annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Neofita! :-)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Neofita! :-)

    Ciao a tutti, mi chiamo Federica! Sono appena entrata nella vostra community...sono stata attratta da voi perché Domenica andrò a Verona al "VR REPTILES" con l'intento di comprare il mio primo geco e volevo sostegno da parte vostra perché sono proprio alle prime armi! Già a molte domande ho trovato risposte nel forum però alcune cose mi sfuggono:

    - come riconoscere e scegliere quindi un geco sano, in forma tra la miriade di gechi che ci saranno in fiera?
    - pensavo di alimentare inizialmente con camole della farina xk mi sembrano le più semplici da allevare, per poi magari passare ad altra alimentazione più avanti: sto facendo la scelta giusta?
    - i grilli dove posso reperirli quando deciderò di darglieli?
    - la tana "umida" deve essere "inumidita" tutti i giorni?
    - so che è bene non usare il geco tipo peluches e maneggiarlo troppo ma all'occasione posso tranquillamente prenderlo in mano (mani nude) qualche istante o rischio di stressarlo?
    -meglio tappeto riscaldante o cavetto?
    -se decido per il tappeto riscaldante e' comunque da inserire sotto al tappeto sintetico giusto?
    -se invece decido per il cavetto, e' compreso uno strumento per la regolazione del calore già nel cavetto??

    Grazie a tutti anticipatamente è scusate per le mille ma....siamo qui apposta giusto?? !!!

  • #2
    - come riconoscere e scegliere quindi un geco sano, in forma tra la miriade di gechi che ci saranno in fiera?
    coda bella cicciotta, esemplare vitale, nessun segno o menomazione evidente, in caso trovassi difficoltà c è il tavolo sanguefreddo in fiera puoi chiedere direttamente a loro di persona ma credo di aver capito che devi portare da bere

    - pensavo di alimentare inizialmente con camole della farina xk mi sembrano le più semplici da allevare, per poi magari passare ad altra alimentazione più avanti: sto facendo la scelta giusta?
    basta non esagerare altrimenti il fegato ne puo risentire, a mio parere ti conviene prendere anche grilli o blatte che siano direttamente in fiera (spendi meno) le camole sarebbe meglio limitarle a qualche pasto ma non sempre essendo molto grasse e chitinose appesantiscono il fegato.
    - i grilli dove posso reperirli quando deciderò di darglieli?
    nelle fiere come ti dicevo o altrimenti da redbug (trovi il link in alto su questo forum)
    - la tana "umida" deve essere "inumidita" tutti i giorni?
    basta che controlli con un igrometro quando l umidità si abbassa o se vedi che si sta seccando la fibra di cocco
    - so che è bene non usare il geco tipo peluches e maneggiarlo troppo ma all'occasione posso tranquillamente prenderlo in mano (mani nude) qualche istante o rischio di stressarlo?
    non succede niente se lo maneggi ma non farlo spesso, magari lo puoi tenere quando cambi il terrario ma occhio che se si stressa troppo perde la coda
    -meglio tappeto riscaldante o cavetto?
    dipende dalla configurazione del terrario e dalla tua preferenza

    -se decido per il tappeto riscaldante e' comunque da inserire sotto al tappeto sintetico giusto?
    l importante è che il geco non venga mai a contatto con il tappetino generalmente si mette al disotto del terrario collegato ad un termoregoltore con sonda. la sonda si posiziona sopra il tappetino sintetico in modo da non far scendere la temperatura sotto di quanto stabilito

    -se invece decido per il cavetto, e' compreso uno strumento per la regolazione del calore già nel cavetto??
    no come per il tappetino vanno collegati ad un termoregolatore con sonda.

    in ogni caso qua c è la scheda (in caso non l avessi letta) http://www.sanguefreddo.net/portale/...macularius-41/

    Commenta


    • #3
      Quindi per iniziare meglio i grilli...cioè vorrei evitare (essendo All'inizio) di riempirmi la casa di mille insetti che poi non riesco a starci dietro! Suppongo quindi che alla fiera, oltre che ai grilli troverò anche il cibi per loro giusto?? E dv vanno tenuti? Cavoli, ho l'ansia sull'alimentazione del geco...mi sembra una cosa complicata...o mi sto agitando per niente??

      Commenta


      • #4
        Come cibo per i grilli puoi anche usare crocche per cani e come cibo "umido" una carota o c'è chi dice mezzo limone. I grilli vanno tenuti in una scatola/vasca tipo quelle dell'Ikea a cui metterai un coperchio in rete. Devono stare in casa,dove fa abbastanza caldo perché non muoiano congelati,oltretutto devi posizionarli in un posto con poca umidità. Nella vasca metti un sottovaso con un po' di terra umida,dove le femmine deporranno le uova,dopodiché togli il sottovaso e mettilo in un altra scatola/vasca perché i piccoli possano nascere e crescere senza essere mangiati dagli adulti

        Commenta


        • #5
          I leopardini possono essere tranquillamente alimentati anche in maniera continuativa con tarme della farina ben alimentate: lo faccio io, lo fanno quasi tutti quelli che conosco, lo fanno i maggiori allevatori mondiali. Allevare poi insetti per un solo leopardino non ne vale assolutamente la pena, basta acquistare per pochi Euro le tarme in un negozio di pesca sportiva e magari in occasione di qualche fiera variare con grilli e blatte.
          Se ne è parlato centinaia di volte, basta fare una piccola ricerca nel forum. Evitiamo di scrivere informazioni imprecise e inesatte.

          Commenta


          • #6
            Grilli o blatte sono l ideale, dipende quali dei due preferisci.
            L importante è alimentare bene i grilli o le blatte, spolverarle con ca+d3 come da scheda e nutrirle a dovere.
            C è una scheda nel forum (le trovi nella barra in alto )sia per i grilli (acheta domestica o acheta assimilis) che per le blatte ( blatta lateralis o blaptica dubia) cosi ti fai un idea di come sono da mantenere in generale.

            EDIT

            Scusate io sapevo che fosse meglio alimentarli con grilli o blatte e camole.della farina per questo ho consigliato di prenderle entrambe, in ogni caso segui quanto detto da sm e dalla scheda e non avrai problemi il mio era solamdnte un consiglio.
            Chiedo nuovamente scusa per le inesattezze che ho scritto
            Ultima modifica di mici0; 03-10-2013, 13:22.

            Commenta


            • #7
              l'igrometro nella tana umida non è assolutamente necessario... Basta andare ad occhio .

              Commenta


              • #8
                I miei 2 gechi li prendo in mano almeno un giorno si e uno no, controllo se hanno fatto la muta e gli sono rimasti residui di qualche tipo o semplicemente se è tutto apposto. Hanno una coda bellissima ed espressiva (esprimono fastidio, frenesia da cibo), non accennano a perderla, non sono come i C. Ciliatus.

                Le blatte lateralis male non gli fanno, magari se trovi qualcuno che le riproduce in cittá da te ne puoi comprare una dose al mese. Ordinarle da internet o allevarle capisco che puó essere scocciante ed oneroso.
                Solo con le tarme in ogni caso stanno bene.

                Mille volte meglio il cavetto, piú versatile del tappeto.

                Commenta


                Sto operando...
                X