annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Convivenza fra Lampropeltis

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Convivenza fra Lampropeltis

    Salve a tutti, innanzitutto vorrei complimentarvi con voi per questo sito con un forum così ricco e pieno di appassionati...mi presento: sono Carla di Roma ed ho 24 anni.
    Possiedo da circa un mese un Lampropeltis triangulum sinaloae maschio di 4 mesi ed ho acquistato da pochi giorni un Lampropeltis getulus californiae femmina leggermente più grande.
    La negoziante mi ha tranquillizzata molto sul fatto della convivenza, dicendomi di metterli insieme, dato che, se regolarmente alimentati, (dice) non hanno comportamenti di cannibalismo.
    Io mi sono fidata, ma giornalmente mi sto documentando in rete per saperne di più e sono un pò preoccupata in quanto sto leggendo risposte simili a quella della negoziante, ma anche risposte che mi hanno terrorizzata!
    I due (Cesare & Cleopatra) sembrano convivere tranquillamente, ma so che non è possibile interpretare i comportamenti di questi fantastici animali, come non lo è prevederli...
    Per questo ho deciso di chiedere aiuto a voi, sperando di trovare un pensiero comune da mettere in pratica...

    Inoltre...ho un problemino con il triang...ad oggi sono due settimane che non mangia e, dal basso delle mie ridotte conoscenze, posso immaginare che sia molto stressato per svariati motivi che ora vi elenco:
    innanzitutto ha terminato di fare la muta 7 giorni fa...di conseguenza non calcoliamo il periodo antecedente...c'è (forse) da considerare l'arrivo di lei, avvenuto precisamente 6 giorni fa...inoltre il giorno in cui mi ha rifiutato il primo pasto, cioè due settimane fa (e stava iniziando la muta) stavo facendo il primo tentativo di dargli il baby ratto (sempre su consiglio della negoziante che sto iniziando ad odiare!)...la reazione è stata sorprendente in quanto Cesare ha iniziato a scappare, a nascondersi, era nervosissimo come se temesse il ratto (decongelato).
    Premetto che fino a quel giorno si era sempre regolarmente alimentato (con gusto) di pinkie...ne mangiava 3 a pasto.
    Messa da parte l'idea del ratto ho fatto diversi tentativi con i pinkie, anche se non scappa più ora, comunque ignora il topino che gli ho sottoposto in tutti i modi (con le pinzette, con le mani, lasciandolo nella teca...) niente da fare!
    I parametri del terrario non sono cambiati rispetto al periodo in cui mangiava volentieri, l'unico cambiamento è stato l'arrivo di lei.
    Per chiudere (sto scrivendo la divina commedia!) oggi mi trovo spesso di fronte a questa scena (non so se è rilevante, ma voglio darvi più info possibili): il triangulum sta quasi sempre nascosto come faceva prima, ma è nervosetto se vede movimenti fuori dalla teca o se la apro; il californiae invece gironzola di continuo per il terrario ma sembra tranquilla...
    L'ultimo consiglio che mi è stato dato dalla negoziante è stato quello di lasciarlo in pace, ignorandolo totalmente per 3 giorni e poi ritentare con il pinkie.
    (Ho tentato con la fuoriuscita del cervellino ma niente, anche se sembrava più interessato).
    Oggi è il terzo giorno di tranquillità totale per i miei Lampropeltis, nessuno li ha nemmeno mai guardati!...domani tento di nuovo ma nel frattempo attendo fiduciosa vostri consigli!
    Grazie in anticipo, per ogni domanda sono sempre qui!

  • #2
    Ciao, ben arrivata. Separali immediatamente altrimenti il sinaloe rischia di diventare uno spuntino per la getulus.

    Commenta


    • #3
      Scusatemi se insisto ma...nessuno ha niente da aggiungere? Riguardo a ciò che pensa Gabbo (grazie mille per il consulto!) e riguardo all'alimentazione del triangulum?...sono un pò preoccupata...

      Commenta


      • #4
        separale come gia suggerito immediatamente.. ricrea una stabulazione perfetta ( umidità, temperature) e un setup dell terrario adeguato ( ciotola d'acqua e rifuggio) lasciali ambientare e poi ritenta... ora come ora lo stresseresti solo inutilmente e di conseguenza rifiuta di certo ...

        Commenta


        • #5
          ...e se posso aggiugere, usa prede delle giuste dimensioni.
          3 pinkies sono numericamente troppe prede e un baby ratto mi sembra esageratamente grosso (bisogna vedere poi che intendi per baby)
          [SIZE=1]"Tutti gli ostacoli sono un'opportunità per migliorare la nostra condizione"[/SIZE]

          Commenta


          • #6
            quoto quanto detto sinora, dividere immediatamente i due serpi

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Markino Visualizza il messaggio
              ...e se posso aggiugere, usa prede delle giuste dimensioni.
              3 pinkies sono numericamente troppe prede e un baby ratto mi sembra esageratamente grosso (bisogna vedere poi che intendi per baby)
              Troppi 3?...sono sincera Markino, ho capito solo ieri che affidarsi solo all'esperienza ed ai consigli del negoziante è sbagliato, ma tutto ciò ke ho fatto fino ad oggi mi è stato consigliato da lei ed io, ignorantemente e cercando di trattare al meglio i miei gioielli, ho datto retta alle sue indicazioni in maniera quasi maniacale...

              per baby ratto intendo un ratto, decongelato, che è grande il triplo del classico pinkie, comunque senza pelo, quando ho detto alla negoziante ke non lo ha voluto mangiare lei mi ha risposto ke era troppo grande e che dovevo continuare con i pinkie fino a raggiungere anche la quantità di 5 per pasto prima di passare a qualcosa di piu grande, quando, giusto una settimana prima, me li aveva venduti LEI tenendo Cesare tra le mani...quindi conosceva bene le dimensioni del lampro...da lì ho capito ke avevo a ke fare con un'incapace, smemorate e superificiale...purtroppo!

