annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Mi parlate dell'anaconda?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Mi parlate dell'anaconda?

    Salve a tutti! Sono alla ricerca di info sull'anaconda.. ma non per prenderla..bensì per dissuadere una persona che,per un capriccio momentaneo,se la vuole prendere (xkè è figa,xkè è un "animale assassino"..............) ,dato che l'ha vista in un negozio... Potreste dirmi se è legale tenerla? e cosa posso dire per dissuadere questa persona? Quanto cresce? Questo qui prima voleva il falco,poi ha cambiato idea e voleva la la genetta ora si è fissato con l'anaconda...come potete vedere non è una persona seria,e so che appena si stuferà,la mollerà a gli altri membri di casa....Quindi,please,aiutate me e questa povera bestia.... Grazie!!

  • #2
    A parte il fatto che ad un tizio così non andrebbe consigliato nessun serpente, dato che non sono animali assassini ma esseri viventi piuttosto delicati che richiedono più attenzioni di quanto non si creda, meno che mai è auspicabile che acquisti un anaconda.
    L'unica specie del genere Eunectes legale è l'anaconda gialla (Eunectes notaeus), non raggiunge gli 8 metri dell'anaconda verde (Eunectes murinus) ma, seppur fermandosi sui 3 e mezzo, rimane comunque poco gestibile, persino per chi con i serpenti ha già esperienza.

    E' un animale piuttosto aggressivo oltre che ingombrante, morde e soffia facilmente e quando ti becca fa parecchio male.

    Necessita inoltre di un terrario tutt'altro che piccolo, la cui metà dev'essere occupata da una vasca viste le abitudini dell'ofide in questione. Che tende persino a farci dentro i bisogni, e non è il massimo per il naso di chi vive in casa.
    Inoltre spenderà un bel po' di energia elettrica per riscaldarlo.

    Oltre alla stazza, dici al tuo amico che se vuole un animale da nutrire con conigli da adulto e che se vuole passare tutto il tempo a pulire la teca e cambiare l'acqua della vasca, evitando nel frattempo di essere morso dal serpente, se lo compri pure.
    Ma avrà bisogno di qualcuno che lo aiuti quando sarà adulto, perché non potrà prendersene cura da solo. Dove lo piazzi un serpentone del genere quando pulisci il terrario? Se non sai come trattare questi animali non saprai che pesci pigliare quando arriveranno quei momenti.

    Se il tuo amico uole proprio un serpente grande ma di facile gestione, consigliagli il boa constrictor. Ma tanto scommetto che cambierà idea perché gli verrà lo sghiribizzo di comprarsi una lince, un varano o, per rimanere nella legalità, un camaleonte.


    Facci lui!

    Commenta


    • #3
      Ma io non gli consiglierei neanche un criceto,se è per questo,figurarsi un serpente! Ma tant'è,io,+ che dirgli cosa comporterebbe,non posso fare.. Non è tipo da badare ad animali,la pulizia la lascerebbe a sua madre,che ovviamente,non vuole sentirne....e questa povera anacondina,xkè è cucciola,sento farà una brutta fine.... Quindi posso dire che è aggressivo,poco gestibile,che mangerà conigli,ha bisogno di un grande spazio e diventa bella grande.... altro? Vi prego solo una cosa: non scrivete insulti per questa persona! Perchè vorrei fargli leggere il topic direttamente e se vedesse insulti avrebbe il tutto l'effetto contrario! Grazie Dave per la risposta e l'aiuto!

      Commenta


      • #4
        Io non sono stato educato ad insultare, figuriamoci ad una persona che non conosco. Anzi, se lo inviti qui si parla direttamente con lui!

        Oltre alla stazza e all'aggressività, ricordagli che mantenerla costa tanto anche per la teca, e insisti sul fatto che non è piacevole tirarla fuori, pulire la teca mentre gironzola per la camera e rimettercela dentro. Tutto questo mentre soffia come una dannata.

        Ripeto, l'anaconda gialla è gestibile solo da chi ha un bel po' di esperienza coi serpenti e sa come comportarsi in ogni situazione, oltre ad avere altre persone che collaborino con lui.

        Se la gestisce da solo finirà per lasciarla sempre nella teca e farla morire nella sua...ehm, cacca

        Commenta


        • #5
          anaconda gialla
          di Pier Luigi Vianello (Eunectes notaeus - Anaconda ...


