annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Analisi "semplificata" NEON/HQL/HQI

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Analisi "semplificata" NEON/HQL/HQI

    Originariamente inviato da Nellodominat
    HQI Elos 150wat akuamarin
    HQI OSRMAM superlux
    Life Glo 2 40w con riflettore incporato della Askoll (nuova)
    neon reptistar della sylvania da 30watt (nuova)

    tester posizionati a 10cm dalla sorgente in posizione centrale al fascio luminoso:

    ho stabilito che
    HQI Elos ha 11.000Kelvin (luce leggermente azzurrata)
    HQI OSRAM ha 5600kelvin (luce bianca-giallastra)
    Life Glo 6500Kelvin
    Reptistar 6500Kelvin

    Andiamo coi lumen

    Life Glo 40w = 760 lm
    Reptistar = 700 Lm
    HQI OSRAM= 11000Lm
    HQI Elos = 9000Lm

    Per le imissioni di UV-A Uv-B e (UV-C? che non so cosa sia)ho gli spettri visivi che però mi faro' spiegare al lavoro dal mio collega visto che io seguo la parte informatica e lui di illuminotecnica

    edito:
    link topic HQI (1)
    N.B. per l'HQL abbiamo utilizzato HQL OSRAM (NATURA VIVA? o REALNATURE credo non ricordo il nome) del mio amico la sua però aveva qualche mese di vita.






    Come annunciato tempo fa, mi sono fatto “illuminare” da un amico sulle differenze tra le varie tipologie di neon/HQI/HQL partendo dal fatto che questa cosa gli è servito pure lui visto che acquarofilo passiamo dunque alla descrizione e alla valutazione delle differenti lampade.

    Prima di tutto bisogna notare le differenze di °Kelvin cosa sono, è lo spiccare di determinate fasce di colore all’interno dello spettro visivo, 11.000K + basse sono + tenderanno al rosso + alte sono + tendono al azzurro-viola, nella loro via di mezzo sarà bianca. Difatti se prendiamo in considerazione una sylvanya per acquari adebito a piante avremmo un colore rosato del neon, una life glo sarà bianco, un marine-glo azzurrato fino ad arrivare al classico neon attinico (blu-violaceo). Cosa implica questa “colorazione” mi ha spiegato che sono luci + o meno filtrate e in natura stimolano determinati unicellulari e enzimi !? Si forse è un modo di dire un po’ blasfemo, ma determinate frequenze di luce fanno si che la fotosintesi funzioni, nel caso dei rettili invece che possa scindere la D3 e il calcio, nel caso di invertebrati la loro vita tramite le zooxantinelle. Praticamente queste lampade cercano di assomigliare alla luce solare nei suoi + molteplici effetti. Per esempio le lampade da 11.000°K simula la luce solare filtrata sotto 10cm di acqua salata, la luce attinitica simula la luce solare filtrata da 2-10mt di acqua, la luce life/reptile simula la luce durante la fascia centrale della giornata. Sembrerà una cosa scontata ma non lo è poi così tanto. Per i neon tradizionali queste variazioni sono superflue poiché all’interno dei neon non vi sono fosfori che producono onde UV di nessun genere, diventa quindi più una questione estetica e psicologica. Luce bianca giallognola difficilmente sarà in un posto lavorativo poiché rilassa e quindi provoca sonnolenza, mentre una luce bianco ghiaccio tende a mantenere di più la concentrazione. Nei neon appositamente creati per terrari, acquari, voliere, serre ecc.. l’interno dei neon è condito con dei fosfori particolari che producono dei fasci luminosi ultravioletta ovviamente solo UV-A e UV-B ad esclusione delle luci germicide che sono UV-C. i neon UV-A sono utilizzate anche nei locali per intenderci quei neon che risaltano i colori bianchi dei propri vestiti o anche comunemente detta luce lunare. Ora cominciamo ad analizzare ponendoci delle domande che verrebbero fuori analizzando le varie tipologie di lampade.