              Il terrario credimi è in perfette condizioni, in vetro, con luce e tappetino riscaldanti, termometro, acqua sempre pulita e due nascondigli in due zone diverse...

              la cosa che mi confonde è ke Cesare ha rifiutato il cibo prima ke arrivasse Cleopatra...si stava preparando alla muta è vero...anzi per essere precisi la stava ripetendo (se così si può dire) perchè quella precedente non era riuscita bene a causa della bassa umidità che poi ho sistemato...ma fino a 5 giorni prima aveva mangiato con molto appetito seppur stava facendo quella brutta muta a pezzettini...

              Commenta


              • #8
                Lady, Troppi numericamente.
                Il mio parere è che bisogna somministrare il più possibilmente prede singole di giuste dimensioni, questo specialmente ad animali in adattamento.
                "Baby ratto" in gergo significa poco, per come lo descrivi tu è un Pinky di ratto e dovrebbe andar bene (non ho ben capito le dimensioni dei lampro). Ricorda anche che se fino ad ora sono stati abituati ai topi, portebbero avere qualche diffidenza all'odore e non mangiare i ratti.
                [SIZE=1]"Tutti gli ostacoli sono un'opportunità per migliorare la nostra condizione"[/SIZE]

                Commenta


                • #9
                  Si Marcolino, mi avevi capita bene...pinkie di ratto...effettivamente dovrebbero andar bene, il maschio sarà una quarantina di cm, la femmina diciamo 45...grazie molte per l'interessamento...ma sinceramente non mi interessa cosa mangiano...purchè Cesare ricominci a mangiare! Sarei disposta a dargli qualsiasi predina...ma a questo punto credo di avere un quadro quasi completo della situazione: probabile ke non abbia mangiato il rattino solo perchè non ne conosceva l'odore, infatti ripeto ne sembrava spaventato...il giorno dopo è oltretutto arrivata Cleo a disturbare, ha fatto la muta e sarà stressato!...
                  L'unica temo sia quella di dividerli...anche se sembrano stare così bene insieme...sempre vicini, dormono l'uno sull'altra...mah...potessi comprenderli!!!!

                  Commenta


                  • #10
                    ma sinceramente non mi interessa cosa mangiano...purchè Cesare ricominci a mangiare
                    il problema che interessa a lui COSA mangiare...... fai come già detto:
                    -Dividili immediatamente
                    -Fai un buon setting ai terrari
                    -DIMENTICATELI per non meno di 5-7 giorni
                    -Somminstra un pinkye di topo per prova....poi si pensa come continuare

                    Si Marcolino
                    Markino

                    probabile ke
                    te ne ho appena data una.....stai attenta!
                    [SIZE=1]"Tutti gli ostacoli sono un'opportunità per migliorare la nostra condizione"[/SIZE]

                    Commenta


                    • #11
                      ok ok ok...MARKINO ...farò esattamente così...non voglio rischiare che si assaggino!...Ti aggiorno presto! Grazie!

                      Commenta


                      • #12
                        Ah...l'infrazione!...scusami ho letto solo ora...non si ripeterà più!

                        Commenta


                        • #13
                          segui i consigli e vedrai che i problemi si risolveranno,sono serpenti molto robusti e direi abbasatnza semplici da allevare,io personalmente ne ho una decina tra baby ed adulti,tra triangulum e getula e li tengo tutti separati proprio perchè è l'unica cosa da fare con questi animali.mi raccomando soprattutto nella prima fase di allevamento,non ti fare prendere troppo dall'euforia di maneggiarli sempre..sono animali che non apprezzano in contatto e si stressano terribilmente!
                          per il restos e hai bisogno siamo qui!
                          p.s.: se con la funzione cerca (in alto a destra) scrivi le parole getula e triangulum troverai forse la maggiore raccolta di informazioni che c'è in giro su queste 2 specie.

                          Commenta


                          • #14
                            I serpenti non amano stare assieme. Anche questo è per loro una fonte di stess.
                            Dividili più per questo motivo che per il pericolo di ofidiofagia

                            Per l'alimentazione quoto quanto detto sopra e in bocca al lupo.

                            Commenta


                            • #15
                              Altra cosa, che nessuno sembra aver ricordato:

                              Un nuovo ospite non va MAI messo nelle vicinanze di altri serpenti. Addirittura, se possibile, vanno messi in stanze diverse.
                              Bisogna rispettare una quarantena (quaranta giorni!) durante i quali dovrai accertarti che il nuovo ospite sia in perfetta salute: niente acari, niente parassiti interni, niente patologie trasmissibili! Potrebbe essere un rischio anche per gli animali che hai già : )

                              Detto ciò, buon allevamento! Vedrai che non appena li separerai, ed avranno modo di stabilizzarsi ognuno per fatti propri, il tuo lampro ricomincerà a mangiare senza problemi

                              Ilaria
                              Reptilery Italia Cornsnakes è su Facebook! ;)
                              www.pantherophisguttatus.it

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X