annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Domande terrario e parassiti.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Domande terrario e parassiti.

    Salve, avrei un paio di domande riguardo al terrario fai da te che vorrei costruire basandomi sulle guide trovate qui.
    Il materiale prima di tutto, si dice di usare il compensato laminare multistrato, quindi legno.
    Ma il legno non assorbe tantissimo gli odori? E se poi la pogona "pesta" una cacca e me la spalma sulle pareti? Come posso fare per rendere lavabili le pareti interne?
    Seconda cosa le dimensioni: e' consigliato per la coppia 110*70*50.
    Io ho una femminuccia sola, il problema nasce dal fatto che tutti i mobili su cui potrei appoggiare il terrario son profondi al massimo 43cm (nessun problema per quel che riguarda altezza o lunghezza), e' troppo poco?
    Ultima cosa, faccio biologia e ho fatto l'esame delle feci alla mia bimba, ho notato che di nuovo per la seconda volta son presenti un discreto numero di uova di ossiuri, ora la mia veterinaria e' un vacanza fino e meta' settembre (O_O) e non son presenti altri specialisti qua in zona.
    Mi potete ricordare i nomi dei farmaci da usare contro gli ossiuri? Ricordo che la confezione riportava l'immagine di un coniglio bianco, ma stupidamente ho perso il foglietto in cui era segnato il nome -.-. Se mi dite voi qualche nome anche in pm vedo la confezione dal farmacista e la riconosco al volo.
    Vi ringrazio tanto!

  • #2
    Allora..........

    Il compensato è perfetto,non assorbe assolutamente gli odori anche perchè sinceramente le pogone non puzzano(nel caso le feci puzzassero sarebbe sintomo di parassitosi o qualcos'altro di negativo).

    Il fatto che le "spalmi" sulle pareti è inesistente dato che se la pogona ha abbastanza spazio e può stare in un punto abbastanza rialzato non la vedrai mai o quasi cercare di arrampicarsi sulle apreti.

    Per la profondità 43 cm son pochi dato che un animale così può benissimo arrivare a 45 cm o più.

    Il fatto che abbia dei parassiti per la seconda volta mi fa pensare.........come mai li ha presi nuovamente? E comunque non si può scrivere qua pubblicamente i nomi dei farmaci. Se ti interessano fatteli mandare via MP.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Pelle92 Visualizza il messaggio
      Allora..........

      Il compensato è perfetto,non assorbe assolutamente gli odori anche perchè sinceramente le pogone non puzzano(nel caso le feci puzzassero sarebbe sintomo di parassitosi o qualcos'altro di negativo).

      Il fatto che le "spalmi" sulle pareti è inesistente dato che se la pogona ha abbastanza spazio e può stare in un punto abbastanza rialzato non la vedrai mai o quasi cercare di arrampicarsi sulle apreti.

      Per la profondità 43 cm son pochi dato che un animale così può benissimo arrivare a 45 cm o più.

      Il fatto che abbia dei parassiti per la seconda volta mi fa pensare.........come mai li ha presi nuovamente? E comunque non si può scrivere qua pubblicamente i nomi dei farmaci. Se ti interessano fatteli mandare via MP.
      Mmm come posso fare per le dimensioni del terrario mmmm consigli, purtroppo camera mia e' quello che e' Y_Y.
      I parassiti e' colpa mia perche' dopo 15 giorni dovevo ridarli il vermifugo ma ho perso il foglio, e vedendo che stava bene mi e' passato di mente, ora ha di nuovo feci molli e al microscopio riconosco le uova degli ossiuri (facili da riconoscere perche sembrano una piccola D semitrasparente).
      Se qualcuno mi mandasse i nomi dei farmaci piu comuni gliene sarei grato, poi lo riconosco io e mal che vada faccio fare la ricetta da mia madre se serve, anche se a dire il vero dopo 26 anni il farmacista non mi chiede piu niente

      Commenta


      • #4
        per i farmaci ti consiglio di andare da un vet. e poi sarà lui che ti dice quale prendere

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da The regius constrictor 96 Visualizza il messaggio
          per i farmaci ti consiglio di andare da un vet. e poi sarà lui che ti dice quale prendere
          La tizia non torna prima di settembre inoltrato, un'esame delle feci son capace di farlo dopo 3 anni di biologia e 2 di specialistica, solo non ricordo questo nome che mi aveva comunque scritto perche' dovevo farle io il richiamo dopo 15 giorni.
          So assumermi la responsabilita' di quello che chiedo, se non volete darmi una lista di nomi probabili fa niente, pero' mi avreste risparmiato un sacco di tempo.
          Grazie comunque.

