annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Pardalis in letargo????

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pardalis in letargo????

    Nelle ultime settimane ho potuto osservare il mio cama solo alla mattina e alla sera... ultimamente però mi sembrava molto fiacco e poco attivo, mangia poco, sporca poco (anche solo una volta a settimana, ma credo sia normale mangiando poco!) e sta sempre sullo stesso ramo su cui trascorre la notte, non gira mai, non va sotto lo spot a scaldarsi, è spesso freddo e lentissimo nei movimenti se lo prendo. Oggi ho notato che chiude anche gli occhi di giorno come faceva da piccolo se vi ricordate. Ho appena fatto fare un esame delle feci dalle quali sembra non risultare nessun parassita. La lingua la spara correttamente, le temperature sono le solite, l'umidità pure... non credo sia normale tutto ciò o sbaglio? Credete sia necessario svegliarlo prima in modo da dargli il cibo direttamente dalle mani (è più attratto, se glielo lascio nel barattolo lo ignora purtroppo) in modo da dargli un pò di energia e magari spegnere lo spot prima, oppure no? Mi sembra leggermente dimagrito, ma non eccessivamente. Non lo vedo mai bere, ma è speso bagnato dalle vaporizzazioni, e non sembra disidratato, anche se gli occhi non sono proprio il massimo.
    Credevo dipendesse dal fatto che aveva iniziato la muta, ma ormai sono passate 3 settimane di poco appetito (quasi nullo se non imboccato).
    A breve spero di riuscire a costruire un terrario molto più chiuso del repty per l'inverno. Uso una uv-heat da 160W a 5cm dalla rete superiore e a 15 dal ramo più alto (raramente ci va, forse per la temp troppo alta)... Aiuto!

  • #2
    Quanti anni ha il tuo pardalis?
    Forse oltre l'esame delle feci dovresti far fare un'analisi del sangue... non si sa mai!


    Ciao,
    Fabio

    Commenta


    • #3
      L'esame del sangue lo eviterei se non fosse strettamente necessario

      Commenta


      • #4
        maschio di pardalis adulto... comportamentio abbastanza tipico per l'inverno, certo, non si possono escludere patologie, i miei maschi (2 su 3) mangiano forse una volta alla settimana, ora do qualche camola del miele (3-4 al giorne per alcuni giorni). la cosa un po' più preoccupante è l'inattività, se riesci fagli bere del polline sciolto in acqua, copri i lati tranne il frontale con della plastica e vedi un po'. Magari anticipa l'accensione modo da controllare il suo comportamento con temperature già alte al mattino. L'esame del sangue è particolarmente stressante, fallo solo se ti sembra il caso.
        Ciao, Gabriele

        Commenta


        • #5
          Anche il mio Cyrano in questo periodo è poco attivo: passa la maggior parte del tempo in una posa da "melleri" sdraiato su di un ramo -lontano dalla lampada- e mangia qualche insetto solo ogni 4-5 giorni, però beve regolarmente e soprattutto non dorme di giorno... quindi non saprei che dirti.
          Credo sia ipotizzabile una sorta di letargo per questa specie, ma non ho idea di quali siano le condizioni ottimali da utilizzare durante questo periodo.
          Animali insoliti? Amici Insoliti!

          Commenta


          • #6
            anche a me succede la stessa cosa..... solo con la femmina adulta.... Se si sforza tanto si sposta dalla zona notte sotto lo spot...... Mangia qualcosina una volta la settimana.....(le camole del miele pero' sono sempre ben accette.....e visto l'inappetenza ogni tanto come mono gle le do)
            i piccoli invece sono molto attivi e mangiano tanto (il maschio e' senza fondo!!!)
            Come dice roben credo che l'inverno sia un peridodo latente per i pardalis.....

            Commenta


            • #7
              Bene, mi tranquillizzo un pò... faccio accendere prima le luci in modo da nutrirlo "a mano" con camole del miele, insetti stecco e (se arrivano...) locuste e grilli (che non degnerà di uno sguardo ma si sa mai... questa volta li ho presi extra large!).
              Per essere più precisi, non è che dorme, sta appallottolato (esiste una definizione più precisa o un termine tecnico?) con gli occhi chiusi, ma se mi avvicino avverte subito la mia presenza e li apre...

              Commenta


              • #8
                Decisamente gli occhi chiusi non li deve avere....un conto e' la lentezza dei movimenti e la piccola inappetenza (anche la mia femmina lo fa,mentre il maschio e' piu' attivo)...se il parassitario da' esito negativo,puoi provare con un esame batteriologico delle feci.
                ciao

                Commenta


                • #9
                  In cosa consiste di preciso? Quando chiedo un esame delle feci al mio veterinario non fa tutti gli accertamenti del caso, ma solo alcuni??? Chiudere gli occhi comunque è sempre stata una "caratteristica" del mio cama, anche se quest'estate non mi capitava più... l'uso di un medicinale antiparassitario ad uso preventivo non è assolutamente da fare vero (consigliato da un quasi veterinario amico di amici a cui non porteri nemmeno una camola a far visitare... giudizio a pelle naturalmente...)?

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da MrBurns
                    . l'uso di un medicinale antiparassitario ad uso preventivo non è assolutamente da fare vero
                    certo che no!
                    Ciao, Gabriele

                    Commenta


                    • #11
                      mi devo decidere a scrivere qualcosa sulla mia esperienza con le Brookesia.. adesso sono in brumazione da un paio di mesi e campano già (comprate adulte) da 2 anni e mezzo...

                      Commenta


                      • #12
                        meglio di no. meglio essere sicuri del tipo di parassita e colpire in maniera mirata col medicinale giusto. al limite limite limite, l'unico medicinale che proprio volendo puoi dare senza grossi problemi (ma con dosaggio comunque a "carico" del vet) è il Panacur, ma sempre meglio curare con dati certi.

                        Commenta


                        • #13
                          Preferisco non dare niente al cama di "estraneo" se non costretto... mi informerò bene su che tipo di esami delle feci è stato fatto...

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da MrBurns
                            Preferisco non dare niente al cama di "estraneo" se non costretto... mi informerò bene su che tipo di esami delle feci è stato fatto...
                            Solitamente fanno un parassitario,per il batteriologico serve una struttura piu' specializzata (lab di analisi) e una sinergia vet/lab per capire realmente quali sono i batteri in eccessso, visto che le feci dei cama ne contengono moltissimi e dei piu' svariati.

                            Commenta


                            Sto operando...
                            X