annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

elaphe schrenckii

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • elaphe schrenckii

    ho provato a fare una ricerca nel forum per questa specie ma ho trovato poco e nulla, io ho acquistato diversi mesi fa un serpente che mi è stato venduto come falso corallo, l'ho preso perché mi piaceva visto che del falso corallo tradizionale non aveva nulla. ho scoperto in seguito che si tratta di un elaphe schrenckii. la domanda è la seguente quali sono i prezzi di mercato di questa specie?visto che sono intenzionato a vendere il mio esemplare per far spazio ad altri boa.

  • #2
    Indicativamente una schrencki stà su i 35-50 euro in base alla qualità cromatica , non hanno un grosso mercato.

    Commenta


    • #3
      oddio ma che bella che è *___*

      Commenta


      • #4
        lampropeltis per schernkii?? ...mah. Sarebbe utile sapere il sesso e l'età dell animale,per stabilirne un prezzo.

        Commenta


        • #5
          è un maschio adulto lungo circa 1.30 mt.Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20131128_203110.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 82.1 KB 
ID: 2010672Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   20131128_203646.jpg 
Visite: 1 
Dimensione: 100.9 KB 
ID: 2010673 spero che le foto rendano bene visto che ho dovuto abbassare la qualità.

          Commenta


          • #6
            Adulto le cose cambiano, io davo per scontato fosse baby

            Dalle foto sembra un bell'esemplare, dal giallo carico e luminoso,dalle foto sembra quasi un'high yellow da tanto che è acceso; peccato che le striature di giallo sul dorso siano "nella norma" inquanto a dimensioni, ma comunque un gran bell'esemplare.

            Tornando alla domanda del post principale,qui come prezzi stiamo tranquillamente sul centinaio di euro o poco più, il problema è trovare chi te la compra. Han poco mercato già come baby, un'adulto lo puoi vendere il giorno stesso che metti l'annuncio come tenertelo "al collo" per un'anno.
            Ultima modifica di Skyfire; 01-12-2013, 22:24.

            Commenta


            • #7
              se magari qualcuno nel forum è interessato mi può contattare, lo tolgo per far spazio ad un altro boa che vorrei trovare, un maschio da accoppiare con le mie 2 femmine che mi ritrovo per errato acquisto(diciamo che sono fortunato quando compro), ho un ancestrale ed un salmon, che maschio consigliate per avere bei piccoli?

              - - - Updated - - -

              ma se accoppio il maschio nelle foto con un elaphe guttata ancestrale cosa dovrebbe uscire, ammesso che si possano accoppiare...penso che come si sia già capito sono ancora molto ignorante nel campo, mi sono avvicinato a questa passione da soli 6 mesi con il primo boa per arrivare ora ad avere 2 boa una elaphe guttata e l'esemplare in questione.

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da vituzzo Visualizza il messaggio
                ma se accoppio il maschio nelle foto con un elaphe guttata ancestrale cosa dovrebbe uscire, ammesso che si possano accoppiare...penso che come si sia già capito sono ancora molto ignorante nel campo, mi sono avvicinato a questa passione da soli 6 mesi con il primo boa per arrivare ora ad avere 2 boa una elaphe guttata e l'esemplare in questione.
                Riguardo l'ibridazione p.guttatus X e.schrenckii :

                Dal punto di vista biologico tecnicamente è possibile.

                Dal punto di vista pratico... non credo sia facile farli accoppiare, e forse nemmeno possibile per un'insieme di fattori come il comportamento o anche solo il "riconoscimento" dell'esemplare. Dubito fortemente che basti metterli assieme e fanno tutto da se. Da una veloce ricerca non ho trovato nulla riguardo questa ibridazione, solitamente la schrenckii viene ibridata con la e.anomala con successo, ma con le guttate si trovano solo chiacchiere di idee e progetti senza nessun riscontro di risultati.

                Dal punto di vista "visivo", i risultanti di questa ibridazione sono, come nella totalità delle ibridazioni non chiaramente documentate, esteticamente imprevedibili. Già su ibridazione abbondantemente esplorate spesso il risultato estetico è molto variabile (anche all'interno della stessa schiusa), prevedere come possano uscire i baby di un'ibridazione simile è ai limiti della fantascienza

                Dal punto di vista meramente "etico", perchè un'ibridazione? Se si tratta di una questione meramente sperimentativa è un discorso, condivido e comprendo l'interesse e la curiosità nella cosa. Se invece si tratta di una questione "speculativa"... conviene tenere le specie in purezza, evitando di trovarsi con una schiusa di ibridi dall'aspetto poco interessante e dalla richiesta commerciale pari a zero (discorso generico e un po "crudo" riguardo l'ibridazione, ma è la realtà dei fatti).


