annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Riscaldamento Pandinus

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Riscaldamento Pandinus

    Ho un terrario piuttosto grande e mi sono fatto costruire da una ditta di resistenze una stuoia adesiva siliconata, questa l'ho appiccicata sul fondo del terrario e poi ricoperta da circa 10 cm di torba e un sottile strato di cortex. Per avere 28░ al piano di calpestio tengo la stuoia a 38░ e l'umidificatore mantiene l'umiditÓ intorno al 70%.
    Ho notato per˛ che nonostante la temperatura al suolo sia di 28░ in certi punti del terrario come ad esempio i loro nascondigli abbiano spostato il cortex e rimangano appoggiati sulla torba nuda.
    Cosa potrebbe significare?
    Grazie a tutti.

  • #2
    Cercano l'umiditÓ e sono scavatori...

    Commenta


    • #3
      nebulizza ogni tanto il fondo in modo da far alzare un p˛ l'umiditÓ (che puoi tenere sotto controllo con un igrometro)..ti consiglio di tenerla a 70%

      Commenta


      • #4
        I pandinus imperator, specie che vive nelle foreste del Camerun, necessita di un'umiditÓ superiore...almeno 80%.
        Ciao.

        Commenta


        • #5
          E poi, sinceramente, io non ti consiglio un riscaldamento sotto la torba... non Ŕ naturale...

          Commenta


          • #6
            Salve a tutti!

            Non critico chi installa la fonte riscaldante esternamente, immediatamente sotto il "substrato".
            La cosa ha i suoi "pro" ed i suoi "contro".
            Ad ogni modo, secondo la mia modesta opinione, soprattutto nel caso in cui si viva in una abitazione sufficientemente calda, la soluzione migliore rimane la sistemazione di "tappetini" o "cavetti" lungo la parete posteriore del terrario; "isolati", magari, con del "polistirolo".
            Questa soluzione, a fronte di minori "prestazioni" in termini di riscaldamento, consente un calo dell'umiditÓ, all'interno del terrario, molto pi¨ graduale e lento, nel corso della giornata; condizione preferibile rispetto all'opzione della fonte riscaldante posta al di sotto del terrario che, invece, tende a "seccare" il substrato troppo rapidamente.

            Commenta


            Sto operando...
            X