          Presentazione: L'anaconda gialla è un serpente che raggiunge con facilità i 2,5 metri di lunghezza e i 20 Kg di peso anche se non sono rari esemplari di 3 metri. La colorazione a sfondo giallo presenta un disegno nero che rende l'anaconda gialla molto simile alla famosa anaconda verde per la quale si contraddistingue oltre che per le dimensioni più ridotte proprio per lo sfondo giallo. Da qui il nome comune delle due specie: anaconda gialla e anaconda verde. Data la sua mole e la sua indole tutt'altro che timida non è da considerarsi come un animale adatto ai neofiti anche se indubbiamente i problemi spaziali dell'anaconda gialla sono paragonabili a quelli già menzionati per un boa constrictor o per altri serpenti di taglia analoga. In cattività può vivere fino a 30 anni, in natura invece l'anaconda gialla può vivere fino a 50 anni. Fino a poco tempo fa si sapeva ben poco del genere Eunectes, un serpente che sia per le dimensioni che poteva raggiungere sia come già detto per la scarsa conoscenza scientifica è sempre stato soggetto a leggende più o meno vere, non sono rari i casi di racconti di popolazioni indigeni o dei primi coloni che parlavano di mostri lunghi anche 18 metri, questi racconti frutto in gran parte dell’immaginazione sono oggi smentiti, e tutt’ora l’esemplare più grande di anaconda che si sia potuto misurare appartiene alla specie Eunectes murinus e misura circa 9 metri.
          Dimensioni: Al momento delle nascita i piccoli misurano intorno ai 50-70 cm. Nei primi anni di vita assistiamo ad una crescita molto rapida: variabile dai 20 ai 50 cm all'anno, fino a raggiungere al terzo anno di età la maturità sessuale pari ad una dimensione di circa 1,5-2 metri.
          Indole: Il carattere dell'anaconda gialla non è remissivo o docile: se viene disturbata non esita a soffiarvi contro o tentare di mordervi quindi bisogna armarsi di pazienza, capire gli stati d'animo dell'animale, quando non vuole essere disturbato e cercare di non farsi intimidire più del necessario. Una delle cose da non fare e' aprire il terrario solo per fornirgli il pasto altrimenti associerà l'idea della vostra mano al cibo e quando cercherete di prenderlo lui cercherà di addentare la vostra mano. In linea di massima l'anaconda gialla ha un pessimo temperamento e proprio per questo andrebbe maneggiata il meno possibile, la mia personale esperienza mi dice che gli esemplari tranquilli o quantomeno quelli che lo diventano in seguito a frequenti manipolazioni sono da considerarsi delle mosche bianche.
          Temperatura: Nel terrario vanno posti 2-3 termometri, anche del tipo adesivo, molto economici, per conoscere le temperature.Durante il giorno all'interno del terrario deve essere presente una temperatura compresa fra i 28 ed i 31 °C . Durante la notte la temperatura può scendere fino a 24 °C. E' buona norma fornire all'interno del terrario una zona più calda ed una più fresca, per fare questo è sufficiente posizionare la fonte di calore in uno degli angoli del terrario e nell'angolo opposto creare una zona d'ombra. Nel periodo estivo potete sostituire il cavetto con uno a più basso wattaggio, durante l'inverno invece un semplice tappetino riscaldante o una lampada spot permetteranno di raggiungere abbondantemente i 28°C. La lampada spot ed il tappetino vanno schermati (con rete metallica ad es.) per impedire il contatto diretto e le inevitabili ustioni e andrebbero collegati con un termostato interno al ternario o con un timer, per evitare colpi di calore. Sopra i 35-36° l’animale sta male.
          Umidità: Dato che l'anaconda gialla è un serpente che predilige l'ambiente acquatico è necessario fornirgli una vasca quanto piu' possibile ampia per permettergli di effettuare delle brevi nuotate. Grazie a questa vasca non sarà difficile mantenere all'interno del terrario un tasso di umidità compreso fra il 60 e l'80 %. Per innalzare ulteriormente il tasso di umidità si può nebulizzare due o tre volte al giorno il terrario o posizionare la vasca dell'acqua in prossimità di una fonte di calore. Se la vasca dell'acqua è sufficientemente capiente: almeno 10 - 15 litri, potete installare al suo interno un piccolo filtro per acquario che contribuirà tenendo in continuo movimento l'acqua ad alzare ulteriormente l'umidità nel terrario. Lo stesso risultato si può ottenere con un aeratore di quelli solitamente impiegati negli acquari.
          Illuminazione: Per l'anaconda gialla così così come per la quasi totalità dei serpenti l'illuminazione non è un fattore fondamentale, una lampada spot, dimensionata in base al terrario, è in grado di soddisfare oltre al fabbisogno di luce dell'animale anche il fabbisogno di calore. Se vi piace anche la luce fredda del neon, che esalta i colori del pitone, non sono necessari tubi specifici per rettili. Proteggendo la lampada eviterete anche che l'anaconda arrampicandosi su di essa la rompa ferendosi. Esistono in commercio neon studiati appositamente per serpenti la cui validità comunque non è dimostrata. Per un terrario lungo 80/100 cm, alto 40/50cm e profondo 50 cm una lampada spot da 40W/60W è sufficiente. Se il terrario è particolarmente grande un'idea potrebbe essere quella di posizionare più di una lampada in diversi punti del terrario per ottenere in questo modo una migliore resa estetica.
