annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Aiuto lampropeltis

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Aiuto lampropeltis

    Ciao ragazzi, prima di tutto volevo farvi i complimenti per il sito ed il forum, in questi giorni l' ho spulciato un pò per trovare le risposte alle mie domande ma, ahimè, non le ho trovate, forse perchè ho sbagliato nelle ricerche . Passo subito al punto.
    Due giorni fa, mio fratello mi ha portato un bell' esemplare di L. t. sinaloae, serpente che io adoro sin da piccolo, al di là dell' entusiasmo iniziale mi sono subito preoccupato per l' animaletto, perchè odio quando mi si improvvisa un animale come regalo, soprattutto se si tratta di animali che non appartengano ai mammiferi. Il serpente mi è stato portato in una vaschetta per i pesci di circa 20x10 nonostante il serpente misuri quasi 40 cm. Ieri pomeriggio, tornato dall' esame, ho subito pulito la vaschetta dagli escrementi lasciati dal serpente e, a differenza di lunedì è rimasto immobile per tutta la giornata, ora so che il serpente non è come un cane ma quella sua totale immobilità mi ha preoccupato. Ho quindi deciso di mettere una vaschetta d' acqua improvvisata e qualche foglio di carta assorbente, secondo i consigli che ho trovato qui sul forum. Il lampro ha bevuto un pò d' acqua e sembrava essersi ripreso, ma dopo un pò è tornato immobile per tutta la giornata. Dopo aver fatto un' altra ricerca qui sul sito, ho visto che per l' animale servisse un faunabox o un terrario di almeno 40x30. Sono sceso subito a comprare un terrario ed una vaschetta per l' acqua per il momento anche se sono consapevole che per far star bene il lampropeltis il terrario ha bisogno di tutta una serie di cose che io purtroppo non conosco il funzionamento. Quindi ho deciso di postare una serie di domande per cercare di capire al meglio il funzionamento e come utilizzare gli accessori per far vivere al meglio il mio ospite, mi dispiace aver aperto un nuovo topic ma non sono riuscito a trovare le risposte che cercavo, quindi preferisco di porre le domande che cerco in modo da cercare di creare un posto per il mio serpente il prima possibile per evitargli ulteriore stress, che ha già avuto in questi due giorni.

    So che la luce non è essenziale, ma il mio terrario è in legno ed è sempre piuttosto buio, vorrei quindi utilizzare una luce a basso voltaggio per il fotoperiodo, che voltaggio dev' essere? va bene anche bianca, il neon ad esempio?

    Il tappeto riscaldante va posizionato dentro al terrario, che voltaggio devo usare ed in quale punto del terrario va messo, e cosa usare per schermare il tappeto dal serpente?

    Avendo gestito molti acquari in passato, e tutt'ora, sono fissato con l' estetica, quindi quale substrato è più bello da vedere ma che nello stesso tempo è quello giusto per la salute del mio serpente oltre la torba? quel tappeto di erba sintetica proprio non si può vedere

    l' umidità nel terrario come la controllo? e come e quando devo spruzzare l' acqua all' interno del terrario per migliorarne le condizioni?

    Ho comprato una ciotolina in metallo, ma è più alta rispetto a quella utilizzata nella vaschetta e il serpente sembra denigrarla completamente, cosa posso utilizzare per far bere il mio serpente? PS: volevo ricordare che mentre era nella vaschetta ha bevuto l' acqua colata dal tappo e che si trovava sopra la carta assorbente

    Credo che per ora sia tutto, e lo so ho iniziato malissimo l' avventura con il mio nuovo serpente, ma voglio fare di tutto per rimediare, io adoro gli animali, come anche voi del resto, quindi potete capire come mi sento ad avere un animale che non ha delle condizioni ottime per la sua salute. Appena avrò l' oppurtuntà, farò alcune foto per mostrarvi il Lampro, ma per adesso voglio lasciarlo stare il più possibile tranquillo per lasciarlo ambientare

