annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

PACHYDACTYLUS bibronii info riproduzione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • PACHYDACTYLUS bibronii info riproduzione

    Ciao sono nuovo della zona
    volevo chiedere alcune info su questi simpatici gechi che io e un mio amico abbiamo preso in Austria all'Exotica !!!
    le uova le depongono obbligatoriamente in un tronco cavo o anche altrove ???
    ... c'è da fare qualche cosa in particolare per indurre la riproduzione? (io sono un tritonaro e Ranofilo ... e sono abbastanza esperto nei ciclaggi )
    ... differenza tra maschio e femmina?

    sapete darmi qualche link su cui posso trovare delle schede ben fatte anche in inglese ???

    (la mia femmina è libera nella mia stanza dei terrari ed appena posso la dò al mio amico per farla ......)

    X Testa ---hai vergogna a iscriverti e mettere un post???

  • #2
    Simpatici gechetti ...ne ho due, li avevo presi come coppia ma temo siano due femmine dall'ultimo sessaggio...vabbè con pochi euro mi prendo il maschio ad Hamm.

    Essendo gechi Sud Africani ti basta fargli fare un paio di mesi di bruma e stai sicuro che si accoppieranno senza grossi accorgimenti

    Commenta


    • #3
      ... il brumaggio consiste in ????
      abbassamento di temperatura ..... cioè quanto???

      Commenta


      • #4
        Ciao Paolo!

        sì, la bruma consiste in un abbassamento della temperatura volto a riprodurre la stagione invernale. Non ti so aiutare in relazione alla specie che vuoi riprodurre, posso solo dirti che solitamente è più facile effettuarla in inverno, con il normale calo delle temperature lasciando i terrari al buio e (nel caso dei leo) a temperatura ambiente (intorno quindi ai 15 -> 20°C). In questo periodo si riduce fino ad azzerare l'apporto di cibo. Con l'arrivo della primavera e l'aumento delle temperature si riprende gradualmente l'assunzione di cibo e quando le femmine appaiono belle nutrite e in forma sono pronte per l'accoppiamento e la stagione riproduttiva.
        Però ti ripeto non so quanto questo possa andare con i tuoi gechi....

        Commenta


        • #5
          ... ok 15° mi sà che è troppo tardi adesso !!!!
          magari il mio amico li ha tenuti un pò più freddi i suoi ...chissà
          la mia femmina è stata tutto inverno a temperatura 22-25 (libera e felice come una gazzella )

          Commenta


          • #6
            Direi che Mirty ha detto tutto.
            I miei passano tutto l'anno a temperatura ambiente quindi in inverno fanno un periodo dove la temperatura scende a massimo 20°C diurni e 15°/17°C.
            L'unica differenza è che io lascio sempre cibo a disposizione per i miei animali, tanto il calo del metabolismo regola anche la diminuzione dell'alimentazione.
            Questo basta per stimolare la riproduzione, quindi direi che se anche li tieni tutto l'anno liberi in casa si dovrebbero riprodurre comunque

            Commenta


            • #7
              Tranquillo rispetto alle temperature estive anche 22°/25°C per dei gechi Africani va benone

              Commenta


              • #8
                sono anch'io parecchio nuovo di questo forum,quindi prima di tutto un saluto a tutti,soprattutto a chi ci ha risposto

                come avrete intuito sono l'amico di chi ha sottoscritto questo post!

                sono dei gechi davveri simpatici....anche come comportamento,nel senso che girano di giorno molto più di quanto avessi immaginato (per dei gechi notturni intendo)

                la temperatura del mio terrario è di circa 25 °C,non ero sicuro all'inizio della temperatura che avrebbero più gradito,in quanto si è trattato del tipico acquisto,magari poco oculato,alla "colpo di fulmine"!
                riscaldo il terrario con una spot,che ho inizialmente puntato sono in un angolo basso del terrario,in modo da illuminarne circa un ottavo del volume totale della teca,ma ho subito visto che i gechi uscivano spesso dai ripari per mettersi direttamente sotto al colno di luce dello spot.

                li alimento con....beh pratcamente tutto quello che si possa trovare in una zona semi-boschiva e fluviale dove cioè io vivo,ho iniziato con i classici grilli "da allevamento" per poi passare alle normali cavallette di cattura nei campi,a grilli(di cattura stavolta intendo),piccole locuste ,ultimamente locuste di taglia un poco più grossa,farfalline nottirne e delle specie di piccole cicale molto comuni dalle mie parti.Li alimento con 10-15 tra cavallette e locuste ogni 2 - 3 giorni...e li vedo impaffutire un pochetto....forse sto esagerando un pochetto.Al momento della compravendita ( ) credo fossero già entrambi (ahhh...sono un maschio e una femmina,mentre Paolo ha una femmina....libera in una stanza....eehhehe) quasi praticamente adulti,intorno ai 11-12 cm,e il maschio è cresciuto ancora di un paio di cm a occhio e croce.

                Il terrario è "arredato" con un tronco cavo parecchio grosso,di circa 10 cm di diametro,parecchi rami minori e la parete di fondo e una parete laterale sono abbondantemente ricoprte da sughero al naturale.

                Secondo voi c'è qualcosa che non va o tutto va abbastanza bene per questa razza di gecki?

                Ho letto su un sito inglese che di solito depongono le uova in tronchi cavi o fessure varie,credo potrei aggiungere perciò degli altri tronchi cavi,magari di sughero.

                I gechi non hanno mai litigato tra di loro (ahhh...approposito...secondo voi è normale che si lecchino?tra di loro intendo...i miei due lo fanno...soprattutto dopo aver mangiato,di solito in faccia)
                e si sono abbastanza abituati alla mia presenza,arivando a prendere il cibo direttamente da una scatola che tengo in mano che uso per "svuotare " le cavalette dal deposito al terrario!


                sono davvero degli animali interessanti!