    Cosa implicano i °K per la propagazione dei RAGGI UV-A UV-B?
    Pare che i gradi °K incidano sulla profondità di propagazione dei raggi UV, + gradi Kelvin si hanno più il linea teorica i raggi UV-A UV-B sono "penetranti" Il che anche a livello pratico può aiutare questo risultato dal fatto che lampade HQI che hanno 9.000-11.000°K
    vengano usati per gli acquari di barriera, poichè è risaputo che l'acqua in aggiunta della salinità filtra notevolmente, centimetro dopo centimetro man mano che si va in profondità. Per poter irragiare in maniera opportuna invertebrati che normalmente sono in immersione di decine di metri.Mentre per quanto concerne i neon es. LifeGlo, Reptisun. loro viaggiano sui 5700°K che implicano si una forte luce grazie anche al fatto di disporre un retropiettore all'interno del neon ma la profondità dei raggi UV-A UV-B non superano i 60cm e 25cm (con l'acqua) dalla fonte senza perdere in maniera esponenziale la loro efficacia. Mentre gli HQI arrivano oltre 2mt in ambiente aerobico,e 75cm con (l'acqua)
    le lampade HQL fanno stranamente un discorso a se, ovvero hanno solitamente quasi sempre gli stessi °K delle HQI ma la lora capacità di propagazione dei raggi UV-A UV-B risultano meno performarmi, difatti il loro spettro risulta nella fascia UV molto simile e non minore dei Neon LifeGlo e Reptisun. L'intuizione potrebbe farci pensare che comunemente queste luci vengono utlizzate in serre e per acquari ricchi di piante, per cui si eviterebbe un eccessivo quantitativo di raggi UV per evitare di "bruciare" le radici superficiali delle piante in immersione o nei primi cm di terra. Ma quest'ultima è solo una intuizione.

    Che lampada devo mettere in Camaleontario?
    Questa è la domanda più difficile, a livello teorico tutte, ma dipende dal terrario, la proporzione di piante e sopratutto dalla tipologia di Camaleonte che vogliamo avere. Stranamente la luce che meno si addatterebbe a tale scopo è proprio la lifeglo o la Reptisun poichè avendo molta luce, ma un fascio ristretto di di raggi UV-A UV-B che appunto sarebbe + adatto ad un terrario orrizzontale e non ad uno verticale come appunto i camaleontari
    Le HQI sembrerebbero troppo potenti, ma è anche vero che è in assoluto la lampada + simile allo spettro solare delle zone sub-tropicali/equatoriali, ma richiede almeno per i nostri cari un notevole quantitativo di piante, da poter filtrare il grosso quantitativo di raggi UV-A UV-B che emana e sopratutto per la profondità cui arriva. Infine forse la giusta via di mezzo, le lampade HQL ideali per piante, e non troppo pontenti a livello di profondità dei raggi UV-A UV-B anche qui il quantitativo di piante deve essere notevole poichè il quantitativo di irradiazione UV-A UV-B è notevole. In pratica per terrari orrizzontali o con profondità massima di 1,20m Neon lifeGlo/reptisun sono ideali, per quote che vanno da 1,20-2,50mt ideali sarebbero le HQL sopra le HQI.

    Quant'è la differenze di UV-A UV-B tra le varie lampade?
    In linea teorica le imissioni di raggi UV-A UV-B nell'arco delle spettro delle lampade prese come riferimento in percentuale + o meno è lo stesso, Nel caso del neon dovrebbero scendere gradualmente man mano che i fosfori si consumano. Ma la vera differenza nell'atto pratico appunto è la cappacità e la profondità che esse hanno, come ho descritto precedentemente.

