annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Riconoscimento tritone e scandalizzazione personale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Riconoscimento tritone e scandalizzazione personale

    Salve a tutti,
    mi sono imbattuto in un negozio di animali che pensavo fosse serio e che tenesse conto della salvaguardia degli stessi ma probabilmente mi sbagliavo..

    Sono andato li per informarmi sulla disponibilità dei cynops orientalis in quanto vorrei iniziare a tenerli però volevo fare le cose con calma, quindi prima procurarmi l'acquario e mettere tutto a regola e poi acquistarli.

    Arrivato li chiedo informazioni sulla disponibilità di qualche tritone e dicono che forse glie ne è rimasto solo uno (che d'altronde avevano chiamato salamandra), quindi chiedo di farmelo vedere.
    In pratica andando a vedere questo tritone (che a mio parere è un ventre di fuoco) il commesso fa in maniera sarcastica " Ah! Ancora muore questo".. a queste parole mi si è gelato il sangue anche perchè poco prima stavano praticamente lasciando morire un uccellino in una gabbia solo perchè si era incastrato e non avevano voglia di liberarli..

    comunque mi dicono che crescerà fino a 20 centimetri e non sanno assolutamente il nome di questo esemplare perchè a loro arrivano con il nominativo generico di salamandra appunto.

    Da altri comportamenti davvero poco rassicuranti da parte dei negozianti decido di acquistarlo (costo 9 euro) per provare a trattarlo in una maniera più decorosa e con lo scopo di farlo vivere, però ho il problema appunto che non so di che razza specifica sia e quindi non so come comportarmi di conseguenza nel dettaglio, per questo mi affido a voi..

    eccovi le foto(anche quella del mangime che mi hanno consigliato)

    Da sotto: http://img135.imageshack.us/img135/6...0920103418.jpg
    Da sopra: Imageshack - 270920103422.jpg
    Mangime: Imageshack - 270920103423.jpg
    Davanti:Imageshack - 270920103420.jpg


    Sono sconcertato dal modo di trattare gli animali di certe persone..

  • #2
    non è un cynops orientalis..attendi il parere dei piu esperti non so di che specie si tratti..di certo so dirti che non è un cynops orientalis in quanto i cynops sono neri con il ventre arancione a pois neri..comunque ti consiglio di prendere(ovviamente da un altro negoziante piu serio) il chironomus congelato..sono larve di zanzare e ci vanno pazzi..costa 3/4 euro una confezione che ci vai avanti un mese..

    Commenta


    • #3
      Sembra un pachytriton ma non ne sono sicuro, vedi se coincide:
      Caudata Culture Species Entry - Pachytriton - Paddletail
      Piuttosto, non usare quel "mangime" non è assolutamente indicato, anzi potrebbe fare male alla bestiola.
      Per la prossima volta, anche se ti può sembrare brutto da dire, se vedi un negoziante che tratta così male gli animali, non comprare niente. Capisco l'istinto di salvare la bestiola, ma così facendo inviti il venditore a procurarsi altri animali che faranno la stessa fine, perchè comunque riesce a venderli.

      Commenta


      • #4
        è un pachytriton, alcune foto corrispondono perfettamente!

        lo so che è un errore ma ti giuro mi stava mettendo troppa tristezza vederlo li così..in futuro cercherò di frenarmi e stare più attento ma l'immagine di quella povera bestiola che sarebbe morta in quel modo mi avrebbe tormentato, purtroppo/per fortuna sono fatto così..

        Pachytriton

        non so però se è labiatus o brevipes che deve ancora sviluppare perchè ha il dorso che è scuro ma come se fosse tendente a schiarirsi e ci sono tanti pallini ancora più scuri, inoltre il piccolo di brevipes (che da quello che ho letto differisce molto dall'adulto) è praticamente identico al mio.. spero non cambi molto!

        più che altro mi dispiace perchè vorrei metterci un altro tritone o altri 2 a fargli compagnia ma non sapendo bene la specie ho paura che si crei un gran contrasto

        Commenta


        • #5
          ho letto oltre, penso sia un labiatus maschio in quanto all'estremità della coda ha una lineetta bianca orizzontale, a quanto pare è un tipico segno che li contraddistingue

          Commenta


          • #6
            Ti capisco perfettamente, so che a volte non si resiste davanti a certi spettacoli, però la cosa più giusta da fare è boicottare i negozianti disonesti e/o impreparati.
            Tornando alla bestiola, non so niente riguardo ai pachytriton oltre a quello che o letto sulla scheda che ho postato, quindi non sono il più indicato a fornirti consigli specifici.

