annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Neofita Mantidi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Neofita Mantidi

    ciao a tutti! sono un allevatore di anfibi, ma le mantidi hanno sempre attratto la mia attenzione! e in occasione del nirm vorrei provare ad allevarne una! quale mi consigliate? in precedenza ho avuto solo esperienza con insetti stecco comuni...senza grandi risultati morivano appena effettuata la muta. sono totalmente inesperto in questo campo vorrei consigli per come tenere al meglio la mantide:
    -alimentazione
    -tempearatura
    -habitat
    -grandezza teca
    -durata della vita
    grazie mille per le future risposte!
    ciao

  • #2
    Se hai avuto scarsi risultati con gli insetti stecco (che sono piuttosto facili da allevare), mi permetto di sconsigliarti tendenzialmente le mantidi, che sono assai più macchinose da allevare e richiedono molte più cure...

    Tieni presente per esempio che, dopo una riproduzione andata a lieto fine, ci si trova a dover gestire un numero impressionante di piccolissime neanidi (da diverse decine a un paio di centinaia, a seconda della specie) che vanno allevate singolarmente in contenitori via via più grandi e nutrite con insetti di dimensioni crescenti in funzione della taglia delle mantidine...
    Tutto ciò presuppone una notevole organizzazione in termini di spazio, contenitori, disponibilità di insetti da pasto della taglia richiesta (drosofile, grilli di varie dimensioni, blatte, etc.), controllo delle condizioni di umidità di ogni singolo contenitore, etc.

    A quanto sopra aggiungi il fatto che spesso c'è una non trascurabile differenza dei tempi di sviluppo postembrionale tra i due sessi, per cui in molte specie i maschi maturano assai prima delle femmine, e spesso muoiono prima che queste siano adulte, ragion per cui è necessario "rallentarne" lo sviluppo (modificando temperatura e alimentazione) in modo da riuscire ad avere contemporaneamente maschi e femmine mature...

    vorrei consigli per come tenere al meglio la mantide:
    -alimentazione
    -tempearatura
    -habitat
    -grandezza teca
    -durata della vita
    Qui per risponderti ci vorrebbe un'enciclopedia, in quanto i parametri cambiano (anche notevolente) per ogni singola specie, ed è praticamente impossibile risponderti nello spazio di un singolo post...

    Se davvero vuoi cimentarti in questa impresa, ti conviene documentarti molto bene (libri, manuali) prima di compiere qualsiasi tentativo perchè, davvero, non è una passeggiata.

    Commenta


    • #3
      ok grazie mille! vedrò di informarmi al meglio! ciao!

      Commenta


      • #4
        Guarda Allevamento delle mantidi religiose: le regole base ,è abbastanza esauriente,ma ti dà dei consigli generale,e non dedicati a determinate specie.

        Commenta


        • #5
          grazie mille!!!!

          Commenta


          • #6
            Anche io pensavo che le mantidi tropicali (nel mio caso le phyllocrania) fossero molto facili.... Ma mi sono dovuto, purtroppo, ricredere... Ti consiglio di andarci molto cauto....

            Commenta


            • #7
              ok allora aspetterò! meglio continuare ad informarsi!

              Commenta


              • #8
                Perfetto! E' questo lo spirito giusto!!

                Commenta


                • #9
                  se vuoi un consiglio anch'io sto facendo un pensierino sulle mantidi ( in particolare le achantops mi piacciono da morire ma sono parecchio difficili...) in italia l'unico libro che si può trovare facilmente sull'argomento è "Le mantidi religiose e gli insetti stecco" della De Vecchi, in inglese invece c'è "the praying mantids" della Johns Hopkins University del 1999 che secondo me è bellissimo.

                  Commenta


                  • #10
                    grazie! ahaha m,a per fortuna ho un'enciclopedia sul regno animale di 25 vuolumi mi da molte info! cmq vedrò di trovarlo grazie mille io ero tenteto verso le c. gemmatus!

                    Commenta


                    • #11
                      gemmatus...

                      immaginami come homer quando sbava...

                      bella scelta: sono anche facili da riprodurre perchè pedalano peccato costino un pò...

                      Commenta


                      • #12
                        be non le pagp molto...cmq per riprodurle fanno tutto da sole oppure devono rispettare un periodo di basse temperature etc.??? cioè appena sono adulte le metto insime e fanno quello che devno fare??

                        Commenta


                        • #13
                          ciao,
                          si riproducono se hanno l'habitat ideale (come ogni bestiola in cattività) e sono pronte dopo circa 2 sett da quando diventano adulte.
                          secondo me è meglio tenerle in fauna vicini, e ho notato che dopo averle messe insieme hanno bisogno di qualche giorno di "convivenza"... qualche brivido ma non ho avuto incidenti

                          Commenta


                          • #14
                            ok grazie!

                            Commenta


                            Sto operando...
                            X