annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Primo serpente

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Primo serpente

    Ciao ragazzi sono nuovo del forum e sono uno studente universitario di 18 anni. Data la mia passione per rettili,anfibi,aracnidi e insetti ho cominciato da un anno ad oggi ad allevare qualcosina. Ho deciso quindi con accuratezza l'acquisto del mio primo rettile(ho sempre allevato solo qualche anfibio ed artropodi)per la precisione vorrei iniziare con un serpente. So già che le specie da neofiti sono il Python regius,la guttata e i Lampropeltis , ma vorrei un serpente dal naso di porcello. Ho sentito dire che non tutti lo consigliano come primo serpente, ma sono convinto che con un approccio maturo,seguendo le schede e buon senso si possano allevare anche non le solite specie(questa mia idea deriva da ignoranza nell'argomento comunque, ovvio non inizierei da un'anaconda gialla). La mia problematica si presenta per quanto riguarda lo spazio disponibile, cioè potrei prendere un terrario 55×45 cm(altezza non ho ho limiti)però ho letto che si consigliano terrari lunghi 60cm . A questo punto chiedo a voi se l'acquisto per un neofita di questa specie sia assolutamente da evitare e se eventualmente si possa tenere se gli spazi da me resi disponibili siano idonei per una corretta stabulazione. Nel caso abbiate altri consigli non per forza di serpenti ma anche altri rettili sono ovviamente bene accetti(eviterei i gechi e le pogone perché dato che sarebbe l'unico rettile da me ospitato vorrei che anche il mio occhio fosse accontentato e vorrei trovare un buon compromesso). Grazie a tutti della disponibilità e scusate se l'ho tenuta per le lunghe
    ​​​​
    ​​​​

  • #2
    Buongiorno. premetto che non ho mai allevato un heterodon, ma da quanto ho letto in giro su internet, il terrario dovrebbe bastare, essendo una delle specie di serpenti che non raggiunge grandi dimensioni ( se non erro 60/80 cm). per me, si potrebbe fare come rettile per neofiti ma , come ripeto, non ho mai allevato questo serpente che però, ho intenzione di acquistare. comunque valuterei, anche se tu l'hai escluso, un geco ciliatus; facile e bello da vedere, sopratutto se si crea un terrario bioattivo, con sfondo 3D e piante vere, come ho intenzione di fare a breve.

    Commenta


    • #3
      comunque anche secondo me, si che esistono rettili per neofiti, ma non necessariamente bisogna per forza iniziare da uno di essi (sarebbe meglio iniziare però da un rettili adatto ai neofiti, perché ti permettono di avere un margine di errore, senza causare gravi danni.). se vuoi comprare un rettile, considerato "Non adatto ai neofiti" dovrai stare a mille, e cercare di non creare errori di stabulazione e seguire rigorosamente la dieta suggerita, senza compromessi. (ad esempio un camaleonte non è considerato adatto per neofiti, sia per l'alimentazione, ma sopratutto per l'esigenze di stabulazione di temperatura e umidità, avendo un terrario in rete; se si fanno errori, basterebbe pochi giorno o addirittura un giorno, senza riscaldamento, UVB o umidità, che si possono incombere in danni e forse anche la morte se il problema persiste per un po'.)

      Commenta


      • #4
        In generale credo che grazie all'omeostasi tutti gli animali possano sopportare margini di errore, ma ovviamente si può ricadere in gravi conseguenze soprattutto per le specie delicate come il camaleonte che hai citato. L'animale che cerco deve essere abbastanza rustico e permettermi appunto il margine di errore senza che riporti danni. Un domani poi se avrò possibilità posso prendermi anche altro. Il geco ciliato è molto bello ma mi sono fissato proprio con i serpenti. Ho visto anche il gongylophis colubrinus che è di dimensioni modeste. Comunque grazie veramente delle delucidazioni. Se avete consigli o altro io sono qui solo soletto ad aspettare.

        Commenta


        • #5
          Ciao, se pensi di poter soddisfare tutti i fabbisogni del serpente puoi anche prendere un hognose Snake non è tra i più difficili, ma nemmeno tra i facili però se ci terrai dietro come si deve puoi prenderlo tranquillamente.

          Commenta


          • #6
            Ricordo solo che il morso dell'Heterodon e' abbastanza pricoloso anche se e' difficile essere morsi, non per nulla in alcuni paesi rientra fra i pericolosi.
            Se vuoi un serpente che si muova di giorno ti consiglio il Thamnophis, tra l'altro di facie allevamento
            Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator,Zonosaurus ornatus, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis,Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei
            Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
            un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

            Commenta


            • #7
              Io ho iniziato proprio con un Heterodon!
              È il mio primo serpente e, onestamente, non sto riscontrando difficoltà. Molti dicono che i baby possono essere un po’ restii dal mangiare, ma il mio ha sempre fatto pasti regolari ( oggi si è deciso a mangiare nonostante sia in piena muta!).
              Gli do i pinky come dieta “base” ed ogni tanto integro anche con qualche pezzettino di coscia di rana.
              Sarà che sono stata fortunata, sarà che forse la gente esagera...ma non lo trovo assolutamente un animale “nervoso” o aggressivo. Molti dicono che soffiano spesso e che fanno un po’ i matti quando vengono disturbati nel terrario...il mio no. Magari è solo questione di carattere.

              Trovo che sia un animaletto di una simpatia unica e che abbia un comportamento molto affascinante: scava ed è piuttosto attivo di giorno (il mio a volte si arrampica sulle pareti di polistirolo e fibra di cocco e si acciambella sui rami ) .

              Il morso è velenoso, ma è letale solo in caso di allergia (io, per sicurezza, ho comprato dell’ antistaminico e lo tengo sempre vicino al terrario...non si sa mai!). Viene inoculato solo dopo svariati secondi.
              L’heterodon non mai morde per difendersi, perché sa che è paradossalmente troppo rischioso: ha i denti “ad uncino”, per cui una volta sferrato il morso, staccarsi può essere per lui pericoloso (rischia di spezzarsi i denti o rimanere incastrato); per questo preferisce o soffiare (prendendo a nasate l’eventuale minaccia, fingendo di mordere) o fingersi morto.
              L’unico motivo per cui mordono, è per fame/errore: se la tua mano odora di cibo, potrebbe scambiarla per una preda e quindi addentare. Io utilizzo sempre le pinzette per nutrirlo: lo abituo a non associare la mano al cibo, è più igienico e non c’è il rischio che mi “acchiappi” per sbaglio.


              Sono neofita anche io, ma la mia esperienza con l’heterodon è stra positiva.
              Naturalmente ascolta anche i pareri degli esperti, ma io personalmente, sceglierei di nuovo questa specie.


              Ps. mio consiglio personale: più il terrario sarà ricco e stimolante e più avrai modo di vedere comportamenti “naturali” del piccoletto.
              Ultima modifica di Ale94G; 11-10-2019, 18:37.

              Commenta


              • #8
                Sono veramente soddisfatto delle vostre risposte, per quanto riguarda il gongylophis colubrinus e il tamnophis le dimensioni del terrario come dovrebbero essere? Sono più resistenti?

                Commenta


                Sto operando...
                X