    Quanto implica il Wattaggio?
    Il vattaggio implica nel quantitativo di superfice da illuminare, non ha nulla a che fare con quantitiativo di UV-A UV-B e ecc, ovviamente un wattaggio errato provoca una sovraesposizione o sottoesposizione. Anche qui dipende da cosa vogliamo fare se una cosa mirata oppure la ricreazione di un habitat. La tipologia mirata non possiamo escludere che sia sbagliato, ma sicuramente curiamo meno le piante, gli alberelli ecc. che sono una delle parti integranti di un camaleontario. però è anche vero che una fonte di luce focalizzata può facilitare la crescita del camaleonte poichè dobrebbe autogestirsi nelle temperature e nell'assorbimento dei raggi UV per le sue assimiliazioni di vitamine e calcio.
    Una luce troppo elevate potrebbe avere l'effetto di far soffriere il camaleonte non abituato a stazionare sotto quantitativi irragianti continui e troppo forti per la sua specie. Putroppo acquarofili o allevatori di rettili cercano di ricreare nel miglior modo possibile la natura che circonda i nostri amici, ma non saremmo mai come la natura e la sua continua evoluzione.

    QUal'è la lampada migliore?
    Non c'e' una vera e propria lampada migliore, (vedi le descrizioni precedenti). In linea teorica (a livello di spettrografia) la lampada HQI da 11.000°K rispecchia di più la luce solare naturale. Ovviamente ciò implica i suoi pregi e i suoi difetti, mancanza di schermature ecc.., La luce SunGLO/Reptisun sono molto simili come spettri ma hanno delle carenze in alcuni settori, a detta di qualcuno pare proprio nella zona "utile al vegetale" poichè le loro alterego per piante colmano il buco Quindi se dovessi fare un terrario a Neon mixerei i neon per piante e per rettili le HQL sono molto verosimile allo spetto solare anche se meno potente, diciamo una specie di sole coperto da qualche nuvola passeggera.

    Quindi con questo cosa voglio dire? (Non lo so, però c'ho ragione, e i fatti mi cosano!.... dovevo dirlo ghghghgh ) Che per ogni terrario va il suo quantitativo di luce ben specifico in base alle dimensioni della base del terrario e alla sua altezza, alla vegetazione presente e sopratutto dalla provenienza del nostro ospite.

    Non riesco a pubblicare la spettrografia nei suoi schemi, poichè i file sono in format .dat ed è illeggibile senza programma che abbiamo in dotazione con lo spettronomo. E sono troppo grandi per fare + sreenshot, quando avrò un pò di tempo farò il collage degli screenshot.
    Nel frattempo spero possa bastare, cmq se volete specifiche + dettagliate ditemi, inoltrerò poi a chi di dovere le domande. Questo è un suto che abbiamo stilato dei risultati per rendere + compresibile a tutti il discorso. Sembra un pò X-files poichè non ha una vera e propria soluzione, ma comunque alcune verità sono venute fuori.

    Saluti Enrico.

  • #2
    complimenti!! ora dovremmo capire quali sono i livelli di pericolo (troppi uv), e quando è più economico usare una hqi/hql. certo usare una 250w è antieconomico, dovrebbero esserci delle 35w (+o-) ma sono sufficienti e migliori di un neon?
    Ciao, Gabriele

    Commenta


    • #3
      Monocromo io penso che la scarsa diffusione delle hqi-hql sia dovuta principalmente all'alto consumo che hanno pensa a due lampade da 150 W 10-12 ore al giorno e poi perchè? quando con i nuovi neon Pl si hanno prestazioni ottimali con wattaggi di molto inferiori e poi esistono neon T5 trifosfori con un ampio spettro di luce daccordo non arriveremo mai a 10000 Kelvin ma siamo molto vicini comunque complimenti l'argomento è molto interessante ed un pò d'info in più non guastano mai

      Commenta


      • #4
        Paride credo che la scarsa diffusione sia dovuta anche alla scarsa informazione, all'estero sono molto più usate (è vero che l'elettricità costa meno) sopratutto quelle a bassa potenza che da noi non ci sono ancora.
        Ciao, Gabriele

        Commenta


        • #5
          Bel lavoro.....un po piu' di chiarezza sull'argomento.
          Quoto monocromo sul fatto che sulle HQI-HQL ci siano veramente poche notizie.... sono molto utilizzate dagli allevatori europei e americani.
          Domanda per nellodominat: Su alcuni siti ho visto delle HQL a basso wattaggio (50W) .... la percentuale di UV-B dichiarata e' solo dell'1-2%... mi chiedo se queste lampade possano sviluppare abbastanza gradi K sufficienti per un corretto accrescimento del rettile. Spero di essere stato chiaro.....
          ciao marco

