annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nuovi arrivi: B.C.I. toy/mini toy.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuovi arrivi: B.C.I. toy/mini toy.

    Buongiorno a tutti. Sono nuovo nel campo dei boa,ma ho "studiato"attentamente varie schede trovate online,come è mio solito fare quando si prevedono i nuovi arrivi. Li ho stabulati in delle vasche di misura 33x20, con parte calda 31-31°c e fredda 25-26°C. L'umidità è intorno al 50%, la femmina è in muta e nebulizzo la vaschetta una-due volte al giorno portando l'umidità al 70-80%. Sono arrivati ieri sera,adesso il tempo di 3-4 giorni e provo con il primo pasto decongelato.
    Come da titolo sono boa toy e mini toy nel vero senso della parola,è una selezione di boa che raggiungono le dimesioni diciamo di colubridi ma pur sempre costrittori,di tutto rispetto. Il toy siamo ad una grandezza di 1m e 30-40cm e mini toy 600g all'incirca con 1 metro di lunghezza. Diciamo che hanno un caratterino abbastanza mordace,forse qualcosa in più rispetto hai cugini "giganti". Adesso basta parlare ecco qualche foto.(scusate la qualità ma ho voluto non stressarli troppo già per il lungo viaggio,poi ne farò di migliori)
    Venere,Femmina in muta:
    http://imageshack.us/photo/my-images/545/wdxj.jpg/
    Qui notate la grandezza del reale di 2 mesi (accanto nell'altra vasca)con peso di 120g e Venere,di 3 mesi è la metà
    http://imageshack.us/photo/my-images/89/0iqn.jpg/
    Damon,il maschio.
    http://imageshack.us/photo/my-images/801/cp67.jpg/
    http://imageshack.us/photo/my-images/689/wtan.jpg/
    Mi fanno impazzire entrambi sono bellisimi, ma vi giuro le foto non rendono giustizia!!!. Il maschio è davvero molto bello ha un colore argento,e con la luce luccica
    Adesso aspettiamo la femmina che finisca la muta!
    Spero vi piacciano. Se vorrete darmi migliori consigli aspetto vostre risposte! grazie a tutti..
    Saluti. Mattia.

  • #2
    ciao e complimenti per gli esemplari, io non allevo boa e quindi non ho esperienza con loro, ma è un bel rischio tenere reali e boa nello stesso rack, in quanto corri il rischio di malattie trasmesse dal boa ( portatore sano )al reale,ho sempre sentito che le due specie vanno addirittura allevate in stanze separate per maggior cautela.

    Commenta


    • #3
      mi pare sia l'IBD correggetemi se sbaglio, forse due stanze diverse è esagerato ma comunque è sempre bene stare attenti ovvero lavarsi bene le mani dopo aver maneggiato il boa, dopo aver pulito la sua vasca oppure pulire sempre le pinze da pasto eccetera e non farli stare a contatto.... comunque molto belli

      Commenta


      • #4
        Complimenti per l'acquisto!

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da frankyelizard Visualizza il messaggio
          ciao e complimenti per gli esemplari, io non allevo boa e quindi non ho esperienza con loro, ma è un bel rischio tenere reali e boa nello stesso rack, in quanto corri il rischio di malattie trasmesse dal boa ( portatore sano )al reale,ho sempre sentito che le due specie vanno addirittura allevate in stanze separate per maggior cautela.
          Quello che dici è vero... in parte.
          Se prendiamo come esempio specifico l'IBD, è vero che i boa (se ammalati) spesso riescono a convivere con la malattia e ne diventano dei portatori sani meglio di altre specie, ma prima devono pur sempre essere ammalati! Nel caso della discussione, la provenienza degli esemplari (SKERZ) dovrebbe dare qualche garanzia in più, non fosse altro per la cura quasi maniacale con la quale egli porta avanti il suo allevamento. Questo non toglie che una quarantena (almeno sei mesi) di ogni nuovo acquisto, sarebbe una gran bella cosa, indipendentemente dalla provenienza. Chiaro anche, che se ci troviamo di fronte ad un esemplare portatore sano beh, non c'è quarantena che tenga. Per questo motivo, mi trovi d'accordo sul fatto se possibile, di allevare le due specie in locali diversi e soprattutto, con l'utilizzo di attrezzature dedicate esclusivamente all'una o all'altra specie.

