annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Sesarma Bidens

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Sesarma Bidens

    Ciao ragazzi avrei bisogno di alcuni consigli sull'allevamento dei granchi chele rosse.
    Ho allestito modificandola una tartarughiera con 1/3 della vasca emerso ed il resto della vasca riempita con acqua del rubinetto trattata con una bassa profondità.
    Ho 4 esemplari di cui solo 3 sono sopravvisuti,il terzo l'ho trovato morto il giorno dopo l'acquisto con una chela mozzata.
    I restanti però mostrano un comportamento attivo, con funzioni vitali ottime e molto molto dinamici.
    Il cibo è accettato con entusiasmo ed escono dalle loro tane non mi avvicino alla vasca: sannoche arriva la pappà. Le loro attività non sono notturne come ho letto su un sito, ma sono anche molto dinamici durante le ore diurne.
    Mangiano artemie,piselli bolliti e lumachine che prelevo dall'acquario di comunità.
    L'acqua è del rubinetto che sembrano tollerare magnificamente (io abito a roma) ma ho letto che in un periodo dell'anno hanno bisogno di acqua salmastra.come posso ricrearla in casa?
    Fra di loro non manifestano comportamenti aggressivi, anzi mangiano anche assieme a volte, per cui non sò spiegarmi la morte del quarto elemento.
    Il filtro è ridotto al minimo, e spesso si mettono tutti e 3 dietro la griglia della pompa per mangiucchiare i resti che vengono risucchiati dalla parte immersa.
    Altri consigli?
    Grazie.
    Ph 7.5
    T° 27°C
    Grazie Claudio

  • #2
    Ciao Claudio, sono l'autore della scheda che credo e spero tu abbia letto su invertebrati.info (comunque rimetto il link: Invertebrati d'acqua dolce e salmastra: Granchi di acqua salmastra ), dove in pratica è scritto tutto.
    Per prima cosa non farti ingannare dalla loro apparente "tranquillità", e controlla il sesso dei tuoi animali: più maschi insieme non possono convivere da adulti, uno inevitabilmente prenderà il sopravvento e via via ucciderà gli altri, approfittando della vulnerabilità dopo la muta. Al contrario a volte più femmine riescono a convivere insieme. Il filtro non deve essere ridotto al minimo, anzi deve essere bello intenso visto che mangiano e sporcano di continuo, io usavo un filtro interno regolato a potenza medio-alta. In inverno l'acqua dolce va bene, ma la T può anche essere più bassa, 24°C vanno benissimo. A primavera estate devi salare l'acqua come ho scritto nella scheda.
    Mi raccomando metti un coperchio, che sicuramente prima o poi cercheranno di evadere e li troverai morti per terra, disidratati.

    Commenta


    • #3
      Grazie per il consiglio...di fatti il primo esemplare è morto in seguito ad un combattimento: ho trovato la chela in fondo alla vasca.
      Appena posso leggerò la tua scheda.
      Per il resto quei tre stanno benissimo...il filtro ha una regolazione credo ottimale per ora...
      Solo un'ultima domanda: l'acqua salmastra come posso prepararla?
      No2 e No3 incidono sulla salute dei granchi?
      Grazie ancora

      Commenta


      • #4
        I composti azotati sono tossici per i granchi come per tutti gli altri animali acquatici, per questo il filtraggio deve essere perfetto. Per preparare l'acqua salmastra devi usare sale marino sintetico per acquari, da sciogliere nelle proporzioni adatte (per questa specie va bene 10 g ogni litro di acqua di OSMOSI, non va bene quella di rubinetto per salarla). Sicuramente stanno bene, ma se hai più di un maschio via via qualcuno inizierà a stare malino : io ho provato in tutti i modi a far convivere più maschi, non c'è verso quando formano il territorio diventa impossibile.

        Commenta


        • #5
          Ho letto le tue schede
          Molto interessante...
          Sai cosa mi lascia molto perplesso dei miei granchi?
          Che tollerano benissimo l'acqua del rubinetto...

          Commenta


          • #6
            L'acqua dolce del rubinetto per la fase dolce va benissimo, da me è molto calcarea quindi ho sempre evitato di usarla an che per evitare inrostazioni, facendo ricorso a una miscela di osmosi + rubinetto. Per fare l'acqua salmastra invece non va bene, è troppo dura, serve acqua di osmosi. Se li tieni a oltranza in acqua dolce alla fine muoiono.

            Commenta


            • #7
              Cardi...sn due maschi e una femmina...l'altra che è stata uccisa anch'essaera di sesso femminile.
              Ho letto che sn animali crepuscolari...ma i miei escono anche di giorno soprattutto quando metto loro del cibo. Ieri gli ho bollito una carotina fatta a fette...ne sn andati matti.
              Volevo chiederti...sto facendo degli sperimenti su loro tre ( si chiamano Tenaglia, Pinza e Pizzico ) per determinare quali sensi usano durante il buio...Gli occhi nn sn adatti per vedere le tenebre per cui mi sto concentrando su altro...semmai i granchi possiedono il senso dell'olfatto il loro deve essere molto sviluppato poichè essendo animali spazzini devono percepire l'odore di carogna.
              Ogni quanto alterno acqua dolce a quella salmastra?
              Grazie.

              Commenta


              • #8
                Da ottobre a marzo tienili in acqua dolce, a 23 o 24°C, da aprile a settembre nel salmastro, a 25 - 27°C. I granchi vedono abbastanza bene anche al buio, hanno occhi diversi dai nostri. La vista è, insieme al tatto, il senso che usano di più per spostarsi e cacciare. Sono sordi, quindi non sentono rumori propagati in aria, solo le vibrazioni al suolo. A volte capita che anche le femmine siano aggressive tra loro. Io dubito che riuscirai a mantenere a lungo due maschi e una femmina, fossi in te terrei solo una coppia. Devono mangiare molto cibo vegetale, da integrare un paio di volte all settimana con proteine.

                Commenta


                • #9
                  Intendi dire che vedono come i felini?Questo significa che fra i sensi non dispongono dell'olfatto dunque.
                  Quale verdura oltre a carote e piselli suggerisci?
                  Ps ti intendi anche di rettili nello specifico di gechi?

                  Commenta


                  • #10
                    Mangiano tutto la verdura e la frutta: banana, insalata, carota, cetriolo, mela, pera, radicchio, zucchina, fiori di ibisco, tarassaco, cicoria, vengono accettati. L'occhio dei crostacei è composto come quello degli insetti, il loro meccanismo della visione è diverso da quello dei vertebrati. Comunque, le specie notturne sono molto sensibili anche alla debole luce lunare e sono capaci di captare in maniera accettabile i movimenti anche al buio.
                    Il senso dell'olfatto nei granchi si trova sulle antennule (che però nei granchi anfibi sono funzionali solo in acqua) e sulle zampe/chele, dove si trovano chemiorecettori sparsi sui peli.

                    Commenta


                    Sto operando...
                    X