annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

richiesta informazioni da un neofita

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • richiesta informazioni da un neofita

    salve a tutti!

    Mi sono iscritto or ora e sono assolutamente nuovo nel mondo dell'allevamento dei rettili.
    Ho spulciato i vari thread "neofiti" consigliatimi dal motore di ricerca (gran bella funzione!), ma non ho trovato nulla di adatto, perciò apro una nuova discussione (sperando che sia la sezione giusta...non ne ho trovata una per "niubbi").

    Mi interesserebbe portarmi in casa un ofide, il mio problema è che ho veramente poche informazioni, e perciò vi chiedo, con che specie mi conviene cominciare? che cosa devo approntare per allevare un serpente? dove lo acquisto?

    I miei requisiti sarebbero i seguenti:

    - un animale relativamente docile (anche se non so se si possa così dire, non ho approfondito molto l'etologia degli ofidi)
    - di dimensioni relativamente piccole (non sopra i 50-60 cm direi)
    - possibilmente una specie comune nostrana: vorrei che fosse il più possibile nel suo microclima naturale senza particolari accorgimenti artificiali, e soprattutto, che, in caso d'incidenti, non finisse in libertà una specie esotica che potrebbe minare la biodiversità attuale.
    - NON velenoso o stritolatore

    Grazie anticipatamente!

  • #2
    ciao, benvenuto
    secondo me fa al caso tuo un heterodon nasicus, però ti consiglio un esemplare che abbia già cominciato a mangiare, in genere i baby sono rognosi perchè non ne vogliono sapere di cibo.

    - è docile, ogni tanto può capitare che soffi, ma molto di rado morde davvero
    - 70/80 cm da adulto (spesso anche meno)
    - purtroppo gli animali nostrani non sono detenibili (un peccato, perchè sono davvero bellissimi)
    - non è propriamente velenoso, ha un morso con reazioni paragonabili a quelle di una medusa, ma tra il carattere prevalentemente docile, la bocca piccola, e la posizione dei denti (è opistoglifo, i denti veleniferi sono situati in fondo alla bocca), si può considerare innocuo.

    Commenta


    • #3
      dai un occhiata anche al lamprophis...!!! in linea di massima...!!!

      Commenta


      • #4
        Guarda, per l'esperienza che sto vivendo con la mia prima elaphe guttata, quello che posso dirti è che, nonostante anni di "studio" su siti ecc, il primo rapporto reale con un serpente è sempre traumatico e ansiogeno (ho passato i primi mesi in uno stato di tensione totale su qualsiasi cosa facesse il serpente, tanto da aver sofferto problemi di sonno), seconda cosa, per quanto riguarda la teca, io ti consiglio sempre di abbondare con lo spazio, se possibile: non tanto per comodità del serpente, quanto per comodità tua nell'agire sul terrario.
        I serpenti, sopratutto gli ofidi per quel che so, sono animali molto sfuggenti e veloci e, se come me, devi evitare in qualsiasi modo al mondo che l'animale fugga dal terrario, avere un buono spazio d'azione "sicura" è più che fondamentale.
        Ti consiglio fortemente teche con l'apertura scorrevole e possibilmente alta, in modo da poter "rallentare" gli improvvisi tentativi di fuga. Tieni conto che la mia elaphe per catturare le prede che le offro riesce a lanciarsi in scatti fulminei saltando in avanti di anche 40 cm in mezzo secondo (se non meno)!

        Io comunque al tuo posto organizzerei nella teca, se proprio non vuoi mettergli sistemi interni di riscaldamento e umidità, mettendo al suo interno almeno un termometro e misuratore di umidità per controllare che sia tutto in regola, ce ne sono di adatti da "appiccicare" sulle pareti del terrario.
        Per il cibo, spesso punto nodale, controlla di avere un negozio di rettili che ti fornisca il vivo e il surgelato vicino a dove abiti (nel caso del surgelato io vado una volta al mese circa prendendo un certo numero di esemplari da tenere in freezer in modo che mi bastino per il tempo necessario).
        Per la salute serve un veterinario specializzato in rettili a cui portare l'animale nel caso questo dia segnali di malattia o meglio ancora per dei controlli regolari, di solito i negozi di rettili sanno indicarti a chi si rivolgono loro.
        Per l'illuminazione è sempre meglio usare lampade esterne, in modo che non si scotti.

        Buona fortuna.

        Commenta


        • #5
          dark, non la penso esattamente come te
          nel caso delle guttate, ancora parliamo di serpenti non troppo veloci, come magari può essere un hydrodynastes o una taeniura (esperienza personale, ti mordono e non te ne accorgi quasi)
          gli heterodon poi, sono animali non troppo veloci, ed alla fuga o all'attacco preferiscono la tanatosi.
          poi buona parte dei serpenti sono animali crepuscolari o notturni, quindi l'illuminazione della stanza va benissimo..
          sono invece d'accordo su tutto il resto, soprattutto riguardo lo stato di perenne timore di sbagliare qualcosa che ci accompagna tutti all'inizio

          Commenta


          • #6
            Ti dico: io nutrendo la mia guttata con il surgelato ho avuto l'idea di evitare di "gettarglielo lì e aspettare", quindi prendo il topino per la coda con una lunga pinzetta dalle punte arrotondate simulando lo spostamento dell'animale di fronte al serpente: la ferocia con cui salta sulla preda e la stritola continua ancora adesso a sorprendermi.
            Sui tentativi di fuga penso che sia legato al terrario che comincia a stargli abbastanza stretto (purtroppo è cresciuto ad un ritmo imprevisto: dai 40 cm iniziali in un anno ha già raggiunto gli 80 cm cogliendomi impreparato economicamente all'acquisto di una struttura più adatta che giocoforza acquisterò a dicembre).

