annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

è arrivato Verdino

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • è arrivato Verdino

    nuovo acquisto.. è un Phelsuma grandis, maschio, di poco più di un anno di età.
    per il momento è alloggiato in una teca in legno e vetro di cm 35 x 35 (base) e 50 (h), anche se spero di potergli dare più spazio a distanza di qualche mese.

    Il carattere è docile (sfugge, infatti evito il più possibile di maneggiarlo per non stressarlo, ma quando l'ho dovuto prendere per spostarlo dal fauna box alla teca non ha neanche provato a mordere)

    ancora non mangia da un paio di giorni, credo sia comunque dovuto allo stress dello spostamento, ho comunque lasciato nella teca una ciotola con qualche tarma della farina. (grilli ho preferito evitare, perchè ho paura che se non vengono mangiati subito vadano a rosicchiare il photos, che a quanto ho capito non è un toccasana.

    substrato: 2-3 cm di argilla espansa (per il drenaggio) e 4 cm di fibra di cocco.

    pensavo di aggiungere qualche vaso con piante tipo Sanseveria, Dracena marginata e un tappetino di muschio (ho il giardino pieno) per mantenere l'umidità più costante. che ne pensate?

    ah.. c'è come illuminazione una compatta UVB al 5% e un tappetino riscaldante su un lato della teca

    una particolarità ch ho notato è che cerca di aggrapparsi ai vetri ma poi scivola lentamente e ogni tanto riguadagna qualche centimetro. è normale? credevo avessero un'adesione migliore

    appena capisco come si caricano posto qualche foto
    Ultima modifica di yorgos; 24-12-2011, 14:14. Motivo: aggiunta immagini

  • #2
    ecco una foto del geco e dell'allestimento della teca:

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da yorgos Visualizza il messaggio
      nuovo acquisto.. è un Phelsuma grandis, maschio, di poco più di un anno di età.
      per il momento è alloggiato in una teca in legno e vetro di cm 35 x 35 (base) e 50 (h), anche se spero di potergli dare più spazio a distanza di qualche mese.

      Il carattere è docile (sfugge, infatti evito il più possibile di maneggiarlo per non stressarlo, ma quando l'ho dovuto prendere per spostarlo dal fauna box alla teca non ha neanche provato a mordere)

      ancora non mangia da un paio di giorni, credo sia comunque dovuto allo stress dello spostamento, ho comunque lasciato nella teca una ciotola con qualche tarma della farina. (grilli ho preferito evitare, perchè ho paura che se non vengono mangiati subito vadano a rosicchiare il photos, che a quanto ho capito non è un toccasana.

      substrato: 2-3 cm di argilla espansa (per il drenaggio) e 4 cm di fibra di cocco.

      pensavo di aggiungere qualche vaso con piante tipo Sanseveria, Dracena marginata e un tappetino di muschio (ho il giardino pieno) per mantenere l'umidità più costante. che ne pensate?

      ah.. c'è come illuminazione una compatta UVB al 5% e un tappetino riscaldante su un lato della teca

      una particolarità ch ho notato è che cerca di aggrapparsi ai vetri ma poi scivola lentamente e ogni tanto riguadagna qualche centimetro. è normale? credevo avessero un'adesione migliore

      appena capisco come si caricano posto qualche foto
      - sei sicuro delle misure della teca? perchè dalla foto mi sembra più piccola.. cerca comunque di dargli qualche nascondiglio, tipo con dei bamboo o un corteccione cavo, in modo che si possa nascondere all'occorrenza.. cambia anche le piante come dicevi se riesci, evita il muschio perchè tanto non reggerebbe..

      - la cosa dei grilli non ha senso e poi basta metterli in una ciotola abbastanza alta da non farli scappare

      - come illuminazione servirebbe anche uno spot per il punto basking più che il tappetino

      - la mancanza di aderenza potrebbe essere un problema anche se l'animale sembra in forma.. non ha dei pezzetti di muta sotto le zampe per caso? potrebbe essere semplicemente quello o una carenza di calcio..
      www.jackreptiles.weebly.com

      Commenta


      • #4
        le misure della base sono giuste, mentre l'altezza effettivamente è di 46, non 50.

        per quanto riguarda la carenza di calcio, come si vede nella foto ho messo in una ciotola un misto di osso di seppia sbriciolato e integratore D3, insieme alla lampada UV, quindi spero che se il problema è quello si attenuerà presto.

        l'ipotesi dei pezzetti di muta la escluderei perchè la pelle non è lucentissima, da ciò deduco che non sia stata cambiata di recente (ma è solo una supposizione, magari è una teoria sbagliata)

        comunque grazie dei consigli, come hai detto te appena riaprono i negozi metto qualche pianta vera in più, aggiungo qualche nascondiglio e somministro grilli

        (p.s. Buon Natale a tutti)

        Commenta


        • #5
          libera 2-3 grilli non tardera' a mangiare

          Commenta


          • #6
            Il calcio va somministrato spolverando gli insetti e mischiandolo al pappone, non lasciandolo lì a disposizione..la carenza poi potrebbe essere legata ad uno scorretto allevamento da parte del vecchio proprietario quindi non è da escludere..
            Ah non ricordo se l'avevo detto ma togli la ciotola dell'acqua..bevono dalle nebulizzazioni questi gechi!
            www.jackreptiles.weebly.com

            Commenta


            • #7
              scusa la domanda.. ma intendi dire che non è indispensabile o che comporta problemi di qualche tipo?

