su internet ad informarmi un pò e scopro che sono europei....
    Venticinque euro l'uno, credo che alla prossima fiera li compro, penso non resisterò!
    Intanto, voi che ne capite più di me che mi dite di queste fantastiche bestioline?
    Grazie, ciao Paola

    PS da caudata.org mi sono già scaricata la scheda!!!

  • #2
    beh indubbiamente uno dei tritoni più belli che esistano! ho 2 esemplari adulti. i miei sono strettamenti terrestri per tutto l'anno, entrano in acqua solo per riprodursi ma ci sono persone che li allevano anche tutto l'anno in acqua. quando sono terrestri li nutro soprattutto con lombrichi e grilli, saltuariamente anche con camole (della farina e ancor più raramente del miele). in acqua invece con lombrichi, artemia, chironomus e asellidi.
    i miei misurano 15cm, ma dovrebbero crescere un altro po'. devo essere sincero, quando sono terricoli sono abbastanza schivi, escono solo di notte, per tutto il resto del giorno stanno quasi sempre nascosti sotto un tronco o una roccia. ora li sto tenendo fuori per la bruma, nel loro terrario di 60x30x30 poi tra qualche tempo li sposterò in acqua per la riproduzione. le larve non danno particolari problemi, anche l'aggressività (per quello che ho visto io) è abbastanza bassa... mi sono trovato un po' in difficoltà con i neometamorfosati invece. saranno anche strettamente imparentati col complex dei crestati, ma i giovani sono decisamente più piccoli e (almeno i miei) strettamente terricoli.

    Commenta


    • #3
      Probabilmente tra gli Urodeli più facili da allevare, fatta eccezione (almeno nel mio caso) ad una certa sensibilità all'afa estiva: meglio spostarli in garage a luglio agosto. Per il resto mangiano di tutto, sono piuttosto robusti, e facili da riprodurre previa ibernazione. Ovviamente non vanno associati ai più piccoli e timidi Cynops, che verrebbero inevitabilmente sottomessi e mangerebbero poco, oppure si beccherebbero qualche morso.

      Commenta


      • #4
        era quasi sicuramente Vit Habal

        Commenta


        • #5
          è lui , da diverso tempo se ne vedono sempre al suo banchetto, peccato che abbiano solo piccoli esemplari

          Commenta


          • #6
            Credo fosse lui....erano piccoli infatti, come i cynops adulti o poco più ma bellissimi! Grazie delle info, ragazzi, intanto mi informo poi vedremo in futuro se prenderne o meno! Magari cb da qualcuno di voi che li alleva...
            Sono stata anche molto colpita (piacevolmente) dalle Xenagama e dagli Strophurus...ma anche da quelle ranette blu, arancioni, gialle, tipo neon/evidenziatori che però non so come si chiamano....che begli animali!

            Per Bowser: ieri ho comprato una Hoya Carnosa con foglie carnose cuoriformi (simil-pothos) ma le foglie anziché completamente verdi sono screziate di bianco...
            Ultima modifica di Paola Essen; 25-11-2013, 21:14.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da pietro.cassino Visualizza il messaggio
              è lui , da diverso tempo se ne vedono sempre al suo banchetto, peccato che abbiano solo piccoli esemplari
              sabato c'erano anche 2-3 individui quasi adulti e messi bene

              Commenta


              • #8
                Magari la mia e la tua sono varietà diverse della stessa specie

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da AdamSirtalis Visualizza il messaggio
                  sabato c'erano anche 2-3 individui quasi adulti e messi bene
                  ...anche a parer mio i piccoli rimasti la domenica erano messi bene....sani e belli (almeno dall'aspetto), belli davvero!
                  Quindi non escludede proprio a priori la convivenza con i Cynops, nel senso che potrebbero anche stare nella stessa vasca??? Io però di solito non amo mischiare le specie, Cynops cinesi, Marmorati europei...tutto sommato se li dovessi prendere credo proprio che li metterei in una vasca dedicata solo a loro. Sapete se hanno bisogno di certificazioni, autorizzazioni, cites e quant'altro? Ricapitolando: facili da neofiti, resistenti, alimentazione come i Cynops, più terrestri dei Cynops, più grandi dei Cynops (quasi il doppio) quindi contenitore più grande, molto più schivi e nascosti dei Cynops, più sensibili al caldo....

