annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Consiglio serpente

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Consiglio serpente

    devo comprare il mio primo serpente io non sono molto esperto di serpenti sono un allevatore di pogona ( animale buonissimo ) vorrei un serpente calmo che stia in mano senza mordere o agitarsi voi cosa mi consigliate??
    vorrei prendere la coppia e provare a farle riprodurre..

  • #2
    visto che hai scritto nella sezione del pitone reale, te lo sconsiglio come primo serpente anche se è uno dei più docili che abbia mai visto! Inoltre per far si che si accoppi di solito si ricorre a delle procedure piuttosto fastidiose per il serpente (abbassamento di temperatura, ecc...) Un altro tipo di serpente che non ho mai visto aggressivo (almeno per quanto riguarda la mia esperienza) è la elaphe guttata!
    Ultima modifica di bioman89; 30-09-2010, 00:09.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da bioman89 Visualizza il messaggio
      visto che hai scritto nella sezione del pitone reale, te lo sconsiglio come primo serpente anche se è uno dei più docili che abbia mai visto! Inoltre per far si che si accoppi di solito si ricorre a delle procedure piuttosto fastidiose per il serpente (abbassamento di temperatura, ecc...) Un altro tipo di serpente che non ho mai visto aggressivo (almeno per quanto riguarda la mia esperienza) è la elaphe guttata!

      scusa perche lo sconsigli? e' un animale tranquillo, timido, non aggressivo, si stabula con facilita', non serve uno spazio immenso, se mi dici che una persona puo essere piu apprensiva per il mangiare, nei suoi confronti, perche smettono etc.. allora altro discorso... e non ho capito, si ricorre a procedure piuttosto fastidiose per il serpente....(abbassamento della temperatura), questa me la vorresti spiegare? tutti gli animali hanno in natura un ciclo riproduttivo con l'abbassamento o innalzamento della temperatura....
      tu pensi che un elaphe non abbia bisogno di brumazione? a differenza del reale che non fai brumazione, ma ciclaggio della temperatura...

      Commenta


      • #4
        io invece penso che potrebbe prendere una coppia di reali baby, sono moto timidi e sono rari esemplari aggressivi (ovviamente dipende dal carattere del singolo animale), l'unico problema , se cosi si può chiamare, è che qualche volta fanno digiuni.
        Ovviamente prendendoli baby hai tutto il tempo per fare esperienza e per tentare anche la riproduzione , che ovviamente dovrai aspettare che siano pronti gli animale e che sia pronto anche tu (almeno sulla teoria).
        secondo me i reali erano sconsigliati anni fa perchè si trovavano parecchi esemplari wc quindi molto piu problematici nel mangiare mentre al giorno d'oggi non dico che non esistano più esemplari wc ma un cb lo trovi ovunque(basta che non vai in negozio eheh) e con quest'ultimi il problema alimentazione è diminuito parecchio.
        ovviamente questo è il mio pensiero

        Commenta


        • #5
          dalla tua descrizione direi vai tranquillo con una coppia di reali...prendili da un allevatore però così sei sicuro che sono sani

          Commenta


          • #6
            Al contrario, visto che è il tuo primo serpente, ti consiglio di prenderne uno solo, vedere come ti trovi, ed eventualmente completi la coppia tra un annetto circa, quando sarai certo che i serpenti fanno per te.
            Questo perchè imparare a conoscere un serpente non è difficile, ma se è la prima esperienza con 2 alla volta hai il doppio delle possibilità di incontrare da subito i primi problemi, e sarebbe negativo per te.
            [I]Angelo Cabodi[/I]

            [URL="http://www.herpstore.it"]Herp Store[/URL], attrezzature, accessori, ed alimenti congelati per la terrariofilia.
            [URL="http://www.squamata.it"]Squamata[/URL], mostra mercato terraristica.
            [URL="http://www.squamata.it/mypages"]Squamata -mypages-[/URL], rettili, la nostra passione ed il nostro allevamento amatoriale.
            [URL="http://www.associazionelinnaeus.it"]Associazione Linnaeus[/URL], aiuta e sostieni la terrariofilia.

