annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

"Casetta" per Pantherophis..

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • "Casetta" per Pantherophis..

    Ciao ragazzi, mi scuso preventivamente nel caso in cui avessi sbagliato sezione ma ho ritenuto opportuno scrivere qui in quanto la sistemazione riguarda le guttate.
    Da un po' di tempo mi sono tuffata, assieme al mio ragazzo, nei morph dei Pantherophis e come molti di voi sapranno.. ...uno tira l'altro! Per cui, dopo un po', ci siamo ritrovati la casa invasa da guttate (ovviamente stabulate tutte correttamente). Lo spazio è quello che è ma avendo un ampio cortile abbiamo acquistato una casetta da giardino (di quelle prefabbricate di legno) e ora la stiamo allestendo per poterla rendere ospitabile e mi farebbe comodo qualche consiglio in più...!
    Le temperature di questi tempi sono molto fredde, la notte scendono anche attorno i 2/3° quindi la casetta verrà rivestita interamente (all'interno) con dei pannelli di foam che isolano termicamente e, nel caso ce ne fosse bisogno (ancora non abbiamo sistemato i serpi, aspetteremo di finire tutto), provvederemo a riscaldarla con qualche fonte di calore (e d'estate se farà eccessivamente caldo provvederemo a refrigerarla).
    Ora avrei alcune domande riguardo il riscaldamento... Nella casetta ho posizionato su uno scaffale dei fauna box, sotto ai quali metterò le piastre riscaldanti... Essendo un po' ignorante in materia mi sono chiesta se aumentando il wattaggio delle piastre (e quindi aumenterebbero anche le dimesioni) aumenta la possibilità di far raggiungere la temperatura necessaria (ovviamente con l'ausilio dei termostati). Mi spiego meglio... In casa ho un Pantherophis baby stabulato in un terrario di vetro 25x25x25 e sotto c'è una piastra riscaldante da 15w. Ci sono 5 cm di substrato (trucioli di faggio) e nonostante sia sempre acceso e termostatato, raramente riesce a raggiungere la temperatura di 28°... Se mettessi una piastra da 25w ad esempio (ricoprendo comunque 1/3 del terrario, quindi la quantità di piastra utilizzata sarebbe comunque uguale a quella di 15w e buona parte della piastra resterebbe inutilizzata), è possibile che si raggiunga più facilmente la temperatura?
    Caso diverso è invece con altri baby... Ho 4 baby stabulati in fauna di plastica e come substrato hanno la carta assorbente... La piastra riscaldante è sempre da 15w e raggiunge molto più facilmente la temperatura (anche se comunque a 28° non ci arriva poi così spesso) rispetto al baby stabulato in vetro e con i trucioli di faggio, quindi il fatto che sia più difficile arrivare a 28° dipende soprattutto dal tipo di terrario e dal substrato (questo è quello che ho pensato ò.ò). Ora mi chiedo, aumentando il wattaggio di queste piastre ma mettendone sotto sempre la stessa "porzione" (1/3), la temperatura salirà più facilmente? Stesso discorso con le serpentine (che utilizzo nel rack degli adulti)... Se aumentassi il wattaggio della serpentina ma ne mettessi sempre la stessa quantità, raggiungerebbe più facilmente la temperatura? Spero di essermi spiegata, anche se mi sono dilungata un pochetto... Avrò sicuramente altre domande ma per ora mi viene in mente soltanto questa..! Grazie in anticipo per le risposte e se avete consigli sono sempre ben accetti (:
    Ultima modifica di AguVee; 03-12-2011, 14:00.

  • #2
    certo aumentanto il wattaggio e quindi la potenza si raggiunge prima la temperatura desiderata

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Daniroma Visualizza il messaggio
      certo aumentanto il wattaggio e quindi la potenza si raggiunge prima la temperatura desiderata
      No. Il wattaggio è direttamente proporzionale alla grandezza del tappetino / lunghezza del cavo. Penso dipenda esclusivamente dal materiale del terrario e dal substrato (tipo/spessore)

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da LuKaMI Visualizza il messaggio
        No. Il wattaggio è direttamente proporzionale alla grandezza del tappetino / lunghezza del cavo. Penso dipenda esclusivamente dal materiale del terrario e dal substrato (tipo/spessore)
        Esatto, di conseguenza mettendo un riscaldatore più grande all'interno dello stesso terrario si arriverebbe più facilmente ala temperatura desiderata (ma occupando appunto un'area maggiore).
        [I]Angelo Cabodi[/I]

        [URL="http://www.herpstore.it"]Herp Store[/URL], attrezzature, accessori, ed alimenti congelati per la terrariofilia.
        [URL="http://www.squamata.it"]Squamata[/URL], mostra mercato terraristica.
        [URL="http://www.squamata.it/mypages"]Squamata -mypages-[/URL], rettili, la nostra passione ed il nostro allevamento amatoriale.
        [URL="http://www.associazionelinnaeus.it"]Associazione Linnaeus[/URL], aiuta e sostieni la terrariofilia.

        Commenta


        • #5
          Ciao,dai uno sguardo alla mia - [ame=http://www.youtube.com/watch?v=bMojFDMnxzg]SNAKES ROOM.AVI - YouTube[/ame] - anch'io ho usato una casetta in legno posizionata nel giardino,ho coibentato tutto con il polistirene estruso incluso il tetto,portando anche un termo dal collettore dell'impianto di casa per l'inverno oltre al clima per l'estate.Spero ti sia d'aiuto.

          Commenta


          • #6
            Grazie! Mi sento meno sola con quest'idea della casetta xP
            Una domanda... senza condizionatore la temperatura non si raggiunge? (foam e polistirene estruso sono la stessa cosa? oppure l'uno e meglio dell'altro?)

            Commenta


            • #7
              Il polistirene estruso e' fatto apposta per l'isolamento termico,mentre il foam se non sbaglio e' per quello acustico.Una buona coibentazione riduce notevolmente i costi di energia elettrica soprattutto d'estate quando dovrai abbassare la temperatura della casetta,di meno l'inverno se usi un radiatore con valvola termostatica.Senza una fonte riscaldante o refrigerante avrai dei problemi a stabulare gli animali.

              Commenta


              • #8
                Io ho trovato dei pannelli che sono indicati come "pannelli per l'isolamento termico" e pannelli indicati come "polistirene estruso".. Magari mi informo meglio sulle proprietà di entrambi... Credo che per ora installare un condizionatore mi sia impossibile ma credo che con una buona "stufa" o simili riesca a riscaldare un po l'ambiente. Ovviamente i pannelli isolanti li istallerò su tutto l'interno, compreso il tetto.

                Commenta


                • #9
                  se non aumenti la superficie su cui poggia la piastra non migliorerai il riscaldamento, però potresti prendere un cavetto più potente dalla piastra che hai ora e sistemarlo sempre su di un terzo, così facendo avrai una potenza maggiore sulla stessa superficie, cioè più calore.... il tuo problema è legato però hai 5 cm di substrato, i trucioli di faggio, essendo di legno sono isolanti, il calora fatica ad attraversare uno strato semi-isolante e non riesci a raggiungere i 28°C in superficie... prova a mettere 2 cm di substrato e vedrai che migliorerà parecchio.....

                  Commenta


                  • #10
                    Ho tolto i trucioli, ho sistemato un tappetino d'erba sintetica e ora la temperatura la raggiunge tranquillamente.. Il problema era più per quelli che devo sistemare nella casa in giardino... Ma penso che isolando e riscaldando un po l'ambiente riesca a stabularli correttamente.

                    Commenta


                    Sto operando...
                    X