annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

New entry + Geco Leo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • New entry + Geco Leo

    Ciao a tutti. Innanzitutto vorrei fare i complimenti a tutte le persone che hanno creato e che fanno parte di questo forum, dove vige un grande rispetto verso la natura e uno spirito di squadra per ogni evenienza. Sono ormai mesi che leggo il vostro forum e adesso ho deciso di registrarmi per entrare a far parte di questa nuova famiglia.

    Sono di Bergamo e sto allestendo un bel terrario prefabbricato delle dimensioni di H 38 cm L 50 cm P 32 cm, tappeto erboso piatto sintetico,tappetino riscaldante , lampadina, termometro, ciotola acqua e cibo, casette, per un futuro Geco Leopardino. Appena sarà pronto vi posterò le foto. Ho ancora dei piccoli dubbi e spero che qualcuno mi potrà aiutare:

    1- il tappetino riscaldante va dentro al terrario oppure appiccicato sotto/fuori? (il mio terrario è in vetro)
    2- ho 2 tane, una zona calda e una zona fredda, ma per quanto riguarda quella aggiuntiva, quindi la terza, con vermiculite umida deve essere una specie di ciotola a "ciel sereno" o anch'essa chiusa come le altre 2?
    3- i grilli: esiste un tipo di grillo che preferisce il leo oppure vanno bene tutti? (eccetto, come leggevo precedentemente, quelli bianchi che puzzano e + che altro posso causare fastidi all'allevatore)
    4- so che devo guardare nel mercatino, e ci guarderò, comunque se qualcuno ha da vendere un baby io sono qui, sesso che consigliate? (è il mio primo rettile in assoluto)
    5- vitamine + d3 - perdonatemi ma sarò un pò gnucco (come si dice dalle mie parti) ma non capisco una cosa: vitamine... quali e marche consigliate + sono in polvere tipo il calcio e quindi ci spolvero i pasti? d3...calcio giusto? quale esattamente?
    6- lampadina... il negoziante/amico (fortuna + o -) mi ha regalato la lampadina da 75 w, ma vorrei evitare di fare il geco allo spiedo e quindi ne prenderò una da 25 o 40...comunque ho letto che se la temperatura raggiunge i 30 solo con il tappetino va bene o uno o l'altro...giusto?

    Intanto le domande le ho finite... perdonate la mia ignoranza... se dovessi averne delle altre in futuro spero non sia un problema.

    Ringrazio anticipatamente chiunque risponderà a questo "post" (spero sia giusto il termine)

    A presto...

  • #2
    Benvenuto!
    Io sono passato a fare i saluti.

    Le risposte arriveranno...non preoccuparti.

    Commenta


    • #3
      1)va ttaccato fuori dal terrario
      2)La tana umida può andar bene come sito di deposizione, meglio chiusa(il geco si sente più sicuro, soprattutto se sente il soffitto contr la schiena)
      3)per il geco è indifferente il tipo di grilli. Per te puoi scegliere quelli che non cantano.(grilli bianchi io li vedo solo così quando hanno appena mutato)
      4)Se passi da milano io ho gechi.A brescia ci sono i gb(mi pare)comunque li trovi.Se vuoi riprodurli è indifferente il sesso per cominciare. Se non vuoi riprodurli ma vuoi prenderne altri prendi femmine
      5)I prodotti giusti sono repcal; e reptacalcium della fluker's(guarda il sito redbug)Vanno dati a pasti alterni. Contengono calcio carbonato e vitamina d3 e nient'ltro. Altri prodotti contengono molta vitamina a e fosforo e dati con quella frequenza sono molto dannosi in quanto le vitamine non vengono smaltite e si accumulano nel fegato. L'ipervitaminosi può portare alla morte dell'animale.
      6)75 w per quel terrario è ecessivo. Se il tappetino fa raggiungere i 30 gradi va bene anche solo quello. Diciamo che potresti usare la lampadina di giorno e la notte se la t scende troppo puoi usare il tappetino(ma devi collegarlo ad un termostato)

