annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Parassiti in acquario Pleurodeles

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Parassiti in acquario Pleurodeles

    Ciao a tutti,

    nel mio acquario con tre Pleurodeles, che ultimamente ho trascurato un po' per dei lavori in casa, sono comparsi questi parassiti.



    Non mi sembra stiano anche addosso ai pleuro, né questi mi sembrano infastiditi.

    L'acquario ha un piccolo filtro con spugnetta e carboni, un sacchetto di carboni e dei canolicchi.

    Sono collemboli? Devo fare qualcosa? Mi può aiutare qualcuno?

    Ciao e grazie a tutti.

  • #2
    Se non sai nemmeno cosa siano, come fai a concludere che siano parassiti? Esistono centinaia di migliaia di specie di invertebrati, e solo pochissime, in rapporto, sono parassiti......

    Questo substrato è esterno o interno all'acqua?

    Commenta


    • #3
      Il substrato è totalmente immerso, non ho superfici emerse.
      In realtà la vasca è una grossa tartarughiera, opportunamente coperta.
      Al suo interno ci sono una falsa roccia (che faceva già parte della tartarughiera) al cui interno si trovano i materiali filtranti, un sasso, un paio di legni (credo mangrovie) ed un paio di anubias.
      Il tutto è nell'acquario da mesi: nulla di quanto sta accadendo ora è mai successo.
      Sono mesi che non inserisco nulla in acqua.

      Insomma, l'unica cosa cambiata rispetto al solito sono le tempistiche con cui curo l'acquario, ora più rade.
      In più ultimamente ho fatto una pesante ristrutturazione della casa ma non credo che possa aver generato questo fenomeno. O no?

      Comunque avevo dedotto fossero parassiti perché prima di porre la mia domanda avevo provato a documentarmi un po', per non ripetere domande già poste.

      Cercando meglio... potrebbero essere Ostracodi?

      Cosa posso/devo fare? Nulla oppure cambio tutta l'acqua e provo a ripulire tutte le superfici?



      Ciao e grazie
      Ultima modifica di caos87; 21-12-2011, 22:08.

      Commenta


      • #4
        certamente dovresti pulire le superfici e fare magari un cambio d'acqua. metti una piccola zona emersa. anche con animali acquatici è meglio tenerla.

        Commenta


        • #5
          certamente dovresti pulire le superfici e fare magari un cambio d'acqua.
          MA ANCHE NO! Ma stiamo scherzando? Scriviamo solo quando si sa cosa scrivere. Fino a prova contraria si tratta di semplice zooplancton di acqua dolce, innocuo, che fa parte dell'ambiente e che è indice semmai di maturazione del mini ecosistema. Probabilmente sono o Copepodi o Ostracodi, detritivori. I tritoni stanno bene, non sono infastiditi, lascia tutto come è, procedendo con la normale manutenzione.

          PS: i parassiti di solito vivono attaccati all'ospite, le fasi libere o sono microscopiche, o sono uova.

          Commenta


          • #6
            Assomigliano agli ostracodi, in tal caso sono innocui. Hanno dei periodi di esplosione demografica poi spariscono quasi del tutto

            Commenta


            • #7
              beh, se li vole tenere lo può fare. Visto che non è che servano si potrebbero anche toglire, non sono tanto belli da vedere poi

              Commenta


              • #8
                Visto che non è che servano si potrebbero anche toglire, non sono tanto belli da vedere poi
                Togliere quelli significa stravolgere tutto il sistema finora creato: eliminazione di tutta l'acqua, spostamento del tritone in un altro contenitore (STRESS), disinfezione di tutte le superfici, riallestimento, rimaturazione, reinserimento del tritone (STRESS). Sinceramente penso che questa sequela di operazioni, che hanno delle conseguenze anche per il tritone (STRESS) sia da mettere in pratica solo in caso di necessità vera (malattia, veri parassiti), non per eliminare alcuni microrganismi innocui in base a ragionamenti, peraltro discutibili, di natura estetica (chi ha mai visto acqua stagnante priva di microrganismi?).

