annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Le mie tartarughe

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Le mie tartarughe

    ho letto il post di matteo545... secondo me è troppa la cura che le dai! poi non so, forse dipende dalla specie... ma le mie tartarughe vivono con molto meno lusso: ho tolto una delle cuccie ei due cani che ho, e l'ho riempita di terreno, ci ho messo dentro qualche pietra ed ho formato due casette per loro. Punto. vivono senza neon e la ciotola dell'acqua non serve, dato che bevono dalla lattuga. Riscaldamento? nessuno, è vero che ce le ho in una stanza molto calda d'estate e riscaldata dal termosifone d'inverno... ma come vedi le mie bambine ( ^^ ) crescono tranquillamente senza tanta attenzione. Infatti è proprio questo che mi piace delle tartarughe: le puoi far vivere anche senza tante attenzioni... fra un pò sposterò le due tartarughe in giardino, lemetterò in una aiuola con piante e riparo per la pioggia invernale.

    P.S. non mi dite che le maltratto, un mio amico ha una tarta di 30 anni a cui non da nè acqua nè cibo, la bestiola si nutre con ciò che trova nel giardino.
    Un altro (quello che me le ha regalate) ha 15 tartarughe (ora non so se sono aumentate dato che ogni anno sfornano uova ^^) e le cura dandole solo anguria d'estate: d'inverno si trasferisce in città e le lascia in letargo nel giardino della villa. Le sue hanno 30 anni x2, 20 ann x2 e le altre vanno dai 10 in giù.
    Le mie hanno 2 anni e 5 anni. Poi posto qualche foto

  • #2
    be guarda ogni specie di tartaruga ha parametri diversi, la mia e una geochelone sulcata, vive in zone molto calde con piu emissioni di uvb.
    da quanto ho letto le tue saranno testudo greca.
    e come paragonare un aski ad un mastino napoletano, non puoi pretendere che tutte le tartarughe siano uguali, ma ogniuna ha dei parametri e degli abitat diversi, ad esempio se io la mia la tengo senza uvb e la nutro di anguria muore in meno di una settimana. e senza gli uvb non riesce a sintetizzare vitamina d3 ad assimilare il calcio, se farai l'esame di biochimica clinica come ho fatto io saprai quanto e indispensabile il calcio, all'uomo come ai rettili!
    ora io non sono uno studioso di tartarughe ma ho letto e mi sono informato, poi questo forum serve per confrontarci e per farci aiutare da chi ha esperienze piu vaste delle nostre, ad esempio dopo il mio post ho capito che sostituiro: cavetto, spot e neon con una lampada a vapori di mercurio!
    comunque potresti dirmi che specie sono oppure farmi vedere una foto cosi te lo dico io di che specie si tratta??

    Commenta


    • #3
      l'allevatore mio amico è qui a casa, dice che sono Testudo Hermanni. Ecco un pò di foto della cuccia-terrario e delle tartarughe. (il terrario è in allestimento, sto per andare a prendere altro terreno e piante da integrare. ci sono piante specifiche?).





      La Casetta





      La Piccola





      La Grande

      Commenta


      • #4
        Io non ne so molto, ma sono quasi sicuro sul fatto che l'acqua della lattuga non è sufficiente, e che non va bene darle solo lattuga, così come non va bene darle solo anguria...
        Prima di allevare un animale sarebbe opportuno informarsi su come va tenuto al meglio!
        Non puoi di certo dire che stanno bene solo guardandole da fuori, tra l'altro sono entrambe piramidalizzate.... sintomo di qualcosa che non va....

        Commenta


        • #5
          piramidalizzate? scusa l'ignoranza, che vuol dire? comunque io non dò solo lattuga -.- vario con scarola, riccia, romana, radicchio, anguria, pochissima carne.
          Il mio amico integra con l'anguria, ma le tartarughe si nutrono in giardino, e poi scusa...le alleva da 30 anni...forse se campano ancora un motivo ci sarà...
          Comunque ho aggiunto terreno al terrario, ed ho piantato un ficus bonsai per ora, poi meterò il resto.
          P.s. sono 2 anni che non bevono acqua, non sono morte e non sembrano star male, quando gliela metto non la calcolano minimamente e finiscono per far ribaltare la ciotola.

          Cmq dimmi che vuol dire piramizzate. Grazie.

          Commenta


          • #6
            Ciao Roronoa_Dedo,

            la tu gestione è semplicemente sbagliato.

            Perchè?

            Il tuo amico tiene le tarte all'aperto, al sole e con ampia scelta di vegetazione dove si sostentano che una integrazione di anguria può passare.

            Tu, Roronoa_Dedo, invece li tieni dentro casa, senza acqua e senza lampade e con alimentazione inadeguata.

            Nel tuo caso, configura maltrattamento e malgestione.

            Piramidalizzate significa cresciuta male e presenza bozze sul carapace, che invece deve essere liscia e tonda.

            La tarta di Matteo545 non è una hermanni come la tua ma... una Geochelone sulcata e ha esigenze diverse, richiede attenzioni diverse e ha fatto bene tenere con tutti i crismi.