      Commenta


      • #4
        Ciao, cerco di rispondere a qualche domanda ...
        1-esternamente
        2-prendi un contenitore del gelato, fai un buco in alto in modo che il geco possa entrare ed uscire...io ti consiglio di usare torba o terriccio non concimato, da mantenere sempre umidi ..
        3-puzzano solamente i grilli morti o una cattiva igiene all'interno della scatola (es. cibi putrefatti ecc..) i grilli vanno bene tutti basta che siano della giusta dimensione x l'animale a cui devi darli in pasto .. Comunque ho notato che molti rifiutano i grilli neri ...
        4-io ti consiglio comunque di aspettare il nirm o qualche altra fiera .. avrai una vasta scelta e + tempo x leggere ed informarti bene ...
        5-esistono svariati prodotti in commercio, uno dei migliori è il repcall (ma dubito riuscirai a trovarlo facilmente) io mi trovo molto bene con il reptocal della tetrafauna, gli animali crescono che è una meraviglia ..
        6-usa solo il cavetto o il tappetino riscaldante, lascia perdere le lampadine

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da Met Visualizza il messaggio
          1)va ttaccato fuori dal terrario
          2)La tana umida può andar bene come sito di deposizione, meglio chiusa(il geco si sente più sicuro, soprattutto se sente il soffitto contr la schiena)
          3)per il geco è indifferente il tipo di grilli. Per te puoi scegliere quelli che non cantano.(grilli bianchi io li vedo solo così quando hanno appena mutato)
          4)Se passi da milano io ho gechi.A brescia ci sono i gb(mi pare)comunque li trovi.Se vuoi riprodurli è indifferente il sesso per cominciare. Se non vuoi riprodurli ma vuoi prenderne altri prendi femmine
          5)I prodotti giusti sono repcal; e reptacalcium della fluker's(guarda il sito redbug)Vanno dati a pasti alterni. Contengono calcio carbonato e vitamina d3 e nient'ltro. Altri prodotti contengono molta vitamina a e fosforo e dati con quella frequenza sono molto dannosi in quanto le vitamine non vengono smaltite e si accumulano nel fegato. L'ipervitaminosi può portare alla morte dell'animale.
          6)75 w per quel terrario è ecessivo. Se il tappetino fa raggiungere i 30 gradi va bene anche solo quello. Diciamo che potresti usare la lampadina di giorno e la notte se la t scende troppo puoi usare il tappetino(ma devi collegarlo ad un termostato)
          d'accordo su tutto ma non al punto sei, visto che il tappetino è fondamentale per aiutare la digestione del geco penso sia più utile quello che una lampada da 75w.. non necessaria.. quindi conviene lasciare il tappetino e basta anche perchè è notturno.. poi non so, potrei anche sbagliarmi

          Commenta


          • #6
            x Met .. scusami ma scrivevamo in contemporanea

            Commenta


            • #7
              WOW ragazzi che velocità... ero persino uscito perchè non pensavo mi rispondeste subito... siete fantastici. Comunque per fortuna non ho tolto il foglio protettivo dell'adesivo del tappetino... perchè pensavo, date le istruzioni in tedesco, che dovesse andare dentro al terrario...quindi lo appiccicherò fuori/sotto...(NIRM...NIRM...mamma mia quanto sei lontano...)
              Grazie ancora... comunque spero non si offendano gli altri che mi hanno già risposto, ma se qualcun'altro avesse qualcosa da dire, non disdegno...ogni consiglio è ben accetto...CIAOOOOOOOO

              Commenta


              • #8
                La questione riscaldamento è sempre dibattuta.
                In natura il calore viene dell'alto e scalda il terreno, i muretti e l'aria. Quindi se uno spot scalda dall'alto è esattamente come in natura(i terrari in cui ho tenuto leo li ho sempre riscaldati con uno spot da 40 w). Ma la lampada ha il difetto che di notte non può essere usata e quindi se la temp. scende troppo non si può scaldare l'animale.
                Il tappetino è comodo, non fa luce e come dici te aiuta la digestione.

                A mio parere non c'è un modo sbagliato o giusto per scaldare i leo. Ma questo deriva dal fatto che sono gechi notturni. Durante il giorno stanno nelle tane, negli anfratti dei muri e quindi non fanno vero e proprio basking ma è possibile chela tana in cui stanno abbia le pareti scaldate dal sole(se è in un muretto) oppure è più fresca e umida se è scavata sottoterra.
                Io ho iniziato con il mio primo geco con la combo: lampadina 40 w di giorno e tappetino riscaldante la notte. Entrambi termostati. Poi ho notato che una volta adulti la temperatura in casa mia era tale da permettermi d'usare anche solo lo spot durante il giorno.

                Commenta


                • #9
                  ecco la combo che consiglia millefanti nel suo libro sui gechi.. che sarebbe la migliore e più naturale in teoria

                  Commenta


                  • #10
                    mmm però non è nemmeno vero che di giorno non si scaldano, i miei avendo le due tane fredda e calda semplicemente a merà giornata, ancora assonnati, si spostano
                    altra cosa, perchè non tenere semplicemente acceso il cavetto notte e giorno? senza avere due cose risolvi il problema...anche se mi pare di aver letto che per gli adulti è meglio spegnerlo di notte perchè cmq lo sbalzo termico tra notte e giorno per loro è naturale...met? è sbagliato come ragionamento?

