annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

un po' di chiarezza sugli insetti da pasto

Comprimi
Questa discussione chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • un po' di chiarezza sugli insetti da pasto

    leggendo un po' qua e la sul forum ho notato che c' un aspetto che troppo spesso viene sottovalutato (o dimenticato) da parte degli appassionati e, ahim, anche dai moderatori, riguardo l' uso dei vari insetti da pasto: troppo spesso leggo di insetti assolutamente vietati, altri sconsigliati o di altri indispensabili...
    -innanzitutto vorrei chiarire che la miglior dieta per un animale insettivoro anche quella piu' varia: quindi ben venga il plancton dei prati (logicamente raccolto lontano da zone infestate da insetticidi) e\o variare spesso il tipo di insetto fornito
    -poi volevo precisare che ogni insetto ha un particolare apporto nutrizionale dovuto a cosa mangia: sicuramente meglio una tarma della farina nutrita in modo correto di un grillo nutrito a crusca e carote o di un moscone appena metamorfosato...
    --un mio consiglio quello di farsi autonomamente una coltura almeno di tarme della farina (e c' un motivo ben preciso dovuto alle abitudini alimentari) e di nutrire adeguatamente i grilli acquistati almeno 12ore prima della somministrazione (per le varie ricette di alimentazione vi rimando alle varie schede presenti in rete)

    PS: questo post vuole essere uno spunto x far riflettere e attende sia critiche (costruttive) che integrazioni da parte di tutti...

  • #2
    attende sia critiche (costruttive)
    Ahahahah...metti le mani avanti....
    B io vorrei mettere una sottolineatura.
    Concordo col concetto di varitet nella dieta e di sostanziosa alimentazione degli insetti da pasto nel periodo precedente all'uso..(termine infelice...).
    Per c' un problema. Gli insetti di cattura non possono dare garanzie assolute di essere esenti da contaminazione da pesticidi e/o diserbanti.
    Io non li uso/usavo per questo, tranne rare eccezioni (che per questo non fanno regola..).
    Poi vi il problema dei parassiti, che possono contaminare l'animale (insetto: in natura e trasmettersi al pets allevato (soprattutto se si trata di un artropode...ragno ad esempio..).
    Logico quindi che, rivolgendomi al mercato, direttamente (acquisto) o indirettamente (allevamento ad hoc) un insetto da pasto di riferimento..(grillo..) lo avevo..Che ne dici?
    Ciao!

    Commenta


    • #3
      ...allora lasciamo un attimo da parte il discorso insetti di cattura (sul quale ormai esiste da anni una diatriba sui pro e i contro) e incentriamo il discorso sull' importanza di dare ai nostri pets un' alimentazione varia e piu' completa possibile...
      ::il mio discorso proprio quello di evitare che un neofita pensi di recarsi dal caccia e pesca o in un qualsiasi negozio XYZ; comprare grilli, tarme della farina, camole del miele, ecc, e pensare che sia sufficiente prenderne un po' e versarli nel terrario per avere animali sani e ben nutriti...

      Commenta


      • #4
        Sicuramente concordo sul fatto che sia necessario nutrire bene gli insetti da pasto, gli anglosassoni hanno addirittura coniato il termine gut-loading per indicare una sovralimentazione da fornire agli insetti (ipervitaminizzata e ricca di calcio) giusto il giorno prevedente la somministrazione (dieta squilibratissima per gli insetti... che infatti muoiono comunque anche se non vengono offerti...)
        Sul plancton dei prati ho anche io qualche riserva... ma forse perch ho vissuto in provincia di Milano dove non mi fidavo a raccoglierte nemmeno i rovi per i fasmidi!

        Commenta


        • #5
          ma forse perch ho vissuto in provincia di Milano dove non mi fidavo a raccoglierte nemmeno i rovi per i fasmidi!
          Si ,il luogo dove si vive in grado di influenzare...e sotto questo aspetto capisco Andrea...Simone anche Bologna non scherza...da ragazzo, in Romagna era diverso....

