annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pardalis apatico

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pardalis apatico

    Ciao a tutti, ho un maschio di pardalis nato in cattività di quasi un anno di età che ha il seguente problema.
    Da svariate settimane è come se fosse costantemente addormentato, in pratica tiene sempre gli occhi chiusi e solo se innervosito li apre per poi chiuderli appena si tranquillizza. Questo ovviamente non gli permette di alimentarsi autonomamente.
    Il problema non si è manifestato all'improvviso, dapprima ha iniziato a chiudere solo un'occhio tant'è che si pensava fosse causato da disidratazione, e in parte forse così è stato, ma attualmente l'animale è stabulato in un terrario costantemente monitorato e con valori di umidità e temperatura ottimali.
    Quando la situazione è degenerata e il camaleonte teneva chiusi entrambi gli occhi; è stata vagliata anche l'ipotesi di infezione agli occhi, preventivamente trattata con collirio specifico ma a tutt'oggi non vi è alcun miglioramento.
    Il fatto strano è che non vi sono altri sintomi che diano qualche indicazione sul malessere dell'animale, ha una presa decisamente forte (manca un po' di forza per sorreggersi con la coda), mangia regolarmente e correttamente (anche se non da solo!), si innervosisce facilmente e diventa mordace (...ma è un bene o un male?) e ha anche fatto la muta un paio di settimane fà.
    A qualcuno è già capitata una situazione simile? Sapete darmi qualche consiglio?

  • #2
    Direi che un'esame delle feci è obbligatorio e magari una visita da un vet. specializzato, probabile che siano parassiti. Non capisco, chi ti ha detto di usare il collirio? E' strano che ci sia un'infezione agli occhi senza segni evidenti della stessa. Da valutare anche un'eventuale infezione del cavo orale.
    Inizia a rispondere a queste domande giusto per farci un quadro della situazione.

    1 Che terrario usi
    2 Che illuminazione
    3 Che alimentazione
    4 Come lo mantieni idratato

    Giao, GAbriele.
    Ciao, Gabriele

    Commenta


    • #3
      Ciao Pardalis, benvenuto sul forum!

      Immagino che quando parli al plurale parli di te e del tuo vet vero? Se il tuo vet è specializzato in rettili e non ha trovato la causa probabilmente non potremo aiutarti molto. Comunque la situazione da te descritta mi fa pensare ad un problema congenito. Hai mica una foto in primo piano del cama in cui tenga uno o entrambi gli occhi aperti? Da dove proviene il tuo camaleonte?

      A presto,

      Commenta


      • #4
        In un primo momento il camaleonte stava in un terrario a casa mia, adesso lo sta tenendo l'allevatore.
        A casa mia la situazione era:
        1)terrario 100X50X50 completamente aperto in alto con una parete in legno e le restanti tre in plexiglass con photos e schefflera (che sporgeva per metà all'esterno e su cui spesso stava il cama).
        2)neon ReptiSun 5.0 da 36" più spot a infrarossi da 40w sempre della ZooMed posti a circa 50 cm dalla base e a 20 cm dal punto più vicino raggiungibile dall'animale.
        3)L'alimentazione è basata principalmente su camole della farina e grilli, ogni tanto camole del miele e raramente insetti di cattura regolarmente e ad intervalli corretti integrati con calcio e vitamine.
        4)Il mio camaleontario veniva nebulizzato abbondantemente 2 volte al giorno e oltre a questo dal primo manifestarsi dei sintomi facevo bere il camaleonte direttamente dal nebulizzatore.

        Adesso la situazione dovrebbe essere (vado a memoria dall'ultima volta che l'ho visto):
        1)terrario 50X50X50 completamente in vetro chiuso ma con ottimale ricambio d'aria
        2)2 neon di circa 50cm (penso provvedano anche a scaldare il terrario)
        3)alimentazione integrata anche da omogeneizzati.
        4)Idratazione assicurata da svariate nebulizzazioni giornaliere.

        Il collirio è stato usato dall'allevatore dato che ha già dato ottimali risultati per problemi agli occhi, infezioni, pezzetti di muta, irritazioni. E' sicuramente un prodotto già testato su altri camaleonti o quantomeno non controindicato.
        Il camaleonte femmina della stessa schiusa del mio, allevato nel secondo modo e con il quale il mio condivide ora il terrario, è in ottime condizioni.

        Commenta


        • #5
          Azz...una serie di errori notevoli...
          1)terrario 100X50X50 completamente aperto in alto con una parete in legno e le restanti tre in plexiglass con photos e schefflera (che sporgeva per metà all'esterno e su cui spesso stava il cama).
          terrario in rete
          2)neon ReptiSun 5.0 da 36" più spot a infrarossi da 40w sempre della ZooMed posti a circa 50 cm dalla base e a 20 cm dal punto più vicino raggiungibile dall'animale.
          no lampada ad infrarossi e le lampade vanno sopra non a fianco, il vetro scherma gli uv completamente
          1)terrario 50X50X50 completamente in vetro chiuso ma con ottimale ricambio d'aria
          come sopra
          2)2 neon di circa 50cm (penso provvedano anche a scaldare il terrario)
          i neon non scaldano e il vetro li scherma
          Il camaleonte femmina della stessa schiusa del mio, allevato nel secondo modo e con il quale il mio condivide ora il terrario, è in ottime condizioni.
          quanto di peggio si più fare

