annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Digiuni pitone reale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Digiuni pitone reale

    Ho un pitone reale maschio (nato a luglio 2017) stabulato in un terrario di dimensioni 100*60*50 (trasferito da 8 giorni). Il suo peso è di 370gr (dovrebbe pesare almeno 500/600gr a questa età giusto?) ed è lungo sui 90 cm

    Temperature: zona calda 32/24 - centro terrario 28 - zona fredda 24/25
    Umidità intorno al 70%

    Nella nuova teca invece di usufruire delle tane (un tunnel di corteccia in zona calda e uno in zona fredda) se ne sta sempre su una sporgenza dello sfondo coperta da una pianta finta (quindi ben nascosto) ma questa zona non è scaldata in quanto rialzata e misurandone la temperatura con laser siamo sui 23/24 gradi. Solo di notte scende sul substrato (fibra di cocco) e fa una passeggiata, per poi tornare sempre li.

    Premetto che l'ultima parte del collo del serpente è ancora in muta (da un paio di mesi, mi ha fatto solo una muta intera all'inizio poi ha avuto sempre difficoltà).
    Il problema è l'alimentazione (uso decongelato): non sono mai riuscito a passare al ratto (70/80gr) che sembra quasi fargli paura mentre il topo (sui 40/50gr) continua ad incuriosirlo ma le volte in cui ritrovo la preda non mangiata la mattina seguente sono la maggior parte.
    Ora non mangia da circa 30/40 giorni, ma non ha comunque mai mangiato regolarmente e quasi ogni volta che mangia poi salta 4 pasti o più.
    Ultima visita dal veterinario circa 9 mesi fa ed era tutto a posto: mi era stato detto di continuare con i topi se i ratti li rifiuta e al massimo provare a dargli un altro topo dopo aver mangiato il primo (o sempre letto che è meglio 1 preda delle giuste dimensioni rispetto a questo approccio).

    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20190605_095203.jpg 
Visite: 320 
Dimensione: 94.3 KB 
ID: 2229783
    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   IMG_20190605_095214.jpg 
Visite: 117 
Dimensione: 169.6 KB 
ID: 2229784

  • #2
    l'approccio delle due prede con i regius funziona decisamente meglio, non amano prede grandi, al limite si puo' anche roporre il topo a distanze di tempo minori.
    La teca e' molto grande per un regius di quelle dimensioni che potrebbe stressarsi , la misura ideale e' sempre la stessa lato lungo+lato corto = lunghezza del serpente, inoltre potrebbe essere destabilizzato dal caldo di questi giorni (quando misuri la temperatura con la pistola lo fai con il vetro aperto vero?)
    Se fa la muta a pezzi vul dire mancanza di umidita'
    Ricontrolla i parametri riprtati sulla scheda, i digiuni non sono problematici, alcuni animali aspettano sei mesi prima di rimangiare ma perdono pochissimo peso, molto piu' preoccupante la muta fatta a pezzi
    Mi sembra molto piccola anche la vasca d'acqua che non mi pare possa consentire la sua completa immersione
    Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis, Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor
    Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
    un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

    Commenta


    • #3
      sìsì la temperatura la misuro a vetro aperto! Le teche le tengo in taverna dove la temperatura media è di 18 gradi.

      Prima era in un 50*35 e mi sembrava una cella... magari aspetto e vedo come si ambienta in questa teca, dici che è meglio cambiare o ci sono speranze?

      Umidità come avevo scritto, attualmente è sul 70-75% mentre prima (ho traslocato da poco) in media era più bassa ma nebulizzavo all'occorrenza.

      Potrei nebulizzare anche ora cercando di mantenerla sull'80% che dici? Poi potrei cambiare la vasca dell'acqua mettendone una più grande e più alta così può immergersi totalmente senza straripare. Vediamo se così la muta decide a concludersi, altrimenti bagnetto? (vorrei evitare di maneggialro e stressarlo ora)

      Per le prede allora proverò con topi adulti/jumbo a distanze più ravvicinate.

      Commenta


      • #4
        Ciao, ho un problema simile con il mio pitone reale di Luglio 2017 peso 600 g.
        L'ho abituato a mangiare topi congelati ma volevo passare a dargli i ratti.
        Lui a quanto pare non è dello stesso avviso, è da un mese che ci provo ma non lo attacca nemmeno, anzi quando gli avvicino il ratto lui nasconde la testa sotto il corpo. Non volevo continuare con i topi perchè temo non gli stiano fornendo tutto il nutrimento necessario.
        Come posso fare??
        Ho provato a decongelare insieme topo e ratto, a farlo digiunare per 2 settimane ma nulla, lui non mangia!!
        Aiuto!!

