annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Step allevamento grilli riuscito

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Step allevamento grilli riuscito

    Dopo aver letto e riletto la scheda allevamento grilli (e soprattutto dopo i consigli di Scorpedine) ci siamo tolti anche lo sfizio di riprodurre grilli per sfamare le nostre pogone. Proviamo a creare questo post dello step del nostro piccolo allevamento cercando di essere il più possibile precisi nei dettagli che in genere sono quelli che ci fanno sorgere dubbi.
    Primo passo ci siamo creati un contenitore in polistirolo sul fondo del quale abbiamo inserito un cavetto riscaldante da 25 watt.
    Questo contenitore di è delle misure adatte per poter ospitare un classico contenitore in platica ikea 55 x 40 x 45 dove abbiamo ospitato la colonia di grilli adulti (500) All'interno riusciamo ad avere un'ambiente di circa 30 gradi temperatura adatta per mantenere i grilli adulti attivi e riproduttivi per tutta la durata della deposizione.
    Il giorno 10/12 abbiamo inserito la colonia di adulti nella vaschetta con mangime per cani macinato, una spolverata di crusca come substrato e piccole dosi di mangime per pesci in scaglie e anche una manciata di pastone per uccelli insettivori. I soliti rifugi con cartoni per uova e una coperchio in plastica con delle fettine di carota, sottili fette di arancia e un paio di batufoli di cotone imbevuti in acqua.
    A questo punto in una bacinella di plastica abbiamo messo della sabbia di fiume umida, precedentemente passata al microonde per evitare che vi fossero già degli ospiti ( questa cosa è importante perchè spesso capita che insieme alle uova di grilli si sviluppino all'interno altri insetti che potrebbero tranquillamente danneggiare tutto il lavoro svolto) e messa nella vaschetta per far deporre le uova. Abbiamo anche alternato per delle prove con torba sempre umida e i risultati sono stati gli stessi. Subito le femmine hanno cominciato a deporre come forsennate.
    Abbiamo inumidito con uno spruzzino la vaschetta di deposizione diciamo un paio di volte al giorno...Obbligo farlo perchè quando il terreno diventa piu secco le femmine scavano e fanno saltare la terra in giro. A questo proposito (non ci siamo inventati nulla ma preso idea nelle varie schede trovate nel web) abbiamo provato a coprire le vaschette di deposizione con una retina in plastica fermata da un elastico. Questa rete con fori adatti a permettere alle femmine di inserire l'ovopositore ma non di scavare e danneggiare le uova gia deposte ci ha davvero riparati da interventi tempestivi e di pulizia. Dopo aver notato l'intensità di deposizione ( tenete presente che siamo partiti con 500 grilli ) abbiamo sostituito ogni 2 giorni la vaschetta satura di uova con una nuova. Questa vaschetta piena l'abbiamo inumidita e messa in un altro contenitore riscaldato sempre intorno ai 30 gradi, i primi giorni tenedo il coperchio della stessa (in modo da mantenere sempre alta l'umidità che per le uova è necessaria) e poi togliendolo e cercando di inumidire la terra un paio di volte al giorno. Inumidire è la parola esatta non bagnare.A partire dal giorno 18/12 le prime schiuse.
    Per circa 3 giorni dalla vaschetta continuavano ad uscire microgrilli dapprima bianchi per poi diventare nel giro di poche ore scuri e vivacissimi. Non abbiamo avuto per ora perdite ne da parte degli adulti e nemmeno dei piccoli nati.
    Per quest'ultimi non appena escono abbiamo inserito in dosi molto contenute il cibo degli adulti con batufoli di cotone imbevuti di acqua bagnati molto di frequente perchè l'alta temperatura li asciuga in fretta. Altra nota non abbiamo usato finora nessun tipo di insalata ma abbiamo inserito una manciata di fieno selezionato che gradiscono molto. Inseriamo delle foto per dare un senso a quanto descritto sperando di essere stati utili.
    ImageShack(TM) slideshow
    ImageShack Album - 7 images
    Un grazie particolare a Mirko (scorpedine) per i consigli sempre utilissimi.

  • #2
    ciao, ho visto le foto del tuo allevamento di grilli e complimenti visto che hai ottenuto ottimi risultati, però mi ha colpito l'incubatrice in cui metti le scatole con le uova dei grilli potresti dirmi di che dimensioni l'hai fatta? poi ho notato che l'interno sembra argentato se non ho visto male, l'hai rivestita con qualche pellicola o foglio particolare?

    Commenta


    • #3
      Ragazzi sono contendo che siete riusciti a riprodurli
      Alla fine è piu semplice di quanto sembra

      Commenta


      • #4
        Ciao Teo
        L'incubatrice anzi le incubatrici (chiamiamole cosi ) sono delle semplici scatole in polistirolo: Una è creata con una scatola già fatta di polistirolo con inserito nel fondo il cavetto e poi sopra delle griglie recuperate dai ripiani di un vecchio frigorifero (ho letto da qualche parte che era meglio non poggiare nulla a diretto contatto con il cavetto ) L'altra ho semplicemente ritagliato dei pannelli da 2 cm di polistirolo e incollati con la colla a caldo e silicone a mo di scatola. Poi ho fatto un secondo strato (non è necessario perchè le temperature raggiunte sono identiche all'altra ) con un pannello di poliuretano rivestito di alluminio. Avevo in giro degli scarti di quel materiale che solitamente si usa per isolare i muri in prossimità dei caloriferi. Le dimensioni sono maggiori del contenitore di plastica che poi ci ho inserito dentro quindi la luce interna è 40 x 60. Ci siamo dovuti organizzare in questo modo poichè il locale dove cerco di allevare grilli non è riscaldato invece la temperatura per il risultato è fondamentale. In pratica in una "incubatrice" metto appoggiata la vasca con i grilli adulti che raggiunge circa 30 gradi e vivono davvero in maniera frenetica, deponendo che è una meraviglia, nell'altra metto le scatolette piene di uova e in meno di 10 giorni si schiudono a più non posso. Ripeto che dal 10 dicembre al 27 dicembre ho riempito 14 vaschette di uova e senza dubbio ti posso garantire che per ciascuna scatola vi sono dai 500 ai 2000 grilli.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da scorpedine Visualizza il messaggio
          Ragazzi sono contendo che siete riusciti a riprodurli
          Alla fine è piu semplice di quanto sembra
          Grazie Mirko ..soprattutto i tuoi consigli ci hanno aiutato.
          I nostri animaletti aumentano e con immenso piacere mangiano a sazietà.