          Mrsauro: belle bestiole (nel loro "piccolo" ).
          Lupo ululà e castello ululì. Da Frankenstein Junior di Mel Brooks (1974).
          www.sezionedoguedebordeaux.com/rescue

          Commenta


          • #6
            grazie a tutti per le risposte e per i complimenti.
            Per le malattie che possono trasmettere i boa non ne sapevo nulla,cavolo!!! adesso oramai ho fatto un rack bello grande per entrambe le specie.
            Si infatti la quarantena dovevo farla lo stesso,ma visto l'allevamento maniacale di Roberto ho voluto farne a meno. (mi disse addirittura che i suoi nuovi arrivi,acquistati 1 anno e mezzo fa,sono ancora in quarantena O.O")...
            La reale l'ho acquistata(sempre da un noto allevatore) già un mese prima che presi i boa,quindi è sta benone!!

            - - - Updated - - -

            Il problema è....come faccio ad accoggermi che un boa sia portatore sano di una malattia?? che sintomi può avere un reale contaggiato ? grazie a tutti...
            ps: per caso c'è qualche link dove spiega in modo più approfondito queste malattie?!?

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Mrsauro Visualizza il messaggio
              grazie a tutti per le risposte e per i complimenti.
              Per le malattie che possono trasmettere i boa non ne sapevo nulla,cavolo!!! adesso oramai ho fatto un rack bello grande per entrambe le specie.
              Si infatti la quarantena dovevo farla lo stesso,ma visto l'allevamento maniacale di Roberto ho voluto farne a meno. (mi disse addirittura che i suoi nuovi arrivi,acquistati 1 anno e mezzo fa,sono ancora in quarantena O.O")...
              La reale l'ho acquistata(sempre da un noto allevatore) già un mese prima che presi i boa,quindi è sta benone!!

              - - - Updated - - -

              Il problema è....come faccio ad accoggermi che un boa sia portatore sano di una malattia?? che sintomi può avere un reale contaggiato ? grazie a tutti...
              ps: per caso c'è qualche link dove spiega in modo più approfondito queste malattie?!?
              Siamo leggermente , ma visto che sei l'autore della discussione, l'argomento t'interessa ed è in ogni caso inerente a come comportarsi (sempre) con i "nuovi arrivi": l'IBD non è una prerogativa dei Boa constrictors, "tengono solo botta" meglio di altre specie e basta (a volte nemmeno quello). In breve, potresti anche portarti a casa un "regius" con la stessa malattia e saresti punto e a capo. Se un animale è portatore sano è... asintomatico . Un serpente malato manifesta diversi sintomi, quasi sempre di natura neurologica, in gran parte però accomunabili e riconducibili anche a cause più "banali" come traumi e/o intossicazioni di varia natura. Di IBD se n'è parlato diverse volte, fai qualche ricerca qui sul forum e trovi tutto quello che ti serve sapere.
              P.S.: non fasciarti la testa prima del tempo (e inutilmente) ma la quarantena ai tuoi animali falla fare sempre, anche solo per escludere altri problemi/malattie più semplici da risolvere (ma comunque fastidiosi).
              Lupo ululà e castello ululì. Da Frankenstein Junior di Mel Brooks (1974).
              www.sezionedoguedebordeaux.com/rescue

              Commenta


              • #8
                Grazie per le ottime spiegazioni Terracquarium!!! Allora se posso volevo concludere con alcune domande... (ho letto e trovato solo una discussione del genere)
                Da come ho capito, ci sono due principali malattie la MVCI che si contaggia solo se l'animale "malato"sia ha contatto con l'animale sano. L'IBD (ho letto che è molto rara)invece viene trasmessa anche a distanza,anche solo con gli oggetti usati per entrambi. Adesso volevo sapere:
                1)Se io sono sicuro che i miei boa e regius siano "puliti" da queste malattie,posso allevarle nello
                stesso rack??
                2)Quindi le malattie non sono solo i boa in generale ad averle e ad essere portatori,possono essere
                qualsiasi specie??
                Per quanto riguarda la quarantena lo farò nei prossimi acquisti (pitoni reali) perché mi terrò solo loro di boa e qualche loro futura nascita. Quindi sarò diciamo sicuro.

                Commenta


                • #9
                  per i reali è fatale (non possono essere portatori sani) correggetemi se sbaglio....
                  guarda visto che siamo nella stessa situazione volevo fare una domanda, con l'esame delle feci si riesce a capire se è infettato???

