annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

physignatus malato

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • physignatus malato

    Salve a tutti. Chiedo scusa in anticipo per la lunghezza del post. Voglio esporvi quello che sta succedendo al mio physignatus (che si chiama Google e ha un anno e mezzo, e' un bellissimo esemplare!) per vedere se a qualcuno di voi e' accaduto qualcosa di simile. A febbraio scorso trovai l'animale che metteva la testa sott'acqua per molto tempo, la alzava e sotto al collo era diventato nero, non respirava piu'. Lo portai d'urgenza dal veterinario che gli fece cacciare tutta l'acqua che aveva ingurgitato, probabilmente lo aveva fatto perche' era raffreddato e voleva buttare giu' i muchi. Con tre iniezioni di antibiotico e' guarito. Una settimana fa ho visto che gli usciva di nuovo il muco dal naso, gli ho tolto l'acqua dal terrario per paura che rischiasse di nuovo di annegare e gli ho dato da bere a mano piu' volte. L'ho portato dal veterinario malgrado non fosse arrivato al punto critico dell'altra volta e mi ha dato 7 giorni di antibiotico. Al quarto giorno Google ha cominciato a non reagire piu' a stimoli di nessun tipo, dormiva tutto il giorno... l'ho portato da un altro veterinario che mi ha sospeso l'antibiotico e mi ha detto di reidratarlo mettendolo nella camomilla per un po' e di dargli del Gatorade. Ho fatto così ma mi sono accorta che non ingoiava, gli ho aperto la bocca e ho visto che lo aveva in gola, l'ho fatto vomitare per non farlo affogare, dopo di che ha fatto feci con sangue e si è abbattuto che sembrava morto. Sabato ho chiamato il medico che mi ha detto di iniettargli una soluzione elettrolitica. l'ho fatto e subito dopo e' tornato il google di sempre, attivo, giocherellone... ma passata qualche ora dalla iniezione torna moribondo, non si muove e pare che non respiri. Gliene ho fatte altre seguendo le direttive del veterinario. Oggi gli ho trovato del sangue nell'occhio. Dopo la puntura di stasera stava più attivo e ha anche mangiato un po'. Ma ho paura che sia un circolo vizioso. Qualcuno di voi ha una minima idea di cosa stia succedendo? non voglio perderlo...

  • #2
    Ma un esame delle feci non te lo ha fatto fare nessuno di questi veterinari!? Se ha sangue nelle feci potrebbe essere pieno di coccidi che facilmente provocano diarrea (e quindi disidratazione).
    Se la prima volta ha fatto solo 3 iniezioni e non un ciclo completo di minimo 7 giorni, visto che sono rettili e hanno un metabolismo diverso da quello dei mammiferi (bisogna appurare se poi aveva veramente problemi respiratori) invece id uccidere i batteri è facile che tu abbia selezionato un ceppo resistente... (che antibiotico hai usato?) e oltre a questo l'antibiotico può aver depauperato ulteriormente la flora intestinale.
    A che temperatura lo tieni in terrario? Portalo o chiedi consiglio ad un veterinario esperto di rettili! qualcuno che non proceda per tentativi sperimentando sul tuo animale...

    Commenta


    • #3
      Grazie mille per la risposta
      Dunque... rispondo con ordine
      no, l'esame delle feci non me l'ha fatto fare nessuno dei due veterinari, tra l'altro entrambi esperti in rettili (non l'avrei mai portato da un veterinario qualsiasi, figuriamoci cosa avrebbero combinato!!!).
      Il sangue nelle feci lo ha fatto al sesto giorno di malessere, ho pensato onestamente che fosse un effetto e non una causa della disadratazione (che era stata appurata in precedenza): forse i tessuti interni non erano idratati e qualche capillare si sara' rotto per lo sforzo.
      L'antibiotico che ho usato (entrambe le volte) è il Baytril 2,5%. Il secondo veterinario me l'ha fatto sospendere sabato dopo soli 4 giorni e pare che ora, dopo varie iniezioni di soluzione elettrolitica, si stia "disintossicando" ...
      La temperatura in terrario e' intorno ai 27 gradi, ora gli ho comprato anche un neon UV perchè mi hanno detto che è meglio della lampada UV.
      In ogni caso, oggi è stato il primo giorno in cui è stato proprio bene. Ha mangiato una decina di vermi e sta bello arzillo, colorito e giocherellone come sempre. Ha riaperto entrambi gli occhi e si muove nuovamente con agilità. Spero che continui così... vi terrò aggiornati... e appena starà bene bene vi metterò anche una sua foto... non per niente, ma credo che sia proprio bello !!!

      Commenta


      • #4
        In questi casi naturalmente è utile cominciare subito un tentativo terapeutico, ma sarebbe comunque bene fare una coprocoltura: sia per scongiurare ricadute (individuanbdo con esattezza il patogeno), sia per non correre rischi personali: le diarree possono infatti essere veicolate dalla Salmonella.
        ciao
        Animali insoliti? Amici Insoliti!

        Commenta


        • #5
          Volevo aggiornarvi un po' sulle condizioni del mio Google (che vedete nella foto accanto al mio nome ) ... ho smesso di fargli punture perche' pare guarito, anche se il primo giorno libero dal lavoro lo portero' a fare degli esami (a proposito, scusate l'ignoranza, cos'e' la coprocoltura?) ... prima di dichiararlo guarito del tutto, voglio essere sicura che non abbia piu' niente davvero!
          ha ripreso a mangiare (caimani e tarme, ne mangia una marea) e a giocare tranquillamente! E' un animale dolcissimo... spero di farvelo vedere quanto prima! Grazie a tutti del sostegno

          Commenta


          • #6
            Scusa, potresti farmi vedere con una foto dove tieni google? Sto cercando di scegliere quale animale affiencherò alla mia Izumi (iguana), e il drago d'acqua mi piace molto...

