annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

malattie Extatosoma tiaratum

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • malattie Extatosoma tiaratum

    ciao, a Entomodena ho acquistato due femmine fecondate di Extatosoma tiaratum... oggi una delle due aveva uno strano liquido arancione acceso su una delle "foglie" del'addome: è grave? è ferita? rischia la vita?
    Vorrei sapere quali sono le malattie che colpiscono gli Extatosoma, quali sono le cause e se ci sono rimedi... si può? Grazie comunque

  • #2
    Per il liquido potrebbe essere emolinfa, ma il colore dovrebbe essere sul verde scuro...Prova a mettere un pò di borotalco sulla ferita (sempre che lo sia, controlla bene) per farla asciugare.
    Per quanto riguarda le malattie, in effetti esiste una patologia non ben definita che interessa unicamente gli Extatosoma. I sintomi sono debolezza degli arti, mollezza dell'addome e perdita di liquido scuro dalla bocca. Per ora non si sanno le cause di questa malattia che colpisce all'improvviso (un Extatosoma apparentemente sano può morire dopo poche ore) e pare che sia contagiosa da un Extatosoma ad un altro. Si ipotizza che sia dovuta ad un eccessivo inbreeding (o alla poca variabilità genetica dovuta alla partenogenesi) che ha indebolito gli animali oppure dalla variazione della dieta naturale (in natura si nutrono quasi esclusivamente di eucalipto).
    Nonostante questo la malattia colpisce sia gli esemplari nati anfigonicamente sia quelli nutriti solo con eucalipto, quindi queste ipotesi stanno diventando obsolete.
    Cure non ce ne sono, le condizioni degli esemplari ammalati possono precipitare in modo repentino portando inevitabilmente alla morte.
    Alcuni esemplari sono sopravvissuti alla malattia dopo aver mutato durante il suo decorso, non mostrando più i sintomi.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Elragno Visualizza il messaggio
      Per il liquido potrebbe essere emolinfa, ma il colore dovrebbe essere sul verde scuro...Prova a mettere un pò di borotalco sulla ferita (sempre che lo sia, controlla bene) per farla asciugare.
      Per quanto riguarda le malattie, in effetti esiste una patologia non ben definita che interessa unicamente gli Extatosoma. I sintomi sono debolezza degli arti, mollezza dell'addome e perdita di liquido scuro dalla bocca. Per ora non si sanno le cause di questa malattia che colpisce all'improvviso (un Extatosoma apparentemente sano può morire dopo poche ore) e pare che sia contagiosa da un Extatosoma ad un altro. Si ipotizza che sia dovuta ad un eccessivo inbreeding (o alla poca variabilità genetica dovuta alla partenogenesi) che ha indebolito gli animali oppure dalla variazione della dieta naturale (in natura si nutrono quasi esclusivamente di eucalipto).
      Nonostante questo la malattia colpisce sia gli esemplari nati anfigonicamente sia quelli nutriti solo con eucalipto, quindi queste ipotesi stanno diventando obsolete.
      Cure non ce ne sono, le condizioni degli esemplari ammalati possono precipitare in modo repentino portando inevitabilmente alla morte.
      Alcuni esemplari sono sopravvissuti alla malattia dopo aver mutato durante il suo decorso, non mostrando più i sintomi.
      Esatto Elragno, purtroppo cure non ce ne sono, e neanche veterinari che "curano" insetti.. non capisco il perchè... d'altronde un insetto ha lo stesso diritto di vivere di un mammifero..

      Commenta


      • #4
        grazie mille per la risposta, ho un'altra domanda: una dei due è color beige con le spine verdi-azzurre e sotto l'addome è completamente spinosa.
        L'altra invece è più scura e sotto l'addome è completamente liscia, nessuna spina... perchè?
        Riguardo la malattia, le mie Extatosoma hanno la bocca praticamente nera, ma non perdono nessun liquido... perchè anche questo?

        Commenta


        • #5
          Ma sono entrambe femmine adulte?

          Commenta


          • #6
            esatto

            Commenta


            • #7
              E' normale, esistono numerose variazioni di colore (che variano in base all'alimentazione, umidità, temperatura) a partire da quelle meno appariscenti fino a quelle più spettacolari (come esemplari con pattern lichenico). Anche la presenza o l'assenza di spine è un fattore variabile.

              Commenta


              • #8
                Salve io per esempi ne ho 30 e sono di 3 colori diversi, tutte tenute allo stesso modo

                Commenta


                • #9
                  grazie mille per le risposte.
                  Per il momento stanno bene, l'addome sembra essere ancora molliccio, ma riescono a muoverlo benissimo ed essendo questa la mia prima esperienza con gli Extatosoma non so se sono fatti così o se sono malate... la parte sotto dell'addome dovrebbe essere dura come la schiena o solo fatta di... diciamo... pelle? Comunque ho notato la brutta frequenza di questa malattia anche in allevatori bravissimi e con anni di esperienza. Potremmo parlarne... magari insieme riusciremo a trovare una soluzione! Non dico di eliminare la malattia ma almeno di provare a sviarla!

                  Commenta


                  • #10
                    La parte sotto deve essere come le restanti, se è molliccia o flaccida è un problema.
                    Potremmo parlarne... magari insieme riusciremo a trovare una soluzione! Non dico di eliminare la malattia ma almeno di provare a sviarla!
                    Difficile riuscire a cavarci qualche cosa di buono, su Entoforum se ne è parlato molto, ma servirebbero esami più approfonditi e fatti da gente competente in materia di malattie degli insetti, che, a quanto ne so, non esistono...

                    Commenta


                    • #11
                      può darsi che sia molliccia perchè sta deponendo le uova???

                      Commenta


                      Sto operando...
                      X