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da luca_p Visualizza il messaggio
                    per i reali è fatale (non possono essere portatori sani) correggetemi se sbaglio....
                    guarda visto che siamo nella stessa situazione volevo fare una domanda, con l'esame delle feci si riesce a capire se è infettato???
                    da come ho letto da un altra discussione si dice di no perché vedresti solo parassiti.
                    cioè io voglio capire se uno vuole allevare boa e pitoni non potrebbe perché altrimenti deve vivere con la "paura" di tutto ciò?!?! ma io penso che se i miei boa sono sani non c'è rischio di tenerli tutti nello stesso rack. Anche perché oramai l'ho fatto

                    Commenta


                    • #11
                      Suggerisco di leggere più attentamente la guida che ho redatto():

                      _ Guida pratica all'allevamento del Boa constrictor
                      __________________________________________________ ___________
                      (riporto il capitolo dove spiega ciò che è necessario fare per una corretta gestione di nuovi arrivati)

                      Corretta gestione di nuovi esemplari



                      Non essendo mai il caso di correre rischi inutili, suggerisco quindi che indipendentemente da dove pervengano i nuovi esemplari, ,vengano tassativamente applicati necessari protocolli di prevenzione sia verso loro che verso altri esemplari già eventualmente preesistenti nel luogo dove verranno ospitati e per quanto possano essere remote le probabilità degli uni o degli altri di avere qualche problema di salute è tassativamente necessario seguire scrupolosamente quanto segue,...



                      Quarantena:


                      _ ospitare subitamente i nuovi esemplari in terrari separati e in ambienti isolati, 12/18 mesi(meglio 24) di quarantene sono il protocollo di base minimo per poter ritenere sana una colonia di serpenti i quali una volta superato anche il secondo anno di tale gestione sono salutarmente sicuri e non vanno messi poi in pericolo dalla vicinanza o dalla possibile contaminazione indiretta(vedi sottocapitolo Igiene) di futuri nuovi arrivi.



                      Igiene:


                      _ Possibili contaminazioni indirette possono avvenire da un'ambiente ad un'altro anche semplicemente toccando interrutori, maniglie e rubinetti! Per ogni singolo esemplare vanno usati terrari spugne per la pulizia, accessori specificamente dedicati, perfettamente disinfettati e ben sciacquati; per la disinfezione si può adoperare Amuchina Concentrata, diluita al 2% x Litro spruzzata ed asciugata con carta assorbente dopo 20 minuti anche senza risciacquo, arieggiando poi per altri 10 minuti; per qualsiasi operazione che renda possibile una contaminazione indiretta come maneggiare i nuovi esemplari a mani nude, è necessario ogni volta lavarsi e disinfettarsi bene le mani con prodotti specifici(Amuchina, Steramina G e simili), anche se è comunque meglio utilizzare guanti in lattice che ovviamente vanno cambiati ogni qualvolta si deve poi maneggiare un altro serpente o accessori e materiali che andranno poi a contatto con altri esemplari(ciotole per l’acqua, pinze, materiale per il fondo, etc.)

                      (Continua,...)http://boa-constrictor-guida-pratica.blogspot.it/

                      SsSquamatisSsimi sSsaluti, RR

                      Commenta


                      • #12
                        Secondo me ci si fa troppe pippe con sta storia dell'IBD. Per quanto sia un dato di fatto e non lo si può negare perché è una malattia che effettivamente esiste, vorrei sapere quanti allevatori di boa in italia ne sono mai incappati..
                        Personalmente in 15 anni che allevo serpenti non ne ho mai sentito parlare da nessuno se non da articoli veterinari online dove spiegano dettagliatamente la malattia e come si manifesta negli animali colpiti.
                        Con questo non voglio dire che un animale nuovo che entra a far parte del nostro allevamento non vada quarantenato, soprattutto quando la provenienza è incerta, anche perché l'IBD è l'ultima di una lunga serie di malattie che si possono trasmettere da un animale all'altro, ma non bisogna nemmeno adesso arrivare a crearsi fobìe malsane...

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da SnakeBoa Visualizza il messaggio
                          Secondo me ci si fa troppe pippe con sta storia dell'IBD. Per quanto sia un dato di fatto e non lo si può negare perché è una malattia che effettivamente esiste, vorrei sapere quanti allevatori di boa in italia ne sono mai incappati..
                          Personalmente in 15 anni che allevo serpenti non ne ho mai sentito parlare da nessuno se non da articoli veterinari online dove spiegano dettagliatamente la malattia e come si manifesta negli animali colpiti.
                          Con questo non voglio dire che un animale nuovo che entra a far parte del nostro allevamento non vada quarantenato, soprattutto quando la provenienza è incerta, anche perché l'IBD è l'ultima di una lunga serie di malattie che si possono trasmettere da un animale all'altro, ma non bisogna nemmeno adesso arrivare a crearsi fobìe malsane...
                          ad oggi per quanto ne so' io non ci sono casi confermati di IBD in italia e in europa, se avete notizie aggiornate scrivete!

