annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Euprepiophis mandarinus, gioielli d'oriente...

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Euprepiophis mandarinus, gioielli d'oriente...

    Anche quest'anno ho potuto godere della schiusa di questi piccoli gioiellini...










  • #2
    Che spettacolo sensazionale.........!!!!!!!!1
    Complimenti, serpenti e schiusa degni di nota

    Commenta


    • #3
      bbbbbbellllissimiiii!!!mi documenterò su questi serpi!

      Commenta


      • #4
        bello vedere qualcosa di diverso!!

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da andreagecko Visualizza il messaggio
          bbbbbbellllissimiiii!!!mi documenterò su questi serpi!
          eccoti qualche mia info sulla specie che avevo postato su un altro forum:

          A parer mio, poche sono le specie capaci di competere in bellezza con le mandarinus, la cesellatura della testa dai riflessi vitrei, quasi una porcellana, l'abbinamento dei colori, i motivi geometrici delle selle, ed il carattere poco remissivo e altero ne fanno il vero gioiello d'Oriente...

          Ciro mi chiedevi come si allevano, sicuramente la gestione non è fra le più semplici ma tutto sommato non è neanche quella sorta di arcano mistero che intimorisce chi avvicina per la prima volta questa creatura bella ed elusiva.

          La linea guida che si può adottare per l'allevamento di questa specie legata ad ambienti montani è rivolta a soggetti CB aclimatati oramai da qualche generazione.

          " faccio questa puntualizzazione, poichè il discorso per i wild è molto diverso, oltre a sconsigliarne categoricamente l'acquisto, visto le ecatombi alle quali vanno incontro questi animali grazie a esportazioni dissennate, i più muoiono per anoressia da stress, parassitosi e temperature sbagliate, difatti per poter stabulare al meglio dei wild se ne dovrebbe conoscere l'areale di provenienza che và dalle condizioni estreme dei 3000 m. del Tibet, attraversa la Cina con le diverse altezze delle sue tante province, dalle quali prendono il nome i vari locality, lambisce l'India con il Myanmmar e giù fino ad arrivare ai rilievi meno impervi e più caldi del Vietnam del nord, inoltre la stragrande maggioranza degli animali catturati sono adulti che anche nelle migliori condizioni mal si piegano alla cattivita, lasciamoli dove sono, nella speranza che comunque non finiscano nel piatto di qualcuno. "

          Come dicevo per stabulare dei CB consiglio un range di temperatura diurna tra i 24°/25° che può spingersi fino a 27° per esemplari provenienti dal Vietnam e di 17°/18° per le notturne che personalmente non imposto ma che lascio alla naturale escursione quotidiana.

          Il tasso d'umidità dovrebbe essere sul 70/75% evitando ristagni d'aria.

          Il substrato che soddisfa in pieno le tendenze fossorie di questa specie è la torba bionda di sfagno il suo ph acido inoltre evita eventuali proliferazioni fungine e batteriche, ma rassegnatevi a vedere poco il vostro animale e a dover ravanare in uno strato di 10/15 cm per controllarli, ricordatevi di tenerla sempre umida in una zona del terrario.
          Comunque nel periodo degli accoppiamenti la sostituisco con fogli di giornali, lasciando solo quella umida in un box di plastica con un foro. questo per evitare che possa aderire agli emipeni con spiacevoli conseguenze, infiammazioni, infezioni ecc. prevenire è meglio che curare.

          Per quanto concerne l'alimentazione le mandarinus preferiscono prede non troppo grandi un adulto mangia topi medi e fuzzy di ratto, prede più grandi saranno puntualmente ingollate a metà e rigurgitate. Per i piccoli il primo pasto è sempre un'incognita ma devo dire che con i pinky di Praomys natalensis difficilmente ho avuto rifiuti, all'occorrenza si possono congelare e/o strofinare con le code di lucertola, evitate di ucciderle bastano le code che vengono rigenerate e non trasmettono endoparassiti.

          Ultimo consiglio fondamentale nella gestione di questo splendido animale è evitate di stressarlo, meno lo disturberete tanto più successo avrete nell'allevarlo.