                  ....sto valutando....

                  - - - Updated - - -

                  ...credo proprio di si....per non andare OT, appena posso posto una foto della mia nella sezione piante riprendendo la discussione...

                  Commenta


                  • #10
                    io la convivenza la eviterei invece, soprattutto tra specie che non condividono lo stesso habitat. i Cynops (o Hypselotriton che dir si voglia) sono anche molto più piccoli, quindi c'è da considerare anche il rischio di predazione. senza contare il differente microbioma e i secreti cutanei che potrebbero risultare dannosi per l'una e l'altra specie.

                    Commenta


                    • #11
                      Quindi non escludede proprio a priori la convivenza con i Cynops, nel senso che potrebbero anche stare nella stessa vasca???
                      Ehm...

                      Ovviamente non vanno associati ai più piccoli e timidi Cynops, che verrebbero inevitabilmente sottomessi e mangerebbero poco, oppure si beccherebbero qualche morso.
                      Il Tritone marmorato è in Direttiva Habitat, allegato IV, "Specie che richiedono una protezione rigorosa". E' protetto in tutta Europa, non si può catturare in natura, distruggerne i siti di riposo e di riproduzione, non si possono detenere esemplari prelevati in natura, ecc. ecc. Teoricamente dovresti farti rilasciare un foglio dal venditore, anche scritto a mano ma timbrato a suo nome, che quelli che ti vende sono nati in cattività da lui. Visto però lo statu di protezione di cui gode in natura, è abbastanza certo che buona parte degli animali in vendita siano nati in cattività, soprattutto quelli molto piccoli, quindi giovani. Non è inoltre una specie diffusa sul territorio italiano, quindi gi Enti preposti, Forestale e Provincia, non dovrebbero farti storie. Attenzione a NON liberare e a NON far scappare questi animali in natura, dal momento che si adatterebbero al nostro territorio (credo che la linea di separazione tra la specie marmoratus e la specie carnifex sia rappresentata dalle Alpi) e si incrocerebbero con crestati autoctoni.

                      Commenta


                      • #12
                        ehm...ehm...

                        Tranquillo, non li avrei mai messi insieme ai Cynops, comunque!
                        Stà cosa che se ne scappa uno in natura e io potrei essere la causa dello sconvolgimento mondiale dell'ecosistema (il famoso battito d'ali di una farfalla....) un pò mi inquieta!!!

                        Grazie a tutti per i consigli e le info, come al solito preziose e delle quali farò tesoro....

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da cardisomacarnifex Visualizza il messaggio
                          Ehm...



                          Il Tritone marmorato è in Direttiva Habitat, allegato IV, "Specie che richiedono una protezione rigorosa". E' protetto in tutta Europa, non si può catturare in natura, distruggerne i siti di riposo e di riproduzione, non si possono detenere esemplari prelevati in natura, ecc. ecc. Teoricamente dovresti farti rilasciare un foglio dal venditore, anche scritto a mano ma timbrato a suo nome, che quelli che ti vende sono nati in cattività da lui. Visto però lo statu di protezione di cui gode in natura, è abbastanza certo che buona parte degli animali in vendita siano nati in cattività, soprattutto quelli molto piccoli, quindi giovani. Non è inoltre una specie diffusa sul territorio italiano, quindi gi Enti preposti, Forestale e Provincia, non dovrebbero farti storie. Attenzione a NON liberare e a NON far scappare questi animali in natura, dal momento che si adatterebbero al nostro territorio (credo che la linea di separazione tra la specie marmoratus e la specie carnifex sia rappresentata dalle Alpi) e si incrocerebbero con crestati autoctoni.
                          Buon consiglio! Per fortuna comunque che, se anche si accoppiassero, darebbero origine a una prole sterile, anche se qualche femmina a volte non lo è del tutto

                          Commenta


                          Sto operando...
                          X