annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dubbi sul comportamento

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dubbi sul comportamento

    Salve a tutti, prima di scrivere ho fatto una bella ricerca ma non ho trovato nulla che facesse al caso mio. Sono una neofita ed ho il mio pitone da circa 3 settimane. Terrario di 100x50cm, la zona calda varia tra i 30 ed i 32 gradi, la zona fredda sta intorno ai 22/23. Come substrato uso un tappetino di erba sistetica, ho ovviamente una tana nella zona fredda ed una nella calda, ciotola in zona fredda, ed in mezzo ci sono un ramo ed un tunnel di corteccia. Ho fatto questa premessa perché nei vari post letti vengono sempre chieste queste cose. Dopo una settimana averlo preso l'ho fatto mangiare, non ha avuto nessuna esitazione. È sempre stato abbastanza "attivo" fin dal primo giorno, tutte le sere usciva dalla tana e se ne stava o direttamente sul substrato o sulla corteccia. Una settimana dopo averlo fatto mangiare ho pulito la teca (utilizzo un antibatterico apposito per rettili che va diluito in acqua quindi sto molto attenta alla pulizia e ad asciugare tutto per bene). Da quando ho pulito la teca il pitone non è praticamente mai più uscito dalla tana, lo vedo che spesso passa da tana fredda a calda e viceversa, anche piu volte nel giro di poche ore, ma comunque resta nascosto, si affaccia ogni tanto ma poi si nasconde, devo preoccuparmi o magari si è solo stressato per la pulizia della teca? Ovviamente quando ho pulito l'ho messo dentra la sua fauna box. Inoltre non ha ancora defecato ma ho letto che è una cosa comune. Ha mangiato esattamente 12 giorni fa ed ho pulito la teca esattamente 3 giorni fa.
    Scusate per il testo molto lungo grazie in anticipo

  • #2
    dovresti ricordare di star trattando con un ofide dalle abitudini fossorie e notturne.
    inoltre vi sono casi di digiuni dovuti a particolari condizioni di stabulazione od agenti stressanti e talvolta digiuni prolungati di natura ,per il momento ,a me ignota che posson durare diversi mesi.
    qualcuno attribuisce la causa di questi digiuni alla volontà dell'ospite ,qualcun'altro la considera una mistificazione del primo caso di digiuni già citato, lascerò a te dunque l'interpretazione della natura dei digiuni.
    (per agente stressante potrebbe anche essere considerato l'eccessivo spazio o l'eccessiva attività sull'ospite come ad esempio operazioni di pulizia)
    potresti dirmi l'età, il peso ed il sesso dell'esemplare?

    Commenta


    • #3
      È un maschio del 2017. Sinceramente è con me da solo 3 settimane non saprei come misurarlo e pesarlo senza stressarlo. Ci tengo molto a stressarlo il meno possibile e soprattutto devo conoscerlo e capirlo, ho ancora un po' paura di essere attaccata (anche se è un esemplare molto docile). Ma infatti il problema è che essendo il mio primo approccio con un animale del genere non so interpretare i suoi comportamenti. Non credo avrà problemi di digiuni perché il primo pasto che ha fatto ha mangiato subito senza esitare. Potrei provare ad allegare una foto dell'esemplare ma non so come si fa...

      Commenta


      • #4
        Il problema qui non è un eventuale digiuno... Ma se è normale che un esemplare che è sempre stato poco timido (lo trovavo spesso fuori le tane ad esplorare) dopo aver pulito per la prima volta il terrario (l'ho solo preso e messo dentro un fauna box per poi rimetterlo nel terrario) non esca più dalle tane, ma passi continuamente da zona calda a zona fredda. Ho anche pensato che magari nella zona calda ha troppo caldo e nella fredda troppo freddo, e per questo le cambia spesso, non so cosa pensare. Magari è un atteggiamento normale o magari no, ma non so come capirlo...
        ​​​​​​

        Commenta


        • #5

          Commenta


          • #6

            Commenta


            • #7
              Ti ricordo essere un animale fossorio e notturno.
              Ti ho citato i digiuni in quanto gli esemplari affetti da questi digiuni tendono a cadere in uno stato letargico.
              La zona fredda mi risulta essere decisamente fredda per quelli che sono gli usi degli allevatori la zona fredda dovrebbe essere attorno ad i 27-28°C.

              Commenta


              • #8
                Grazie per le risposte... Non riesco a scaldare più di così la zona fredda, credo di dover prendere un altro tappetino riscaldante ma più leggero e metterlo da quella parte altrimenti mi resta intorno ai 22°C, comunque lui sta spesso nella zona fredda.
                Ho letto e studiato molto questo forum prima di acquistare questo esemplare e tutto l'occorrente, proprio per far vivere al meglio l'animale, con il livello più basso possibile di stress. Ma ora che ce l'ho mi rendo conto che non so se riuscirei a capire se dovesse avere qualche malessere, malattia o qualsiasi altra cosa. Ne approfitto per chiederti se c'è qualche segnale a cui devo stare attenta per capire se il mio pitone sta male. Ho letto di gente che ha trovato il proprio pitone morto senza capirne il motivo...

                Commenta


                • #9
                  I segni di malessere sono difficilmente attestabili univocamente se mantenuti in condizione d'igiene stabulazione ed alimentazione correttamente sono animali piuttosto resistenti . Ma io non troverei nulla di cui preoccuparmi, per risolvere il problema della temperatura potresti (finché non troverai un sistema di riscaldamento adeguato) ridurre il volume interno con un divisorio. Potresti aumentare la superficie del tappetino, sostituendolo. sei dotata di termostato giusto?

                  Commenta


                  • #10
                    Sì in realtà ne ho messi due, uno in zona fredda ed uno in zona calda così da poterle monitorare. Non ho capito cosa intendi quando dici di ridurre il volume interno con un divisorio

                    Commenta


                    • #11
                      Una semplice lastra di legno così da ridurre il volume sfruttabile dall'ofide.
                      Ti vorrei far notare che il termostato ed il termometro sono due cose differenti:
                      La prima ti permette di agire sul tappetino riscaldandolo di più o di meno a seconda della temperatura selezionata
                      La seconda ossia il termometro ti permette di misurare la temperatura e non di influire su di essa.
                      Ultima modifica di Edipo; 02-06-2019, 19:39.

                      Commenta


                      Sto operando...
                      X