annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Quante volte...vanno in bagno????

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Quante volte...vanno in bagno????

    Ragazzi ho da questo luglio due bellissimi esemplari di ambystoma tigrinum in salute a attivi,ma mi preoccupa una cosa:credo defechino poco perchè non rinvengo le feci con costanza(ora le sto alimentando meno anche perchè la temperatura si è abbassata)ma comunque vorrei avere chiarimenti.
    In media animali di questo genere(il maschio è circa 24-25 cm la femmina 20-22)quanto defecano,e con che intervalli di tempo????(li nutro 2-3 volte alla settimana)
    Grazie!

  • #2
    Difficile stabilire con certezza il "quando" o il "quanto".

    Ci sono molte variabili.
    La prima è la quantità di cibo, la seconda è la qualità, la terza le dimensioni dell'animale, poi potrebbero influire le temperature (metabolismo alto o basso) e così via.

    Se hai detto che sono in forma,mangiano ecc., non vedo problemi.

    Commenta


    • #3
      ma usi una vaschetta dell'acqua?...
      mi sembra di aver letto che spesso queste ambystoma utilizzano l'acqua, a parte nel periodo riproduttivo, per fare i loro bisognini.

      Commenta


      • #4
        Se l'hanno a disposizione, ma non è una regola.
        In assenza d'acqua...defecano lo stesso.

        Commenta


        • #5
          altrimenti esplodono

          Commenta


          • #6
            Le mie non la fanno nell'acqua, tranne qualche rariiiissima volta.
            Io ho immesso i vermi direttamente nella vasca, come mi ha consigliato Mimo. Se vedo le feci le tolgo, altrimenti pappa vermi!!

            Commenta


            • #7
              Anche io ho sempre fatto così, oltre che ai Collemboli e gli Onischi.

              Commenta


              • #8
                già dopo che ho sentito mimo ho fatto lo stesso coi rospi. funzione molto bene. la terra è sempre come dire "pulita" come se fosse li da poco.

                Commenta


                • #9
                  E' una pratica antica......di quando sperimentavo il "terrario (ma anche il terracquario) a circuito chiuso".
                  A volte riesce subito, a volte bisogna lavorarci un po' di più.

                  Commenta


                  • #10
                    Come dire.. l'uovo di Colombo?
                    Strano che se ne parli così poco.
                    E' una cosa naturale, si tartta di trovare il giusto equilibrio come in qualsiasi altro ambiente.
                    Come si fa a trovare questo equilibrio, da cosa si capisce se tutto funziona bene, e qual'è il segreto della riuscita di questo ambiente perfettamente bilanciato. Che substrato bisogna avere? Ecc.... La lista è lunga.

                    Commenta


                    • #11
                      già penso però che più si stia sul semplice meglio ci si trova. anche lasciare le cose un pò al caso a volte da i suoi frutti. proprio come succede in natura. senza esagerare ovviamente.

                      Commenta


                      • #12
                        Ci vuole un attimo di cognizione su le interrelazioni dei vari ospiti secondari introdotti e sulle loro funzioni rispetto all'ambiente che li ospita.
                        Sempre meglio iniziare la sperimentazione prima per dare il tempo al sistema di avviarsi.

                        Commenta


                        • #13
                          io preferisco l'alimentazione manuale,
                          in questo modo controllo sia quanto mangiano sia chi mangia.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da arise Visualizza il messaggio
                            io preferisco l'alimentazione manuale,
                            in questo modo controllo sia quanto mangiano sia chi mangia.

                            questo come dice arise è sicuramente il metodo più funzionale, che adotto con gli esemplari più delicati. coi grezzacchioni invece si limita molto la manutenzione con il sistema sopra elencato. ovviamente poi in cibo ogni tanto lo somministro manualmente per sicurezza.

                            Commenta


                            • #15
                              Ma il problema non era l'alimentazione era la manutenzione.
                              L'alimentazione deve essere fornita nella maggior parte dei casi, in alcuni si potrebbe anche omettere, ma non si tratta di eliminarla completamente.
                              Non puoi sperare di nutrire una Salamandra a Collemboli e Isopodi terrestri, ma puoi sperare che questi eliminino le feci e le eventuali muffe.
                              Se poi ci metti anche i lombrichi, ci sono già buone possibilità che si nutra anche per conto suo, ma ripeto, la cosa va fatta bene.

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X