          Commenta


          • #6
            Io se avessi soldi da spendere ne comprerei sicuramente una per le mie pogone( anzichè usare due spot da 60 watt).
            La qualità della luce è molto superiore.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da buras
              Io se avessi soldi da spendere ne comprerei sicuramente una per le mie pogone( anzichè usare due spot da 60 watt).
              La qualità della luce è molto superiore.
              se prese nei negozi di illuminotecnica non costano poi molto, su acquaportal ci sono anche articoli su come farsele artigianalmente, senza spendere molto

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da markfnc
                Bel lavoro.....un po piu' di chiarezza sull'argomento.
                Quoto monocromo sul fatto che sulle HQI-HQL ci siano veramente poche notizie.... sono molto utilizzate dagli allevatori europei e americani.
                Domanda per nellodominat: Su alcuni siti ho visto delle HQL a basso wattaggio (50W) .... la percentuale di UV-B dichiarata e' solo dell'1-2%... mi chiedo se queste lampade possano sviluppare abbastanza gradi K sufficienti per un corretto accrescimento del rettile. Spero di essere stato chiaro.....
                ciao marco
                scusate ma non trovavo più il post ^_^





                i gradi °K influiscono solo sulla profondità in METRI che può raggiungere l'irraggiamento dei raggi UV se irradiano 1-2% vuol dire che sarà cmq 1-2% a 20metri come a 1metro. Poichè quello che loro si riferiscono è la % di raggi UV totali all'interno dello spettro.

                Le HQL difatti a parità di Watt rispetto delle HQI sono MOLTO meno potenti. Comunque in commercio di HQL ho visto 75watt 100watt 150watt 200watt 250watt 300watt

                Commenta


                • #9
                  il fatto che 2 neon da 36watt riescono a fornire un'ottima luce in terrario di 1,00 - 1,50metri le HQI sarebbero + propense per terrariri grandi come voliere o comunque con una quota molto alta.

                  Commenta


                  • #10
                    scusate lo spam, ma ho riletto velocemente il post che avevo fatto (il primo) Ho litigato notevolmente con l'italiano e la punteggiatura

                    ma ero al lavoro e l'ho scritto senza poter rileggere e soprautto in maniera spezzettata per tutto il corso della giornata (tipo 2 righe ogni 20 minuti)

                    Commenta


                    • #11
                      se prese nei negozi di illuminotecnica non costano poi molto, su acquaportal ci sono anche articoli su come farsele artigianalmente, senza spendere molto
                      Guarda, al Brico vicino a casa mia ci sono a circa 5 euro, il problema è che ho letto che se il vetro del portalampada non è adatto ( mi sembra ci voglia un vetro ai borosilicati) le radiazioni possono essere pericolose per gli animali.

                      Commenta


                      • #12
                        Vorrei fare una domanda... forse stupida... Quanto durano queste lampade HQI? Mi spiego, i neon durano circa 6 mesi, la powersun circa 2 anni e mezzo... e queste?

                        Ciao,
                        Fabio

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da FabioFrazzica
                          Vorrei fare una domanda... forse stupida... Quanto durano queste lampade HQI? Mi spiego, i neon durano circa 6 mesi, la powersun circa 2 anni e mezzo... e queste?

                          Ciao,
                          Fabio
                          12.000h ma costa 120Euro e altrettanti euro il suo gruppo di accensione. 12.000h = 3 anni a 12h al giorno almeno le Elos hanno questo scritto sulla scatola

                          Commenta


                          • #14
                            Sul catalogo osram ci sono le HQL da 50W (circa 10 €) e le HCI da 35W (queste dovrebbero essere simili ma compatte)
                            Ciao, Gabriele

                            Commenta


                            • #15
                              Aqua Medic HQI Colorite Blaubrenner 20.000K - 70 Watt = € 89

                              com'è?

                              Ciao,
                              Fabio

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X