        Commenta


        • #5
          Aggiornamento:

          Ora gli do ogni 5 giorni e mangia anche i topi jumbo (50gr). Visto che gli dovrei dare prede da 80gr circa, e quindi in un mese alimentandolo ogni 10 giorni mangerebbe 250gr, posso dargli una preda da 50gr ogni 5/6 giorni?
          Se provo a dargli più prede ne mangia sempre solo una anche se dopo 20 min è già fuori dalla tana che aspetta a testa in giù, praticamente tutte le sere..

          Ho notato che sul collo sta iniziando la muta (tengo i parametri di umidità da 70-85%)

          Commenta


          • #6
            Ciao, allora prima di provare a rispondere alle tue domande ho bisogno di capire come lo stai stabulando... nel primo messaggio hai scritto che la temperatura in zona calda è di 32/24 gradi....cosa vuol dire in zona calda come fa ad esserci uno sbalzo così ampio?
            le temperature devono essere fisse nelle due zone, creando così un gradiente termico lungo il terrario per dare la possibilità al serpente di termoregolarsi a suo piacimento/necessità.

            Il terrario è effettivamente un po' grande, ma se lo vedi ambientato e non da segni di stress, lascialo li, l'importante è che abbia molti nascondigli dove potersi rintanare.

            Sulle prede, allora la regola vuole che si, si dia una preda delle giuste dimensioni piuttosto che 2/3, ma con questa specie, l'alimentazione è spesso un problema, per cui cerca di andare incontro alle esigenze del serpente, meglio due prede piccole che arrivano al peso totale richiesto piuttosto che niente.

            Per i ratti il passaggio non è sempre facile, hai provato a dare al ratto l'odore del topo?
            le prede quando le somministri sono fredde o rispecchiano la temperatura di un topo vivo verosimilmente?

            Per la muta, allora i serpenti la devono fare intera, se questo non avviene c'è sicuramente un problema nella stabulazione, ovvero l'umidità.

            L'umidità per questa specie deve essere tenuta bassa nei periodi fuori dalla muta, quando il serpente entra in muta va mantenuta a circa 75%, basta anche posizionare la ciotola dell'acqua nella parte calda e nebulizzare di tanto in tanto.

            I residui di muta che permangono sull'animale vanno tolti, soprattutto se sono in zone come coda o occhi, in quanto possono andare ad ostruire la circolazione portando a necrosi.
            Per far ciò basta inumidire la parte in questione con un po' d'acqua tiepida e delicatamente provare a rimuoverla.


            I casi di inappetenza in questa specie sono ben noti, l'importante è tenere sotto controllo il peso,per il resto se il peso non sta calando non mi allarmerei più di tanto.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da palla. Visualizza il messaggio
              Ciao, allora prima di provare a rispondere alle tue domande ho bisogno di capire come lo stai stabulando... nel primo messaggio hai scritto che la temperatura in zona calda è di 32/24 gradi....cosa vuol dire in zona calda come fa ad esserci uno sbalzo così ampio?
              le temperature devono essere fisse nelle due zone, creando così un gradiente termico lungo il terrario per dare la possibilità al serpente di termoregolarsi a suo piacimento/necessità.
              La temperatura dal 50% all'estrema destra è di 31 gradi (in media, il tappetino riscalda più in alcuni punti, ma max 32) per poi andare fino ai 26 gradi sulla parte fredda (estrema sx). Le tane sono posizionate sugli estremi ma lui non le usa, usa invece il piano rialzato sul fondo 3d.

              Originariamente inviato da palla. Visualizza il messaggio
              Il terrario è effettivamente un po' grande, ma se lo vedi ambientato e non da segni di stress, lascialo li, l'importante è che abbia molti nascondigli dove potersi rintanare.
              Non mi sembra stressato, non lo vedo girare senza tregua, sta tutto il giorno nella sua 'tana' e di notte esce per verificare eventuali prede.

