annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Incubatrice per pogona

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Incubatrice per pogona

    Salve ho la mia Pogona gravida per la 3° volta e vorrei salvre le uova dalla brutta fine che hanno fatto un pò dimesi fà (seccate).
    Ho provato a costruire una incubatrice sfruttando un vecchio acquario con alla base una serpentina riscaldante coperto da uno strato di sabbia di circa 1,5 cm , da una parte ho posizionato una vaschetta contenente acqua e coperta tramite un coperchio perforato per assicurare una determinata umidità (60 %) .
    Mettendo le uova in questo ambiente (umidità 60% e temperatura 28° misurati con un termometro poggiato direttamente sulla sabbia) dopo neanche 1 giorno le uova cominciavano come a disidratarsi, ho pure provato ad abbassare la temperatura di 1 grado ed alzare l'umidità a 90% ma non ho ottenuto alcun miglioramento (eppure le pareti del terrario erano piene di goccioline per cuio non capisco come possanno seccarsi).
    Spero che qualcuno di voi possa indicarmi dove stia sbagliando (che sia la sabbia???) anche perchè la femmina comincia già a non mangiare + per cui sicuramente entro un paio di giorni comincerà a deporre le uova.
    Grazie a tutti per qualsiasi intervento

  • #2
    devi usare vermiculite non sabbia, ed il rapporto vermiculite acqua dev'essere 1:1.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da *BlackLady*
      devi usare vermiculite non sabbia, ed il rapporto vermiculite acqua dev'essere 1:1.
      Quindi secondo te a parte il substrato usato, può andare bene questa incubatrice casareccia?

      Grazie per la pronta risposta

      Commenta


      • #4
        Cerca sui vecchi post come costruire una incubatrice domestica (anche nella sezione tartarughe) ne abbiamo parlato diverse volte!

        Commenta


        • #5
          gog, è tuo il cagnolino?
          mi mandi qualche foto che la mia morosa diventa matta dei bulldog?
          tnx

          Commenta


          • #6
            Nel mio caso, come forse sai, ho ottenuto la schiusa all'100% usando 2 fauna box (uno dentro l'altro). In quello più esterno vi è dell'acqua (distillata) in cui vi è immerso un termostato per acquario che porta la temperatura a circa 29,5 gradi. Il livello dell'acqua viene periodicamente controllato e deve arrivare al livello delle uova che si trovano dentro il faunabox più interno, per metà interrate in vermiculite (secondo me nessun substrato supera la vermiculite!). La vermiculite è mescolata ad acqua (sempre e solo distillata in rapporti di 5:1 in peso). Entrambi i faunabox vengono chiusi dai rispettivi coperchi (quello interno deve essere incastrato senò rischi parecchio). Alla fine metti un foglio di pellicola trasparente sopra il contenitore più esterno, ma non sigillarlo, coprilo per metà......fai in modo che si formi condensa (se non si bagnano le uova stai tranquillo). Se hai bisogno di foto o ulteriori chiarimenti puoi mandarmi un MP o un'e-mail.
            In bocca al lupo.

            Commenta


            • #7
              ciccio se posti una foto ci fai felici un po' tutti! ...ma comunque ultimamente il termostato rimaneva spento no?

              Commenta


              • #8
                Grazie a *BlackLady* ho capito come fare anche se sicuramente essendoci dalle mie parti circa 38 gradi al'ombra, avrò problemi a tenere la temperatura sui 29°.

                Commenta


                • #9
                  Solo a BlackLady?!?.........la forza di essere donna!!!!!!
                  Anche a Palermo fa molto caldo, ma fuori, dentro la temperatura si aggira intorno a 28 gradi.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da ciccio
                    Solo a BlackLady?!?.........la forza di essere donna!!!!!!
                    Anche a Palermo fa molto caldo, ma fuori, dentro la temperatura si aggira intorno a 28 gradi.
                    Black Lady l'ho stressata di MP, io sono di CL e sarà che la mia stanza è coibentata e che ho anche 3 teche ed un PC sempre acceso , ma ti assicuro che si muore di caldo.

                    Commenta


                    • #11
                      Ciccio... forse intendevi un rapporto di peso vermiculite/acqua di 1:1 o al più 5/4 svantaggiando di poco l'acqua!
                      Per il resto non posso che essere daccordo con te!

                      Commenta


                      • #12
                        No Simone....io l'acqua alla vermiculite l'ho fatta vedere col cannocchiale!!!! Come dire un quarto di bicchierino di plastca per il caffè..........e 2,5 cm di vermiculite nel faunabox. Tanto poi è lo stesso ambiente a saturarsi d'umidità.

                        Commenta


                        • #13
                          Mi sa che non stiamo dicendo cose molto diverse! la vermiculite pesa davvero poco rispetto all'acqua. In ogni caso col fai da te ci sono sempre delle variazioni da apportare a seconda della dimensione dei contenitori che si utilizzano, della quantità d'acqua come termomanto riscaldante, della quantità di vermiculite e da quanto viene arieggiato il tutto!
                          Io con le tue proporzioni avrei trovato le uova liofilizzate in mezza giornata!

                          Commenta


                          • #14
                            Allucinante mi sto girando una città ma non riesco a trovare la vermiculite

                            Commenta


                            • #15
                              Se proprio non trovi la vermiculite neanche nei depositi per materiale edile, prova a cercare la perlite,(sempre negli stessi posti) che va bene ugualmente!

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X