          Commenta


          • #6
            per il farmaco ovviamente non posso aiutarti, perchè non ne so mezza; ma per il terrario posso consigliarti una cassettiera dell'ikea (si chiama malm mi pare) che è lunga 120 mi pare e profonda sui 50 o 60, insomma praticamente perfetta, e in più è comoda perchè ha i cassetti per il compensato considera che una volta assemblato va verniciato e ricoperto con flatting per barche.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Muriel Visualizza il messaggio
              per il farmaco ovviamente non posso aiutarti, perchè non ne so mezza; ma per il terrario posso consigliarti una cassettiera dell'ikea (si chiama malm mi pare) che è lunga 120 mi pare e profonda sui 50 o 60, insomma praticamente perfetta, e in più è comoda perchè ha i cassetti per il compensato considera che una volta assemblato va verniciato e ricoperto con flatting per barche.
              Vista la cassettiera, carina anche se piu costosa del farla da 0, pero' devo considerare che dentro ho gia tutto il necessario per montarla quindi non devo spendere per colle e viti varie.
              Ma c'e' qualche guida che spiega passo passo come riadattarla?
              La cassettiera in questione e' questa vero? IKEA | Soluzioni per la camera da letto | Cassettiere | MALM | Cassettiera con 4 cassetti

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Dashie84 Visualizza il messaggio
                Il materiale prima di tutto, si dice di usare il compensato laminare multistrato, quindi legno.
                Ma il legno non assorbe tantissimo gli odori?
                Come posso fare per rendere lavabili le pareti interne?
                Se usassi multistrato bilaminato (credo sia questa la denominazione corretta), avresti già risolto in radice il problema della pulizia delle pareti, così come quello loro assorbimento di odori e schifezze: proprio il rivestimento laminato, infatti, ti consente un'ottimale ed agevole pulizia, e ti evita di dover verniciare con tremila mani di flatting.... va detto, però, che è meno bello, tant'è che io uso bilaminato bianco nei terrari grandi essenzialmente per spirito pragmatico (facilità di pulizia e massimizzazione della luce), ma con poche concessioni all'estetica.
                Quanto alla profondità dei terrari: 43 cm sono drammaticamente pochissimi per un esemplare adulto di Pogona, io non scenderei sotto i 60 cm.
                Se tuttavia già hai la Pogona, vuoi comunque tenerla, e devi predisporre il terrario definitivo, hai due soluzioni:
                a) "uscire" di sagoma rispetto ai mobili: tiri il mobile in fuori di 15 cm e ci appoggi sopra un bel terrario da 60 di profondità, e questa è la soluzione preferibile ed anche più semplice (al limite, in alternativa, fai sporgere il terrario, però è decisamente meno bello);
                b) -ed è la soluzione meno preferibile- sfrutti i 43 cm di larghezza ed aumenti l'altezza a 70 cm, creando numerose piattaforme e zone sopraelevate, realizzando di fatto una maggior superficie calpestabile. Dovrai ovviamente compensare la maggior altezza con più soluzioni per l'irraggiamento di uv-b (ad es., lampade hmi per la parte più alta, e neon uv-b che coprano le zone sopraelevate). Però, come che li mettiamo, 43 cm di larghezza sono e rimangono pochi...