            Commenta


            • #7
              Io ho una femmina di pachytriton labiatus. Se hai qualche dubbio o qualcosa non ti è chiaro puoi farmi domande tranquillamente anche tramite mp. Hai letto le schede che sono nel post credo quindi saprai abbastanza ma per chiarimenti puoi chiedermi pure tranquillamente

              Commenta


              • #8
                Dovrebbe essere una qualche specie di Pachytriton, che come dice il nome non è una "salamandra" ma un tritone. Mi associo a chi ti ha consigliato di evitare di fare acquisti da certa gente: è meglio "boicottare" queste attività che lucrano sulla pelle degli animali, piuttosto che incentivarli a rimpiazzare i "salvati" con altri malcapitati, cosa che avviene regolarmetne perchè se una cosa vende, viene sempre resa disponibile in negozio.
                OT a parte, ti devo anche dire che ti sei infilato in un bel ginepraio; per un neofita, infatti, Pachytriton spp., non rappresentano certo la scelta ideale. Sebbene infatti vengano massicciamente importati, spesso sotto il nome truffaldino di Cynops orientalis, che è una specie totalmente diversa, per esigenze comportamentali e ambientali si rivelano piuttosto ostici. Ti preannuncio subito che sono diversissimi da Cynops spp.: Pachytriton spp. sono infatti tritoni di acque correnti, anche turbolente (ruscelli collinari e montani asiatici), caratterizzate da temperature basse durante tutto l'anno (raramente oltre 22 - 23°C in estate, in inverno anche molto meno, sicuramente sotto i 10°C), limpidezza marcata e scarsità di alimento. Per non essere trascinati via dalla corrente, quest i anfibi scelgono un territorio di sosta caratterizzato da rocce e ciottoli (il fondo di questi corsi d'acqua è formato da ciottoli, ghiaia cgrossolana, macigni e legna caduta) che costituiscono dei rifugi da difendere strenuamente. Infatti tipico della specie è un territorialismo e una aggressività marcati contro i conspecifici, sia dello stesso sesso che di sesso opposto (utile in natura per difendere gli indispensabili rifugi e proteggere le scarse risorse alimentari), territorialismo che decade solo durante la stagione della riproduzione, dopo l'ibernazione invernale.

                Come si allevano in casa: acquario particolarmente sviluppato in lunghezza e larghezza, ben coperto, con acqua alta al massimo 12-15 cm, fondi di ghiaia molto grossolana (per non causare accidentali occlusioni intestinali), ciottoli e pietre, messi vasi di terracotta come rifugi, legni per acquari. Movimento dell'acqua intenso, da realizzare con un buon filtro interno o esterno. TEmperature basse tutto l'anno (sono più esigenti dei Cynops). Illuminazione normale (sono sciafili, amano di più l'ombra e infatti in natura sono soprattutto notturni). Alimentazione moderata, diciamo una volta ogni 2 giorni, con lombrichi, chiocciole, limacce, chironomidi, artemia salina, polpa di pesce o di gamberetto, ecc (alimentazione varia!).

                Se si vuole avere una coppia, servono acquari decisamente grandi, almeno 100 litri netti per due esemplari, perchè i riproduttori si tollerano male in ambienti ristretti al di fuori dell'accoppiamento, e sono indiispensabili molto rifugi e molto spazio. Non lasciatevi ingannare dal comportamento tranquillo esibito in negozio, lo fanno perchè stressati da una stabulazione inadatta, se ben tenuti riprendono subito le abitudini battagliere.

                Commenta


                • #9
                  Davvero Grazie mille di tutte le dritte, siete preziosissimi, grazie tantissime!
                  Ovviamente farò tesoro di questa esperienza ma voglio provare a dare il massimo per questo piccolo a cui mi sono già affezionato tantissimo

                  Per ora, dato che non ho disponibilità monetaria sufficente mi sono limitato ad una vaschetta in plastica con pietre assolutamente che non si possono ingerire per le dimensioni grandicelle come fondo, acqua non troppo alta, una ventola sopra per rinfrescare l'acqua ed ogni tanto ci metto un po di residuo gelato di congelatore per abbassare la temperatura..l'unica cosa è che la vaschetta è davvero molto piccola e non ho niente che possa fungere da nascondiglio, infatti è molto attivo e cerca sempre di ficcarsi fra le pietre per rifugiarsi ma per ora non ho proprio la possibilità..

