annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Articolo su tartaruga ferita

Comprimi
X
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Articolo su tartaruga ferita

    POSTO ANCHE I L'ARTICOLO PER CHI NON FA PARTE DI 4 CHIACCHERE

    Armando Scalera con i figli consegna la tartaruga alla Locamare di Trani (Ba)
    Piccola, impaurita e ferita probabilmente dall'elica di un motore: così appariva ieri una tartaruga <<Caretta Caretta>> trovata in mare all'uscita del porto di Trani da una famiglia barese in barca. <<Appena l'abbiamo vista -racconta Armando Scalera dalla sua imbarcazione ""Sea Breeze"- con i miei figli siamo riusciti a liberarla dalle reti in cui era rimasta impigliata>>. La tartaruga, ferita sul carapace, ha una pinna tranciata e una parte della rete gli è rimasta nella bocca. Portata dai diportisti alla Locamare di Trani (com.Fabio Pennacchio) è stata soccorsa e trasportata in un centro specializzato.

    Enrica Simonetti per La Gazzetta Del NordBarese 30 luglio 2007


    Armando Scalera è mio padre

    in realtà non è andata proprio così... questo è quello che una giornalista ha scritto sul giornale, ma io ho avvistato la tartaruga dal gommone della mia barca, ho chiamato mio padre e l'abbiamo presa: la povera bestiolina aveva una pinna anteriore tagliata, un buco sul carapace e l'altra pinna anteriore impigliata in una lenza attorcigliata anche al collo che le finiva in bocca (avrà mangiato qualche esca).
    Per farla corta è breve non ci ho capito più niente, l'ho pescata e l'ho messa in un vascone di quelli che hanno in pescheria, cambiavo di continuo l'acqua per farla stare fresca.
    Io con mio padre e mia sorella ho aspettato sotto il sole cocente nel gommone che la capitaneria ci aiutasse, ma ovviamente loro non sapevano come accudire l'animale.
    Ho chiamato tutti i veterinari in zina, ma ovviamente a fine luglio, di domenica, nessuno era in servizio, così dopo due ore la capitneria ha chiamato la Locamare ed ha trovato la soluzione al nostor problema: la tartaruga è stata trasferita nel centro di riabilitazione per quest'animale che si trova presso napoli. Sicuramente, anche se la pinna non gliela ridarà nessuno, ora starà meglio e sarà molto più felice di quando la trovai che annaspava in superficie con un amo nella pancia .
    Comunque questa è la foto dell'animale in questione.
    Ultima modifica di Roronoa_Dedo; 28-07-2008, 19:48.

  • #2
    Ciao..

    Ciao.. ho appena letto questa discussione.
    Io sono di Trani, ma non sapevo nulla di questa vicenda.. Complimenti per il lodevole gesto compiuto!

    Commenta


    • #3
      Ti ringrazio di aver postato anche qui!
      Sono felice che sia stata pescata e data in cura ad un centro specializzato.
      Peccato però che troppe Caretta Caretta finiscano male, nel nostro mare
      Ancora grazie!

      Commenta


      Sto operando...
      X