              (la tolgo in ogni caso perchè mi fido del consiglio.. ma ho anche curiosità di capirci qualcosa in più)

              Commenta


              • #8
                È inutile tanto il geco non ci berrà e se non cambi sempre l'acqua e la tieni pulita potrebbe far proliferare batteri e altro..
                www.jackreptiles.weebly.com

                Commenta


                • #9
                  uono a sapersi! tral'altro togliere la vaschetta con l'acqua sarà anche un guadagno di spazio per eventuali vasi con piante, interrati nella fibra di cocco.

                  Commenta


                  • #10
                    ah, una domanda.. ma piante come photos, sansieveria e dracena marginata sopportano la vicinanza allo spot e alla compatta UVB?

                    Commenta


                    • #11
                      La compatta UVB gli fà solo bene alle piante.. per quanto riguarda lo spot da quanto è? quanto dista da queste piante? Ti dirò: per i miei phelsuma uso una lampada in ceramica da 50 watt che dista dalla sanseveria una ventina di centimetri e non ho mai avuto problemi. Certo che se hai potenze superiori e la pianta magari dista solo 5 cm allora è probabile che qualche foglia ti si bruci..

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da isack Visualizza il messaggio
                        La compatta UVB gli fà solo bene alle piante.. per quanto riguarda lo spot da quanto è? quanto dista da queste piante? Ti dirò: per i miei phelsuma uso una lampada in ceramica da 50 watt che dista dalla sanseveria una ventina di centimetri e non ho mai avuto problemi. Certo che se hai potenze superiori e la pianta magari dista solo 5 cm allora è probabile che qualche foglia ti si bruci..
                        Gli uvb non danno benefici specifici alle piante.. semmai ci vorrebbe una lampada fitostimolante per farle crescere meglio! però la luce che producono quelle uvb in generale le tiene in forma
                        Isack se anche tu sai che le lampade in ceramica non sono adatte per questi animali perchè consigliarle? la tua è una soluzione atipica e che finora sia andata bene non vuol dire che sia da proporre ad altri..
                        www.jackreptiles.weebly.com

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da jack29 Visualizza il messaggio
                          Isack se anche tu sai che le lampade in ceramica non sono adatte per questi animali perchè consigliarle? la tua è una soluzione atipica e che finora sia andata bene non vuol dire che sia da proporre ad altri..
                          Io per i Phelsuma (solo per questi gechi) uso le lampade in ceramica dell' exo terra; praticamente emettono calore ma non luce. Se opportunamente schermate non danno problemi. La distanza con le piante è una cosa da valutare come dicevo all'utente, di per certo posso confermare al 100% che se utilizza una da 50 watt come nel mio caso e posiziona una sanseveria a una distanza di circa 20 cm non succede nulla. Ho vari terrari per Phelsuma tutti con questo wattaggio e piante vere posizionate all'incirca tutte a una distanza non inferiore ai 20 cm e vedo che non succede nulla di nulla. Io per i Phelsuma uso questo tipo di lampade perchè mi scaldano subito e in modo soddisfacente l'aria (non ho problemi che si secca perchè dei nebulizzatori automatici per ogni terrario).

                          Commenta


                          • #14
                            novità..

                            anche grazie ai vostri consigli la situazione è sensibilmente migliorata. Ora il geco ha una buona aderenza ai vetri, è molto più attivo, e mangia sia i grilli che le tarme della farina (spolverati di calcio e D3).

                            l'unica cosa è che non li calcola molto fino a quando non si avvicinano troppo (voglio sperare che sia così perchè è ben nutrito)

                            per quanto riguarda le piante ho inserito una Dracena maginata che sembra stare bene, con l'eccezione di qualche foglia secca alla base di tanto in tanto. Il Photos invece si è del tutto afflosciato nel giro di pochi giorni. Forse il passaggio dalla zona di penombra in cui viveva prima a 20 centimetri sotto l'UV-B è stato un cambiamento troppo drastico, quindi penso provvederò a sostituirla al più presto

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da isack Visualizza il messaggio
                              Io per i Phelsuma (solo per questi gechi) uso le lampade in ceramica dell' exo terra; praticamente emettono calore ma non luce. Se opportunamente schermate non danno problemi. La distanza con le piante è una cosa da valutare come dicevo all'utente, di per certo posso confermare al 100% che se utilizza una da 50 watt come nel mio caso e posiziona una sanseveria a una distanza di circa 20 cm non succede nulla. Ho vari terrari per Phelsuma tutti con questo wattaggio e piante vere posizionate all'incirca tutte a una distanza non inferiore ai 20 cm e vedo che non succede nulla di nulla. Io per i Phelsuma uso questo tipo di lampade perchè mi scaldano subito e in modo soddisfacente l'aria (non ho problemi che si secca perchè dei nebulizzatori automatici per ogni terrario).
                              scusa perchè usi la ceramica se sai che sono diurni e necessitano di luce e la ceramica ti fa solo spendere più corrente e costa di più di uno spottino normale?

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X