            Commenta


            • #7
              io ce le ho all'aperto, certo non hanno scelta di vegetazione spondanea, ma crescono cn luce del sole e tutto il resto.
              p.s. variare tra anguria, scarola, riccia, romana, radicchio, capuccio, carne cetriolo, carosello non va bene??? cos'alto le devo dare? polvere lunare?

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Roronoa_Dedo Visualizza il messaggio
                Riscaldamento? nessuno, è vero che ce le ho in una stanza molto calda d'estate e riscaldata dal termosifone d'inverno... ma come vedi le mie bambine ( ^^ ) crescono tranquillamente senza tanta attenzione. Infatti è proprio questo che mi piace delle tartarughe
                Me lo spieghi questo, eh?
                Inutile fare il furbetto...

                Comunque la prima regola è:

                Informarsi tramite libri, internet ecc. e non dai venditori o allevatori che tengono tarte tipo "cose così", su quale specie stai tenendo, su quali alimenti congeniali e quali che non vanno bene, tipologia d'ambiente e moltissime altre notizie.
                Basta avere la pazienza e l'umiltà di cercare e apprendere informazioni importanti per il benessere delle tue tarte.

                E ultima cosa, sii meno saccente e provocatorio, grazie.

                Commenta


                • #9
                  Condivido al 100% quanto detto da Guscioduro.
                  Il tuo metodo di allevamento, cosi come l'hai descritto, e' perfetto per farle morire in tempi relativamente brevi...o comunque per farle sopravvivere di stenti.
                  Raramente mi sbilancio, ma questa volta lo faccio.
                  Una cortesia, almeno NON dare consigli di questo genere ad altri utenti, grazie.
                  NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                  Commenta


                  • #10
                    le ho tenute al chiuso l'inverno, ora ho messo il terrario all'aperto, e nel giro di pochi giorni recino un'aiuola e le metto in giardino. l'alimentazione non va bene?
                    p.s. io non do consigli a nessuno, ho0 scritto solo come le tengo io.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Roronoa_Dedo Visualizza il messaggio
                      ho letto il post di matteo545... secondo me è troppa la cura che le dai! ...... Infatti è proprio questo che mi piace delle tartarughe: le puoi far vivere anche senza tante attenzioni...
                      queste frasi mi fanno pensare al contrario, mi sembrano veri e propri consigli.
                      In ogni caso le tue non potranno che giovare di avere uno spazio in giardino, visto che le Testudo devono essere allevate all'aperto.
                      Mi permetto di darti io un consiglio, crea il loro recinto, il piu' spazioso possibile, niente prato inglese ma via libera alle erbe o vere e proprie erbacce spontanee, sono il cibo piu' idoneo per le tartarughe!
                      Poi per integrare, vanno bene tutti i tipi di radicchio e cicorie.
                      Frutta molto poca, carne MAI!
                      NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                      Commenta


                      • #12
                        si, infatti leggendo il forum ho capito ke la carne e vietata, e non gliene dò mai.
                        Comunque posterò domani foto dell'aiuola dove le terrò... +o- dovrebbe essere 4.5 m x 1m di profondità... lo spazio non manca, le piante nemmeno... cespugli e nascondigli in pietra... una sola cosa mi turba... dato che ci sono le rose nell'aiuola... non devo preoccuparmi oppure è meglio togliere le spine + in basso???

                        p.s. la mia ignoranza era data dal fatto ke le avevo prese da questo mio amico e non mi ero mai interessato di documentarmi di +... ora che ho preso l'iguana leggo di + questo forum e sto iniziano a cpaire quanto siano importanti certe condizioni anke per le tarta.

                        Commenta


                        • #13
                          luca io notando le foto soprattutto la piu grande vedo un abbondante piramidalizzazione, su una scheda lessi che era colpa della carne, per te è possibile che dedo dandogli anche poca carne abbia indotto alla piramidalizzazione?
                          e comunque non sarebbe oppurtuno mettergli un piccolo neon invernale?

                          Commenta


                          • #14
                            ragazzi la piccola ce l'ho da due anni, quella più grande solo da un anno, l'ha cresciuta il mio amico per 4 anni, ed era già piramidalizzata. La carne gliel'ha data solo una volta mia madre (senza chiedermelo e mi sono incazzato) ma non credo che la piramidalizzazione dipenda da quello, no?
                            Comunque ormai le tengo all'aperto e fra un pò andranno proprio in giardino così cresceranno nel loro ambiente naturale (+o-)

                            Commenta


                            • #15
                              La piramidalizzazione e' data solitamente da un ritmo di crescita eccessivo e/o da un alimentazione sbagliata o troppo proteica (quindi letargo saltato, cibi come carne , frutta ma anche vegetali sbagliati).
                              Mettendo gli esemplari all'aperto si risolveranno gran parte dei problemi.
                              Le Testudo devono per principio essere allevate all'aperto stabilmente, non sono specie adatte a terrari casalinghi.
                              NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

                              Commenta


                              Sto operando...
                              X