annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Perché tenerli poco in mano?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Perché tenerli poco in mano?

    ciao, sono un novellino in confronto ai mostri presenti in questo blog, ma una domanda la vorrei porre ai presenti:
    Perchè devo tenere poco in mano la mia doris (è una senzazione fantastica quando ti cammina sulla pelle..... )
    Non mi sembra che ne soffra, anzi mi dà l'impressione che le piaccia il calore del mio corpo, mangia regolarmente ogni 5 gg (è una baby) e non si stranisce quando la tiro fuori dal terrario.
    Quali possono essere le controindicazioni a lungo termine in questo modo splendido di interagire con i nostri animaletti ?
    Sono curioso di leggere le risposte, e spero siano prive di polemiche.
    Ciao

  • #2
    Non dovrei risponderti visto che questo è un argomento trito e ritrito... in ogni caso leggi questo topic http://www.sanguefreddo.net/serpenti/29509-pitone-albino.html nel quale troverai le risposte alle tue domande.
    A te, FALLOMARMOCCHIO, che esasperi le retine col tuo usar "cmq", "nn" et similia, verrai esposto al pubblico ludibrio in adamitico paludamento et punito con millanta vergate!

    Brutal Murder

    Amici degli animali di Minitalia-Leolandia TI.MA.COM ONLUS

    Commenta


    • #3
      Ciao wroclaw, il primo consiglio che ti do è di cercare con l'apposito tasto parole tipo "maneggiare", di discussioni credo ce ne siano molte riguardo questo argomento.
      Comunque, senza polemica, tu dici che "sembra non ne soffra" ma questa è un'opinione. Con le opinioni non si va molto lontano, quindi parliamo di fatti.
      Perchè si gioca e si ha contatto con un cane (o un gatto)?
      Lo saprai anche tu, sono animali con una certa socialità, in "natura" (passami il concetto) il contatto fisico tra individui è importante.
      Quindi perchè non maneggiare un serpente?
      Proprio per rispettare la stessa regola di cui sopra, ovvero il comportamento naturale.
      I serpenti sono animali solitari, se possibile evitano gli incontri con ogni altro essere vivente compreso altri appartenenti la stessa specie (che in molti casi potrebbero essere dei potenziali predatori) ad esclusione del periodo riproduttivo in cui però lo scopo è ben chiaro.
      In generale direi (e questo penseiro è largamente condiviso) che tendono semplicemente a sopportarci una volta compreso che non siamo un pericolo reale.
      Ciao, Luca

      Commenta


      • #4
        grazie, l'ho letto tutto con attenzione, ma oltre al fatto di dire in continuazione di non tenerlo in mano, non vedo scritto quali siano le controindicazioni per lei. Può ammalarsi ? Può prendere dei batteri ? può morire addirittura ? Chi può mi risponda per favore con delucidazioni in merito alle mie domande, e non con la solita frase "si stressa". Grazie

        Commenta


        • #5
          bhe la SOLITA(scusate per il maiuscolo ma io tengo a sottolineare) frase "si stressa", se viene ripetuta molte volte ci sarà un perchè.... sono animali molto sensibili agli sbalzi di temperatura, e non sono animali da compagnia e che amano interagire.
          Sai sono animali a sangue freddo, e come tali non sono in grado di esprimersi, quindi tu in base a quale criterio dici che a lei piaccia il tuo contatto?

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da wroclaw Visualizza il messaggio
            grazie, l'ho letto tutto con attenzione, ma oltre al fatto di dire in continuazione di non tenerlo in mano, non vedo scritto quali siano le controindicazioni per lei. Può ammalarsi ? Può prendere dei batteri ? può morire addirittura ? Chi può mi risponda per favore con delucidazioni in merito alle mie domande, e non con la solita frase "si stressa". Grazie
            Wroclaw leggi il post di Ophidia, ha esposto in maniera estremamente chiara perché bisogna maneggiare un serpente lo stretto indispensabile.

