annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

uova di cynops appena deposte, consigli pratici?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • uova di cynops appena deposte, consigli pratici?

    salve a tutti ragazzi, stamattina ho trovato una decina di uova deposte dalla femmina di cynops dopo che da qualche giorno amoreggiava col mio maschietto...lei sembra ancora scoppiare quindi credo ne farà ancora come le sposto dato che sono attaccate a piante che non vorrei spostare per più motivi? in quanto tempo escono dall'uovo le larve? qualcuno sa dove trovare enchitreidi?per i naupli di artemia mi sto già attrezzando....altri consigli? le vecchie discussioni sono tante ma mai precise e facili da consultare...

  • #2
    Secondo me è meglio se sacrifichi le piante a trasferisci le uova in un contenitore a parte con la loro acqua e una goccia o due di un qualsiasi antifungino per pesci. Si svilupperanno in due settimane più o meno, e appena nate dovrai essere pronto con delle artemie appena schiuse come alimento per i piccoli. Ti consiglio di introdurre dell'elodea o egeria nella vasca dei genitori, vedrai che la femmina la sfrutterà a per deporre. Ma vedrai che chi li ha già riprodotti ti consiglierà anche meglio di me

    Commenta


    • #3
      grazie mille bullfrog, ma nessun altro sa dirmi il da farsi? o almeno linkarmi qualcosa in cui spiega dalla schiusa alla fine della metemorfosi...in rete non c'è tanto, almeno in italiano...

      Commenta


      • #4
        Seguono il normale percorso della metamorfosi che è comune alla maggior parte dei Tritoni.
        Che cosa vuoi sapere di specifico?

        Commenta


        • #5
          Come dice Giovi il discorso è analogo per molti tritoni. Ma non è nulla di complicato, basta che li nutri appena nascono con delle artemie e passi a prede più grosse man mano che crescono. Dopo, a seconda della specie, ci sono quelli che dopo la metamorfosi vanno sulla parte emersa e quelli che non abbandonano quasi mai l'ambiente acquatico. Magari posta le domande man mano che ti si presentano i problemi in modo che riusciamo ad aiutarti in tempo reale o quasi

          Commenta


          • #6
            Ciao Tartaboy! Prima di tutto complimenti per le uova e in bocca al lupo per la schiusa! una domanda cosa hai fatto ai tuoi Cynops per stimolare la riproduzione? sono curioso: anche io sto tentando la riproduzione alla mia coppietta...
            Grazie in anticipo
            Ciao

            Commenta


            • #7
              In modo analogo ai nostri tritoni europei il cynops necessita di un perodo di freddo per almeno 40-60 giorni. Senza quello difficilmente le gondi arriveranno a maturazione e non si avrà la deposizione. Avendone la possibilità potresti farli svernare all'aperto in un contenitore adeguato (anche se le temperature cominciano ad alzarsi e ad esserci troppo caldo...) Io ho sempre ovviato al problema letargo seguendo le indicazioni di un noto erpetologo tedesco, H.J.Ritcher, il quale consigliava di stabulare i riproduttori in frigorifero a 4 gradi per alcune settimane e devo dire di essermi sempre trovato bene. Chiaramente bisogna avere a disposizione un frigorifero, anche piccolo, solo per questo scopo! I vantaggi di stabularli in frigo sono principalmente due: non si rischia la morte degli animali causata da improvvise gelate e la possibilità di alterare gradualmente la temperatura all'inizio e alla fine, senza sbalzi di sorta
              Ultima modifica di Bullfrog; 05-02-2009, 23:43.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Bullfrog Visualizza il messaggio
                In modo analogo ai nostri tritoni europei il cynops necessita di un perodo di freddo per almeno 40-60 giorni. Senza quello difficilmente le gondi arriveranno a maturazione e non si avrà la deposizione. Avendone la possibilità potresti farli svernare all'aperto in un contenitore adeguato (anche se le temperature cominciano ad alzarsi e ad esserci troppo caldo...) Io ho sempre ovviato al problema letargo seguendo le indicazioni di un noto erpetologo tedesco, H.J.Ritcher, il quale consigliava di stabulare i riproduttori in frigorifero a 4 gradi per alcune settimane e devo dire di essermi sempre trovato bene. Chiaramente bisogna avere a disposizione un frigorifero, anche piccolo, solo per questo scopo! I vantaggi di stabularli in frigo sono principalmente due: non si rischia la morte degli animali causata da improvvise gelate e la possibilità di alterare gradualmente la temperatura all'inizio e alla fine, senza sbalzi di sorta
                giusto una precisazione [il solito pelo nell'uovo ]:
                non è una regola generale per i cynops or.
                sono testimone di deposizione di uova senza alcun periodo di "raffreddamento". la mia femmina di cynops ha deposto le uova benchè fosse stata tenuta per tutto il periodo invernale ad una temperatura da interno casa. non era mia intenzione "allevare" i cynops or.