            Commenta


            • #7
              Scusa ma sai a quest'ora sono un po' tonta... vuoi vedere google oppure l'ambiente in cui vive?

              Cmq io ho preso un drago d'acqua cinese perche' non sapevo se avrei potuto tenerlo e sapendo che era un animale che va d'accordo anche con le iguane c'era la possibilita', in caso negativo, di darla al mio ragazzo che ne ha una di 6 anni... c'e' anche da dire pero' che la sua iguana e' un cane praticamente, cioe' una coccolona esagerata, non si addormenta se non sta in braccio a uno di loro, ogni tanto si va a strusciare e finchè non la accarezzano non si tranquillizza!!!

              Commenta


              • #8
                Dal momento che mi faro' prestare una macchina digitale per fare le foto a google, ne farò certamente qualcuna anche al terrario, così te lo mostro! quanto ha la tua iguana? passi molto tempo a contatto con lei? L'iguana del mio ragazzo è praticamente cresciuta sulle gambe e sulle braccia dei padroni, forse anche questo l'ha aiutata a essere dolce... non ha mai attaccato niente e nessuno!

                Ps. l'ambiente di iguana e physignatus, pur non essendo del tutto uguale, e' molto simile. Il problema si creerebbe, credo, maggiormente con specie come il clamidosauro che è deserticolo

                Commenta


                • #9
                  Si, in effetti l'ambiente è simile, in più c'è solo l'acqua che per il phisi è molta di più. Però per ora non so se è il caso di tenerli insieme, ho paura che possa essere aggressiva anche contro il phisignato. Io non la maneggio molto perchè è sempre stata paurosa e non vorrei stressarla. Dovrebbe avere circa 6-8 mesi.

                  Commenta


                  • #10
                    physignato e iguana insieme? pessima idea.
                    una vive in sud america, l'altro in cina. sono animali molto diversi, che frequentano habitat diversi e, proprio a causa della diversità di areale di diffusione, potrebbero passarsi l'un l'altro parassiti e patologie di cui sono portatori sani.

                    mai, mai, mai fare i frittimisti nei terrari: si portano a casa solo problemi.

                    Commenta


                    • #11
                      Sì infatti, l'iguana in genere ha una piccola ciotola d'acqua da cui beve (mentre il physignatus ha proprio una vasca all'interno della quale fa il bagno continuamente), anche se poi credo che ogni iguana abbia un rapporto diverso con l'acqua, per esempio l'iguana di cui ti sto parlando ogni giorno si va a mettere almeno una volta nel lavello della cucina pieno d'acqua!!! Anzi sai cosa faccio ora? ti metto una foto qui sul forum di entrambe le bestioline assieme... diciamo che in linea di massima si ignorano (anche perche' devi considerare che non vivono assieme) e l'iguana, seppure naturalmente gelosa del suo ambiente, non ha mai avuto reazioni violente alla presenza del mio physignatus!
                      File allegati

                      Commenta


                      • #12
                        Sono contento che stia meglio..
                        Bellissimi! ma perchè la mia è una beeelvaaaaa...è iguana fuori..pitbull dentro...
                        ...ma la prox che sta arrivando....ehhe hehe ...

                        Commenta


                        • #13
                          Guarda io non so da cosa dipenda, probabilmente dal tempo che si passa tenendo uno stretto contatto fisico con l'animale fin da quando e' cucciolo, ma se non avessi visto con i miei occhi l'iguana di cui sopra ti assicuro che avrei stentato a credere che potesse essere cosi' docile! Devi credermi, e' un'iguana veramente anomala, almeno da quanto leggo qui sopra... e' Completamente innocua e anzi... forse dipende anche dal sesso, non so, questa e' femmina!

                          Commenta


                          • #14
                            Scusa, ma sono completamente in disaccordo con te. Il fisignato è un animale, l'iguana è un altro: uno vive in indocina, l'altro in messico, uno è prettamente terricolo, l'altro ha bisogno di corsi d'acqua e quindi di umidità più alta. Uno è un agamide, l'altro un iguanide. Uno mangia insetti, l'altro verdura. In natura, mi e poi mai si incontrerebbero. Possono stare vicini solo perché l'iguana non mangia carne, ma se le gira male, con una codata o un morso ben assestato fa secco il fisignato. E poi, come dice Nausea, possono attaccarsi malattie vicendevolmente.
                            Per le lampade uv non so cosa intendi, le migliori sono le arcadia (come già scritto in precedenti sezioni) se non, addirttura quelle ad emissione hlo (quelle a mercurio per intenderci).
                            La coprocoltura è l'analisi delle feci, esame basilare per stabilire lo stato di malessere, o benesere, dell'animale.
                            Poi fai tu... io parlo solo per il bene dei due rettili.

                            Commenta


                            • #15
                              Della mia ancora non si può definire, ma secondo me è anche questione di carattere, anche se nelle ultime settimane mangia dalle mie mani, ma se tento di prenderla s'incacchia, al contrario di un'altra che sto prendendo...il tempo di finire il terrario, che come ho gia detto in un altro thread è dolcissima...

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X