                  Volevo chiedere giusto 2 chiarimenti:
                  1 per la refrigerazione dell'acqua come posso agire in modo definitivo?

                  2 per il movimento dell'acqua utilizzando il termine filtro intendi forse quelle pompette che prelevano acqua e la rigettano o proprio un filtro per depurare? perchè se non sbaglio si adatta a zone simil-palustri come impostazione (a detta ovviamente del negoziante) quindi in acqua un po "sporca" ma con il termine che hai usato "limpidezza marcata" forse ho preso un granchio..

                  Grazie in anticipo!

                  Commenta


                  • #10
                    NOOO il ghiaccio no! non lo fare mai piu! gli dai uno sbalzo alla temperatura dell acqua che gli fa male al piccolo animale!è come se bevi un bicchiere d acqua gelata quando fanno 35/40°!! per refrigerarla devi comprare quelle ventole che vendono io cell ho e funzionano!
                    per quanto riguarda la situazione simil-palustre non capisco come un idiota di negoziante possa dirti una cosa del genere..innanzitutto non è che siccome alcuni animali vivono nelle paludi,nei stagni o nei fiumi l acqua dell acquario deve essere sporca..in natura l acqua si "cambia" da sola..ad esempio i piranha vivono in fiumi come il rio delle amazzoni dove l acuqa è torbida e non si vede niente eppure nell acquario se non ha dovuti valori dell acqua potrebbe morire! stessa cosa per i tritoni anche se vivono in stagni l acquario è tutta un'altra cosa!(penso di aver detto cose giusto se ho sbagliato qualcosa correggetemi) e se metti un filtro magari al minimo è meglio! è meglio anche per te che devi fare meno cambi!in ogni caso sei fortunato i tritoni non sporcano molto

                    Commenta


                    • #11
                      Assurdo..quello il tritone lo teneva dentro l'acqua vecchissima e sporca e diceva che andava a bene..

                      Ho bisogno di qualche filtro con valore particolare?
                      inoltre posso inserire una piccola cascata con una pompetta da quello che ho capito, essendo abituato alle correnti, giusto?
                      poi che tipo di piante sarebbe meglio mettere? ho letto che non ce ne vanno moltissime ma alcune sarebbe meglio mettere per determinate caratteristiche di ossigenazione..

                      Comunque per la refrigerazione ho utilizzato una vecchia ventola che avevo trovato ed ho messo una coppetta di coppa del nonno come rifugio super momentaneo anche se si fa sempre ficcando fra le pietre!
                      Ecco come ho disposto la ventola, spero di non aver sbagliato:



                      L'acqua un po si muove ed il suo lavoro lo fa egregiamente, ma non so se magari arriva in maniera troppo diretta e forse è meglio metterla perpendicolare al lato..
                      Ultima modifica di Mariettile; 28-09-2010, 07:50.

                      Commenta


                      • #12
                        Per ciò che riguarda il negozio potresti segnalare la situazione alla forestale.
                        Per quanto riguarda il Pachy ti hanno detto praticamente tutto e l'attuale sistemazione è inadeguata,come tu stesso hai detto.Potresti iniziare ad allestire un ambiente idoneo a piccoli steps(la mancanza di fondi è un problema comune ).
                        Inizialmente acquisterei una vasca in vetro di almeno 80x35x40(costo circa 50€+12€ di spedizione) fornita di un filtro esterno(io lo preferisco al filtro interno:non stressi gli animali per la pulizia ed eventualmente lo puoi collegare ad un condizionatore per acquari)con portata 300/400lt./h(costo 40/50€):insomma con 100€ puoi creare un'ottima casa per il tuo Pachy.Per l'arredamento puoi usare quello che hai già,ovviamente aggiungendo materiale visto il volume maggiore della vasca.Se vuoi creare nascondigli con le rocce fissale tra loro con del silicone acetico,in modo da evitare drammatici crolli.
                        Poi acquisterei qualche pianta(tra tutte direi Ceratophillum Demersum) e qualche radice specifica per acquari,spesa totale sotto i 40€.
                        Andiamo verso l'inverno e per circa 7 mesi non avrai grossi problemi di temperatura(ciò non vuol dire che in casa l'animale vive alla temperatura ideale),ma sicuramente arrivata la primavera dovrai valutare le soluzioni per superare l'estate,tra queste la migliore è il condizionatore per acquari ma purtroppo anche la più onerosa(circa 300€ per una vasca come quella di cui abbiamo parlato).
                        Cosa importantissima copri l'acquario,anche con una copertura di tua realizzazione ma che sia a prova di fuga.

