annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

macrochelodina rugosa

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • macrochelodina rugosa

    Salve a tutti!!

    ho comprato venerdi scorso la mia prima tartaruga..una macrochelodina rugosa di sesso femminile o per lo meno così me l'hanno spacciata alla quale ho messo subito nome camilla!
    ora...io sono totalmente ignorante a riguardo tranne che per alcune cose che ho letto su varie discussioni di vari forum giusto x farmi un'idea...
    ora vi illustro un pò la mia situazione:

    il mio terracquario ha le seguenti misure 50x30x20 con un altezza d'acqua che ho messo io più o meno a 12 cm. è composto da una lampada a raggi uva e uvb 5.0 da un riscaldatore impostato a 24° da una pompa per il riciclo dell'acqua da una parte emersa dalla quale esce acqua continua e un filtro interno composto da lana di vetro
    (cmq già mi sto muovendo x trovare una vasca più grande xchè ho letto delle sue buone qualità di nuotatrice e di conseguenza so già che questa è piccolina)

    lei ha un carpace lungo circa 10 cm. di colore grigio scuro e un piastrone giallo con sfumature bianche mentre capo collo e coda sono grigi

    da venerdì l'ho alimentata 2 volte a giorni alternati con alborelle molluschi e gamberi(ho cercato di variare xchè ho saputo che è meglio per cercare di nn farle mancare alcun elemento). Per la quantità ho cercato di regolarmi ma anche qui vi sarei grato se mi direte precisamente quanta roba devo darle!!

    il fondale è assente così come lo sfondo dietro alla vaschetta.

    Ora...vi sono grato e ringrazio anticipatamente quanti vorranno aiutarmi a far crescere nel migliore dei modi la mia Camilla dandomi un'indirizzata e rispondendo a questi miei quesiti!!! Quindi grazie ancora in anticipo...

    p.s. lascio alcune foto così potrete regolarvi meglio e rispondere magari in modo più preciso






  • #2
    Qui Tarta Club Italia - Club amanti e allevatori di tartarughe

    Cerca Chelodina siebenrocki, e' il vecchio nome.
    NON rispondo a messaggi privati relativi ad allevamento ecc, usate il FORUM!

    Commenta


    • #3
      grazie mille...anche perchè sei stato l'unico a rispondermi!!!!!
      cmq la scheda l'avevo letta ma era per sapere di più nello specifico...cmq grazie e se vorrai darmi ancora altri consigli te ne sarò grato!!!!!

      Commenta


      • #4
        sai come fanno il nido?

        Commenta


        • #5
          direi decisamente di no!!! è la mia prima tartaruga e sono un pò ignorante a riguardo!!è per questo che ho aperto questa discussione!!

          Commenta


          • #6
            allora, la deposizione per quanto riguarda le Macrochelodina è una cosa molto interessante.

            Macrochelodina rugosa
            :
            ci sono pareri discordanti. c'è chi afferma che depongano in nidi creati sott'acqua, e che con la stagione secca le uova escano dalla diapausa, iniziando così lo sviluppo dell'embrione.
            Da immersioni prolungate delle uova, schiudono hatchling più piccoli rispetto al normale, e con tempi di incubazione più brevi, ma la cosa non influisce sulla mortalità degli embrioni durante l'incubazione. I baby escono dalle uova con la stagione delle piogge...fatalità!
            Altre ipotesi vogliono che depongano a terra (riporto quanto scritto da persone che sono state nella parte sud della Nuova Guinea), e che solo in cattività utilizzino i nidi sott'acqua.

            poi c'è un discorso interessante riguardo M. parkeri e C. insculpta..

            Commenta


            • #7
              Molto bella, se non sbaglio ( ma le acquatiche non sono il mio forte) raggiunge dimensioni non indifferenti!

              Commenta


              • #8
                finalmente sono riuscito a trovare una tartarugiera decente e sinceramente anche bella esteticamente le misure sono 80x60....ora mi serve un consiglio su che filtro esterno mettere e anche il termoriscaldatore...considerando che la profondità di acqua credo di metterla a 20 - 25 cm.
                quindi cosa mi consigliate???

                Commenta


                • #9
                  filtro sicuramente esterno, e bello potente anche. come termoriscaldatore usa uno di quelli collegabili al filtro esterno o i newattino.

                  Commenta


                  • #10
                    [ame=http://www.youtube.com/watch?v=vFlHW0p_jZ8]YouTube - Chelodina haciendo el nido[/ame]
                    interessante la deposizione in terracquario ...

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da malaclem Visualizza il messaggio
                      filtro sicuramente esterno, e bello potente anche. come termoriscaldatore usa uno di quelli collegabili al filtro esterno o i newattino.
                      quello classico a forma di candela con la rotellina sopra per regolare la temperatura nn va bene uguale...perchè ne ho uno e sinceramnete x risparmiare un pò di soldi vorrei riutilizzare quello..
                      questo è simile al mio..

                      Commenta


                      • #12
                        con i tipi di termoregolatori che ti ho consigliato, sei più sicuro che non vengano rotti e/o danneggiati, così di conseguenza l'animale è più sicuro. inoltre quelli in vetro alla lunga potrebbero dare problemi.

                        certo, se poi non vuoi spendere soldi e ce l'hai già, non vedo perchè chiedere in anticipo che tipo di attrezzatura ti serve

                        Commenta


                        • #13
                          allora ho assemblato quasi tutto poi cmq posterò qualche foto...volevo chiedervi x quanto riguarda il filtro ogni quanto è consigliato cambiare il carbone attivo con i cannolicchi??
                          e invece x quanto riguarda il fondale è meglio metterlo o no???un'altra cosa: prima di mettere la tarta è meglio che prima faccia partire il filtro in modo che così l'acqua si purifichi un pò???e comunque io metto l'acqua di casa(quella del rubinetto per intenderci) o è meglio quella distillata?
                          Ultima modifica di ^Lele^; 19-09-2008, 13:10.

                          Commenta


                          • #14
                            Ciao, i cannolicchi non vanno sostituiti! Dovrebbero essere il luogo in cui i batteri si insediano e compiono il loro lavoro di pulizia... quindi non vanno ne sostituiti ne lavati.. (in teoria la lana/spugna che si trova prima dei cannolicchi dovrebbe trattenere lo sporco visibile)
                            è meglio che fai partire molto prima il filtro, in modo da far crescere la fauna batterica necessaria..
                            comunque ci sono molte discussioni sull'argomento!

                            l'acqua del rubinetto va bene ma va fatta decantare per un giorno in modo che si liberi il cloro
                            il carbone attivo se non ricordo male va cambiato ogni mesetto

                            Ciao

                            Commenta


                            Sto operando...
                            X