annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Io e il mio geco - Istruzioni per l'uso

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Io e il mio geco - Istruzioni per l'uso

    Premesso che in linea puramente teorica ho QUASI capito quel è l'atteggiamento da seguire per custodire egregiamente il mio geco, mi chiedevo se effettivamente il rapporto si deve limitare alla pura osservazione del terrario

    sono ormai 2 settimane che ho portato a casa il mio ulikovskii, gli ho allestito il terrario seguendo i vostri consigli (non è ancora perfetto, ma ci arriverò)

    ho messo tronchi e piante vere (che penso sostituirò con finte perchè mi manca il pollice verde) sembra una piccola foresta...così ben organizzata da impedirmi di vedere la mia creatura

    foglie, rami, cortecce...magari il geco starà bene, ma a me sembra di nutrire un predator, mimetizzato nel suo ambiente

    la cosa potrebbe anche starmi bene sono non mi accorgessi che invece per il resto del mondo le cose funzionano diversamente

    gente che li maneggia, li filma, li coccola (non so quanto possa essere coccoloso un rettile)...gli stessi gechi vedono il padrone (ero convinto che i rettili non riconoscessero il padrone) e si arrampicano sulla mano per farsi un giro - senza stress, senza ansimamenti e senza smettere di mangiare per una settimana

    forse è il mio esemplare ad essere particolarmente restio (per quel che ne so potrebbe essere di cattura anche se mi hanno assicurato provenire da un piccolo allevatore privato nel vicentino) ma se per caso io mi avvicino con una mano, magari per sistemare una pianta, comincia a stressarsi e ad ansimare...

    tanto per farvi un esempio: questa mattina stavo nebulizzando il terrario e mi si è staccato il beccuccio della pompetta, per recuperarlo ho spostato una roccia e un tronco e l'ho trovato li terrorizzato...per rimettere tutto apposto evitando di schiacciarlo l'ho preso in mano 30 secondi...pietrificato

    mi ero illuso si godesse il calore della mano, ma da come respirava era tutt'altro che rilassato

    adesso starà una settimana senza mangiare come minimo


    insomma, che rapporto deve esserci con questi animali? qual'è il limite da non oltrepassare, e c'è la remota possibilità che il geco si "abitui" alla mia presenza?

  • #2
    lo devi maneggiare solo quando lo porti dal veterinario o quando devi toglierlo dal terrario per le pulizie. lascialo tranquillo nella sua porzione di foresta (mi piacerebbe vedere delle foto ) e te ne sarà grato. più avanti (ci vorrà tempo) smetterà di considerarti una minaccia e ti associerà al cibo, uscendo dalla vegetazione quando apri il terrario

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Raffis81 Visualizza il messaggio
      insomma, che rapporto deve esserci con questi animali? qual'è il limite da non oltrepassare, e c'è la remota possibilità che il geco si "abitui" alla mia presenza?
      I rettili non sono cani o gatti, non amano essere coccolati nè maneggiati eccessivamente. Non riconosco il padrone in quanto tale nè si affezionano a lui, si abituano alla presenza dell'uomo e col tempo capiscono che la mano che spesso entra nel terrario porterà loro del cibo. Il "rapporto", se così si può definire, si esaurisce così.
      Se su Youtube o in giro sul web vedi qualcuno che li "coccola", questo è un atteggiamento non solo inutile ma dannoso per l'animale, che in questo modo subisce solo uno stress notevole.

      Limitati ad osservare il tuo geco nel suo terrario evitando di maneggiarlo eccesivamente o peggio di "coccolarlo". Questo è il più grande gesto d'amore (e di rispetto) che puoi fare nei suoi confronti.
      [SIZE=1][B]VIP[/B] - [B]V[/B]ery [B]I[/B]mportant [B]P[/B]helsuma .::Coming Soon::.[/SIZE]

