annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

HELP, pseudemys nelsoni con patina sulla cute

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • HELP, pseudemys nelsoni con patina sulla cute

    salve ragazzi. ho un problema, la tartaruga in questione, presente nelle zampe, nelle ascelle, nelle cosce ed anche attorno l'ano come un surplus di pelle, come se fosse ittiosi. questa pelle in più va via passando un qualsiasi strumento morbido tipo cottonfiock).
    la tartaruga sta in un 80 litri con zona emersa, motore da 175 e lamapada uv-b.
    sono preoccupato perchè questa estate due tartarughe sono morte per lo stesso motivo. a quel tempo penso che la causa sia stata conducibile all'immissione ( a mia insaputa) di bucce di frutta nell'acqua, poi da loro non consumate e rimaste sotto il sole estivo. queste però sono in garage e non ho più permesso che gli venisse data frutta. cosa può essere. in base alle mie stime dovrebbe morire tra due giorni

  • #2
    NOn ho capito bene il tutto, ma la descrizione sembra piu quella di una semplice muta...
    Pure il discorso delle bucce di frutta non lo vedo attinente.
    Piuttosto, sulla zona emersa oltre alla UV c'e' un adeguato spot riscaldante?
    La tartaruga puo' asciugersi completamente sulla zona asciutta?
    NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

    Commenta


    • #3
      spero che sia muta, ma a me non sembra, ecco le foto. è come se fosse una pomata non assorbita, come se ci fosse della pasta di pizza.

      e le due tartarughe che questa estate sono morte subito dopo aver visto la stessa cosa? io rimossi la pasta, ed il giorno dopo le trovai morte

      Commenta


      • #4
        se quando togli lo strato di pelle sotto c è della pelle non ancora matura, quindi la tarta sente dolore se la tocchi, io opterei per una micosi. anche io questa estate ho perso una tartarughina nel giro di tre giorni per lo stesso motivo. cercai di curarla con bagni in acqua salata di mezz'ora, tanto sole e lasciandola diverse ore all'asciutto. mettila in una vasca più piccola in modo che non si sforza e tieni l acqua sempre pulita

        - - - Updated - - -

        ha smesso di mangiare da quando ti sei accorto del problema?

        Commenta


        • #5
          si, non sembra muta, ma micosi o altro.
          Oltre a quanto descritto da Pocho, ti serve un parere di qualche veterinario.
          NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

          Commenta


          • #6
            si continua a mangiare. adesso provo a vedere ma qua in zona i veterinari mi danno numeri di veterinari di fuori che mi dicono sempre la stessa cosa: " devo vedere la tartaruga"

            Commenta


            • #7
              che mi dicono sempre la stessa cosa: " devo vedere la tartaruga"
              E vorrei vedere: se chiami un cardiologo perché hai delle fitte al braccio sinistro, per caso ti diagnostica un infarto dal telefono ? Qualunque professionista serio deve vedere un animale e conoscere la sua anamnesi per stabilire se sta bene o meno. Le diagnosi a distanza lasciamole fare agli sciamani .

              Comunque, a parte questo, hai tre casi su tre di giovanissimi Emydidi affetti da probabile micosi, due dei quali già morti. Sebbene delicati più degli adulti, gli Emydidi sono bestie robuste; è evidente che c'è qualcosa che non va nel tuo metodo di allevamento. Passi un caso sfortunato di malattia su animale debole, ma tre su tre.... La frutta di per sé non provoca micosi, quello che genera micosi sono condizioni scadenti dell'acqua che favoriscono la proliferazione di funghi saprofiti che poi possono insediarsi su pezzi di pelle morta, microferite, ecc, determinando una patologia. Quindi fai mente locale su come fai cambi parziali, se il filtro è sufficiente, sui materiali filtranti, ecc. ecc. Ha poi ragione Luca: oltre all'UV, sulla zona emersa c'è anche la lampada SPOT? PErché l'UV non scalda, e senza calore i microbi esposti all'aria non muoiono dato che la tartaruga fatica ad asciugarsi (specie se sta in una stanza chiusa e non all'aperto). Le tartarughe selvatiche stanno al Sole sia per scaldarsi e prendere UV sia per uccidere col calore e il disseccamento il fouling, ovvero tutti quei micro e macro organismi che incrostano carapace, arti, ecc.

              Commenta


              • #8
                hair ragione a dire che qualsiasi professionista deve vedere e non valutare da lontano, però capite bene che il veterinario specializzato in rettili più vicino a me si trova a tre ore di macchina, e questo rende la frase tanto professionale quanto ridicola. cmq la lampada spot dovrei comprarla a giorni. quest'estate le due tartarughine morte stavano insieme ad una terza, che adesso è insieme alla nelsoni, evidentemente aveva il fungo in latenza e adesso si è riattivato, infatti le dita di quest'altra presentano la stessa patologia. io pensavo che non l'avesse riscontrata perchè ai tempi non ha avuto sofghi, cambiai vasca e filtro. ma evidentemente non è bastatato

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da salatriton Visualizza il messaggio
                  hair ragione a dire che qualsiasi professionista deve vedere e non valutare da lontano, però capite bene che il veterinario specializzato in rettili più vicino a me si trova a tre ore di macchina, e questo rende la frase tanto professionale quanto ridicola.
                  non è ridicolo, se ci tieni ai tuoi animali prendi la macchina e vai! mica ci devi andare tutti i giorni!!

                  Commenta


                  • #10
                    già

                    Commenta


                    • #11
                      I funghi che colpiscono arti e carapace non sono patogeni specializzati come ad esempio i virus: sono microrganismi normalmente presenti negli ambienti acquatici che, in particolari condizioni (scadenti dal punto di vista della tartaruga) diventano patogeni opportunisti, insediandosi su microlesioni epidermiche. Il sistema immunitario della tartaruga è debilitato e di conseguenza non ce la fa ad eliminare l'infezione. Sicuramente l'assenza di una vera fonte di calore che fungesse da aiuto germicida è stata deleteria, impedendo l'asciugamento completo dell'epidermide. Valuta anche la possibilità che l'igiene nei tuoi acquaterrari non sia proprio totale, favorendo in qualche modo i patogeni.

                      Commenta


                      • #12
                        il filtro è sovradimensionato per l'acqua, ma inutilmente. , evidentemente. che faccio. oltre a cambiare filtri ed aggiungere lo spot, faccio bollire i cannolicchi? oppure posso far girare il motorino in un misto di acqua e amuchina ( a parte ovviamente), o che so io?
                        Ultima modifica di salatriton; 24-10-2013, 15:26.

                        Commenta


                        • #13
                          Che filtro usi?

                          Commenta


                          • #14
                            sera 175

                            Commenta


                            • #15
                              Sul sito della Sera non l'ho trovato, non è che ti sbagli con l'Aquarium Systems Cobra 175? E' l'unico con quella sigla che mi viene in mente.

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X