                ciao ciao

                Commenta


                • #9
                  ma dove si trovano le prede per le piccole tglie? in toscana non trovo negozi che vendono nulla di vivo -.-
                  di solito prendo un pò di crostacei nell'orto botanico nella parte delle vasche per le piante, ma solo nella bella stagione...

                  Commenta


                  • #10
                    purtroppo le prede vive, se non le allevi personalmente, è difficle trovarle ... sicuramente troverari le uova di artemia da far schiudere (sono in barattolini) e più in là potrai usare i chironomus, che si trovano congelati. le drosofile non difficili da allevare. i grilli su internet li trovi.
                    ciao

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Bullfrog Visualizza il messaggio
                      In modo analogo ai nostri tritoni europei il cynops necessita di un perodo di freddo per almeno 40-60 giorni. Senza quello difficilmente le gondi arriveranno a maturazione e non si avrà la deposizione. Avendone la possibilità potresti farli svernare all'aperto in un contenitore adeguato (anche se le temperature cominciano ad alzarsi e ad esserci troppo caldo...) Io ho sempre ovviato al problema letargo seguendo le indicazioni di un noto erpetologo tedesco, H.J.Ritcher, il quale consigliava di stabulare i riproduttori in frigorifero a 4 gradi per alcune settimane e devo dire di essermi sempre trovato bene. Chiaramente bisogna avere a disposizione un frigorifero, anche piccolo, solo per questo scopo! I vantaggi di stabularli in frigo sono principalmente due: non si rischia la morte degli animali causata da improvvise gelate e la possibilità di alterare gradualmente la temperatura all'inizio e alla fine, senza sbalzi di sorta
                      Sì Bullfrog di questo sapevo già ma chiedevo a Tartaboy come ci è riuscito a riprodurre...

                      Commenta


                      • #12
                        grazie dell'informazione!

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da arise Visualizza il messaggio
                          giusto una precisazione [il solito pelo nell'uovo ]:
                          non è una regola generale per i cynops or.
                          sono testimone di deposizione di uova senza alcun periodo di "raffreddamento". la mia femmina di cynops ha deposto le uova benchè fosse stata tenuta per tutto il periodo invernale ad una temperatura da interno casa. non era mia intenzione "allevare" i cynops or.
                          ciao ciao
                          Si, è vero, e non capita solo con i cynops. Solitamente succede con animali giovani divenuti adulti in poco tempo. A me è capitato spesso (e capita tutt'ora certe volte) che alcuni tritoni di appena un anno depongano senza prima avere subito un periodo di freddo. Ma, più frequentemente, accade perchè animali che in estate nel loro ambiente vivono 20 gradi, nel nostro clima ne devono sopportare 30. Questo porta ad uno ''sfasamento'' di temperatura rilevante e può capitare che passata la calura estiva i 18-20 gradi di casa nostra stimolino le loro gonadi come se fossero a 6-8 gradi portandoli all'accoppiamento. Solitamente però queste deposizioni sono limitate a qualche decina di uova in totale anzichè a centinaia in più deposizioni

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Bullfrog Visualizza il messaggio
                            Si, è vero, e non capita solo con i cynops. Solitamente succede con animali giovani divenuti adulti in poco tempo. A me è capitato spesso (e capita tutt'ora certe volte) che alcuni tritoni di appena un anno depongano senza prima avere subito un periodo di freddo. Ma, più frequentemente, accade perchè animali che in estate nel loro ambiente vivono 20 gradi, nel nostro clima ne devono sopportare 30. Questo porta ad uno ''sfasamento'' di temperatura rilevante e può capitare che passata la calura estiva i 18-20 gradi di casa nostra stimolino le loro gonadi come se fossero a 6-8 gradi portandoli all'accoppiamento. Solitamente però queste deposizioni sono limitate a qualche decina di uova in totale anzichè a centinaia in più deposizioni
                            giustissima precisazione....
                            ... ammazza quanti peli c'ha 'sto uovo.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da arise Visualizza il messaggio
                              giustissima precisazione....
                              ... ammazza quanti peli c'ha 'sto uovo.
                              L'importante è che depongano... ! Ciao

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X