            Ah, tornando ai consigli, stai attento alle feci: se hai un terrario con sfondo non perfettamente liscio pulire da lì le feci sarà un'impresa quasi impossibile.
            Cosa importantissima: NIENTE SABBIA nei terrari per serpenti; se vuoi metterci al posto dei giornale della terra fatti consigliare da un esperto, poiché non si sa quali germi possono esserci nella terra e il rischio che il serpenti la respiri o l'ingerisca con il cibo è alto.

            Commenta


            • #7
              benvenuto cryingfist! per quanto riguarda le tue "preferenze", bèh ce ne sono davvero pochi di serpenti come quello che vorresti tu....adatti ai neofiti intendo....secondo me per iniziare hai 4 scelte (sembrano poche, ma man mano che inizi a conoscere queste quattro specie il dubbio su quale prendere sarà atroce giuro! ):
              - Lamproohis fuliginosus: piccolo, docile e moooolto sottovalutato!! (mi pare arrivi a 120 cm una femmina, il maschio rimane più piccolo)
              - Lampropeltis, direi un sinaloe che mi pare sia uno di quelli che cresce di meno: ci sono colori e morph davvero molto interessanti
              - Panterophis guttatus: tantissime colorazioni e morph, serpente molto docile, di dimensioni modeste (le femmine arrivano ai 130 cm, i maschi come al solito un pò di meno)
              - Python regius: la specie con la quale mi sono avvicinato anche io al mondo dei serpenti (ne ho preso uno il 18 settembre)....ti posso giurare che ho più "paura" a prendere la mia pogona di 5 mesi (che tra l'altro mi ha morso già due volte -.-') che lui!!

              Detto questo devi considerare che ogni serpente ha il suo carattere ma in linea di massima è difficile trovare un serpente molto aggressivo fra queste specie.
              Ricordati di leggere bene le schede sul python regius e sul panterophis guttatus che trovi nella sezione schede di questo sito e le schede sul lamprophis fuliginosus e sul lampropeltis che trovi in giro su internet (un ottimo sito è serpenti.it). Ah dimenticavo, serpenti nè velenosi nè costrittori penso sia difficile trovarne...come vuoi che uccidano le prede?l'heterodon nasicus è velenoso (ma come già detto il suo morso, ammesso che ti morda cosa difficilissima, è completamente innocuo per l'uomo a meno che tu non sia allergico al suo veleno)...e comunque tutti questi che ti ho elencato che sono tutti costrittori non hanno nessuna possibilità di nuocere all'uomo, anche un morso di un esemplare adulto non farà più male del morso o del graffio di un gatto...per non parlare della costrizione....semmai dovessero provare a costringerti (cosa che non faranno mai perchè non è nella loro natura costringere o attaccare cose che non saranno la loro preda) non potranno farti alcun male! spero di non aver dimenticato nulla! scusate per il romanzo e buona lettura!

              Commenta


              • #8
                Aggiungo, se mi è concesso da dilamar che è sicuramente più esperto del sottoscritto, che nel caso tu decida di dedicare maggior spazio ad un tuo eventuale serpente in molti mi hanno consigliato di non cominciare mai dai famosi pitoni reali quanto più puntare sui piccoli boa terricoli, molto più resistenti a malattie, sbalzi di temperatura e alle famose inappetenze.

                Commenta


                • #9
                  grazie per i consigli, mi saranno molto utili per iniziare. Spero di poter scrivere qua qualcosa a breve sul mio serpente...

                  Commenta


                  • #10
                    lo speriamo tutti! dark ma a quali boa ti riferisci? comunque l'allevamento dei pitoni reali non è per niente difficile (bisogna rispettare comunque tutte le regole base di stabulazione!)...però l'ultima parola sulla scelta spetta a cryingfist naturalmente
                    PS: non sono così esperto quanto sembro (ammeso che lo sembri! ), ho solo studiato molto!

                    Commenta


                    • #11
                      sono anche io un neofila ho da poco preso una coppia di elaphe di circa un anno e mezzo. non ho avuto grandi problemi anzi è ottima docile e molto bella come tipologia. Ora una domandona per gli esperti in quanto non riesco a darmi una risposta da solo.! il mio maschio ha defecato ora mai da un giorno ma non vuole mangiare neanche si avvicina al topo anzi si allontana rigonfiando la gole e immergendosi nell'acqua...cosa significa secondo voi...? grazie....

                      Commenta


                      • #12
                        fatto esami delle feci?se si immerge poddarsi che per qualche acaro,poi quanto tempo e passato dall'ultimo pasto?setup?(terrario,riscaldamento,ecc..)

                        Commenta


                        • #13
                          sono anche io un neofila ho da poco preso una coppia di elaphe di circa un anno e mezzo. non ho avuto grandi problemi anzi è ottima docile e molto bella come tipologia. Ora una domandona per gli esperti in quanto non riesco a darmi una risposta da solo.! il mio maschio ha defecato ora mai da un giorno ma non vuole mangiare neanche si avvicina al topo anzi si allontana rigonfiando la gole e immergendosi nell'acqua...cosa significa secondo voi...? grazie....

                          Commenta


                          • #14
                            allora diciamo che sabato l'ho preso e ha defecato fino a ieri diciamo due volte o 3....il terrario è 60-40-40 temp 23°\28°....e mi ha detto il venditore di dargli da mangiare proprio mart mercoledi perche stando a quello che mi ha detto sono oggi 10 gg che nn mangia...! per la gola e i vari versi che fa cosa mi dici!?

                            Commenta


                            Sto operando...
                            X