            Commenta


            • #7
              io ti consiglio un bel Reale,sono docili,adattabili e sopratutto sono anche molto belli!
              però per iniziare prendine uno così ti fai le ossa e poi quando ti sentirai pronto prenderai il secondo

              Commenta


              • #8
                Io partirei con pantherophis comunque votassi per i pitoni allora seguirei il consiglio di risc...prendine uno e se vai bene prendi il secondo

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da pythonmorph75 Visualizza il messaggio
                  scusa perche lo sconsigli? e' un animale tranquillo, timido, non aggressivo, si stabula con facilita', non serve uno spazio immenso, se mi dici che una persona puo essere piu apprensiva per il mangiare, nei suoi confronti, perche smettono etc.. allora altro discorso...
                  Perfettamente d'accordo ma parlo sempre per mia esperienza (ahimè non molto positiva), di pitoni reali ne posseggo 2 (una coppia), uno non ha mai dato problemi, il secondo iniziò subito con il famoso digiuno, dopo un pò di tempo cominciò a dimagrire. All'epoca ancora conoscevo poco questo mondo, lo portai da un veterinario e mi diede delle vitamine in gocce da somministrare attraverso il cavo orale e mi diede speranza per una ripresa. La situazione non migliorò, era un pò più vivace ma si cominciava a vedere in modo preoccupante la spina dorsale. Per risvegliare il suo appetito provai a fare uscire le cervella da un pinky, provai con il fegato di ratto ma niente... non si muoveva praticamente più e decisi di forzarlo a mangiare, con il pinky in bocca, lo spingevo con delicatezza poco alla volta massaggiando la gola (so che è molto stressante ma non volevo che morisse), andai avanti così per un anno circa poi contrariamente ad ogni previsione, riprese a mangiare da solo
                  Ora la mia domanda è: un neofita avrebbe fatto tutto questo o l'avrebbe lasciato morire? ovviamente non si può sapere ma nel dubbio io lo sconsiglio per il bene del reale

                  e non ho capito, si ricorre a procedure piuttosto fastidiose per il serpente....(abbassamento della temperatura), questa me la vorresti spiegare? tutti gli animali hanno in natura un ciclo riproduttivo con l'abbassamento o innalzamento della temperatura....
                  Ottenere la riproduzione del pitone reale non è facile come lo può essere per altre specie. Fino a poco tempo fa molti allevatori effettuavano prima del periodo riproduttivo un periodo di brumazione di un paio di mesi e cioè abbassavano la temperatura di circa 10°C rispetto al normale mettendo l’animale al buio e a digiuno. in natura mai si troverebbe in una situazione analoga!
                  Per come la vedo io solo pochi hanno teche con timer che permettono di simulare le situazioni del loro habitat per tutto l'anno (temperatura, umidità,ecc). La maggior parte della gente tiene i loro serpenti a temperature praticamente costanti per tutto l'anno (giorno e notte), in queste condizioni non c'è sempre facilità nella riproduzione. "Cosa fare? vediamo su internet se c'è qualcosa!", si incappa in una guida molto generalizzata dove si parla di abbassamento della temperatura.... e arriva lo stress....

                  pythonmorph75 non volevo farti arrabbiare sconsigliando un pitone reale a mio avviso sono stupendi, infatti ho intezione di prenderne uno albino, ho già la teca pronta

                  Commenta


                  • #10
                    Beh non vedo la difficoltà nell'abbassare di cinque gradi la temperatura notturna per tre-quattro mesi...basta prendere un termostato.

                    Commenta


                    • #11
                      ci sono tanti bei serpenti da poter allevare......per la mia esperienza ti dico che il pitone reale è veramente docilissimo e con una corretta stabulazione,si alleva molto semplicemente,tranne la nota dolente dei digiuni,anche se non si ripetono con frequenza cadenziata,io oramai ci sono abituato,ma la prima volta che lo ha fatto mi sono preoccupato tantissimo,se infatti l'animale è in piena salute,un pochino di digiuno non gli farà male(il mio ha digiunato anche per 6 mesi!).
                      Anche l'elaphe è un serpente facile da allevare,praticamente mangia sempre!!!e defeca tantissimo!!!
                      Il boa della sabbia, è anch'esso a mio parere un vermetto molto carino,anche se praticamente non si vede quasi mai in teca...è uno spettacolo vederlo cacciare da sotto il substrato.
                      Adesso sto provando ad allevare i lampropeltis,anch'essi molto semplici nella stabulazione,un pochino più reattivi dell'elaphe.
                      semplice è anche l'allevamento del serpente giarrettiera(thamnophis sirtalis),l'ho avuta come mio primo serpente,l'unica cosa sgradevole sono le deiezioni,molto"odorose"..la dieta infatti è fatta principalmente da pesce.
                      riguardo le coppie non ti saprei dire poichè solo adesso sto pensando alle riproduzioni,