              [QUOTE=palla.;n2230266]
              Sulle prede, allora la regola vuole che si, si dia una preda delle giuste dimensioni piuttosto che 2/3, ma con questa specie, l'alimentazione è spesso un problema, per cui cerca di andare incontro alle esigenze del serpente, meglio due prede piccole che arrivano al peso totale richiesto piuttosto che niente.


              Il punto è che quando gli metto la seconda preda (dopo aver mangiato il primo), dimostra interesse, ma non la mangia.

              Originariamente inviato da palla. Visualizza il messaggio
              Per i ratti il passaggio non è sempre facile, hai provato a dare al ratto l'odore del topo?
              No questa tecnica mai provata... lui pesa sui 380gr e ho provato a dargli ratti da 70/80 gr, forse troppo grandi?

              Originariamente inviato da palla. Visualizza il messaggio
              le prede quando le somministri sono fredde o rispecchiano la temperatura di un topo vivo verosimilmente?
              Le prede le scaldo con il phon e hanno una temperatura di 35/40 gradi appena somministrate.

              Originariamente inviato da palla. Visualizza il messaggio
              Per la muta, allora i serpenti la devono fare intera, se questo non avviene c'è sicuramente un problema nella stabulazione, ovvero l'umidità.
              L'umidità per questa specie deve essere tenuta bassa nei periodi fuori dalla muta, quando il serpente entra in muta va mantenuta a circa 75%, basta anche posizionare la ciotola dell'acqua nella parte calda e nebulizzare di tanto in tanto.
              I residui di muta che permangono sull'animale vanno tolti, soprattutto se sono in zone come coda o occhi, in quanto possono andare ad ostruire la circolazione portando a necrosi.
              Per far ciò basta inumidire la parte in questione con un po' d'acqua tiepida e delicatamente provare a rimuoverla.
              Ormai sono mesi che la tengo tra il 70 fino all'80 ed ora la muta attorno al collo ha iniziato ad 'aprirsi' ma la situazione rimane più o meno quella (sugli occhi e coda non vedo residui).

              Quindi torno ad alimentarlo una volta ogni 10 giorni con 2 prede o 1 ratto... speriamo!
              Se hai altri consigli o domande, con piacere!

              Grazie


              Commenta


              • #8
                Prova a dare ratti un po' più piccoli e cerca di dargli l'odore dei topi per invogliarlo un po' di più.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da palla. Visualizza il messaggio
                  Prova a dare ratti un po' più piccoli e cerca di dargli l'odore dei topi per invogliarlo un po' di più.
                  Ok a breve il prossimo pasto e vi faccio sapere!

                  Commenta


                  • #10
                    L'altro ieri gli ho dato un ratto piccolo (50 gr - il topo adulto/jumbo dello stesso peso l'aveva mangiato 10 giorni prima) scaldandolo con un topo e strofinando i due cadaveri il più possibile per mescolare gli odori.

                    Risultato: il pitone è attratto dal ratto ma sta tutto il tempo a fissarlo e ad intervalli di 2-3 minuti si avvicina e arrivato a 5cm si ritira subito indietro come se ci fosse qualcosa che gli da fastidio (odore?) o lo impaurisce.
                    Come mi comporto? Vorrei offrirgli un pasto stasera.

                    Posto due foto del pitone (scusate la pessima qualità ma la fotocamera del cellulare è KO e vederlo in giro non è così semplice), vi risulta magro?

                    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   oroboro-2.jpg 
Visite: 61 
Dimensione: 70.5 KB 
ID: 2230414

                    Clicca sull'immagine per ingrandirla. 

Nome:   oroboro-1.jpg 
Visite: 49 
Dimensione: 88.2 KB 
ID: 2230415

                    Grazie

                    Commenta


                    • #11
                      Ieri gli ho ri.dato un ratto (piccolo). Il risultato è sempre lo stesso, non lo mangia.

                      Ho provato a scuoterlo bello caldo davanti al muso: dopo un po' l'ha attaccato ma l'ha immediatamente sputato. Dopo una buona mezzora di tentativi gli ho dato il topo adulto (che avevo usato per scambiare gli odori) che invece ha mangiato al primo attacco.
                      Il fatto che l'abbia sputato è l'ennesima conferma che il ratto non gli piace?

                      Come continuo ad alimentarlo? E' una disperazione!

                      Commenta


                      • #12
                        Continua con due prede, topi
                        Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Smaug mossambicus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis, Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor
                        Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
                        un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

                        Commenta


                        Sto operando...
                        X