                V.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Vanni Visualizza il messaggio
                  Se usassi multistrato bilaminato (credo sia questa la denominazione corretta), avresti già risolto in radice il problema della pulizia delle pareti, così come quello loro assorbimento di odori e schifezze: proprio il rivestimento laminato, infatti, ti consente un'ottimale ed agevole pulizia, e ti evita di dover verniciare con tremila mani di flatting.... va detto, però, che è meno bello, tant'è che io uso bilaminato bianco nei terrari grandi essenzialmente per spirito pragmatico (facilità di pulizia e massimizzazione della luce), ma con poche concessioni all'estetica.
                  Quanto alla profondità dei terrari: 43 cm sono drammaticamente pochissimi per un esemplare adulto di Pogona, io non scenderei sotto i 60 cm.
                  Se tuttavia già hai la Pogona, vuoi comunque tenerla, e devi predisporre il terrario definitivo, hai due soluzioni:
                  a) "uscire" di sagoma rispetto ai mobili: tiri il mobile in fuori di 15 cm e ci appoggi sopra un bel terrario da 60 di profondità, e questa è la soluzione preferibile ed anche più semplice (al limite, in alternativa, fai sporgere il terrario, però è decisamente meno bello);
                  b) -ed è la soluzione meno preferibile- sfrutti i 43 cm di larghezza ed aumenti l'altezza a 70 cm, creando numerose piattaforme e zone sopraelevate, realizzando di fatto una maggior superficie calpestabile. Dovrai ovviamente compensare la maggior altezza con più soluzioni per l'irraggiamento di uv-b (ad es., lampade hmi per la parte più alta, e neon uv-b che coprano le zone sopraelevate). Però, come che li mettiamo, 43 cm di larghezza sono e rimangono pochi...

                  V.
                  Mi sa che optero' per lo spostamento del mobile...
                  Comunque leggendo varie discussioni pare che ci siano ditte che fanno terrari artigianali a prezzi molto modici (ed essendo studente e' importante risparmiare il massimo), tipo la ashuafarm, ce ne sono altre dato che l'ultimo loro aggiornamento risale al 2008?
                  Ultima modifica di Dashie84; 23-08-2010, 13:53.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Dashie84 Visualizza il messaggio
                    pare che ci siano ditte che fanno terrari artigianali a prezzi molto modici (ed essendo studente e' importante risparmiare il massimo), tipo la ashuafarm, ce ne sono altre dato che l'ultimo loro aggiornamento risale al 2008?
                    Ce ne sono parecchie che lavorano bene ed anche su misura, talune con notevoli e prestigiosi risultati estetici e/o funzionali, ma non ne conosco che vantino il medesimo, valido rapporto qualità-prezzo rispetto a quella che hai menzionato (dalla quale persino io, che da sempre mi auto-costruisco i terrari, in stato di emergenza ho acquistato qualcosina... e, contando il tempo ed il lavoro necessari al fai-da-te, non ci ho rimesso).

                    Se non hai fretta, tuttavia, disponi di un avvitatore da quattro soldi e di un minimo di manualità (= non occorre essere falegnami), il mio primo consiglio è di farti tagliare su misura, in una segheria, i pannelli di multistrato bilaminato (che unisce i vantaggi di robustezza, leggerezza e lavorabilità del multistrato alla facilità di pulizia ed al colore del laminato) ed assemblarli per conto tuo: ti garantirai comunque un certo risparmio, che potrai investire nell'acquisto dei giusti accessori (ad es., impianto luci ed uv-b).

                    V.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Vanni Visualizza il messaggio
                      Ce ne sono parecchie che lavorano bene ed anche su misura, talune con notevoli e prestigiosi risultati estetici e/o funzionali, ma non ne conosco che vantino il medesimo, valido rapporto qualità-prezzo rispetto a quella che hai menzionato (dalla quale persino io, che da sempre mi auto-costruisco i terrari, in stato di emergenza ho acquistato qualcosina... e, contando il tempo ed il lavoro necessari al fai-da-te, non ci ho rimesso).

                      Se non hai fretta, tuttavia, disponi di un avvitatore da quattro soldi e di un minimo di manualità (= non occorre essere falegnami), il mio primo consiglio è di farti tagliare su misura, in una segheria, i pannelli di multistrato bilaminato (che unisce i vantaggi di robustezza, leggerezza e lavorabilità del multistrato alla facilità di pulizia ed al colore del laminato) ed assemblarli per conto tuo: ti garantirai comunque un certo risparmio, che potrai investire nell'acquisto dei giusti accessori (ad es., impianto luci ed uv-b).

                      V.
                      Sisi l'idea iniziale era quella, anche perche mi diverto un sacco a montare e smontare cose, che siano il mio pc, ai mobili di casa, all'impianto elettrico! Grazie dei consigli!

                      Commenta


                      • #12
                        se hai bisogno di info qui è pieno di gente che se lo autocostruisce, basta chiedere info (io stesso ho ultimato la 3a teca eliminando le altre 2, facendomi finalmente una teca biotopo incassata in una libreria)

                        Commenta


                        Sto operando...
                        X