                    Commenta


                    • #11
                      è così: il metabolismo di ogni essere vivente(anche le piante) è regolato sia da fattori interni(ormoni e altro) sia da fattori esterni(temperatura, luce).
                      Anche noi essere umani abbiamo una specie di orologio interno. Sono i Cicli circadiani, la temperatura e la luce provocano un sbalzo nei livelli di ormoni e che quindi sono responsabili del nostro "avere sonno" e altri fattori(nel nostro caso la luce artificiale ha completamente sballato i ritmi, e ha provocato lo "stress", il svegliarsi stanchi e altro ancora. Se ne parlava in tv poco tempo fa)
                      Tornando ai nostri animali dobbiamo assicurare loro i parametri del loro ambiente naturale: umidità, fotoperiodo e temperatura. Sono tutti parametri che cambiano nel corso del giorno e nel corso dell'anno con il cambio delle stagioni.
                      Quindi di giorno deve esserci una temperatura e di notte una più bassa. Se di giorno c'è un tasso di umidità più basso è normale che la sera aumenti un poco(anche negli ambienti desertici.)Se d'estate si forniscono 13-14 ore di luce man mano che ci si sposta verso l'inverno si diminuiscono, fino a farli entrare in bruma.

                      Il fatto è che i leo hanno la pellaccia dura, e sono molto "flessibili" possiamo dire. Inoltre il fotoperiodo va abbastanza bene quello che ci ritroviamo qui in italia(infatti pochi o nessuno usano una fonte di luce dedicata). Le temperature per gli adulti potrebero andar bene quelle che si hanno in una casa normalmente riscaldata(io d'estate in casa ho 30 gradi..senza condizionatore schiatto. quindi d'estate non li scaldo. Per tre mesi d'inverno sono in bruma e non devo scaldarli. Morale li scaldo solo in primavera e autunno vedendo appunto di regolare man man l'aumento o l'abbassamento delle temperature).
                      Come ho scritto precedentemente scegliere la fonte di calore per un leo sta molto alle necessità dell'allevatore(della casa in cui vive, della stanza in cui li tiene); una cosa è il modo più giusto e naturale, un'altra è scegliere un sistema piùù comodo ma ugualmente funzionale.
                      D'altronde ricreare le condizioni naturali è sempre più complicato; infilare un cavetto sotto la teca e spegnerlo di notte è assai più semplice, ma funziona lo stesso(almeno con i leo)

                      Commenta


                      • #12
                        a ecco cosa mi sono dimenticato.... ma come fondo, oltre alla moquette verde, vorrei mettere sopra qualcosa, se non ricordo male Trucioli d'abete tagliati grossi... giusto??? Io oggi ho fatto un giro in un negozio e ne aveva un sacchetto con la foto di un iguana, ma non so se erano abbastanza grossi, saranno di 1 cm / 2 max di grandezza che dite??? Grazie Ciaoooo

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da Alanix Visualizza il messaggio
                          a ecco cosa mi sono dimenticato.... ma come fondo, oltre alla moquette verde, vorrei mettere sopra qualcosa, se non ricordo male Trucioli d'abete tagliati grossi... giusto??? Io oggi ho fatto un giro in un negozio e ne aveva un sacchetto con la foto di un iguana, ma non so se erano abbastanza grossi, saranno di 1 cm / 2 max di grandezza che dite??? Grazie Ciaoooo
                          con quelli sarà un macello pulire!meglio un fondo sicuro, semplice e che si lavi facilmente o addiritura che si cambi senza troppi problemi (scottex)

                          Commenta


                          • #14
                            Grazie a chi fino ad ora mi ha dato delle risposte e a chi me ne darà... man mano però sorgono altre domande, nonostante le risposte già avute, ma per un fattore più che altro estetico vorrei sapere:

                            -Ho deciso per la torba pressata come substrato che ne dite???
                            - le dimensioni del terrario vanno bene per uno? e se ne volessi 2 più avanti, vanno bene comunque???

                            Grazie

                            Commenta


                            • #15
                              io ho un 50x40x40 e per farci stare due adulti ho dovuto fare uno sfondo con terrazzamenti per sfruttare l'altezza. il tuo p anche più piccolo..mi sa che è un po sacrificato per due animali.

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X