annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

neurergus kaiseri

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • neurergus kaiseri

    sto per comprare dei Neurergus kaiseri baby dal sito salamanderland.at, mi sono ben informato sulle leggi e so che c'è un limbo burocratico per la creazione del cites. Se leggete sul sito (Salamanderland) dice che saranno dati in affidamento facendo un passaggio di proprietà,questo documento è legale in Italia?

  • #2
    Sei sicuro di voler rischiare? Prima di comprare, telefona all'ufficio CITES della forestale più vicino a casa tua, e senti cosa dicono in proposito. Io aspetterei che arrivino i primi piccoli regolarmente muniti del CITES, senza imbarcarmi a tutti i costi in questa cosa dell'affidamento che non è nemmeno detto che venga autorizzato.

    Commenta


    • #3
      che rischio c'è?

      Commenta


      • #4
        Che ti sequestrino gli animali per irregolarità, e che debba pagare delle multe.

        Commenta


        • #5
          salamandreland e' affamato di soldini, difatti negli ultimi anni i prezzi di tutto sono raddoppiati.

          il documento cites NON e' cedibile in austria, quindi te li da con una sorta di AFFITTO, e non puoi denunciare che ti sono stati venduti poiche in realta NON sono venduti ma sono in affitto.


          insomma, e' un escamotage, che pero' NON credo sia totalmente legale, io nel dubbio lascerei perdere, io i miei li ho comprati con cites FRANCESE regolarmente denunciati (alla faccia degli italiani che li avevano prima della legge e che non si sa se sono legali o meno.........sicuro non lo sono se li hanno denunciati DOPO l entrata in cites) poiche ' in francia, germania, spagna si puo'.


          a parte che SALAMANDERLAND te li spedisce via posta (Vietato), che sono in ALLEGATO A , quindi protetti alla stregua di una tigre o di un panda, e che i documenti non sono limpidi, e' proprio necessario rischiare cosi tanto ?

          almeno mettiti in condizione di avere i documenti, si parla di svariate MIGLIAIA di euro di multa (mi sembra 2500€) per ogni cites non in regola.


          pondera. anche perche a longarone e verona c'erano, a 50 euro, e di sicuro avevano i certificati poiche erano di un tedesco

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da mimo Visualizza il messaggio




            insomma, e' un escamotage, che pero' NON credo sia totalmente legale, io nel dubbio lascerei perdere, io i miei li ho comprati con cites FRANCESE regolarmente denunciati (alla faccia degli italiani che li avevano prima della legge e che non si sa se sono legali o meno.........sicuro non lo sono se li hanno denunciati DOPO l entrata in cites) poiche ' in francia, germania, spagna si puo'.


            a parte che SALAMANDERLAND te li spedisce via posta (Vietato), che sono in ALLEGATO A , quindi protetti alla stregua di una tigre o di un panda, e che i documenti non sono limpidi, e' proprio necessario rischiare cosi tanto ?
            Qui però mi sorge spontanea una domanda: visto che il CITES dovrebbe essere uguale in tutta Europa, se anche li si compera dai tedeschi, spagnoli e compagnia bella (decisamente più svegli e pretici di noi italiani), quando li hai in Italia e vai all'ufficio cites per regolamentarli (che sui neurergus non ne hanno un'idea) e ti dicono che li devi chippare (?) e fotografare le eventuali larve (???), o ancora peggio che non sanno cosa fare, tu come ti comporti? Perchè l'Italia per queste cose è un girone dantesco...

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Vox Visualizza il messaggio
              Qui però mi sorge spontanea una domanda: visto che il CITES dovrebbe essere uguale in tutta Europa, se anche li si compera dai tedeschi, spagnoli e compagnia bella (decisamente più svegli e pretici di noi italiani), quando li hai in Italia e vai all'ufficio cites per regolamentarli (che sui neurergus non ne hanno un'idea) e ti dicono che li devi chippare (?) e fotografare le eventuali larve (???), o ancora peggio che non sanno cosa fare, tu come ti comporti? Perchè l'Italia per queste cose è un girone dantesco...

              purtroppo non in tutta europa e' uguale.
              per evitare il girone dantesco italiano io compro tutto in germania o francia, i documenti sono europei, le foto ce le ho di ogni esemplare fomato a4. chippare un animale di 10 cm e' impossibile, quando mi diranno come farlo lo faro', ma fino ad allora si accontentano di una foto.

              non ho ben capito perche in austria non possono fare gli stessi documenti tedeschi e francesi, poiche parlavano tutti il tedesco, se vuoi mi informo. credo pr qualche solito cavillo possano detenere ma non vendere

              Commenta


              • #8
                E' più che altro per capire come comportarsi... se ti capita di avere delle news al riguardo aggiornami

                Commenta


                • #9
                  ho inviato un paio di e mail, vediamo se mi dicono qualcosa.
                  in italia, se hai fatto la denuncia prima della entrata in vigore della legge non dovrebbero esserci problemi pero'.

                  io li ho comprati dopo... i problema forse sarebbe cederli

                  Commenta


                  • #10
                    allora vi aggiorno un pò i neurergus li prendo in germania dovrei andarci 2 volte una a febbraio dai miei zii che vivono li ed una a ottobre vedo che fare tanto so che in germania per i cites non ci sono problemi

                    Commenta


                    • #11
                      Ok, ma io e Mimo stavamo ragionando su eventuali problemi DOPO, quando sono in Italia, con le regolamentazioni cites locali

                      Commenta


                      • #12
                        invii tutti i fogli che ti danno all ufficio forestale, con tanto di foto firmata, certificato giallo, dichiarazione etc.
                        entro 7 giorni dall acquisto

                        Commenta


                        Sto operando...
                        X