annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il "mio" ragno Umberta

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il "mio" ragno Umberta

    Ciao a tutti ,
    dunque vi spiego : Umberta non è proprio "mia", nel senso che lei ha scelto di vivere nel mio garage, lì ha fatto la sua splendida ragnatela-tana e lì vive da parecchio tempo ormai (almeno dall'estate scorsa). Non sono un'esperta di ragni e ,però dalle foto che ho visto su Aracnofilia mi pare (correggetemi se sbaglio!) che possa essere una Segestria Florentina.
    Vi mostro un paio di foto così mi dite la vostra , io ne sono molto orgogliosa , capisco che sarà sicuramente una specie molto comune, però secondo me è proprio bella da vedere, non ne ho mai avuti di simili nell'ambiente domestico , è grande, e lucidissima alla luce !
    Ovviamente non so per certo il sesso, così nel dubbio le ho dato un nome femminile
    Allora ecco le foto (scusate la qualità !!) , in una è nella sua tana , nell'altra era uscita a farsi un giro sul muro della porta.
    Secondo voi ho azzeccato la specie o si tratta di un altra?
    Ciao a tutti e grazie
    Linda con
    Mirtilla, Quentin e...Umbe

  • #2
    RE: Il "mio" ragno Umberta

    Parrebbe proprio una Segestria florentina. Ha anche i cheliceri verde metallizzato che sono tipici degli esemplari adulti. Sembrerebbe una femmina

    Commenta


    • #3
      RE: Il "mio" ragno Umberta

      il pivello, alias Piergy, ti ha già confermato il genere (Segestria) ed ipotizzato la specie (florentina).
      L'aspetto è caratteristico e probabilmente è così...in realtà ci sono altri generi di Segestria (bavarica, senoculata) più piccole, ma più comuni.
      E' un ragno very impressive, la tigre dei ragni nostrani. Molto grosso, bello, aggressivo, combattivo. Morde se disturbato e il morso si sente. Dovrei parlare al femminile, perchè è una signora....
      Osservala...è veramente un bel ragno.

      Commenta


      • #4
        Grazie mille Dunque la mia "sensazione" che fosse femmina sarebbe giusta! La mia signora Umberta!
        Umbe ed io ringraziamo anche per i complimenti
        Stasera le ho fatto un'altra fotina dove *forse* è presa un po' meglio, se non vi dispiace poi la inserisco...sapete la signora ragna mi ha ricordato che non è una fotomodella ritirandosi in tana dopo la foto...poverina l'avrò infastidita ...la lascerò tranquilla và!
        Mi è piaciuta molto la definizione "tigre dei ragni nostrani" : secondo me le si addice proprio!
        E' veramente affascinante da osservare , anche quando era uscita in giro si spostava con un "nonsochè" di elegante ! Non son mai riuscita a vederla cacciare , nonostante le mie attese in estate , aspettando che qualche mosca sprovveduta le si avvicinasse....suppongo che le catturi "acchiappandole" dato che la ragnatela non è delle più classiche fatte per intrappolare...o mi sbaglio? Ditemi voi eh perchè io non ne so molto quindi magari dico qualche cavolata
        A dopo e ciao a tutti !
        Linda con
        Mirtilla , Quentin e Umbe

        Commenta


        • #5
          Ecco la foto che ho fatto stasera...ma secondo voi sarebbe possibile offrirle, ad esempio, degli insettini che trovo? Io va beh non li uccido , non ci riesco, però capita magari di vederne morti....potrebbero andar bene , no? Mi piacerebbe offrirle qualcosa...ma come potrei fare ?

          Commenta


          • #6
            Ciao! Dunque, Segestria si nutre cacciando "in appostamento" . Quando si trova dentro la sua tana riesce ad avere una panoramica di quello che succede ai confini del suo regno grazie ai sottili fili di tela tesi a raggiera attorno al buco. Un insetto che passasse da quelle parti, toccando un filo fornirebbe subito la sua posizione al ragno, che scatta fuori nella giusta direzione e acchiappa la preda.
            I ragni si nutrono solo di prede vive, è la "dura" legge del micromondo (e non solo), quindi ho paura che dovrai sostare presso la sua tela per un po' di tempo, finchè un malcapitato insetto non finirà di sua sponte in bocca al bel ragno.
            Ciao
            Ema

            Commenta


            Sto operando...
            X