                Commenta


                • #9
                  beh, le sorgenti hanno acqua molto pulita e quasi incontaminata. Questi animaletti si formano per mancanza di cura. anche a me è successo qualcosa di simile

                  Commenta


                  • #10
                    Ma stiamo scherzando? Cosa c'entrano le sorgenti con gli STAGNI abitati dai tritoni di questa specie?! E poi solo alcune sorgenti, quelle oligotrofiche di montagna o di particolari ambienti (es. torbiere) sono poverissime di biodiversità, la maggior parte delle sorgenti planiziarie è ricca di fauna e flora microscopiche. E poi scusa, se negli stagni naturali non ci fossero, le larve degli insetti e degli anfibi cosa mangerebbero? Via, un minimo di intuito.....
                    Nell'acqua stagnante certi microrganismi si sviluppano a prescindere, non è una questione di sporcizia, è così punto e basta. Incaponirsi a toglierli a tutti i costi, oltre ad essere inutile, è anche fonte di stress sia per l'acquario che per il tritone.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da federicogattuso Visualizza il messaggio
                      beh, se li vole tenere lo può fare. Visto che non è che servano si potrebbero anche toglire, non sono tanto belli da vedere poi

                      Secondo me anche i Pleurodeles (che so pure un pò bruttini...) non è che servano a molto in un acquario

                      Commenta


                      • #12
                        non mi voglio incaponire su niente, ma di solito non succede niente se l'acquario non viene trascurato. Poi non penso ne abbiano bisogno per mangiare. Lo stress è evitabile durante i cambi d'acqua se vengono effettuati in piccole quantità.

                        comunque penso di finirla qui, non serve a niente continuare. se li vuole lasciare li lascia, altrimenti toglie la superficie dove si sono attaccati e la pulisce

                        Commenta


                        • #13
                          comunque penso di finirla qui, non serve a niente continuare. se li vuole lasciare li lascia, altrimenti toglie la superficie dove si sono attaccati e la pulisce
                          Non sono attaccati, ci camminano sopra, sono erranti, se toglie il legno vanno da un'altra parte, per eliminarli del tutto dovrebbe in pratica svuotare l'intero acquario.

                          Lo stress è evitabile durante i cambi d'acqua se vengono effettuati in piccole quantità.
                          Ma hai letto quello che ho scritto ieri? Lo riporto per completezza:

                          Togliere quelli significa stravolgere tutto il sistema finora creato: eliminazione di tutta l'acqua, spostamento del tritone in un altro contenitore (STRESS), disinfezione di tutte le superfici, riallestimento, rimaturazione, reinserimento del tritone (STRESS). Sinceramente penso che questa sequela di operazioni, che hanno delle conseguenze anche per il tritone (STRESS) sia da mettere in pratica solo in caso di necessità vera (malattia, veri parassiti), non per eliminare alcuni microrganismi innocui in base a ragionamenti, peraltro discutibili, di natura estetica (chi ha mai visto acqua stagnante priva di microrganismi?).
                          Come fa a fare piccoli cambi se per eliminarli dovrebbe svuotare tutto?
                          Ultima modifica di cardisomacarnifex; 23-12-2011, 14:41.

                          Commenta


                          • #14
                            Ciao a tutti e grazie per le risposte.

                            In base a quello che mi avete detto non toccherò nulla e non mi preoccuperò più.
                            Sarei solo curioso di capire come si siano generati questi esserini ma, devo dire, ora mi sono persino simpatici.

                            L'importante è che non creino problemi ai miei carissimi Pleuro, tra l'altro in questo perioso in altre faccende affaccendati.. (capite a me)!


                            Normalmente circa ogni 2 mesi, dato che si tratta di una tartarughiera grossa ma comunque facilmente manutenibile, procedevo ad un cambio totale dell'acqua con tanto di grandi pulizie.
                            Da oggi in poi penso che procederò solo con cambi di acqua parziali e sostituzione della bustina di carbone. Farò cambi totali molto più raramente.
                            E comunque a breve, finiti i lavori, passerò ad un acquario, vero e più grande.

                            Ciao e grazie a tutti

                            P.S.
                            I Pleurodeles NON sono bruttini.. anzi sono tendenzialmente paffutelli e con movenze buffissime

                            Commenta


                            • #15
                              Sarei solo curioso di capire come si siano generati questi esserini ma, devo dire, ora mi sono persino simpatici.
                              Possono arrivare o con l'acqua o con le piante, a volte anche con la polvere, sotto forma di "forme di resistenza" all'essiccamento, chiamate volgarmente cisti, che una volta reidratatate si sviluppano in organismi adulti (dentro le cisti ci sono o uova o embrioni disidratati).

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X