          Per le vostre domande Daniele ed Angelo, si gli esemplari appartenenti agli areali più meridionali grazie a temperature più miti, possono contare su stagioni alimentari più lunghe, il maggior accrescimento si traduce in un sensibile incremento del numero di uova e di pezzatura delle stesse.

          E'difficile stabilire la certa provenienza delle mie, mi furono date baby 3 anni fà come Sichuan locality, dopo il primo anno il colore ha virato su toni più scuri soprattutto nel maschio, mente in altri esemplari è andato schiarendosi sempre di più è sono quelle che preferisco, ho riscontrato comunque la notevole variabilità di toni e quantità di giallo e nero anche negli esemplari di una stessa schiusa ciò complica la possibilità di determinare l'esatta provenienza di un esemplare, qualche dato in più lo può fornire la dimensione tanto più grande quanto più si scende verso le propaggini meridionali del suo areale.

          Le Sichuan con le Vietnam sono le più grandi le mie dopo 3 anni sono sui 130 cm. con un caratteraccio niente male di contro ho esemplari della Cina orientale con toni più scuri imputabile ad altezze maggiori, con taglie più ridotte e un' indole alquanto mansueta.

          Ringrazio tutti per i complimenti spero di essere stato d'aiuto.
          Ultima modifica di Vincenzo_Salvatico; 16-07-2008, 22:04.

          Commenta


          • #6
            Se avete altre domande, sarò lieto di rispondervi in merito a questo bellissimo ofide.
            Ultima modifica di Vincenzo_Salvatico; 16-07-2008, 22:06.

            Commenta


            • #7
              meravigliose davvero, complimenti.
              grazie delle informazioni, sono oro per chi avrà fortuna di cimentarsi con le mandarinus.

              ...dev' essere una gran soddisfazione!

              Commenta


              • #8
                Quoto ernesto, una cosa migliore non ti riusciva

                Commenta


                • #9
                  Eccellente come sempre Il Salvatico.

                  Commenta


                  • #10
                    più sto qui e + vedo Jurassick Park...

                    Complimenti,ma quanti sono???

                    Commenta


                    • #11
                      sette piccoli, 4 maschi e 3 femmine, è stata una discreta deposizione per questa specie.

                      Commenta


                      • #12
                        Come potevano le mie deti resistere ferme d'avanti alla tastiera?
                        Non so ancora per cosa farti i comlimenti...riflettiamoci insieme un attimo caro Enzo:

                        tutti sappiamo che i srpi sono argomento del quale sei più che padrone anzi signore direi e che la schiusa di mandarina non è altro che un puntino sulla "i" una delle tante "i" che ti saranno capitate di scrivere nella vita, quindi dopo questa riflessione mi sembrerebbe banale fare un complimento alla schiusa...in quanto parla da se.

                        Permettimi però di fare dei complimenti alle splendide foto in quanto so che sei un pò newbie su questo argomento...nel senso che la tua esperienza d'allevatore supera di gran lunga quella di fotografo, ma queste splendide immagini iescono a regalare la giusta atmosfera intima di una schiusa oltre che a documentarla e questo è davvero un bellissimo passo avanti, complimenti davvero quindi sia per la schiusa che per le foto!

                        Mi sembra un doveroso un grazie a nome di tutti gli erpetoflili ed erpetocultori per aver condiviso questo splendido momento.
                        A presto
                        Daniele

                        Commenta


                        • #13
                          Belli,ma le terrai tutte???

                          Commenta


                          • #14
                            Enzo non trovo le parole giuste... so solo di essere felice di avere una persona come te come mentore a fianco a me.. una persona con tanto di esperienza che in pratica è una enceclopedia (enkuklos paideia = "il cerchio delle conoscenze") vivente...
                            Complimentissimi anche per questa schiusa... so quanto ci hai "faticato" te e non solo mamma serpe e papà serpe... visto che le nostre temperature non sono poi cosi favorevole a questa specie..
                            Melanie

                            Commenta


                            • #15
                              Davvero congratulazioni, Gringoire : )
                              Ho avuto la fortuna di vederle dal vivo, e sono stupende.

                              ^__^
                              Ilaria.
                              Reptilery Italia Cornsnakes è su Facebook! ;)
                              www.pantherophisguttatus.it

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X