          Alimentazione: L'anaconda si nutre esclusivamente di mammiferi che devono essere proporzionati alla taglia dell'animale. Un esemplare neonato è già in grado di mangiare i topolini rosa (baby-topi) mentre un esemplare adulto può essere nutrito con topi bianchi, ratti, conigli, quaglie o polli. La frequenza del pasto viene calcolata in base all'età dell'animale: una giovane anaconda è in grado di mangiare uno o due topi a settimana, mentre per un anaconda adulta un paio di conigli ogni due mesi è sufficiente. Prede troppo piccole non vengono considerate come cibo mentre prede troppo grandi vengono uccise e non mangiate oppure ingerite e rigurgitate successivamente. Evitate di dare al serpente carne tritata o pezzi di manzo, deve assolutamente mangiare prede intere per poter digerire pelo e ossa della preda. Un ultimo appunto sull'alimentazione riguarda l'uso di prede vive o di prede surgelate: se decidete di optare per le prime ricordatevi di controllare che durante il pasto l'animale non ferisca il serpente e rimuovete la preda qualora venisse rifiutata, se optate per le seconde ricordatevi di integrarle con un complesso vitaminico. Evitate la sovralimentazione che nei serpenti da terrario, a causa della scarsa attività fisica, è molto frequente.
          Importante: l'anaconda ha odorato finissimo; se la vostra mano o i vostri abiti hanno lo stesso odore della preda o di un altro animale (cane, gatto, galline, conigli ecc), VOI siete a sangue caldo ed avete indosso un odore molto attirante. Quindi come minimo rischiate un morso, se l'anaconda è molto grande potreste essere stretti nelle spire. Questi sono noti come SFE (stupid feeding errors). Se l'anaconda non molla ed avete (spero per voi) qualcuno che vi aiuta, un sistema empirico che funziona molto bene, è quello di versare abbondantemente nella bocca del serpente un alcolico molto forte (grappa, vodka, centerbe). Non rideteci su, qualcuno ci ha salvato la buccia e ancora lo può raccontare.
          Terrario: Il terrario necessario per una anaconda adulta deve misurare indicativamente: 1,5 metri di lunghezza, 1 metro di profondità e almeno 60 cmdi altezza (dimensioni maggiori sono consigliate per permettere all'animale di effettuare delle brevi arrampicate). E' molto importante fornire all'animale un nascondiglio dove trascorrerà gran parte della giornata raggomitolato, un semplice vaso per piante con un buco per entrare ed uscire andrà benissimo, anche se esteticamente non sarà molto gradevole. Fornite all'animale anche dei tronchi dove possa arrampicarsi e una vasca d'acqua in cui possa immergersi completamente. Voglio ricordare che l'anaconda predilige gli ambienti acquatici quindi sarebbe corretto predisporre il terrario in modo che metà dello spazio sia occupato dalla vasca dell'acqua. Fissate in un angolo del terrario una lampada spot o un tappetino riscaldante per evitare che la temperatura scenda sotto i 26°C. Come substrato potete usare della corteccia o dei trucioli in legno, l'importante è che il legno che decidete di usare non emani forti odori (come il cedro) che possono provocare problemi respiratori all'animale. Potete usare anche i finti tappeti erbosi che trovare nei negozi di giardinaggio: sono facili da pulire ed esteticamente gradevoli. La carta comunque resta la scelta migliore, è molto igienica, si sostituisce facilmente e non provoca occlusioni intestinali dovute ad ingerimento, cosa che invece potrebbe accadere con la corteccia. Vi sconsiglio l'uso della sabbia come materiale di substrato dato che è molto difficile da pulire.
          Riproduzione: Nessuna informazione disponibile sulla riproduzione.
          Malattie o disturbi: Non sono segnalate patologie o disturbi specifici per questa specie.
          CITES: L'anaconda come tutti gli altri boidi è un animale in CITES.
          Note: Leggendo l’articolo avete certamente capito che l’ Eunectes notaeus, non è un animale per tutti, anzi dovrebbe essere tenuto solo da persone con una notevole esperienza in questo campo, ha un costo di mantenimento abbastanza alto, richiede delle condizioni particolari, molto spazio a disposizione, non è un serpente prevedibile e tranquillo come altri rappresentanti della famiglia dei Boidi, non tutte le pensioni per animali esotici sono disposte ad accettare questo tipo di serpente, quindi è buona norma informarsi prima se il negozio che ci vende l’animale offre questo tipo di servizio. In conclusione come per tutti gli animali esotici ma in questo caso a maggior ragione è bene ponderare in modo molto oculato l’acquisto, prendendo in considerazione tutti gli aspetti in particolare quelli negativi. Comunque se uno dopo aver considerato tutto decide di acquistare questo rettile stupendo e di tenerlo in modo corretto verrà ampiamente ripagato dalle soddisfazioni che questo animale insolito può dare
          ---------------------------------------------------------------------------------------------------------------


