annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

consigli per un filtro esterno

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • consigli per un filtro esterno

    Ciao a tutti,

    volevo sapere cosa ne pensate di un filtro esterno Ehim, filtraggio 300 l/h per vasche fino a 300 l., da utilizzare in una vasca da 100 l. E buono? E' troppo potente? (mi hanno detto che man mano che si sporca, la potenza diminuisce....)

    Il suo prezzo originale era 190 ma questo filtro pi una vasca da 100 l. costerebbero 210 ! vostri pareri?

    Quanto tempo mi durer una vasca da 100 l. per le mie tarta???

    Oggi devo allestire tutto.....please help me!!!

    Trinity

  • #2
    300 all'ora sono pochi.... quante tarte hai in 100L (e quanto sono grosse?)?

    Commenta


    • #3
      Se il filtro nuovo, anche se la vasca fosse usata, ti consiglio di prenderlo! Se le tarte sono piccole il filtro troppo potente. Lo puoi usare quando cresceranno.
      Ciao

      Commenta


      • #4
        Le tarta hanno un anno...sono due...
        e mangiano in un altra vasca (bhe, se il filtro veramente cos efficace come si dice, mangeranno a casa loro perch almeno non le sposto da casa loro!

        ma il filtro non deve mica ripulire all'ora almeno il doppio dei litri contenuti nella vasca (la mia vasca di 100 l, il filtro ne fa 300 all'ora).... secondo voi non sufficiente???

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da FabioFabio
          Se il filtro nuovo, anche se la vasca fosse usata, ti consiglio di prenderlo! Se le tarte sono piccole il filtro troppo potente. Lo puoi usare quando cresceranno.
          Ciao
          La vasca semplicemente un acquario per pesci che aveva il coperchio rotto e il negoziante doveva riportarlo al suo fornitore. Quando ha sentito che io cercavo una vasca e che volevo un filtro,mi ha fatto quest'offerta e dal totale ha detratto uno sconto cliente abituale, le spese di trasporto che avrebbe dovuto sostenere per far rispedire la vasca, il coperchio rotto, tutti gli accessori di cui non avevo bisogno (sabbia, termostato, piante finte, ecc) e mi ha fatto questo prezzo.... per cui la vasca nuova, senza danni, imballata, il filtro nuovo nuovissimo, inscatolato, tirato fuori dal magazzino del negozio...
          Ma hanno una garanzia del produttore questi filtri??

          qualcuno ha gi avuto esperienze con questo tipo esatto di filtro?
          Voi che filtri utilizzate??

          Commenta


          • #6
            dimmi il modello esatto del filtro che me lo cerco su internet...
            cmq per le tarte servono due cose: tanti L/H e tanto spazio nel filtro per il meccanico ed il biologico...

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Peppe_Croce
              dimmi il modello esatto del filtro che me lo cerco su internet...
              cmq per le tarte servono due cose: tanti L/H e tanto spazio nel filtro per il meccanico ed il biologico...
              Cavolo Peppe_Croce, esattamente non lo so il modello, i dati che ho trascritto quando ero nel negozio erano quelli...
              Ma cosa significa che ci vuole tanto spazio nel filtro per il...meccanico e biologico...??? meccanico e biologico cosa....?????

              Commenta


              • #8
                i filtri buoni sono divisi in due grosse zone: la parte "meccanica", ovvero la classica lana di perlon (o simili) che serve a raccogliere le schifezze solide pi grosse (in linea di massima "lo sporco visibile"); e la parte "biologica" (argilla espansa, cannolicchi di ceramica...) che serve a filtrare le schifezze invisibili: si tratta principalmente di "residui azotati", cio ammoniaca, ione ammonio, nitriti e nitrati; sono queste molecole che rendono l'acqua "pesante" e "inquinata".
                a questo punto parte la differenza tra un filtro per pesci e uno per tarte:

                i pesci fanno poche cacche e di piccola dimensione, mangiano molto meno e non mangiano "cose solide" (tipo carne, pesce, verdura, tutta roba che lascia in acqua residui) ma mangiano mangimi secchi.
                quindi per i pesci la parte meccanica non deve essere per forza molto grossa.
                per i pesci sono molto sensibili ai rifiuti azotati, perch queste sostanze si combinano con l'ossigeno sciolto in acqua ed in pratica avvelenano i pesci facendoli morire di asfissia (i pesci "respirano" l'ossigeno sciolto in acqua tramite le branchie); quindi per i pesci serve un filtro biologico molto efficiente e soprattutto stabile nel tempo.

                le tarte funzionano al contrario: sporcano moltissimo l'acqua e lasciano residui belli grossi che devono essere bloccati da un ottimo filtro meccanico prima di arrivare al biologico (che altrimenti si otturerebbe); l'altro lato della medaglia che le tarte respirano fuori dall'acqua e quindi resistono molto meglio ai residui azotati: il vero problema dei residui azotati nelle vasche delle tarte che sono molto di pi e possono dare grossi problemi igienici, puzza e favorire i batteri patogeni.
                quindi per le tarte serve un eccellente sistema filtrante meccanico e un robusto sistema biologico, il che si traduce nel fatto che il filtro deve essere grosso e la portata di un filtro esterno deve essere sufficiente a fare passare abbastanza acqua e spingerla in alto fino alla vasca.

                se sei ancora viva dopo queste spiegazioni segui il link

                http://www.tartaclubitalia.it/faidat...oce-filtro.htm

                Commenta


                • #9
                  e scusami se non ti ho risposto al mex privato ma sono in un periodo un po' sballato....
                  cmq sinceramente non saprei se in giro qualcuno fa filtri del genere su commissione, per qui su sfn alcune persone hanno costruito filtri molto simili al mio o con alcuni adattamenti in base alle loro esigenze... magari chiedi in giro che ti sanno aiutare a fartelo da te... purtroppo non ti potr seguire "dal vivo" come ho fatto per altri, mi spiace!

                  Commenta


                  • #10
                    ma non vuoi proprio tentare
                    meno difficile di quello che sembra!
                    Satia te sanguine quem sitisti, cuiusque insatiabilis semper fuisti.

                    Commenta


                    Sto operando...
                    X