annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Come stimolare l'appetito del mio geco? :(

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Come stimolare l'appetito del mio geco? :(

    Circa 1 mese fa postai le foto della mia nuova geca presa a fiano romano da un utente qui del forum insieme a un altro leopardino che purtroppo è venuto a mancare per un infezione di criptosporidiosi a parere del veterinario incurabile perchè già a uno stadio molto avanzato

    A parte questo ho portato l'altro geco dal veterinario per un controllo e mi ha indicato di sottoporlo a una terapia per 10 giorni atta ad eliminare con un antibiotico, degli ascaridi presenti nelle feci e rinforzante con un vitaminico (non scrivo il nome viene utilizzato anche per l'uomo) insieme a del calcio gluconato visto che il geco per avere circa 5-6 mesi pesa solo 24g.
    La cura ormai è terminata e la veterinaria non sa più come comportarsi,sta vagliando l'ipotesi di un alimentazione forzata visto che l'animaletto non ingrassa e non mangia in modo regolare, per capire ci sono giorni che non guarda cibo e altri in cui si limita a mangiare 1 grillo o 1 blattina piccola.( sembra proprio che non abbia interesse per il cibo,visto che la forza per cacciarlo la ha sicuramente in quanto quando vuole correre è un fulmine)

    Ora chiedo a voi più esperti,mi sapete dire un metodo per invogliare la piccola a mangiare in modo più regolare? Ho provato di tutto con tarme,grilli,blatte mi manca solo la camola del miele ( ma ho un po paura a dargliela in quanto temo un rigetto per le sue dimensioni)
    P.S: la veterinaria mi ha consigliato di aumentare l'umidità generale della teca anche se non ho capito bene il motivo.

    Info stabulazione: terrario con 2 griglie di areazione 40x40x25 con tana calda a 27 gradi e zona fredda-umida con 23-24 gradi di temperatura. Substrato,tappetino di erba sintetico su cuoi sono adagiati dei sassi grandi su cui l'aminale si adagia per riscaldarsi maggiormente.

  • #2
    è venuto a mancare per un infezione di criptosporidiosi
    Ne siete sicuri? E' stato diagnosticato con esami specifici?
    terapia per 10 giorni atta ad eliminare con un antibiotico, degli ascaridi
    Strano trovare ascaridi in un leopardino, ancora più strano usare una terapia di 10 giorni, mentre spero proprio che tu abbia usato un antiparassitario e non un antibiotico...
    la veterinaria mi ha consigliato di aumentare l'umidità generale della teca
    Chiedigli il motivo: in genere una tana umida è tutto quello di cui necessitano.
    Io proverei sicuramente con le camole ed alzerei la temperatura fino a 30-31°C.

    Commenta


    • #3
      per la criptosporiodiosi è stata svolta un'autopsia. Per l'antibiotico o antiparassitario praticamente lei ha trovato delle uova di ascaridi nelle feci almeno cosi mi ha detto( e ha ipotizzato che la loro presenza potesse essere dovuta alla vicinanza con altri animali portatori). Penso comunque che sia stato un antiparassitario,purtroppo nono ho fatto in tempo a leggere l'etichetta in quanto mi ha dato solo una piccola provetta su un flacone intero per evitare di farmelo comprare inutilmente!
      Per l'umidità chiederò fra 2-3 giorni la devo contattare!

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da stefano1991 Visualizza il messaggio

        Ora chiedo a voi più esperti,mi sapete dire un metodo per invogliare la piccola a mangiare in modo più regolare? Ho provato di tutto con tarme,grilli,blatte mi manca solo la camola del miele ( ma ho un po paura a dargliela in quanto temo un rigetto per le sue dimensioni)

        ciao dentro la scatolina delle camole del miele ne trovi sempre di varie taglie ...

        da 6cm a 2cm ... selezionale prima di proporle ...

        le camole del miele è vero che sono grasse ma se proprio non mangia un pò di energia extra male nn le farà di sicuro ...

        tanto più che raramente le camole del miele vengono rifiutate ...

        speriamo che la piccola si riprenda in fretta ...

        Commenta


        • #5
          per la criptosporiodiosi è stata svolta un'autopsia
          Ripeto: senza esami specifici non è possibile diagnosticare la criptosporidiosi, autopsia o meno.

          Commenta


          • #6
            immagino che la veterinaria abbia svolto gli esami specifici,(sinceramente non l'ho portato il geco personalmente causa impegni vari) a quel che dicono le sue attestazioni non mi sembra una sprovveduta riguardo gli animali esotici.
            Cosi mi è stato riferito e quando ho portato questa gechetta per i controlli parlando con la veterinaria mi è sembrata molto sicura della sua diagnosi.

            Commenta


            Sto operando...
            X