    Ringrazio chiunque mi risponda e mi scuso per essere stato così lungo

  • #2
    Se il terrario è molto buio puoi mettere tranquillamente un neon regolato da un timer ma io non ne ho mai usati per cui non ti so dire che caratteristiche debba avere.
    Per quanto riguarda il riscaldamento invece la potenza del tappetino è poco importante dato che devi necessariamente comprare un termostato per regolare la temperatura a 28 gradi circa. Più importante è la dimensione che non deve superare la metà della base del terrario per fornire i giusti gradienti termici. Per schermare il tappetino poi io uso pezzi di poliver.
    Come substrato io ti consiglierei la fibra di cocco ma l'effetto estetico è poco diverso da quello della torba acida di sfagno (al compenso costa uno sfacelo in più) per cui non so se ne vale davvero la pena.
    L'umidità si controlla con un igrometro ma i miei sinaloe si sono sempre accontentati di quella atmosferica e le loro mute sono sempre state perfette almeno fino ad ora.
    Come ciotole io uso quelle di vetro che vendono all'ikea come portacandele quando i serpi sono piccini o altrimenti i tappi dei barattoli di nutella opportunamente puliti. Metallo non ne ho mai usato e non so se magari da all'acqua un sapore sgradevole. Tieni però conto che non è che i serpenti bevano quanto i cani e soprattutto non è detto lo facciano quando sei presente tu.
    Mettigli al più presto una tana nel terrario (basta una scatolina di plastica o cartone con un buco in cui possa infilarsi) e procurati i pinkies se non l'hai già fatto perchè non sempre è facile trovarli.
    Lascialo ambientare ancora qualche giorno e poi prova a somministrargli un pasto.
    Se resta apatico (bada che non è che i serpenti siano animali superattivi) portalo da un vet esperto in esotici ma in ogni caso dopo il primo pasto porta le feci a fare un'analisi che è sempre meglio.
    Tuo fratello l'ha comprato in un negozio o da un allevatore?

    Commenta


    • #3
      Ti ringrazio per la risposta, mio fratello lo ha comprato in un negozio, dove aveva mangiato sabato se non ricordo male.
      So bene che i serpenti sono animali molto schivi, ma se mi sono preoccupato perchè ho notato un netto cambiamento nel modo di comportarsi, ma se mi dite che di solito i serpenti alternano momenti di tranquillità con altri di intenso movimento non mi preoccupo. Poco dopo il messaggio l' ho visto andare a bere e muoversi sul pelo dell' acqua, quindi un pò di preoccupazione è passata, come tana adesso ho rimediato un pezzo di sughero concavo( che prima ho fatto bollire per sterilizzarlo) ma non ci è ancora andato.
      Sono già riuscito a procurarmi alcuni pinkies e tra qualche giorno lo nutrirò.
      Adesso è da qualche ora arrotolato sopra i binari delle porte di vetro, e appena messo in quella posizione ho notato che respirava come a scatti per qualche volta, poi è tornato tutto normale.
      Per termostrato va bene lo stesso per quello degli acquari o è specifico per terrari e va comprato insieme al tappeto riscaldante?

      Commenta


      • #4
        Per un lampropeltis puoi seguire le linee guida che si utilizzano nei Pantherophis (elaphe), qui http://www.sanguefreddo.net/portale/...s-guttatus-47/ puoi trovare la scheda d'allevamento ufficiale del forum mentre qui http://www.sanguefreddo.net/portale/...l-serpente-85/ trovi una buona guida generica su come affrontare l'allevamento di un serpente...

        La luce non è utile, per il fotoperiodo basta la luce che eventualmente filtra dalle finestre, mentre per quanto riguasrda il tappetino riscaldante avendo tu il terrario in legno ti consiglio di metterlo all'interno (all'esterno sarebbe troppo difficile far salire il calore senza cuocere il fondo), ma coprendolo con un tappetino sintetico in modo che non si vada a cuocere da solo (tendono ad "interrarsi" ogni tanto). Fai in modo che sia in una estremita lòaterale del terrario e che non occupi più di 1/3 del fondo del terrario stesso, in modo che la temperatura arrivi a circa 31° in quella parte (al suolo) e che non sia troppo sotto i 26-25° nella parte opposta, che diventerà di conseguenza la parte fredda.