            Commenta


            • #7
              sono pienamente daccordo con te, anche le galline e le papere non sono animali socievoli verso l'uomo da adulte, ma se si abituano da pulcini, diventano docili animali domestici.
              Comunque non ho avuto risposte:
              Si ammalano ? Si possono prendere delle malattie ? possono morire ?
              Scusate la mia insistenza, non è mia intenzione polemizzare su niente e su nessuno, ma vorrei che qualche SAGGIO mi possa illuminare

              Commenta


              • #8
                Dunque, non mi definisco certo un saggio ma qualche nozione so di averla.
                Partiamo dal presupposto che, parere mio, già quello che ho affermato poc'anzi dovrebbe essere sufficiente. Stiamo parlando di un animale "costretto" per egoismo in un ambiente innaturale, il minimo che possiamo fare è rendergli la permanenza il più confortevole possibile.
                In seconda analisi, maneggiare più del necessario un serpente potrebbe essere deleterio per la sua salute.
                Ribadisco che con il cerca forse avresti trovato già la risposta, ma facciamo finta che nessuno l'abbia mai detto.
                Lo stress non è niente di trascendentale, è un dato di fatto, misurabile, ma non altrettanto visibile.
                Quello che si può vedere sono gli effetti che questo può provocare, ma l'effetto è già di per se una patologia per questo si tenta di non stressare gli animali.
                Lo stress può portare al rigurgito, all'inappetenza.
                Lo stress porta a modificazioni dei livelli ormonali, questo può influenzare la funzionalità del sistema immunitario rendendolo meno efficiente, di conseguenza l'animale potrebbe essere più facilmente vittima di patologie.
                Se ho detto castronerie coreggetemi.
                Spero di aver risposto ai tuoi quesiti.
                Ciao, Luca

                P.S. L'esempio relativo agli uccelli che hai fatto non ha valore, esiste un meccanismo genetico in questo gruppo che si chiama imprinting, i rettili non ne sono "dotati".
                Ultima modifica di ophidia1978; 01-10-2008, 23:31.

                Commenta


                • #9
                  altro 'piccolo' motivo: i serpenti sono più sensibili agli sbalzi termici di quanto in genere si pensi, e logicamente anche solo tirarlo fuori dalla loro teca dove i parametri sono stabili può causargli problemi di salute che, se non compresi, possono portare malattie, inoltre anche lo stress abbassa le difese immunitarie, e qnche ciò può portare indirettamente a malattie.

                  Commenta


                  • #10
                    Mai sentito parlare della “Limp Body Syndrome” (LBS)? Si tratta della progressiva perdita di tono muscolare nei serpenti dopo un iniziale iperattività esplorativa (de Vosjoli, 1999), è una condizione che spesso si associa all’inappetenza e ad un pericoloso abbassamento delle difese immunitarie. In massima parte ciò avviene a causa della cumulatività dello stress, sia d’ordine fisiologico che psicologico, a cui tali animali vengono sottoposti dall’esuberanza dei loro custodi. Per qualsiasi rettile detenuto in cattività la regola aurea del “guardare e non toccare” è pertanto quanto mai azzeccata, e la sua osservanza da perseguire per quanto logicamente possibile. Un ofide o un camaleonte andrebbero di fatto prelevati dalla confortevole tranquillità delle loro teche limitatamente alle operazioni di pulizia e manutenzione, nell’assoluto rispetto della loro solitaria flemma.

                    Commenta


                    • #11
                      io vado un po' controcorrente...
                      io sono dell'idea di maneggiare l'animale poco ma costantemente in ambiente controllato.
                      per ambiente controllato intendo ambinete che non fa subire sbalzi termici all'animale (vedi stanza riscaldata)
                      il perche lo spiego subito. se l'animale non viene toccato mai le poche volte che viene toccato lo stress accumulato è molto maggiore perche cosa nuova. potrei fare mille esempi partendo dalle iguane che corrono e sbattono contro i vetri ai serpenti che si rintanano nel loro rifugio diversi giorni, animali aggressivi, etc,
                      per la mia esperienza, per verificare lo stao disalute dei miei animali uso maneggiarli per verificare la reattivita e la tonicita dello stesso.
                      ovviamente non parlo di far girare il serpente sul divano o liberare l'iguana in ezzo alla stanza o cose simili. parlo di un maneggiare l'animale ogni tanto per il tempo necessario per verificare che non abbia problemi di sorta.
                      salute
                      alemoz

                      Commenta


                      Sto operando...
                      X