      Commenta


      • #4
        Tralasciando i video su youtube dove un americano lancia un iguana in un fiume e lei ritorna dal padrone (che gente senza rispetto per gli animali) ..io fortunatamente (principalmente con gli adulti) li prendo in mano anche ogni uno-due giorni senza problemi, mi mangiano dalle mani e si fanno "accarezzare" .. ma sto parlando di eublepharis , ed è noto che la "quietezza" cambia da specie a specie...
        comunque io penso che senza stressare troppo l'animale lo si dovrebbe abituare gradualmente al contatto, io almeno faccio cosi perchè non penso che la fiducia la si acquista tenendosi a distanza ma abituandolo ad essere maneggiato e osservato
        .. pensieri diversi da Venom ma ognuno ha il suo metodo, non è detto che non possano funzionare entrambi
        Ultima modifica di pandask8r; 07-09-2010, 08:50.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da pandask8r Visualizza il messaggio
          io fortunatamente (principalmente con gli adulti) li prendo in mano anche ogni uno-due giorni senza problemi, mi mangiano dalle mani e si fanno "accarezzare" .. ma sto parlando di eublepharis , ed è noto che la "quietezza" cambia da specie a specie...
          comunque io penso che senza stressare troppo l'animale lo si dovrebbe abituare gradualmente al contatto, io almeno faccio cosi perchè non penso che la fiducia la si acquista tenendosi a distanza ma abituandolo ad essere maneggiato e osservato
          .. pensieri diversi da Venom ma ognuno ha il suo metodo, non è detto che non possano funzionare entrambi
          Non confondiamo la tranquillità con il fatto che il geco apprezzi e che non subisca una stress. Anche un leopardino subisce uno stress se maneggiato eccessivamente o accarezzato, anche se non si divincola e morde come un tokay.

          Non è una questione di metodo è una questione di sapere che abbiamo a che fare con un rettile e non con un coniglietto nano da accarezzare e coccolare.
          Quindi ripeto, per l'ennesima volta (visto che questo discorso esce sì e no uno volta ogni 15 giorni e parte da neo-proprietari speranzosi di poter trattare il proprio geco come un gattino e di avere anche approvazione in questo forum):
          I RETTILI NON AMANO ESSERE MANEGGIATI NE' COCCOLATI, non bisogna pretendere di avere un rapporto con loro e neanche fiducia.
          Maneggiarli troppo, accarezzarli, coccolari equivale esclusivamente a fargli subire uno stress e a ricevere attenzioni sgradite che lo spiazzano e che a volte portano anche a conseguenze fisiche spiacevoli (esempio più ricorrente, la perdita della coda).

          Non si tratta di avere punti di vista differenti si tratta di avere rispetto per i gechi (camaleonti, serpenti, etc.) che abbiamo in casa.
          [SIZE=1][B]VIP[/B] - [B]V[/B]ery [B]I[/B]mportant [B]P[/B]helsuma .::Coming Soon::.[/SIZE]

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Aury Visualizza il messaggio
            Quindi ripeto, per l'ennesima volta (visto che questo discorso esce sì e no uno volta ogni 15 giorni e parte da neo-proprietari speranzosi di poter trattare il proprio geco come un gattino e di avere anche approvazione in questo forum)
            spero sia chiaro che non appartengo a questa categoria, cioè si, sono un neo proprietario, ma sono consapevole dei limiti di un rettile

            il mio thread riassunto un poche parole era:

            il mio geco è stroxxo, sono io sfigato, o è il 90% di chi possiede un questo animale a sbagliare?


            ma vedo con piacere che youtube è un ricettacolo di pessimi padroni che fanno sfoggio delle loro bestiole trattandole come giocattoli

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da pandask8r Visualizza il messaggio
              Tralasciando i video su youtube dove un americano lancia un iguana in un fiume e lei ritorna dal padrone (che gente senza rispetto per gli animali) ..io fortunatamente (principalmente con gli adulti) li prendo in mano anche ogni uno-due giorni senza problemi, mi mangiano dalle mani e si fanno "accarezzare" .. ma sto parlando di eublepharis , ed è noto che la "quietezza" cambia da specie a specie...
              comunque io penso che senza stressare troppo l'animale lo si dovrebbe abituare gradualmente al contatto, io almeno faccio cosi perchè non penso che la fiducia la si acquista tenendosi a distanza ma abituandolo ad essere maneggiato e osservato
              .. pensieri diversi da Venom ma ognuno ha il suo metodo, non è detto che non possano funzionare entrambi
              mah, guarda...sono sempre stato dell'idea che debba essere il rettile a decidere se e come relazionarsi con noi. per farti un esempio: se avvicino una mano alla vittatina, quella scappa e fa il diavolo a quattro per non essere presa...se riesco a prenderla, si arrampica disperatamente ovunque. se invece metto una mano nel terrario e aspetto, solitamente è lei a decidere di salirci sopra, esplorando tranquillamente il nuovo mezzo di trasporto (il che mi facilita le operazioni di pulizia e di controllo post muta, effettivamente) e accettando il cibo dalle mie dita. ma è sempre LEI a decidere di avvicinarsi.