        Per quanto riguarda la vaschetta con l'acqua fai in modo che l'umidità sia sempre attorno al 50% minimo, aumentandola anche verso il 70-80% quando il serpente deve mutare (imparerai ad accorgertene quando dovrà fare la muta); per controllarla basta che tu prenda un comunissimo termometro/igrometro in commercio in qualsiasi negozio (online ce ne sono un'infinità ma ne troverai facilmente anche nei negozi sotto casa).

        Ricordati di prendere poi due tane, il più simili possibile, e di metterle una nella zona calda e l'altra nella zona, fai in modo che non siano troppo grandi.

        Come substrato ti consiglio o la fibra di cocco o la corteccia (in questo caso prendila di qualche marca e falle prendere aria prima di metterla nel terrario per evitare che le polveri facciano male al serpentello), sono due substrati che io personalmente uso e che hanno un bell'impatto "scenico", oltre ad essere comodi per le pulizie e per mantenere i giusti parametri di umidità; il tappetino sintetico personalmente lo sconsiglio in quanto per tenerlo pulito devi svuotare ogni volta il fauna box/terrario e lavarlo (in alternativa ne prendi due e mentre lavi uno usi l'altro, ma per cambiarlo devi ugualmente svuotare tutto). Un altro substrato che in molti utilizzano e consigliano è la carta.

        In qualsiasi caso, ricordati che il serpentello lo devi nutrire con i topolini (online trovi tantissimi annunci di allevatori che li vedono congelati) ad intervalli abbastanza regolari e non usarlo come un giocattolo bensì lascialo stare il più tranquillo possibile a casa sua, specialmente in questo periodo in cui l'hai appena preso e si dopvrà certamente ambientare alla sua nuova casa!

        Ciao e benvenuto!

        Commenta


        • #5
          A parte i getula i miei alternano momenti di tranquillità a momenti di tranquillità. Purtroppo non ti posso dire però con assoluta certezza se nel tuo caso c'è qualche problema fisico a monte o se è normale che sia così. Se i miei serpenti se ne stanno tranquilli io non mi preoccupo ma sono assolutamente certo che siano sani.
          Dato che l'ha comprato in negozio l'esame delle feci è indispensabile.
          Cerca di maneggiarlo il meno possibile così che possa tranquillizzarsi e osservalo senza disturbarlo soprattutto nelle ore serali quando dovrebbero essere più attivi. Sai per caso che temperatura c'è nel terrario?
          La tecnologia non è il mio forte e di termostati capisco poco. Quelli che compro io sono specifici per terrari ma non ti so dire se vadano bene anche quelli per acquari.
          Ultima modifica di Cyrano; 14-07-2010, 13:55.

          Commenta


          • #6
            Basta che ne prendi uno con sonda, e che non sia un termoriscaldatore mi raccomando.

            Commenta


            • #7
              vi ringrazio tantissimo per gli aiuti ragazzi, non sapete quanto mi state aiutando ,
              Ora cerco un veterinario specializzato in animali esotici e dopo il prossimo pasto porto le feci per fargliele analizzare. Dave ti riferisci al termostato giusto?
              Per ora non so che temperatura c'è nel terrario, tra un pò scendo e corro subito a comprare un termometro e un igrometro. ho inserito la tana come detto prima, e per il momento voglio lasciarlo stare il può possibile, in questi giorni è stato stressato più volte e voglio evitare che si stressi ancora.
              Grazie tante ragazzi, davvero

              Commenta


              • #8
                Al momento lascialo pure a temperatura ambiente piuttosto che col riscaldamento attaccato.

                Commenta


                Sto operando...
                X