                (no Paolo non era una questione di vergogna ..è che come ti ho detto ieri stavo preparando un esame...che ho dato oggi,e oggi poi mi dovevo allenare...pirletta)



                ciao a tutti e grazie,
                Valerio

                Commenta


                • #9
                  Ciao Valerio,
                  direi che stai tenendo a dovere i tuoi gechi e che anche l'alimentazione è molto ricca e varia.
                  I gechi senza palpebra mobile spesso si leccano il muso e gli occhi subito dopo aver mangiato, per pulirsi dai residui della preda.
                  Se come immagino la temperatura all'interno del terrario è aumentata di qualche grado grazie all'arrivo dell'estate credo che non dovrebbero tardare a deporre le prime uova, visto che è possibile si siano già accoppiati durante la notte mentre non li potevi vedere.

                  Magari tieni un angolo del terrario un po' più umido potrebbe stimolare la deposizone della femmina in caso fosse gestante.

                  Commenta


                  • #10
                    OK ieri sera sono riuscito fortunosamente a prendere la mia femmina ! erano 2 settimane che non la vedevo !!!
                    ora la daròl in prestito al mio amico e speriamo in bene !!

                    Commenta


                    • #11
                      grazie del benvenuto Mirty!

                      ok dici che nebulizzare un buon quantitativo d'acqua magari in un angolo non troppo in vista,voglio dire un poco riparato,che magari è meglio,possa andare bene?

                      oggi sono andato a casa di Paolo per vedere la sua presunta gecko...ma abbiamo un piccolo problema,in quanto quello che dovrebbe essere la sua femmina corrisponde come forme a quello che dovrebbe essere il mio maschio....che voi sappiate in questa razza di gecko quale tra il maschio e la femmina hanno due "gibbosità" appena allungate all'attaccatura della coda?
                      io pensavo fosse il maschio...o almeno così ci disse il tedesco che ce li vendete se non ricordo male...vero Paolo?

                      fattostà che maschi o femmine che siano restano dei gecki fantastici

                      ora sto provando a fornirgli delle locuste (di quelle verdi molto chiaro)
                      autoctone della mia zona ogni tanto in misura più grossa del solito diciamo anche sui 6-7 cm,che mi sembravano un poco più..."succose"...diciamo così;sembra che questi gecki non abbiano avuto problemi di sorta,semplicemente anzichè ingoiarle subito intere dal lato della testa dopo averle afferrate le "sbatacchiano" un po',come per romperle o indirizzarle meglio nella gola...è un bello spettacolo


                      spero di riuscire a farli riprodurre,anche perchè generalmente se si dovessero riprodurre vorrebbero dire che tutto sommato troppo male in cattività non ci stanno!

                      Commenta


                      • #12
                        ok dici che nebulizzare un buon quantitativo d'acqua magari in un angolo non troppo in vista,voglio dire un poco riparato,che magari è meglio,possa andare bene?
                        Sì direi proprio di sì.

                        I maschi hanno gli emipeni per cui presentano due bulbi alla base della coda.
                        Se postate delle foto delle zone cloacali dei vostri gechi ve li sesso
                        Paolo, in caso fosse maschio io probabilmente sabato sono a Varese, se vuoi me lo prendo e lo do in "pasto" alle mie due femmine

                        Tutti i gechi(in particolare gli arboricoli) per mangiare prede molto grosse hanno il comportamento da te citato.

                        Commenta


                        • #13
                          ok perfekt grazie,se è proprio come immaginavo e quelli sono emipeni non ci si può sbagliare...io ovviamente ho una coppia ma quello di Paolo è un altro bel maschione ....vorrà dire che al longarone cercherò qualcuno che mi voglia vendere ance un'altra femmina magari

                          domattina faccio l'esperimento dell'"inumidatina"!


                          Al longherone cercherò probabilmente anche una bella coppia di tokai....qualcuno ha qualche suggestione da farmi oltre che sono la cosa più vicina alla jena che la natura abbia creato,jena esclusa?

                          mi piacerebbero anche dei bei gecki smithii....che però forse sono anche un bel po' più rari e costosi,o almeno credo,o magari dei bei diurni phelsuma,magari dei cepediana o dei madagascariensis...che credo siano un poco più delicati,soprattutto i cepediana o i guimbeaui...acnhe se rispetto ai tokai anche un sasso sarebbe delicatino ...

                          ciao e ancora grazie grazie grazie

                          Commenta


                          • #14
                            ...acnhe se rispetto ai tokai anche un sasso sarebbe delicatino ...
                            AHAHAHAHA...la descrizione che dai dei tokay è ottima(anche se purtroppo non è sempre vero )

                            Gekko smithii bellissimo geco, il più grande del genere Gekko qualche cm in più del Gekko gecko e non molto più costoso

                            Se devi prendere dei Phelsuma inizia dai P. madagascariensis, sono i più facili da allevare e riprodurre

                            Direi che non ho altro da aggiungere ..se vuoi chiedi.

                            Commenta


                            • #15
                              ehh si direi proprio che per la tua femmina-maschio è andata un pochetto male....vorrà dire che dovrai prendere un'altra femmina anche tu Paolo

                              menomale,non so perchè ma avevo un brutto presentimento sul costo del gekko smithii...saranno state le dimensioni...o forse gli occhi verdi a farmelo pensare e a intrigarmi

                              ancora grazie,vi terrò informati sulla vita privata dei miei (nostri vero Paolo?) bibronii...e semmai mi farò dare qualche dritta sui tokai in futuro...avrei proprio bisogno di una sveglia notturna ogni tanto

                              grazie ancora!
                              V

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X