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da bioman89 Visualizza il messaggio
                        Ottenere la riproduzione del pitone reale non è facile come lo può essere per altre specie. Fino a poco tempo fa molti allevatori effettuavano prima del periodo riproduttivo un periodo di brumazione di un paio di mesi e cioè abbassavano la temperatura di circa 10°C rispetto al normale mettendo l’animale al buio e a digiuno. in natura mai si troverebbe in una situazione analoga!
                        Per come la vedo io solo pochi hanno teche con timer che permettono di simulare le situazioni del loro habitat per tutto l'anno (temperatura, umidità,ecc). La maggior parte della gente tiene i loro serpenti a temperature praticamente costanti per tutto l'anno (giorno e notte), in queste condizioni non c'è sempre facilità nella riproduzione. "Cosa fare? vediamo su internet se c'è qualcosa!", si incappa in una guida molto generalizzata dove si parla di abbassamento della temperatura.... e arriva lo stress....

                        pythonmorph75 non volevo farti arrabbiare sconsigliando un pitone reale a mio avviso sono stupendi, infatti ho intezione di prenderne uno albino, ho già la teca pronta
                        io dico sempre di scrivere le cose, se si sanno, se ci si documenta per bene, se si hanno scambi di opinioni con chili alleva etc... quello che dici o che riportano sono esattamente cose inesatte, intanto come ti ho scritto, il pitone non si bruma ma si cicla, non si scende di 10° la notturna ma di 6° se lo si tiene a 32° di giorno e solo la notte scende la temperatura, per ritornare a 32° la giornagliera, tutto questo non servono ne teche adatte ne niente di tutto cio, ma come ti ha detto Dave, basta un semplice termostato che faccia gg/notte.
                        La maggior parte della gente tiene i suoi a temperatura costante e questo non e' assolutamente un problema specialmente per un baby, un adulto, poi tranquillamente far scendere di 2° la temperatura notturna, usando il termostato.
                        Ora tu mi dici che hai intenzione di prendere un albino, gia piu difficoltoso nel mangiare, nella crescita e in piu' dici di avere gia la teca pronta... SBAGLIATO... un baby non me lo puoi mettere direttamente in un terrario, ma lo stabulerai per gradi, fauna box, vasca, con tana sempre, per poi un domani, passarlo nel terrario se preferisci, ma deve essere almeno di 1 kg, gia bello avviato e sperare che non ti faccia dei lunghi stop, ma nel terrario metterai sempre tane, un terrario per un reale adulto non deve superare 80 x 60 x 40.

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da *Dave* Visualizza il messaggio
                          Beh non vedo la difficoltà nell'abbassare di cinque gradi la temperatura notturna per tre-quattro mesi...basta prendere un termostato.
                          non sto dicendo che è difficile, ho solo detto che non lo fanno!

                          Commenta


                          • #14
                            nel tuo discorso parli di pinky....bè se leggi anche nella scheda del forum sui reali noterai che i pinky nella maggior parte dei casi non sono visti come prede da questo tipo di ofide!!
                            le difficoltà con i reali non sono tante, la principale è che fa lunghi digiuni ma questo è più un problema per noi che ci preoccupiamo che per loro!

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Davide88 Visualizza il messaggio
                              nel tuo discorso parli di pinky....bè se leggi anche nella scheda del forum sui reali noterai che i pinky nella maggior parte dei casi non sono visti come prede da questo tipo di ofide!!
                              Si infatti nella speranza che si nutrisse da solo, ogni 15 giorni mettevo nella sua teca, per poche ore notturne e il giorno dopo per poche ore diurne, un primo pelo.

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X