annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

il cloro fa male ai tritoni?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • il cloro fa male ai tritoni?

    ciao ragazzi sono nuovo e vorrei sapere se il cloro contenuto nell'acqua del rubinetto può fa male ai tritoni

  • #2
    Si fa male, prima di inserire i tritoni devi far stare la vasca con l'acqua vuota per 48 ore e poi puoi mettere i tritoni, almeno così io so...
    Ultima modifica di NinoRock; 10-01-2009, 17:19.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da NinoRock Visualizza il messaggio
      Si fa male, prima di inserire i tritoni devi far stare la vasca con l'acqua vuota per 48 ore e poi puoi mettere i tritoni, almeno così io so...

      Detta così, non è il massimo.

      L'acqua deve essere decantata per almeno 24h, così si elimina il cloro, ma solo quello, le altre sostanze, eventualmente presenti, rimangono.
      Se, come dici è l'acqua della rete idrica, non dovrebbero esserci problemi.

      Commenta


      • #4
        Giovi ricordati che io sono "NinoRock, colui che non spiega bene le cose"

        Commenta


        • #5
          Il pensiero era buono, è la trasformazione in scrittura da perfezionare.

          Commenta


          • #6
            Si lo so, ho sempre problemi nel spiegare le cose, non riesco ad esprimermi bene

            Commenta


            • #7
              Scrivi con calma ....e rileggi, non c'è fretta .

              Commenta


              • #8
                L'acqua di rubinetto che esce nelle nostre case comunque è molto diverso da zona a zona. Purtroppo mi capita spesso di riscontrare PH piuttosto alti ( 7.5 - 8 ), un sacco di sali disciolti, tra cui anche il cloro, ma non solo, ben altri agenti inquinanti... Questo non toglie che molti di noi probabilmente in casa hanno un'ottima acqua di rubinetto, ma purtroppo non è sempre così.

                Giovi, toglimi una curiosità, conosci qualcuno che usa acqua osmotica per allevare anuri o urodeli, reintegrando poi in qualche modo i sali per riprodurre fedelmente gli habitat d'origine?

                Commenta


                • #9
                  No, ma neppure chi lo consiglia.
                  E' senz'altro un discorso valido per i pesci.

                  L'acqua delle reti idriche (partendo dal presupposto che venga definita potabile) ha quasi sempre valori di durezza diversi.
                  Ma è sempre consigliabile allevare Anfibi in acqua basica piuttosto che acida, le secrezioni cutanee degli Anfibi, infatti, sono o neutre o basiche.
                  Nel dubbio sarebbe utile chiedere i valori all'Azienda che si occupa della distribuzione.

                  Chiaro che sarebbe rischioso utilizzare acque non immesse nella rete idrica, in questi casi occorre o farle analizzare per avere cognizione sul possibile utilizzo o ricorrere ad altre soluzioni, tipo quella che hai detto tu, ricreando valori idonei, non dico ad ogni singola Specie, ma generici.

                  Commenta


                  • #10
                    Forse è meglio farla decantare anche più di 24 ore... Anni fa si usava il cloro, che svaniva in breve tempo, adesso è più facile che mettano degli ipocloriti, che sono dei sali un po più stabili e quindi più lunghi da eliminare. Se non si conosce bene il contenuto dell'acqua un filtraggio preventivo con del carbone può essere utile. Poi acidità e durezza si possono correggere successivamente. Chiaramente sto parlando di casi particolari di acque dalla natura incerta, solitamente la comune acqua di rubinetto basta lasciarla decantare

                    Commenta


                    • #11
                      Si, quando si parla di almeno 24 h. si intende minimo.

                      Commenta


                      • #12
                        per il mio tritone la faccio riposare due giorni ,ma più la fai riposare meglio è .così dice l' esperienza personale ciao

                        Commenta


                        • #13
                          Inizialmente usavo un classico biocondizionatore,da qualche tempo l'ho sostituito con un tipo specifico per anfibi che oltre ad eliminare cloro ed a legare i metalli pesanti dovrebbe anche aumentare la quantità di calcio.
                          Leggendo però le risposte date da esperti mi sorge il dubbio che forse l'uso del biocondizionatore è evitabile:è giusta questa mia interpretazione o comunque il suo utilizzo è sempre consigliabile?

                          Commenta


                          • #14
                            Grazie a tutti per le vostre risposte, e grazie a voi riuscirò ad accudire il mio piccolo anfibio senza preoccuparmi dell'acqua. Mi dispiace Pierpardo, ma non sono un esperto di biocondizionatori quindi non sò darti una risposta comunque grazie!
                            Ultima modifica di luca ponzecchi; 12-01-2009, 13:59.

                            Commenta


                            • #15
                              ma lascia stare i bio condizionatori

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X