annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Fondo teca per ciliatus e tana

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Fondo teca per ciliatus e tana

    Buonasera a tutti!
    premetto di aver letto penso tutte le discussioni riguardo agli sfondi 3D ma ho comunque un dubbio...
    ho da poco acquistato un geco ciliatus di 4 mesi, al momento è in una piccola teca allestita appositamente per lui ma,nel contempo stiamo preparando la teca che lo ospiterà piu avanti. La teca attuale e la futura non saranno bioattive in,quanto non mi sento sufficientemente esperta da potermi occupare contemporaneamente sia del geco chr delle piante, degli onischi ecc ecc.. dunque nella teca attuale il fondo è coperto da scottex. Nella teca più grande lo sfondo (in fase,di sviluppo) sarà in 3D, le pareti laterali saranno parzialmente coperte da arredi e altro sfondo 3d ma... il fondo della teca mi lascia perplessa. Non mi va di lasciarlo in vetro coperto da scottex dunque,stavo pensando di coprirlo con la schiuma espansa (ovviamente trattata con flatting all'acqua) ma mi chiedo se sarà funzionale o se per pulirla meglio sarò comunque costretta ad usare lo scottex.. avete qualche alternativa da consigliarmi?
    eventualmente ho a casa anche un,pannello di sughero che potrei usare come base ma sarà idoneo per il fondo?
    approfitto della vostra sapienza per porvi un altro quesito: nella teca attuale abbiamo messo una tana exoterra ma il nostro geco non vuole saperne di utilizzarla, possibile che la rifiuti perché troppo grande rispetto alle sue dimensioni? Al momento si rifugia sotto lo scottex anche se l'umidità sembra essere ok.. dite che è per il freddo? Devo aggiungere un tappetino riscaldante su un lato? Ora come ora la temperatura è di circa 20 gradi..
    grazie anticipatamente a chi vorrà aiutarmi!

  • #2
    Per quanto riguarda il substrato se non vuoi farlo bioattivo le due possibilità sono scottex che va cambiato settimanalmente oppure torba o fibra di cocco che puoi cambiare naceh una volta ogni 1o 2 mesi raccogliendo ogni giorno feci e urati.
    A mio parere non ti conviene mettere nient'altro come substrato in quanto renderebbe solo più difficile la pulizia.
    Per quanto riguarda la tana è abbastanza normale che non la accetti per esempio i miei pur disponendo di una tana classica ciascuno spesso preferiscono i cilindri di corteccia o le piante essendo un terrario bioattivo, tu se vuoi fornirgli un nascondiglio potresti per l'appunto aggiungere tale arredo.
    infiene riguardo alla tua domanda sarebbe meglio applicare un tappetino termostato a 27/28° verticale su un lato in modo da aumentare la temperatura che dovrebbe essere minimo di 22°

    Commenta


    • #3
      Ciao, ti consiglio inoltre di mettere una lampada al 5% UVB compatta con riflettore nel terrario nuovo per aiutare la sintesi del calcio. Per il trasferimento nel definitivo ti consiglio di aspettare ancora qualche mese adesso è ancora molto piccolo così riesci a monitorarlo meglio.

      Commenta


      • #4
        Personalmente uso circa 4 cm di fibra di cocco che, raccolte le feci ogni volta che le trovo, cambio circa ogni sei mesi (parliamo di un 40x40x60h) in quanto non c'e' necessita' di farlo troppo spesso eseguendo la pulizia quando se ne presenta la necessita'. La fibra, tenuta umida, e' anche il luogo dove mi depongono
        Come dice Imori e' olto utile nel tarrario la UVB che personalmente uso anche nelle vasche di allevaento piccoli ma da 13w
        Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis, Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor, Lepidophyma flavimaculatum,Geoemyda spengleri
        Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
        un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da CesareTBZ Visualizza il messaggio
          Per quanto riguarda il substrato se non vuoi farlo bioattivo le due possibilità sono scottex che va cambiato settimanalmente oppure torba o fibra di cocco che puoi cambiare naceh una volta ogni 1o 2 mesi raccogliendo ogni giorno feci e urati.
          A mio parere non ti conviene mettere nient'altro come substrato in quanto renderebbe solo più difficile la pulizia.
          Per quanto riguarda la tana è abbastanza normale che non la accetti per esempio i miei pur disponendo di una tana classica ciascuno spesso preferiscono i cilindri di corteccia o le piante essendo un terrario bioattivo, tu se vuoi fornirgli un nascondiglio potresti per l'appunto aggiungere tale arredo.
          infiene riguardo alla tua domanda sarebbe meglio applicare un tappetino termostato a 27/28° verticale su un lato in modo da aumentare la temperatura che dovrebbe essere minimo di 22°
          Grazie! Provvederò a prendere il tappetino riscaldante, allora! Per gli arredi da aggiungere ho trovato parecchio on line ma sono indecisa se attendere o meno la milano reptiles di settimana prossima!dite che riuscirò a,risparmiare qualcosa prendendo in fiera?
          ora rispondo a tutti, scusate se non riesco a quotare in una sola risposta ma sono almeno 15 anni che non uso un forum

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da ImoriSalamandra Visualizza il messaggio
            Ciao, ti consiglio inoltre di mettere una lampada al 5% UVB compatta con riflettore nel terrario nuovo per aiutare la sintesi del calcio. Per il trasferimento nel definitivo ti consiglio di aspettare ancora qualche mese adesso è ancora molto piccolo così riesci a monitorarlo meglio.
            Grazie! Avresti qualche marca da consigliarmi? ,inoltre la mia preoccupazione è che la teca ha le lampade "a vista" e ho paura che il geco si ustioni.... vorrei mettere una,foto ma devo prima ricordarmi come si fa!

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da marconyse Visualizza il messaggio
              Personalmente uso circa 4 cm di fibra di cocco che, raccolte le feci ogni volta che le trovo, cambio circa ogni sei mesi (parliamo di un 40x40x60h) in quanto non c'e' necessita' di farlo troppo spesso eseguendo la pulizia quando se ne presenta la necessita'. La fibra, tenuta umida, e' anche il luogo dove mi depongono
              Come dice Imori e' olto utile nel tarrario la UVB che personalmente uso anche nelle vasche di allevaento piccoli ma da 13w
              Ok, allora procedero' in questo modo, la fibra mi verrà utile per incastrare qualche arredo nel fondo evitando rami/strutture pericolanti chr appoggiano sul vetro scivoloso!grazie!!!

              Commenta


              • #8
                In fiera domenica risparmierai abbastanza
                Se avrai bisogno ci saro' anche io
                Attualmente allevo:Cordylus beraduccii, Cordylus tropidosternum,Ouroborus cataphractus, Xenosaurus platyceps, Platysaurus imperator, Tiliqua gigas gigas, Tiliqua gigas keyensis, Tiliqua Irian Jaya, Celestus warreni, Egernia frerei, Hemispheriodon gerrardii, Ctenosaura defensor, Lepidophyma flavimaculatum,Geoemyda spengleri
                Contro la stupidita' gli stessi dei lottano invano
                un po' di foto https://www.facebook.com/marconyse/photos_albums

                Commenta


                Sto operando...
                X