          Direi che è una fortuna se è ancora viva...i miei consigli rimangono gli stessi di prima, aggiungerei anche una rapida lettura alle decine di schede d'allevamento che trovi on-line.
          Ciao, GAbriele.
          Ciao, Gabriele

          Commenta


          • #6
            Vedo che sei di Bergamo come me, e come il mio pardalis... molto probabilmente è un fratello del mio! Magari scrivimi in privato per dirci info più dettagliate sull'allevatore! Il problema che ha il tuo l'ha vissuto anche il mio, in anticipo.. dormicchiava spesso e grazie agli amici del forum, in particolare monocromo e Mirty, ho risolto! Il tuo terrario, purtroppo, NON va bene! Serve un terrario MOLTO più arieggiato, possibilmente interamente in rete. Come sistema uvb e riscaldamento io uso una powersun da 100W della Zoomed, ma vorrei provare la 160W. Anche l'alimentazione non è il massimo! La dieta deve essere a base di grilli e locuste, solo saltuariamente e in piccole dosi devi dare camole della farina , del miele o caimani. Naturalmente spolverare con calcio (niente intrugli della zoomed, solo carbonato di calcio. Se vuoi anche vitamine ma repcal). Veniamo al problema del cama: il mio aveva dei parassiti! L'ho portato fino a Varedo (MI) per farlo visitare da un ottimo veterinario. Dall'esame delle feci (se lo vuoi portare fammi sapere che ti do gli estremi) erano ossiuridi o qualcosa del genere... mi ha dato la cura e il cama è rinato!!!! Solo ultimamente mi sembra ritornato un pò sonnecchioso, ma sto cercando di capire se è la temperatura, l'arredamento del terrario o altro. Penso però di fare un esame delle feci di controllo a breve per essere sicuro.

            Commenta


            • #7
              Ti ha già detto tutto Monocromo. Aggiungo che il tuo camaleonte ha bisogno di un veterinario e direi anche abbastanza urgentemente.

              In bocca al lupo.

              Commenta


              • #8
                Sono quasi certo che è lo stesso che l'ha venduto a me... ha una femmina tenuta nello stesso modo descritto da pardalis... troppe coincidenze!

                Commenta


                • #9
                  Le luci cui facevo riferimento io sono in entrambi casi all'interno del terrario, non venendo quindi schermate dal plexiglass o dal vetro. In quello a casa mia il camaleonte stava quasi sempre sulla schefflera, all'esterno del contenitore, mi sentirei quindi di escludere stress dovuto al riflesso anche se è vero che così la fonte luminosa proveniva dal basso, fattore non ottimale! Adesso, visto anche il problema del mio, fà poca differenza se ci sono riflessi o no nel luogo in cui stà, penso sià più importante un miglior monitoraggio di temperatura e umidità assicurato dalla conformazione del terrario attuale. Temo invece sia molto probabile si tratti di parassiti.
                  Grazie per le prontissima attenzione dimostratami!!

                  Commenta


                  • #10
                    quello a casa mia il camaleonte stava quasi sempre sulla schefflera, all'esterno del contenitore,
                    già questo ti dovrebbe far capire quanto non sia indicato un terrario chiuso ai lati , comunque il problema dei terrari chiusi non è soltanto quello dei riflessi!!! quello è un problema marginale e che riguarda solo alcuni esemplari!! molto più importanti sono le problematiche dovute all'insufficiente ricircolo dell'aria e alla mancanza del giusto gradiente termico.
                    tu parli di miglior monitoraggio di temperatura e umidità, ma questo non puoi ottenerlo col terrario attuale. la temperatura non deve essere costante in tutto il terrario e il tasso di umidità neanche. il calore deve disperdersi, l'umidità diminuire, il terrario asciugarsi completamente tra una nebulizzazione e l'altra.
                    comunque MrBurns anch'io ho pensato subito che si trattasse di uno di quei camaleontini, tutto sembrerebbe quadrare.
                    di nuovo, in bocca al lupo!

                    Commenta


                    • #11
                      Il problema è che se il tuo cama stava lontano dal neon non godeva di nessuna fonte uv, oltre i 30 cm i neon (nuovi) non servono a nulla. Quindi includerei anche la MOM come alternativa a tutto quello che potrebbe avere.
                      Ciao, GAbriele.
                      Ciao, Gabriele

                      Commenta


                      • #12
                        ...Grazie ragazzi. Non devo perdere altro tempo allora! devo far fare gli esami a un veterinario capace!!

                        Commenta


                        • #13
                          VAI di corsa.. poi facci sapere
                          Ciao
                          Fabio

                          Commenta


                          • #14
                            Ho preso appuntamento. Domani lo porto a Milano dal veterinario.
                            X monocromo: Speriamo che non si tratti di MOM... in quel caso non dovrebbe presentare chiari sintomi anche sugli arti?
                            In ogni caso, sperando che vada tutto bene e non ci sia nulla di incurabile, riadatterò il camaleontario... Vi terrò aggiornati... ciao

                            Commenta


                            • #15
                              X monocromo: Speriamo che non si tratti di MOM... in quel caso non dovrebbe presentare chiari sintomi anche sugli arti?
                              Le deformazioni scheletriche sono l'ultima fase della MOM, che inizialmente da problemi di deambulazione , in alcuni casi anche di mira ed estroflessione della lingua, apatia e comunque debilita l'animale.
                              Se non ricordo male il cama di Mark ha avuto questi problemi ma non sono sicuro.
                              Ciao, Gabriele.
                              Ciao, Gabriele

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X