          Commenta


          • #6
            congratulazioni luisella non mi ero accorto di questo post

            ps: se scrivi sempre cosi tanto non leggero mai più i tuoi post

            Commenta


            • #7
              Bugiardo steia ..sappiamo che ti piace leggere
              In effetti però è vero uno molla il colpo dopo qualche riga ma ci piaceva rendere pubblica questa ennesima soddisfazione.

              Commenta


              • #8
                davvero bravi, soprattutto per l'ordine, anche io ce l'ho fatta ma alla schisa ho fatto un macello, ho tutta la terra delle vascette rovesciata nel faunabox con dentro i microgrilli, ora mi tocca aspettare che crescano per spostarli...
                voi come avete fatto a mantenere tutto cori pulito e soprattutto a far in modo che i grilli nati uscissero tutti dalle vaschette?

                ps: ammazza se son frenetici!!! due zucchine finite in mezza giornata, arancia intera prosciugata in due giorni...

                Commenta


                • #9
                  Ci siamo organizzati cosi :
                  Le vaschette tonde della deposizione una volta riempite di uova le abbiamo vaporizzate e chiuse col coperchio e messe nel contenitore riscaldato (in questo modo restando chiuse mantengono un alto livello di umidità indispensabile per lo sviluppo delle uova e non c'è bisogno nemmeno di vaporizzare quotidianamente ma solo di aprire il tappo e far cambiare per pochi attimi l'aria)Dopo 4 giorni le abbiamo messe in vaschette quadre piccole senza coperchio. In queste vaschette si sono schiuse per 3 giorni di fila microgrilli . Poi le abbiamo rovesciate in altri contenitori piu grandi. Tieni presente che noi mettiamo come substrato una spolverata di crusca. E' stato davvero semplice e come hai notato tutto molto ordinato. Il vero problema e stato togliere le vaschette tonde perchè era un continuo veder sbucare grilli...Ma quando siamo stati certi che non vi fossero piu uova le abbiamo tolte.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da dredla Visualizza il messaggio
                    voi come avete fatto a mantenere tutto cori pulito e soprattutto a far in modo che i grilli nati uscissero tutti dalle vaschette?
                    Scusa dimenticavo.. Quando le uova cominciano a schiudere la maggior parte salta fuori da sola ma se metti un pezzetto di cartone appoggiato dalla terra al fondo della vaschetta si aiutano a scendere. Poi tra le prove che abbiamo fatto ci siamo accorti che la cosa migliore è tenere la terra a filo vaschetta e mettere una retina x non farla buttare in giro, cosi se non c'è bordo tra terra e vaschetta saltano giu da soli. Diciamo che abbiamo fatto un bel pò di prove in poco piu di 10 giorni e ci siamo resi conto della tecnica migliore da adottare la prossima volta.

                    Commenta


                    • #11
                      ringrazio anch'io tutti per i vostri consigli, infatti in questi giorni anche i miei grilli stanno migliorando molto, per incominciare non stanno piu morendo!!!però avrei un ultimo problema che però riguarda le uova:una volta messe in incubatrice, dopo 3 o 4 giorni mi ritrovo la vaschetta con gli acari!! al posto dei grili che per di più divorano le uova, infatti ho trovato pochissimi grilli... ho pensato che ci fosse poca ventilazione. io li tengo in contenitori come luisella a una temperatura di 30°C

                      Commenta


                      • #12
                        Io utilizzando sabbia di fiume per la deposizione non ho mai avuto infestazioni da acari, la sabbia non lo nemmeno mai sterilizzata.

                        Commenta


                        • #13
                          Abbiamo provato terra, sabbia, torba e nessuna ci ha dato problemi di acari o altro . Però ogni vaschetta prima di essere introdotta ai grilli adulti è stata 2 minuti nel microonde a temperatura massima. In questo modo tutto ciò che ha vita nella terra non esiste più e si ha la certezza che vi siano solo uova di grilli.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da scorpedine Visualizza il messaggio
                            Io utilizzando sabbia di fiume per la deposizione non ho mai avuto infestazioni da acari, la sabbia non lo nemmeno mai sterilizzata.
                            Esatto !! Mirko se la sabbia di cui parli è quella venduta in sacchi in plastica che si usa per l'edilizia è certamente pulita. Non sò se anche da voi si chiama "litta" quella piu fine o la classica vagliata che è un po più granulosa. Io avendola presa dal mucchio in cantiere ho dovuto per forza passarla al forno.

                            Commenta


                            • #15
                              una retina sopra per la schiusa?
                              anche io ho messo il pezzetto di cartone ma non ne volevano sapere di venir fuori, alla fine ho rovesciato tutto e ora ho un substrato di terriccio

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X