          Commenta


          • #6
            Io tendo sempre a fornire ai miei animali quanti + insetti diversi riesco. Sicuramente prediligo gli insetti che allevo (kaimani, camole, grilli) ma a essere sincero qualche insetto di cattura ogni tanto nel terrario ci finisce...Sicuramente sarebbe + salutare x loro andare a catturare "pasti" in montagna, dove l'araia ovviamente meno impestata, ma anche qualche insetto "nostrano" pu rientrare nel men del giorno. L'unico accorgimento quello di lasciare che scarichi i suoi precedenti pasti che potrebbero contenere sostanze poco digeribili.
            C' da dire comunque che ci sono sostanze che non vengono eliminate cos facilmente e che comunque tendono a depositarsi nell'insetto. Personalmente tendo sempre a somministrare qualche insetto catturato per variare la dieta, basta non farne la base dell'alimentazione del nostro animale!

            Commenta


            • #7
              Penso che sapendosi organizzare si pu allevare un p di tutto!
              In fondo moltissimi cibivivi sono semplicissimi da riprodurre. Si pu arrivare anche a 6-7insetti diversi per animale,poi magari per averli sempre tutti e sette disponibili ci vorr un po di tempo!

              Commenta


              • #8
                Io da tempo sto cercando uova di bachi da seta x tentare di riprodurre anche quelli e succiessivamente servirli agli animali...ma per ora nulla da fare ...

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Oscar
                  Io da tempo sto cercando uova di bachi da seta x tentare di riprodurre anche quelli e succiessivamente servirli agli animali...ma per ora nulla da fare ...
                  ...c'erano a Longarone e mi sembra le spediscano pure a casa; cerca in rete, vedrai qualcosa trovi...mi sembra addirittura di aver visto delle inserzioni sul mercatino (non mi ricordo se qui o su un altro sito)


                  PS: ora che ci penso voglio informarmi anch'io; non so niente su questi insetti come alimento...

                  Commenta


                  • #10
                    A longarone? Mannaggia....
                    Comunque ci sono molti bachicoltori in Itlaia, che fanno capo ad un unico centro a Padova! Tutte le uova vengono raccolte da questo centro che poi le spedisce a chie le chiede a prezzi abbastanza bassi. Sperimentqno (e vendono) anche il cibo liofilizzato per l'inverno (di cui tempo fa si discusse in questa sede....) .Purtroppo ho perso il foglio con nome e telefono del centro e del responsabile, nonch con la bachicoltrice che me lo aveva forntio (contattata in seguito ad una replica di un programma televisivo... )
                    Ma i Padovani, magari, riescono a recuperare altre info!

                    Ciao
                    Robfrons

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Robfrons
                      Ma i Padovani, magari, riescono a recuperare altre info!
                      ...gi!.....OSCAR?!?!

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Oscar
                        Io da tempo sto cercando uova di bachi da seta x tentare di riprodurre anche quelli e succiessivamente servirli agli animali...ma per ora nulla da fare ...
                        Per i bachi da seta se non trovi nulla in Italia dai un'occhiata a questo sito di un tizio inglese con cui ogni tanto faccio scambi: http://www.silkworm-supplies.co.uk/
                        Oltre ai bachi da seta vende anche del mangime artificiale per i bruchi in alternativa al gelso.

                        Commenta


                        • #13
                          Uhm...la storia del centro di bachicoltori non la sapevo...sapevo che da queste parti usato allevarli (o almeno lo era un ventennio f....).
                          Dici che c'erano a Longarone?? Cavolo con la mia testa non li ho nemmeno visti. Interessante la storia per nutrirli con cibo alternativo, altrimenti d'inverno il gelso dove lo trovi??
                          Mi devo informare![/quote]

                          Commenta


                          Sto operando...
                          X