annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Quesiti alimentazione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Quesiti alimentazione

    Ho letto in alcuni post precedenti di allevatori che nutrono i propri animali con una preda grande rispetto a diverse prede piccole secondo voi qual'Ŕ la modalitÓ giusta?

    "A parer mio riflettendo credo che al di lÓ dei grandi ofidi Molurus ecc. gli altri abbiano maggiori occasioni di predare molti animali piccoli rispetto ad uno grande, es. nidiacei, cucciolate di roditori ecc."

    Altro quesito:
    negli ultimi mesi alterno pasti a base di topi con alcuni di pulcini di gallina (generalmente usati per alimentare i rapaci), a vostro parere a livello nutrizionale quale dei due Ŕ il pasto migliore?

    E' possibile basare una dieta con puilcini o sub adulti di pollame alternandoli con topi senza incorrere in carenze?

    Nel mio caso sto nutrendo una femmina di Cenchria Cenchria, un Leiopython e alcune morelie con i pulcini ed ho notato che li accettano + facilmente rispetto ai topi (l'Albertisii occasionalmente saltava dei pasti mentre con la dieta a base di pulcini non Ŕ + capitato come mai?)

    scusate per il dilungamento

  • #2
    Re: quesiti alimentazione

    Originariamente inviato da Wamena
    Ho letto in alcuni post precedenti di allevatori che nutrono i propri animali con una preda grande rispetto a diverse prede piccole secondo voi qual'Ŕ la modalitÓ giusta?
    penso che a paritÓ di peso ingerito non ci sia differenza a livello nutritivo; l' unica differenza, secondo me, sta nella digeribilita' della preda (prede piu' piccole vengono digerite piu' facilmente perchŔ il loro rapporto superficie/volume Ŕ maggiore); un' altro fattore da mettere in conto Ŕ quello fisico: un serpente alle prese con il soffocamento e il successivo ingollamento di una grossa preda metterÓ in campo molte piu' energie (farÓ quindi un po' di ginnastica e stretching ai muscoli e articolazioni mandibolari) e ne trarrÓ giovamento


    Originariamente inviato da Wamena
    Altro quesito:
    negli ultimi mesi alterno pasti a base di topi con alcuni di pulcini di gallina (generalmente usati per alimentare i rapaci), a vostro parere a livello nutrizionale quale dei due Ŕ il pasto migliore?
    non sono a conoscenza di analisi nutrizionali specifiche, ma penso che, sempre a paritÓ di peso(tenendo conto che a paritÓ di volume i volatili pesano molto meno), i due pasti si equivalgano...

    Originariamente inviato da Wamena
    E' possibile basare una dieta con puilcini o sub adulti di pollame alternandoli con topi senza incorrere in carenze?
    sempre secondo quanto ho scritto sopra credo proprio di si

    Originariamente inviato da Wamena
    Nel mio caso sto nutrendo una femmina di Cenchria Cenchria, un Leiopython e alcune morelie con i pulcini ed ho notato che li accettano + facilmente rispetto ai topi (l'Albertisii occasionalmente saltava dei pasti mentre con la dieta a base di pulcini non Ŕ + capitato come mai?)
    a volte gli animali hanno un retaggio genetico che li porta a riconoscere come prede degli animali piuttosto che altri, come se taluni aumentassero le risposte comportamentali...

    ...queste sono tutte mie valutazioni personali, se qualcuno ha notizie piu' precise o complete, ben venga nel portarle ad esempio...

    Commenta


    • #3
      Secondo me L'albertisi essendo arboricolo, preferisce i volatili perchŔ costituiscono i suoi pasti in natura...
      In un negozio vicino casa mia mi pare avessero degli albertisi che accettavano solo canarini!

      Ciao

      Commenta


      • #4
        Ho letto in alcuni post precedenti di allevatori che nutrono i propri animali con una preda grande rispetto a diverse prede piccole secondo voi qual'Ŕ la modalitÓ giusta?
        Condivido il ragionamento di Andrea. Aggiungo che dare una preda grossa aiuta ad andare di corpo non solo per la lotta necesaria a sopraffarla (preferisco il morto....) ma anche perchŔ una maggiore massa della preda fa una maggiore "massa" di indigerito (peli ecc) favorendo l'evacuazione.
        Altro quesito:
        negli ultimi mesi alterno pasti a base di topi con alcuni di pulcini di gallina (generalmente usati per alimentare i rapaci), a vostro parere a livello nutrizionale quale dei due Ŕ il pasto migliore?
        Per quali ofidi? Il valore nutritivo del topo e del ratto sono i migliori, ma alternare cibi diversi non nuoce certo, anzi, pulcini hanno parti indigeribili (penne, becco) che possono aumentare la massa da espellere aiutando l'evacuazione. Diverso sarebbe per tutti gli ofidi, fare dei pulcini il cibo base.
        E' possibile basare una dieta con puilcini o sub adulti di pollame alternandoli con topi senza incorrere in carenze?
        In linea di massima si, bisogna poi vedere per quali ofidi (vedi sopra).
        (l'Albertisii occasionalmente saltava dei pasti mentre con la dieta a base di pulcini non Ŕ + capitato come mai?)
        Quoto Pastorello.
        Ciao.

        Commenta


        • #5
          quindi alla mia elaphe di 40 cm provo a dargli un topino grosso 3 volte la parte piu grossa del serpente?

          p.S: quelli della chat mi conoscono

          Commenta


          • #6
            1) una dieta a base di volatili NON ha lo stesso potere nutritivo di una a base di roditori, i primi posso al limite integrare i secondi.
            2) a seconda dell'etÓ dell'animale e della sua fase di sviluppo, nonchÚ la specie, usualmente adatto di conseguenza il numero e le dimensioni delle prede stesse; ad esempio a femmine adulte in fase pre-riproduttiva uso pi¨ prede di dimensioni ridotte per "mettere su un po' pi¨ di massa".
            3) Leiopython albertisi NON Ŕ arboricolo.

            Commenta


            • #7
              Vi ringrazio per le delucidazioni,

              quindi posso tranquillamente proseguire alternando i due tipi di pasti basando cmq la dieta con i roditori.

              Commenta


              Sto operando...
              X