                          Commenta


                          • #14
                            Grazie ragazzi infatti adesso sono più tranquillo. Una cosa che non ho capito,ma come si manifesta nel serpe stesso malattie?!??
                            Se porto un nuovo arrivo in casa, come faccio a capire che il serpe è sano dopo mesi e mesi di quarantena???Se mangia e defeca normalmente...

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da SKERZ Visualizza il messaggio
                              Suggerisco di leggere più attentamente la guida che ho redatto():

                              _ Guida pratica all'allevamento del Boa constrictor
                              __________________________________________________ ___________
                              (riporto il capitolo dove spiega ciò che è necessario fare per una corretta gestione di nuovi arrivati)

                              Corretta gestione di nuovi esemplari


                              Non essendo mai il caso di correre rischi inutili, suggerisco quindi che indipendentemente da dove pervengano i nuovi esemplari, ,vengano tassativamente applicati necessari protocolli di prevenzione sia verso loro che verso altri esemplari già eventualmente preesistenti nel luogo dove verranno ospitati e per quanto possano essere remote le probabilità degli uni o degli altri di avere qualche problema di salute è tassativamente necessario seguire scrupolosamente quanto segue,...

                              Quarantena:
                              _ ospitare subitamente i nuovi esemplari in terrari separati e in ambienti isolati, 12/18 mesi(meglio 24) di quarantene sono il protocollo di base minimo per poter ritenere sana una colonia di serpenti i quali una volta superato anche il secondo anno di tale gestione sono salutarmente sicuri e non vanno messi poi in pericolo dalla vicinanza o dalla possibile contaminazione indiretta(vedi sottocapitolo Igiene) di futuri nuovi arrivi.

                              Igiene:
                              _ Possibili contaminazioni indirette possono avvenire da un'ambiente ad un'altro anche semplicemente toccando interrutori, maniglie e rubinetti! Per ogni singolo esemplare vanno usati terrari spugne per la pulizia, accessori specificamente dedicati, perfettamente disinfettati e ben sciacquati; per la disinfezione si può adoperare Amuchina Concentrata, diluita al 2% x Litro spruzzata ed asciugata con carta assorbente dopo 20 minuti anche senza risciacquo, arieggiando poi per altri 10 minuti; per qualsiasi operazione che renda possibile una contaminazione indiretta come maneggiare i nuovi esemplari a mani nude, è necessario ogni volta lavarsi e disinfettarsi bene le mani con prodotti specifici(Amuchina, Steramina G e simili), anche se è comunque meglio utilizzare guanti in lattice che ovviamente vanno cambiati ogni qualvolta si deve poi maneggiare un altro serpente o accessori e materiali che andranno poi a contatto con altri esemplari(ciotole per l’acqua, pinze, materiale per il fondo, etc.)

                              (Continua,...)http://boa-constrictor-guida-pratica.blogspot.it/

                              SsSquamatisSsimi sSsaluti, RR
                              D'accordo al 100%.
                              12/18 mesi(meglio 24): e io che pensavo quasi di esagerare con i miei soli sei mesi .

                              Originariamente inviato da Mrsauro Visualizza il messaggio
                              Grazie ragazzi infatti adesso sono più tranquillo. Una cosa che non ho capito,ma come si manifesta nel serpe stesso malattie?!??
                              Se porto un nuovo arrivo in casa, come faccio a capire che il serpe è sano dopo mesi e mesi di quarantena???Se mangia e defeca normalmente...
                              Come già detto in precedenza, e giusto per ricordartelo:
                              Originariamente inviato da Terracquarium73 Visualizza il messaggio
                              P.S.: non fasciarti la testa prima del tempo (e inutilmente) ma la quarantena ai tuoi animali falla fare sempre, anche solo per escludere altri problemi/malattie più semplici da risolvere (ma comunque fastidiosi).
                              Ciao.
                              Lupo ululà e castello ululì. Da Frankenstein Junior di Mel Brooks (1974).
                              www.sezionedoguedebordeaux.com/rescue

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X