annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

TARTARUGHE D'ACQUA DOLCE

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • TARTARUGHE D'ACQUA DOLCE

    Salve a tutti...
    Sono nuova del Forum ed avrei bisogno di delle "dritte" per creare un acquario adatto ad ospitare una coppia di tartarughe...
    Ho già un acquario chiuso di 100 lt che ospita pesci tropicali d'acqua dolce...ho un altro acquario di 30 lt aperto e già allestito con piante e legni...Inizialmente volevo farlo diventare un secondo acquario con pesci tropicali,ma pensandoci bene vorrei ospitarvi una coppia di tartarughe...
    Dal momento che voglio iniziare con le cose fatte per bene volevo sapere alcune cose:
    - le tartarughe mangiano le piante?
    - per creare la zona "asciutta" cosa mi consigliate?Piattaforme in sughero galleggianti o devo fissarle in qualche maniera?
    - la "cura" dell'acqua è uguale come per gli acquari per pesci?Vanno effettuati i cambi parziali settimanali?

    Per il momento aspetto vostri consigli e nel frattempo vi allego la foto dell'acquario in questione...
    Scusate se le mie domande possono embrare banali,ma non mi va che degli esseri viventi soffrano o muoiono per la mia negligenza.
    Grazie!

    Angy.
    File allegati

  • #2
    L'acuqario in questione, così com'è non credo che vada bene.
    Innanzitutto le tarte non hanno bisogno di tutta quest'acqua, e poi, se lo lasci così, creando la zona emersa, usciresti fuori dal bordo della vasca.
    Ti rispondo alle domande dirette che hai fatto, ma per sapere i dettagli vedi questo sito e ci troverai tutto quello che ti serve sapere:
    http://www.tartaland.it/

    Domanda 1: si, le tartarughe mangiano le piante...il sughero...insomma tutto. Quindi, se decidi di mettere piante vere (cosa che altamente sconsiglio) devi accertarti che non siano tossiche per loro. Ma sappi che non dureranno a lungo. Io ho messo delle piante finte. Belle da vedere, e che comunque sono oggetto di morsi continui, infatti ogni tanto le sdradicano.

    Domanda 2: io utilizzo il sughero, ancorato al fondo con una pietra, legando i due con del nylon. I vantaggi del sughero sono: costa pochissimo (almeno qui a Napoli); è decisamente bello da vedere; è morbido e quindi eventuali capitomboli delle tarte sono ben ammortizzati. Gli svantaggi: secerne inizialmente una sostanza che ti colora l'acqua di giallo/marrone, non dannosa per le tarte, ma decisamente antiestetica (si risolve in parte bollendo prima il sughero e facendolo stare per un paio di giorni a mollo!); le tarte lo prendono a morsi! E spero vivamente che non sia un problema per loro; può capitare che sia un ottimo posto dove far nascere colture di moscerini, a me è capitato.

    Domanda 3: la cura dell'acqua è decisamente diversa da quella che si ripone in presenza di pesci. Le tartarughe sporcano come non mai. Specialmente quando sono più di una (io ne ho tre). Il filtro che vi metterei devi essere, perlomeno, di portata quattro volte superiore alla capienza d'acqua della vasca. Quindi se dentro hai tipo 100lt d'acqua, il filtro ne deve supportare (ripeto ALMENO) 400! E anche così facendo, almeno una volta a settimana devi parzialmente cambiare l'acqua con della nuova.

    Spero di esserti stato di aiuto. Le tue domande non sono stupide, anzi! Magari se le facessero tutti. A volte non ci si immagina nemmeno come bisognerebbe tenere degli animali, ma facendosi queste domande, e sopratutto documentandosi, si scoprono cose incredibili. Io ero il primo che da bimbo pensava che una tarta potesse stare benissimo in una vaschetta. E ora so che mi sbagliavo di grosso. C'è un'enorme differenza tra VIVERE e SOPRAvvivere.
    Comunque sei sulla strada giusta. Qualsiasi cosa chiedi pure, in pubblico o privato. Sono/siamo sempre a disposizione.
    Buona fortuna.