          se avrai avuto la pazienza di leggere questa scheda, una delle tantissime presenti su internet, avrai capito che il tuo amico, non solo si avventura in un'impesa impossibile, ma non credo abbia proprio la mentalita' per permettersi un serpente in generale. e' un rettile stupendo, affascinante e pericoloso!! meglio guardarlo sui documentari....credo che "il tizio" non sia in grado di gestire neanche un cane di grossa taglia!! magari uno yorkshire gli farebbe compagnia e nelle peggiori delle ipotesi se si beccasse un morso gli potrebbe dare una giornalata e tutto finisce li'.
          Ultima modifica di topolino; 18-11-2008, 08:45.
          There is a pleasure in the pathless woods; There is a rapture on the lonely shore; There is society, where none intrudes, by the deep sea, and music in its roar: I love no man the less, but nature more...(Lord Byron)
          http://www.sanguefreddo.net/showthread.php?61893-Nuovo-terrario-definitivo-per-spikes!!
          http://canedapresa.forumfree.it/

          Commenta


          • #6
            Ma stiamo scherzando? Anche per i piu' esperti è un casino tenere quell'animale

            Commenta


            • #7
              anch io ho la passione x le anaconde,mi attirano tantissimo..ma x adesso mi accontento di un pitone reale...

              Commenta


              • #8
                Ti racconto la mia esperienza indiretta con questo serpente ... Ero ad una fiera di rettili a San Diego, questo individuo aveva una bellissima anaconda gialla adulta che nel muoversi aveva rovesciato l'intera bacinella dell'acqua (una vasca da bagno) allagando tutta la teca che era grossa quanto una stanza ... entrato per sistemare il delirio appena toccato il serpente per spostarlo questo fulmineo gli ha morso in pieno la mano ... morale è uscito con due dita spaccate e l'hanno portato all'ospedale.

                Ok questo è un caso un po' estremo, probabile che l'anaconda era anche particolarmente stressato dalla fiera ma nonostante sia uno dei più bei serpenti che abbiamo mai visto è veramente una scelta estrema.

                Commenta


                • #9
                  anche il cane caccia,, ma mica lo considero un assassino..

                  Commenta


                  • #10
                    A me non piacciono per niente invece

                    Preferisco l'eleganza dei boa constrictor, ma di gran lunga.
                    Ma queste sono considerazioni personali. Sicuramente, a meno che non lo inviti qui, il tuo amico non cambierà idea sentendo le tue parole.

                    Commenta


                    • #11
                      E invece,dopo quello che gli ho detto,pare abbia cambiato idea! E' una persona facilmente impressionabile,il racconto della fiera ha avuto un buon effetto! e anche il fatto che sia aggressiva! Ora ha mezza idea per il pitone..oh,Cristo..speriamo gli passi,ma cmq,sempre meglio di un'anaconda.-- Grazie a tutti per le risposte,siete stati gentilissimi!!^__^

                      Commenta


                      • #12
                        Già un pitone è - relativamente - più facilmente gestibile, ma va accudito con tutti i crismi o avrà problemi anche con lui.

                        Invitalo ad iscriversi qui e ad informarsi prima di prenderlo

                        Commenta


                        • #13
                          Io non capisco ma questo conoscente non si può isrivere direttamente e chiedere info?
                          Sarò polemico ma sta cosa proprio non la capisco.

                          Commenta


                          Sto operando...
                          X