                        Commenta


                        • #13
                          no non varrebbe la pena di comprare un refrigeratore! io ho comprato quelle ventole e devo dire che la situazione è cambiata totalmente! altrimenti metti la vaschetta in una stanza dove cè il condizionatore e hai fatto..ma per il refrigeratore non vale la pena

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Alex#7 Visualizza il messaggio
                            no non varrebbe la pena di comprare un refrigeratore! io ho comprato quelle ventole e devo dire che la situazione è cambiata totalmente! altrimenti metti la vaschetta in una stanza dove cè il condizionatore e hai fatto..ma per il refrigeratore non vale la pena
                            Il fatto che non valga la pena è opinabile:con le ventole puoi nella migliore delle ipotesi abbassare la temperatura dell'acqua di circa 3C° di contro hai una notevole evaporazione e la scomodità di doverle applicare nonchè il rischio di fughe mentre con con il condizionatore hai il vantaggio che anche in piena estate puoi avere l'acqua a 20C° e puoi gestire con precisione le temperature come avverrebbe in natura nel succedersi delle stagioni(fattore importante per tentare la riproduzione) di contro hai una spesa iniziale considerevole.
                            Quindi è tutto da valutare,se hai una vaschetta minimale puoi portarla in cantina o al limite metterla in frigo ma se allestisci un acquario di capacità anche solo di 50lt.(che è già difficilmente trasportabile) la situazione cambia.Nella seconda ipotesi alle nostre latitudini hai poche scelte,che sono:
                            I allestire l'acquario in una stanza dotata di climatizzatore,ma posso dire per esperienza personale che il compromesso tra mantenimento della temperatura della vasca a livelli ideali e comfort umano è difficilmente ottenibile
                            II l'utilizzo delle sopracitate ventole,ma se la temperatura dell'ambiente raggiunge i 30C° spiegami quanto può resistere un Pachy a temperatura costante di 26/27C°
                            III pregare in un'estate mite e nella resistenza dell'animale
                            IV l'utilizzo di un condizionatore per acquari

                            Poi se il concetto di non valerne la pena è basato sul rapporto tra il costo dell'animale e quello del condizionatore preferisco tirarmi indietro poichè è completamente estraneo al mio modo di pensare.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da pierpardo Visualizza il messaggio
                              Il fatto che non valga la pena è opinabile:con le ventole puoi nella migliore delle ipotesi abbassare la temperatura dell'acqua di circa 3C° di contro hai una notevole evaporazione e la scomodità di doverle applicare nonchè il rischio di fughe mentre con con il condizionatore hai il vantaggio che anche in piena estate puoi avere l'acqua a 20C° e puoi gestire con precisione le temperature come avverrebbe in natura nel succedersi delle stagioni(fattore importante per tentare la riproduzione) di contro hai una spesa iniziale considerevole.
                              Quindi è tutto da valutare,se hai una vaschetta minimale puoi portarla in cantina o al limite metterla in frigo ma se allestisci un acquario di capacità anche solo di 50lt.(che è già difficilmente trasportabile) la situazione cambia.Nella seconda ipotesi alle nostre latitudini hai poche scelte,che sono:
                              I allestire l'acquario in una stanza dotata di climatizzatore,ma posso dire per esperienza personale che il compromesso tra mantenimento della temperatura della vasca a livelli ideali e comfort umano è difficilmente ottenibile
                              II l'utilizzo delle sopracitate ventole,ma se la temperatura dell'ambiente raggiunge i 30C° spiegami quanto può resistere un Pachy a temperatura costante di 26/27C°
                              III pregare in un'estate mite e nella resistenza dell'animale
                              IV l'utilizzo di un condizionatore per acquari

                              Poi se il concetto di non valerne la pena è basato sul rapporto tra il costo dell'animale e quello del condizionatore preferisco tirarmi indietro poichè è completamente estraneo al mio modo di pensare.
                              bhè tanto per cominciare la spesa del condizionatore io l avrei anche fatta..ma hai considerato anche il consumo elevato che ha il condizionatore per acquari? come mi aveva gia detto cardisomafex facendomi riflettere non ho un acquario da migliaia di euro di acqua fredda..li avrebbe valso la pensa prenderlo..non minimizzo i cynops per il loro costo perchè da amante degli animali ragiono che devono stare tutti bene senza fare forme di razzismo..le ventole a me non l hanno abbassata di 3° l acqua visto che l altro ieri la temperatura era di 26° e a distanza di 1giorno da quando ho messo le ventole si è abbassata fino a 20°!

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X