              il prenderlo in mano per farlo abituare a noi è una forzatura e di solito il rettile resta buono buono perchè tremendamente spaventato

              Commenta


              • #8
                certo certo non dobbiamo mica imporgli una relazione.. io se avvicino la mano alla morelia con fare minaccioso come minimo mi stacca le falangi ehehe devo per forza fare come fai tu con la vittatina
                forse ci siamo capiti male non stavo dicendo che dobbiamo strapparli dal terrario e obbligarli a rimanere in mano , sia chiaro
                solo che non vedo la fiducia di un rettile come un premio che ci da, ma come un'abitudine che acquisice !
                comunque quando tengo in mano i gechi o ad esempio quando rimango a osservarli sul letto stanno tranquilli e beati, si vede che non sono in agitazione o con i sensi in allerta o che cercano una tana..non penso abbiano paura
                Ultima modifica di pandask8r; 07-09-2010, 10:13.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Raffis81 Visualizza il messaggio
                  il mio geco è stroxxo, sono io sfigato, o è il 90% di chi possiede un questo animale a sbagliare?
                  Il tuo geco non è per niente str***o, è semplicemente un rettile, con la sua indole e con tutto quello che comporta essere un G. ulikovskii.

                  Non dimentichiamoci poi che anche esemplari della stessa specie possono avere un "carattere" differente, c'è quello più timido e schivo e quello più confidente (sempre nei limiti della confidenza che possiamo attenderci da un geco).
                  A prescindere dalla "confidenza" di un geco, anche con animali di indole meno schiva, cerchiamo di maneggiarli il minimo indispensabile.

                  Originariamente inviato da Raffis81
                  spero sia chiaro che non appartengo a questa categoria, cioè si, sono un neo proprietario, ma sono consapevole dei limiti di un rettile
                  No tranquillo, era un discorso in generale. Questo è sul serio un argomento che compare puntualmente ogni mese sul forum.
                  Ultima modifica di Aury; 07-09-2010, 11:26.
                  [SIZE=1][B]VIP[/B] - [B]V[/B]ery [B]I[/B]mportant [B]P[/B]helsuma .::Coming Soon::.[/SIZE]

                  Commenta


                  • #10
                    ragazzi, ma è normale che diventi di questo colore?

                    Commenta


                    • #11
                      credo dovresti aprire un altro psot per tale domanda

                      Commenta


                      • #12
                        Nessuna nuova discussione, purtroppo non riesco a vedere la foto quindi non posso aiutarti.
                        Ti dico però che il colore dei gechi può cambiare, dipende da diversi fattori quali la temperatura, il fatto che sia giorno o notte (e che quindi dormano o siano attivi), dallo stress, etc.
                        Quindi se i parametri del terrario sono corretti e il geco è attivo, mangia e non riscontri altre anomalie non devi preoccuparti.
                        [SIZE=1][B]VIP[/B] - [B]V[/B]ery [B]I[/B]mportant [B]P[/B]helsuma .::Coming Soon::.[/SIZE]

                        Commenta


                        • #13
                          oddio, attivo è una parola grossa, quando io rientro la trovo sempre nella stessa posizione

                          per mangiare sono quasi sicuro che mangi visto che il numero di grilli diminuisce e mi è sparita una camola...ma mangia cmq poco, rispetto ai 5-6 grilli che sento papparsi dai gechi di altri utenti

                          questa la vedi?


                          Ultima modifica di Raffis81; 09-09-2010, 14:21.

                          Commenta


                          • #14
                            probabilmente è stress. hai fatto l'esame delle feci?

                            Commenta


                            • #15
                              si, è in ordine...la cosa strana è che cambia colore diverse volte durante la giornata, e solo quando la temperatura si abbassa di notte ritorna giallino

                              pensavo di aver esagerato con le temperature, ma da un lato del terrario ci sono 30 gradi nell'altro 26, quindi ha la possibilità di spostarsi dove preferisce

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X