                Riguardo ai boa ti conviene chiedere nella sezione dedicata del forum, ti sapranno dire sicuramente meglio.

                Commenta


                • #9
                  Grazie sei stato molto esaustivo...l'altro giorno li ho messi insieme ed il maschio quando vedeva la femmina aveva tipo le convulsioni,nel senso che faceva scatti muscolare,non so se è un corteggiamento o cosa, ma poi la seguiva, sono stato li a controllare che non l'attaccasse ma per fortuna tutto bene.dopo non so che anno fatto per le altre ore che sono stati insieme.per quanto riguarda l'ibridamento e giusto per curiosità. ...male che vada regalo i piccoli se sono brutti...hehehehe

                  Commenta


                  • #10
                    due domande da profana:
                    - ma la prole non sarebbe sterile?
                    - non si rischia di rendere instabile il temperamento dell'animale? [parallelo: i cani vengono selezionati anche per l'indole, se si facessero accoppiare, per assurdo, un bull terrier (impavido, forte fisicamente e cocciutissimo) e un pincher (territoriale e fumantino) si andrebbe a creare un pasticcio imprevedibile]

                    Commenta


                    • #11
                      Sul fatto della sterilità non ti so dire,per il temperamento sono entrambi docile gli esemplari.almeno i miei....ma sicuramente qualcuno più informato di me può dirci di più. ...

                      Commenta


                      • #12
                        Riguardo la sterilità della prole, come nel 99.9% delle ibridazioni fra colubridi, non mi preoccuperei assolutamente.
                        Al momento non mi sovvengono ibridazioni (ne naturali ne artificiali) fra ofidi che diano sterilità, e nemmeno cercando ne trovo riscontro.
                        In questo estratto http://www.creationresearch.org/crsq...%20article.pdf , a pagina 156-157-158 c'è una tabella di ibridazioni (boidi, colubridi e viperidai) che rende l'idea della ridicola possibilità di infertilità.

                        Circa il temperamento direi che è un discorso molto relativo, considerato che non ci sono tratti caratteriali così marcati e discordanti fra di loro. Alla fine ci sono variazioni comportamentali ,già molto marcate all'interno della stessa specie ,che rendono il concetto di indole molto relativo e legato ad una "media degli esemplari".
                        Facendo un parallelo all'esempio cinofilo di Sephirot, mentre nei cani si hanno tratti comportamentali marcati precisi definiti e selezionati, che si riscontrano in tutti gli esemplari (tanto da poter fare degli schemi comportamentali prevedibili in base alla razza) , negli ofidi questa osservazione diventa molto blanda, costruita su un "tendenzialmente sono così". Non per nulla capita di trovarsi placidi e tranquilli boa o guttate assolutamente intrattabili, che soffiano o attaccano in ogni momento, o di contro radiate e pituophis ,che dovrebbero essere il diavolo in terra, che si fanno maneggiare tranquillamente.
                        Certo, indicativamente anche nei serpenti posiamo definire un comportamento medio relativo ad una specie, ma è molto meno schematico e restrittivo che in altri animali, variando talvolta notevolmente da esemplare a esemplare, e divenendo un metro di giudizio abbastanza inutile per una previsione.
                        Ma questi sono, alla fine, discorsi molto generici e campati in aria.

                        La cosa interessante , di una tale ibridazione, tolta la morfologia e il fenotipo generato, sarebbe la biologia. Essendo animali che provengono da ambienti molto differenti, sarebbe interessante vedere come si adattano alle temperature di stabulazione, se tendenzialmente fredde come le schrenckii, che mal tollerano le temperature di stabulazione delle guttate, o se più verso le guttate con le loro temperature più elevate.

                        Commenta


                        • #13
                          non riesco a trovare nulla per quanto riguarda la temperatura per lo schrenckii. non sapevo avesse bisogno di temperature + basse, quale sarebbero le temperature ideali?

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da vituzzo Visualizza il messaggio
                            non riesco a trovare nulla per quanto riguarda la temperatura per lo schrenckii. non sapevo avesse bisogno di temperature + basse, quale sarebbero le temperature ideali?
                            Indicativamente 24°-25° , solitamente viene indicato come range di temperatura un 21°-28°.

                            Qui c'è una scheda molto sintetica:
                            http://acsnakes.co.uk/care/russian.htm

                            Commenta


                            • #15
                              Grazie come al solito molto disponibile

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X