annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

dubbio tokay

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • dubbio tokay

    è un dubbio, magari sono mal informato, ma se un tokay è un geco notturno, in natura non dovrebbe vedere il sole? e quindi lampade uvb, d3..e anceh il calcio(forse) sono necessari? perchè altrimenti in natura come fa? Io per ora..sono tre mesi che lo possiedo e l'ho semrpe alimentato integrando con calcio ecc..ora chef a caldo ho tolto lo spot e uso solo uvb..dato che nel terrario arriva senza spot già a 27 gradi...è un errore o può andare bene..o meglio invertire le lampade? ciao grazie

  • #2
    ciao,
    il calcio serve per integrare la dieta che in cattività ne è inevitabilmente povera, quindi indipendentemente dal fatto che siano diurni o notturni come animali.
    Per la D3 anche se notturni in natura usufruiscono di irradiazione solare, non hai mai visto i gechi nostrani fare basking? a me capita spesso...

    Commenta


    • #3
      Inoltre di irradiazione solare ne basta veramente poca dato che è ben più potente di qualunque lampada..

      Commenta


      • #4
        i gechi nostrani qui da me è un pò dura trovarli..so che ci sono ma io non ne ho mai visti..li ho visti in sardegna e sicilia ma non ero ancora interessato ai rettili ed ero più piccolo, quindi non ho mai fatto caso al loro comportamento, ricordo che li trovavo di notte vicino alle lampade..capisco..però diciamo ceh in confronto ad una pogona ne ha bisogno molto meno..no? sia di luce che di d3..

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da tzaTZA Visualizza il messaggio
          ricordo che li trovavo di notte vicino alle lampade..capisco..però diciamo ceh in confronto ad una pogona ne ha bisogno molto meno..no? sia di luce che di d3..
          li trovavi vicino alle lampade perchè la lampada attira gli insetti

          il tokai è nortturno,potresti allevarlo senza uvb come si fà con i leopardini e tutti gli altri gechi notturni..
          Ultima modifica di fantasma; 18-07-2008, 07:48.

          Commenta


          • #6
            e oramai ho la lampada...non dovrebbe fare male..è che come al solito mi è stato regalato dalla mia ragazza..con spesa non indifferente, dato che ha preso il terrario, geco, lampade ecc tutto anche integratori, che poi erano sbagliati, in un negozio, è come al solito quelli dei negozi fanno spendere soldi in più inutilmente e a volte a scapitod egli animali, va bè..ciao grazie!

            Commenta


            • #7
              ciao scusate la mia ignoranza ma le lampade uv somo quelle viola che si trovano nelle discoteche o nei pub che fanno vedere il bianco violetto? altra cosa se sono queste al posto che accenderle d giorno si puó accenderle d notte cosí da vedere all´interno della teca?

              Commenta


              • #8
                No, quelle che dici tu dovrebbero essere delle lampade che simulano la luce lunare...ma a mio avviso sono inutili e stressanti per l'animale.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Yakkuz Visualizza il messaggio
                  No, quelle che dici tu dovrebbero essere delle lampade che simulano la luce lunare...ma a mio avviso sono inutili e stressanti per l'animale.
                  Esattamente.

                  Commenta


                  • #10
                    le lampade uvb-uva sono lampade che hanno uno spttro d'emissione luminosa uguale a quello del sole(circa).

                    noi uomini vediano tra i 400 e i 700 nanometri(tra il violetto(400) e il rosso(700-760))
                    sopra il 760 c'è l'infrarosso e non lo possiamo vedere
                    sotto il 400 c'è l'ultra violetto e non lo possiamo vedere
                    l'ultra violetto all'occhio umano può visualizzato solo attraverso particolari ottiche fotografiche al quarzo poichè il comune vetro blocca gli ultravioletti.

                    Il fatto che non lo vediamo non significa che non ci siano, infatti gli uv ci colpiscono e sono quelle radiazioni che principalmente favoriscono l'abbronzatura in quanto sono più penetranti(su questo non sono sicurissimo) e quindi più pericolose.
                    In fin dei conti le lampade uv-a uv-b ai nostri occhi fanno luce bianca.

                    Commenta


                    • #11
                      Met vai tranquillo che hai fatto bene i compiti a casa

                      Per chi fosse curioso, la melanina dermale è prodotta da cellule apposite, i melanociti, ed è direttamente conseguente all'esposizione della cute i raggi UVA (in particolare nel rage dai 380 ai 400-410 nm). In pratica la tirosina (amminoacido) viene convertita a mezzo di una perossidasi in dopa che poi tramite una tirosinasi viene a sua volta convertita in dopachinone, a questo punto al via metabolica si biforca, da una parte il dopachinone viene convertito in polimeri che non sono altro che le malanine "nere" (eumelanina), mentre la melanine "rosse" (feumelanina) derivano dall'altra via che implica una reazione con la cisteina e sono particolaremente abbondanti nelle donne, da qui la pelle più rosata (e nelle persone coi capelli rossi).

                      Nei rettili come sappiamo ci sono varie forme di albinismo, mi sembra interessante sottolineare che la forma T+ (caramel, nei Python regius, ad esempio) deriva proprio dalla presenza dell'enzima tirosinasi.

                      Riguardo alle black light, quelle usate nei locali, emettono una piccola quantità di luce (infatti con una black light si può vedere, anche se poco) e una quantità moderata (non saprei quanto) di UVA a noda lunga, i più vicini ai 400 nm, che hanno la capacità di reagire con al cune fibre tessili trattate dai produttori con agenti chimici che rendono i colori più brillanti.
                      In medicina invece col nome di lampade di Wood sono usate per diagnosticare tutta una serie di infezioni da funghi dermatofiti e corynebacterium oltre che depigmentazioni della cute caratteristiche come la vitiligine e per tutta una lunga serie di indagini diagnostiche.

                      In fin dei conti niente a che vedere con le lampade UV "da terrario"

                      Commenta


                      • #12
                        ecco.....Biologist RULEZ
                        La cellule della pelle di tutti voi italiani vacanzieri, colpite dal sole, si difendono dagli uv ponendo una "cupola" di melanina sopra il nucleo della cellula, in modo da impedire agli uv di filtrare e danneggiare il dna

                        siamo paurosamente offtopic...

                        Commenta


                        • #13
                          Vero, chi è al mare si becca un botto di melanina extra che noi non produciamo...

                          Adesso viene Blanco e mi bacchetta ^^

                          Parlando di tokay invece, leggevo tempo fa che molti melanociti produttori di feumelanina sono concentrati proprio negli spot arancio caratteristici di questo queco solo che non riesco più a trovare la pagina per linkarla...

                          Commenta


                          • #14
                            sisi...infatti ho pensato " vado a vedere cosa c'è di nuovo nella mia discussione" ma andando nell'ultimo messaggio...non ho capito propio un tubo del nesso tra melanina e tokay .....ciau...

                            Commenta


                            • #15
                              ok... sono tutt´altra cosa... ma io come faccio a sapere se emette i raggi uv che mo interessano?

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X