    Commenta


    • #3
      Ti faccio vedere la casa delle mie tarte, giusto per farti capire più o meno quello che dovresti approntare.
      E' chiaro che ognuno lo fa come vuole. Sono solo gli elementi che NON devono mancare, poi ognuno ha i suoi gusti.

      http://artemiasalina.altervista.org/...i/DSCK0009.JPG
      http://artemiasalina.altervista.org/...i/DSCK0002.JPG
      http://artemiasalina.altervista.org/...i/IMAG0082.JPG
      http://artemiasalina.altervista.org/...ni/esempio.gif

      Commenta


      • #4
        Grazie Roland...mi sei veramente d'aiuto...
        Ho dato un'occhiata alle tue foto...innanzitutto complimenti...in secondo luogo volevo sapere dove hai sistemato il filtro...non lo vedo...
        Da quello che ho capito dovrei,comunque,rivoluzionare la mia "vasca".
        Se dovessi dimezzare l'acqua ed apportare le modifiche necessarie per creare una zona emersa (per esempio con rocce e radici) potrei,quindi,riuscire a trasformare la mia vasca in un terracquario?
        Per la pulizia dell'acqua ci sono dei biocondizionatori che aiutano l'azione meccanica del filtro?
        Un'ultima cosa e poi ti lascio alle tue faccende...devi scusarmi,ma volevo sapere cos'è lo SPOT che mezioni nelle tue foto...
        Grazie ancora!
        Ciao!

        Commenta


        • #5
          Grazie Roland...mi sei veramente d'aiuto...
          Ho dato un'occhiata alle tue foto...innanzitutto complimenti...in secondo luogo volevo sapere dove hai sistemato il filtro...non lo vedo...
          Da quello che ho capito dovrei,comunque,rivoluzionare la mia "vasca".
          Se dovessi dimezzare l'acqua ed apportare le modifiche necessarie per creare una zona emersa (per esempio con rocce e radici) potrei,quindi,riuscire a trasformare la mia vasca in un terracquario?
          Per la pulizia dell'acqua ci sono dei biocondizionatori che aiutano l'azione meccanica del filtro?
          Un'ultima cosa e poi ti lascio alle tue faccende...devi scusarmi,ma volevo sapere cos'è lo SPOT che mezioni nelle tue foto...
          Grazie ancora!
          Ciao!

          Commenta


          • #6
            ci sono diversi post con le risposte alle tue domande quindi ti rinvio ad essi e mi raccomando buon studio


            una cosa è bene precisare da subito le tarta crescono parecchio e se quando sono piccine può anche bastare un'acquario da 30 litri quando diventano grandi be' diventa assolutamente insufficiente!!!
            solo tu sai e puoi valutare se potrai offrirgli lo spazio di cui abbisognano per vivere decentemente
            Satia te sanguine quem sitisti, cuiusque insatiabilis semper fuisti.

            Commenta


            • #7
              Ciao Angy, ricorda anche che le tarte crescono molto e in fretta.....

              Commenta


              • #8
                Ciao Angy, guarda che crescono molto in fretta le tarta, soprattutto all'inizio!!!

                Cmq per lo spot e neon guarda questo post...

                http://www.sanguefreddo.net/SFNpro/i...pic&t=4412

                Buona lettura!!!

                Commenta


                • #9
                  Grazie ragazzi...
                  Mi sa che per il momento rinuncerò alle tartarughe d'acqua visto che ora come ora potrei offrire loro solo il 30 lt e me lo sconsigliate vivamente...Vorrà dire che quando acquisterò il 250 lt per i pesci,l'attuale 100 lt lo dedicherò alle tartarughine...ed il 30 lt chissà che fine farà!
                  Vi ringrazio ancora per lo "scoraggiamento" all'acquisto...meglio saperlo ora per evitare grossi errori...
                  Ciao!


                  Angy.

                  Commenta


                  • #10
                    Sono contenta che tu abbia capito, non è cattiveria...anch'io mi sono presa un po' di delusioni apprendendo cose che non avrei nenache minimamente immaginato!

                    Quello più piccolo vendilo...anche qui c'è la sezione apposita, almeno recuperi qualche soldino!!!

                    Commenta


                    • #11
                      Ehm... non per deluderti, ma anche un 100 litri durerebbe solo qualche annetto...
                      Al contrario di quanto dice qualcuno, le tarte più acqua e spazio hanno e meglio è! Si fanno delle lunghe "corse" sia sott'acqua (quindi sono nuotate, non corse) che all'asciutto!
                      Ricordatevi che in natura vivono nei grandi fiumi e laghi americani...
                      Che poi alcuni esemplari sopravvivano anche nelle vaschette con un dito d'acqua è un'altro discorso...

                      Ciao
                      Robfrons

                      Commenta


                      • #12
                        Ok, hai fatto al tua scelta. Spero per te che un giorno avrai le tue tartarughine. Danno molta soddisfazione ma fabbisognano di tantissima cura.
                        Comunque, giusto per soddisfare la tua curiosità, il filtro nel mio acquario si trova esternamente, esattamente nel mobiletto sottostante la vasca stessa!

                        Commenta


                        Sto operando...
                        X